Jump to content
Sign in to follow this  
ziowalter1973

strumenti musicali strani e dove trovarli

Recommended Posts

Da qualche anno mi sono appassionato alla liuteria e mi diverto a cercare informazioni su liutai, riconoscere alcuni strumenti e i loro creatori etc. Anche il legno usato per i vari strumenti m' intriga. Il mio preferito è il cocobolo

CHR_9129e.jpg

 

Poi ci sono strumenti strani che mi ciedo sempre chi cavolo se li compri e li suoni..

pikasso.jpg?w=550

 

In fatto di liutai parecchie cose le ho imparate da Fabio Chiari che è un liutaio toscano.

 

Suonate strumenti? Conoscete strumenti strani? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un topic interessante, Walter.

 

Io sono un chitarrista, ma posso suonare anche altri strumenti a corde, dal basso all'ukulele. Negli anni ho cambiato spesso preferenze quanto a chitarre a causa di vari cambiamenti di progetti, di generi e di gruppi musicali. Attualmente suono principalmente in chiave acustica, e vorrei sviluppare un progetto che ho in mente da qualche tempo.

Inoltre so anche suonare qualche strumento a fiato, come il flauto – non di rado ho registrato tracce su brani che nascevano rock/metal – e l'armonica – che porto sempre dietro.

So fare qualcosa di basilare con il pianoforte e le tastiere in genere, ma mi sono posto l'obiettivo di migliorare la mia tecnica.

 

 

Per rispondere alla seconda domanda, sì. In particolare sono attratto dagli strumenti antichi. Ne approfitto per scrivere due righe sulla lira calabrese.

 

2w1xjlh.jpg

 

Si tratta, come si evince dall'immagine, di uno strumento cordofono ad arco. È uno strumento tipico di alcune zone della Calabria, in particolare della Locride e della provincia di Vibo. Dietro questo strumento c'è la storia stessa di questa terra. Esso è infatti riconducibile alla più ampia categoria della lira bizantina, e come intuibile v'è dietro tutta la storia della forte influenza greca, una storia dalle radici millenarie, sulla Calabria.

 

È uno strumento usato essenzialmente nella musica folk, in particolare per suonare la tarantella calabrese. Strutturalmente è composto da tre corde ed è privo di tastiera, e la stessa tavola armonica porta con sé l'anima della terra di Calabria, essendo ricavata dal legno di abete rosso.

La lira calabrese si suona seduti.

 

Qualche mese fa, peraltro, discutevo con un amico musicista specializzato nel folk dell'opportunità di utilizzare la lira calabrese per suonare musica celtica, folk scandinavo e così via. Credeva che un utilizzo in tal senso potesse essere musicalmente interessante, e chiaramente lo credo anch'io.

 

C'è stata una fase storica in cui la cultura di questo strumento stava per essere definitivamente perduta, e ciò è l'ennesima metafora della Calabria, dove il patrimonio culturale (e non se ne parla mai) e ambientale tendono ad essere spazzati via dall'inseguimento di modelli culturali e di vita standardizzati e dalla cementificazione. Per fortuna pochi coraggiosi non si sono rassegnati, e da qualche decennio non solo si è ripreso a suonare tale strumento, ma il ritorno prepotente del folk nel panorama musicale ha fatto sì che venissero aperti dei corsi in tutta Italia. Ed è bello poter dire che a Spilinga, oltre che la Sagra della 'Nduja, si tenga il Festival internazionale della lyra del Mediterraneo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Suoni anche la chitarra battente o italiana?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrei, ma no, perché ho sempre preferito eseguire anche i brani folk con chitarra acustica o classica, dandogli un taglio più affine ai miei gusti. Poi c'è da dire che i miei brani folk preferiti sono pezzi come Brigante se more e 'A muttetta, in cui non guasta il sound caldo di una chitarra classica, come del resto quello di un'acustica.

Però riconosco che permette di eseguire dei brani fantastici, per chi è amante del genere. Lo strumento ha suscitato spesso la mia curiosità, ma non è mai scattato il colpo di fulmine. Una volta, qualcuno ci provò ad invogliarmi a prenderne una, ma senza successo. 

 

Però non escludo che un domani non possa pensare di darmi alla chitarra battente. Chi può dirlo? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un paio di giorni fa al tg1 c' era un servizio dedicato ad un complesso di tamburi giapponesi. Se la tiravano parecchio raccontando come fosse faticoso, ci volesse concentrazione etc Sembrava che sololoro suonassero tamburi di varia natura nel mondo.. Mi sono tornati in mente les tambours du bronx che fanno percussioni usando barili di petrolio e pezzi di bastone come bacchette. Il tamburo è uno strumento vecchio come il mondo.. altro che i nipponici..

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

L' hang drum ha un suono quasi magico molto simile all' arpa.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moderator Mode

 

Questa discussione sta diventando uno sterile elenco di video presi da YouTube, ed in più è poco chiaro l'argomento trattato. Se si vuole parlare di strumenti strambi consiglierei di cambiare il titolo. (Strumenti strambi potrebbe andar bene? :D)

 In più sarebbe opportuno aggiungere un breve commento al video postato. Perché si è scelto di condividere il video? Perché questo strumento affascina in particolare modo? Vi ricorda qualcosa che avete già suonato ecc. Commenti del genere insomma.

 

Buona continuazione!

 

Moderator mod off

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si in effetti uno "strumenti strani e dove trovarli" suona meglio. :) Provvedo subito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da qualche anno sulla scena musicale sono comparsi i 2cellos ossia due ragazzi che suonano il violoncello riprendendo successi vecchi e nuovi. Alcune canzoni sono fatte bene e altre un pò di meno ma io mi preoccupo di quei poveri violoncelli.. Di solito gli archetti vengono sfibrati sempre e comunque e in questo caso usano i violoncelli come tamburi.. Save the cellos!!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vai tranquillo che il violoncello non patisce per così poco........sono ben altre le cose a cui bisogna prestar attenzione relativamente ad ogni strumento fatto di legno! Gli archetti......diciamo che loro ne consumano un po' più del dovuto, ma ogni tot vanno comunque cambiati.:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tempo fa avevo trovato il video di questo tipo che aveva deciso di farsi una chitarra in autonomia. Oggi l' ho ritrovato. :)  Crearsi una chitarra elettrica in casa non è impossibile ma con così tanti video sul tubo la risoluzione dei problemi può essere facile. Il video che posto ha la particolarità di creare una les paul partendo da un unico blocco di mogano.. Liutai e industrie solo per corpo della chitarra usano 4 pezzi di due legni diversi.. Video curioso :)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...