Jump to content
Sign in to follow this  
Kevan Lannister

Serie A 2018/2019

Recommended Posts

Che io ricordi gli unici veri testa a testa persi dalla Juve, parlo proprio di lotta scudetto per l'intera stagione e non un secondo posto a 10 punti dalla prima, sono con la Lazio nel 2000 e con la Roma l'anno successivo, poi il famoso ultimo scudetto del Toro, che pareggio i conti dell'anno precedente, quello dei 51 punti record(Juve), contro i 50(Toro) con vittoria a 2 punti e 16 squadre! Era il 77... (il Toro vinse nel 78 a 45 punti contro i 43 della Juve, mica male pure questo testa a testa!). 

 

La Juventus in genere quando lotta per il titolo,  per cui(quasi sempre fra l'altro), vince. È un dato di fatto, e sicuramente contribuisce al "tifo contro" più agguerrito, anche perché ci son capitate un po' tutte a prenderle. XD

A parte gli anni del dopo Platini(9 credo), finito con l'avvento di Lippi, la Juve è sempre stata tra le big per lo scudetto, in questi ultimi anni poi ha uno strapotere evidente. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/8/2018 at 16:20, Ancalagon dice:

La Juve per non vincere il campionato deve arrivare terza perchè se lotta ppari pari per lo scudetto contro la sua rivale(probabilmente L Inter) storicamente VINCE!

 

Il fattore principale al momento è la panchina: le riserve della Juve in campionato arriverebbero seconde, in una competizione lunga un fattore del genere è per forza decisivo. Non esiste in Italia una squadra in una situazione anche solo lontanamente paragonabile.

L'anno scorso il Napoli per restare in gioco fino all'ultimo ha dovuto sacrificare tutto il resto e comunque non ce l'ha fatta, ad oggi tutto lascia pensare che per la stagione alle porte la musica sarà la stessa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da juventino risponderei : magari ...

 

Da sportivo invece dico : possono andare storte mille cose e una, nessuno ha mai vinto nulla in agosto, i conti si fanno alla fine ed ogni punto lasciato per strada sarà decisivo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh certo, il mio è un pronostico diciamo "razionale", al netto di sorprese. Poi può succedere di tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
29 minutes fa, Kevan Lannister dice:

Da juventino risponderei : magari ...

 

Da sportivo invece dico : possono andare storte mille cose e una, nessuno ha mai vinto nulla in agosto, i conti si fanno alla fine ed ogni punto lasciato per strada sarà decisivo

Perché ora sei molto cauto 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mia personale ed immancabile classifica di favorite allo scudetto, prima logica e probabile per i valori in campo(attuali), poi rischiando su eventuali sorprese XD:

 

Classifica ragionata seriamente:

 

1) Juventus. 

Ha la squadra più forte da sei sette anni, anche con un buon margine di vantaggio sulle avversarie, ha comprato Cristiano Ronaldo! Ha preso altri elementi di caratura internazionale(che come termine gli darà fastidio XD), ha ripreso Bonucci che sposta gli equilibri XD

Ha una rosa lunghissima e competitiva, con un allenatore molto bravo. 

Può perdere lo scudetto più per demerito proprio che per bravura altrui. 

 

2) Roma.

Ok non c'è più Naingollan, ma con Di Francesco non è stato eccelso. 

Ha preso ottimi giocatori, ha un anno in più di assimilazione gioco Di Francesco mode. 

Per me è la vera avversaria della Juventus. 

 

3) Napoli. 

Ha cambiato pochissimo, ed era la rivale della Juventus... Ancelotti potrebbe portare più pragmaticità nei momenti di difficile gestione(problema annale del Napoli), ma il bel gioco ne risentirà un po', quasi sicuramente. 

Sarebbe servito Cavani(eh grazie eh...) XD 

 

4) Inter. 

La squadra che si è mossa meglio sul mercato, rischiando di diventare con Modric(ma secondo me anche con Vidal in minor misura), la grande avversaria della Juve. 

