Jump to content
ziowalter1973

Il panorama politico post elezioni 2018

Recommended Posts

Il ‎17‎/‎10‎/‎2018 at 20:18, Mar dice:

manco sanno cos'è lo Stato di diritto

chi è sto diritto, un euroburocrate? Si candidi alle elezione e vediamo quanti voti prende

e pensa un po'

 

È tornata la manina!

http://www.ilgiornale.it/news/politica/chi-manina-denunciata-maio-m5s-ora-grida-complotto-1589716.html

 

Anticipazioni di manine del prof Raffaello Lupi minuto: 12:16 e minuto 18:34 (solo Audio). I passaggi della legge non sono esattamente gli stessi denunciati da Di Maio ma è simpatico lo stesso.

http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/versioneoscar/trasmissione-ottobre-2018-170007-gSLAii7drC?refresh_ce=1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei essere una mosca sul muro quando Di Maio andrà in Procura a denunciare che "gli hanno cambiato il testo".

 

Spread a 327, comunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/10/2018 at 10:44, Ser Balon Swann dice:

sì ma il principio generale per cui , qualora una legge/normativa formale violi/limiti alcuni principi che di "diritto naturale", universale (uguaglianza, dignità, rispetto per la vita umana ecc.), ogni individuo ha il diritto/dovere di opporvisi, non può essere messo in discussione in una democrazia post1945. E nemmeno limitato alla mera disobbedienza civile o al "cambiamo le cose dall'interno".

 

Sul concetto che esistano dei diritti individuali che possano essere sentiti come superiori rispetto all'insieme convenzionale di leggi che una nazione/popolo sceglie di darsi siamo assolutamente d'accordo. Come anche siamo d'accordo sul fatto che ogni individuo abbia il diritto/dovere di opporsi quando questi vengono limitati o violati. Ma penso di averlo già detto anche in altre discussioni, tra cui quella sull'immigrazione. 

 

Probabilmente mi sono spiegata male ieri. Il mio discorso non voleva asserire che Lucano, in quanto pubblico ufficiale, doveva rispettare la legge a prescindere, ma che non c'è da stupirsi se altri organi preposti ad applicare la legge, lo fanno. Ci si potrebbe auspicare un effetto domino di protesta di chiunque abbia a che vedere con la questione, ma mi pare poco realistico.

 

Fondamentalmente, mi ero limitata a dire che ciò che i due giornalisti sostenevano negli articoli linkati non è che la legge va rispettata pedissequamente in quanto tale, ma che essa esistendo, prevede delle figure atte a farla rispettare/applicarla, che si presuppone svolgano il loro ruolo sempre e comunque (da qui la legge non è un'opinione, è una convenzione tecnica su cui si basa l'organizzazione dello Stato). Non ci si può scagliare contro queste figure/organi, a volte sì ed altre no, a seconda di come la si pensa politicamente o sulla base dei propri valori etico-morali. Né ci si può aspettare che venga fatta un'eccezione su queste basi. Altrimenti è inutile darsi un'organizzazione. Ma si sta parlando del livello tecnico della questione ed è un discorso altro rispetto poi al piano politico, etico che stavi portando avanti tu. Non mi sembra che quegli articoli critichino questo aspetto della questione, cosa che neanche io stessa stavo facendo. Difatti, questa esposizione tecnica dei fatti non significa che Lucano non dovesse infrangere la legge qualora non la ritenesse giusta. Se egli ha ritenuto opportuno agire in questo modo ha fatto bene a farlo, sapendo di andare incontro ad una serie di conseguenze, certe, se si fosse autodenunciato per dare risonanza alla sua protesta, ma, pragmaticamente, forse, avrebbe potuto aiutare meno persone di quante non ne abbia aiutate stando zitto.

 

Il dibattito sulla questione si può articolare su molti piani. Il fatto di prediligerne uno, non dovrebbe equivalere all'intuizione di una tacita opinione su altri piani inespressi. Non credo che la trattazione dell'aspetto tecnico sia dare un taglio sbagliato alla questione. Anzi permette di far luce sui processi sottostanti, che non per forza sono noti a chiunque, che, magari, aiutano ad elevare anche i toni del dibattito sul piano politico ed etico. Se tu hai cognizione dello schema di regole e convenzioni in cui si muove la questione, poi sarai in grado di fare un discorso a tutto tondo, proprio su ciò che dici tu:

Il 18/10/2018 at 10:44, Ser Balon Swann dice:

Il dibattito dovrebbe concentrarsi sul perché e il per come il sistema di leggi e norme violate da Lucano in realtà è compatibile con il principi supremi di cui sopra, e dunque la valutazione operata da Lucano è scorretta, e dunque il suo comportamento è censurabile sia giuridicamente che eticamente.

Ma, per potersi concentrare su questi punti, c'è bisogno di basi su cui muoversi, non mi risulta che gli italiani siano tutti giuristi. Si può dire che quegli articoli non andassero troppo oltre le basi. Ma, non trattare una questione che ci si auspica venga trattata, non credo che implichi esservi contrari. Tutto qua.

Share this post


Link to post
Share on other sites
27 minutes fa, Menevyn dice:

Spread a 327, comunque.

 

Gli allibratori danno al 15% l'eventualità "Armageddon" a fine mese, ovvero la combo declassamento + outlook negativo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La sceneggiata sulla manina è un pò troppo imbarazzante perfino per i grillini... gira e rigira credo che le "emergenze" che l'hanno resa necessaria siano due: o non hanno trovato un modo migliore per togliersi dall'impiccio della pace fiscale (che nonostante la propaganda del governo e gli eufemismi del FQ, è sembrato esattamente ciò che è, ossia, un condono fiscale in piena regola, e sabato e domenica c'è l'adunata grillista al Circo Massimo) oppure, cosa molto più probabile, il governo si è reso conto che ormai bastano i respiri di Salvini per far salire lo spread, quindi serviva un pretesto per stoppare la manovra senza "mostrarsi deboli" con Bruxelles.

 

Spread che oggi ha superato i 340 punti, per inciso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono varie ipotesi sul pessimo teatrino del governo:

  • di maio non ha capito cosa stava scrivendo o firmando
  • qualche dirigente ha trafficato con il documento
  • di maio sente il fiato sul collo della parte "movimentista" del movimento e di Fico e Di Battista in particolare
  • c' era bisogno di buttarla in caciara per presentarsi al popolo dei 5 stelle come duri e puri
  • i sondaggi danno salvini molto in alto e di maio tenta di riprenderlo in qualche modo

In ogni caso salvini è più furbo di di dimaio..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×