Anche così comunque è al livello di Roma e Napoli, più o meno. 

 

5) Milan. 

Con Higuain potrebbe essere stato risolto il problema più grande del Milan, il gol. 

Per il resto se ripetesse il girone di ritorno dello scorso anno potrebbe puntare decisamente alla zona Champions, senza avere grandi mancanze rispetto alle tre succitate dopo la Juve. 

 

6) Lazio. 

Sempre alla ricerca del fenomeno inatteso, potrebbe riuscire a ripetersi per la lotta Champions anche quest'anno, soprattutto se restasse Milinkovic Savic, anzi, se il serbo resta forse il livello parte da un gradino in su. 

 

7) boh XD

 

Classifica matta:

1) Napoli

Carletto può trasformare la squadra fino a farla diventare fortissima, puntando pure la Champions! XD

 

2) Lazio. 

Fanno gol da tutte le parti e magari hanno preso un talento che è Milinkovic + Luis Alberto + i primi Felipe Anderson/Hernanes XD

 

3) Inter. 

Magari arriva Modric... oppure Asamoh diventa Gullit. XD

 

4) Roma. 

Santon per dispetto all'Inter gioca come Roberto Carlos. 

Dzeko segna 40 gol... XD 

 

5) Torino. 

Vabbeh tipo il miracolo del Leicester! 

 

6) Milan. 

Conti riesce a giocare tutto l'anno e Bacca fa inspiegabilmente coppia perfetta col Pipita. XD 

 

7) Juventus. 

Cristiano Ronaldo in realtà è stato mandato per sabotare una pericolosa avversaria, Bonucci farà il resto. 

Buffon sapeva tutto... XD 

 

Vabbeh XD 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 13/8/2018 at 14:43, hacktuhana dice:

Mia personale ed immancabile classifica di favorite allo scudetto, prima logica e probabile per i valori in campo(attuali), poi rischiando su eventuali sorprese XD:

 

Classifica ragionata seriamente:

 

2) Roma.

Ok non c'è più Naingollan, ma con Di Francesco non è stato eccelso. 

Ha preso ottimi giocatori, ha un anno in più di assimilazione gioco Di Francesco mode. 

Per me è la vera avversaria della Juventus. 

 

 

 

A un giorno e mezzo dalla fine del mercato (potrebbe  ancora arrivare un esterno d'attacco e partire un paio di riserve), la Roma ha un pò di incognite (giocatori nuovi e giovani) ma ha allungato parecchio la rosa, ed ha almeno un paio di buoni giocatori per ogni ruolo:

 

                                        Olsen

                                        Mirante

                                        Fuzato

 

 

Karsdorp         Manolas            Fazio                 Kolarov

Florenzi            J Jesus             Marcano           Luca Pellegrini

                                                     Bianda               Santon

 

 

         Pastore                N'zonzi              Strootman

         Cristante              De Rossi           Lorenzo Pellegrini

         Coric                     Zaniolo

 

 

         Under                   Dzeko                El Sharawi

         Kluivert                Schick                Perrotti

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ok...3, 2, 1, via !
 

MILAN :
La confusa situazione societaria sembra cambiare ogni 6 mesi, tra presidenti e fondi investimenti e dirigenti e compagnia bella. Sono tornati Leonardo, uomo di mondo, e sopratutto Maldini, uomo tutto d'un pezzo, lontano da casa sua dal giorno del ritiro nel 2009. Garanzia?.  Obiettivo, tornare in Champions League (dopo 5 anni e due 6 posti consecutivi) oltre ad avanzare il più possibile nella seconda competizione europea più importante (migliorando gli ultimi ottavi di finale), che i rossoneri non hanno mai vinto e da cui per giunta erano stati estromessi a inizio estate. Per riuscirci è stato confermato Gattuso, buon per lui. Forse, dico forse, a Milanello sono definitivamente passati dal caos alla rinascita.
Tanti portieri, tra la telenovela dei Donnarumma's brothers e il vecchio nuovo arrivato Reina. Tanti centrali, ora che se n'è fuggito Bonucci il punto fermo dovrebbe essere Romagnoli (capitano?), affiancato da Caldara. RRodriguez sulla carta resta il titolare a sinistra se giocano a 4  (altrimenti c'è Laxalt apposta), Conti o Calabria a destra. Tanta Italia li dietro, da apprezzare.
E' arrivato Bakayoko dal Chelsea, difficile non considerarlo titolare in mediana, con o al posto di uno tra Biglia e Kessiè. E Bonaventura, uno dei migliori l'anno scorso, dove lo si mette? Davanti ci sono ancora Calhanoglu a sinistra e Suso a destra, con la differenza che questa volta hanno anche le riserve. L'attaccante ... di peso è l'ultimo arrivato Higuain (da quanti anni mancava un bomber di questo livello?), Cutrone per farlo rifiatare.
Tutto sommato l'XI titolare non sarà troppo diverso da quello della stagione scorsa (nonostante la partenza dei 2 colpi "clou") + qualche innesto mirato facilmente incastrabile per (sperano) migliorarlo. Starà all'allenatore decidere se proseguire sulla soluzione tattica dell'anno passato o esplorare nuove strade, rese possibili da una coperta lunga e  finalmente senza buchi.
 

LAZIO :
Dopo aver solo sfiorato la qualificazione in CL i Biancocelesti sperano di centrarla a quest'altro giro, ma sadly la migliore occasione potrebbe essere passata e Inzaghi sarà chiamato ad un mezzo miracolo. 
Strakosha è ancora giovanissimo come portiere e titolare indiscusso. Tra i centrali, da segnalare l'arrivo di Acerbi (al posto di De Vrij?), per il resto la difesa è grossomodo identica a quella della passata stagione, cioè nettamente inferiore a quella delle avversarie dirette. Nuovi arrivati Badelj e Berisha a centrocampo, tanto per aumentare la truppa slava del club, il diamante resta Milinkovic-Savic. Resta? Resta ! Questa si che è stata una sorpresa oh. Joaquin Correa da Siviglia è la nuova "fiammante" ala sinistra (sulla carta), al posto di un Felipe Anderson andato al....West Ham ?????!, ma li davanti (N.B. quello scorso è stato il miglior attacco del campionato) sarà ancora una volta Immobile (ancora senza riserve all'altezza) a dover sopportare le grandi responsabilità guadagnate nel corso degli ultimi 2 anni.
In altre parole se uno tra Sergej, Ciro e Luis Alberto si prende un raffreddore o rende l'1% in meno dell'anno precedente, migliorare i piazzamenti 2017/2018 sarà impossibile. Però intendiamoci, sulla carta questa squadra è da sesto posto non di più, dovesse arrivare altro, massima stima. Già è incredibile che siano rimasti i suddetti 3.


INTER :
Sono passati ormai 7 anni dall'ultima volta che ha giocato la Champions League, la più grande preoccupazione dunque resta sempre la stessa, saranno in grado di reggere l'impegno europeo, dopo le disastrose prestazioni delle stagioni passate? Perchè mentre rispetto al 2017-2018 i nerazzurri avranno una competizione (faticosamente conquistata) in più sul groppone, tutte le avversarie sanno già bene cosa questo comporti in termini di dispendio psico fisico. Non è un dettaglio di poco conto. 
Comunque, Spalletti ha addirittura rinnovato, sono arrivati rinforzi niente male, l'ultimo dei quali è Keita Baldè (viene da pensare che l'inter sia fissata per gli ex laziali, dopo hernanes, candreva, de vrij...). La rosa è giovane, ogni ruolo è coperto da almeno 2 uomini, difesa centrocampo e attacco sono stati tutti rinforzati, almeno sulla carta . Ma sopratutto, ci sono ancora Joao Mario e Candreva! Ci sono ancora ?!
 

ROMA :
I giallorossi arrivano da grandi stagioni, c'è stato il record di punti in campionato per Spalletti, la straordinaria Champions dell'anno scorso con Di Francesco e c'è tutta la volontà di continuare su questa strada (ma sto stadio nuovo s'ha da fare?) anche se, oggettivamente non sembrano in grado di poter vincere ne l'uno ne l'altra.
L'estate ha portato diverse novità, su tutte la partenza a peso d'oro di Alisson, ma tutti e 3 i portieri sono nuovi a quanto pare. La difesa per il resto è la stessa, almeno nei titolari. Pesanti manovre a centrocampo, dove, salutato Radja sono arrivati tra gli altri i vari Nzonzi, Cristante, Pastore ! E non più di qualche commento fa esprimevo la mia meraviglia per il 19enne Kluivert figlio. Tanti nuovi elementi a disposizione del mister insomma, chissà quali soddisfazioni riusciranno a togliersi quest'anno, in bocca alla Lupa...
 

NAPOLI :
Un nuovo ciclo si apre, dopo la breve era Sarri e i suoi record. Arriva Ancelotti, il più europeo degli allenatori italiani, per un club che in cuor suo era ben disposto a sacrificare ogni discorso d'europa per inseguire il sogno Scudetto. Cambia l'allenatore, cambiano le idee, lo stile, forse il modulo e come sempre in questi casi, il successo, specie immediato, non è mai assicurato.
Se n'è andato Pepe Reina e come per la Roma, tutti e 3 i portieri sono nuovi. Sarà il giovanissimo Meret o Ospina il titolare? In difesa l'unico certo del posto è KKuolibaly, nessuna grande novità tra i terzini. E' rimasto e non era scontato il capitano Hamisk (al posto di Jorginho), dopo essere diventato il miglior capocannoniere e terzo di sempre per presenze, del club? Per il centrocampo è arrivato il giovane Fabian Ruiz dal Betis (ok, alle italiane piace fare spesa a Siviglia). In attacco per dare respiro alle ali titolari sono stati presi Younes e Verdi. Nonostante tutto però, molti ritengono che la squadra non si sia veramente rinforzata, contrariamente alle avversarie dirette e che forse Sarri se ne sia andato anche perchè pensava che fare meglio sarebbe stato difficile. A Carletto l'onere di smentire le impressioni estive.
 
 
JUVENTUS :
Contro ogni istinto mi costringo a parlare dei bianconeri in questo topic e non in quello internazionale insieme alle altre grandi d'europa. Sono semplicemente fuori scala sotto qualunque punto di vista rispetto al resto d'Italia, le vittorie record di questi anni lo dimostrano, a maggior ragione in un'epoca in cui manca la concorrenza delle due grandi rivali storiche. Il paradosso filosofico è che più la Juve vince, meno possibilità ci sono che continui a farlo, mentre se non dovesse vincere quest'anno, statisticamente le altre si dovrebbero preparare ad un nuovo decennio di dominio. Basta pensare che le due maggiori avversarie recenti (Roma e Napoli) hanno vinto in tutta la loro storia appena 5 scudetti in due, mentre la Juve ne ha 34. Visto che le altre squadre non hanno alcun mezzo, sia esso tecnico o tattico o economico (tanto per intenderci, la Juve quest'anno è la squadra che ha speso più di tutte in Europa) per competere, ma la speranza è l'ultima a morire, non resta loro che aggrapparsi alle statistiche. Perché statisticamente è più difficile che la Juve vinca l'ottavo consecutivo rispetto al settimo. Magari facendosi distrarre dall'avere in campo la personificazione della Coppa stessa (anche se, trattandosi della Juve è improbabile). E quante possibilità ci sono che Cristiano vinca la 4a champions consecutiva (solo il grande real fece meglio, 1956-1960), per giunta con un altro club (l'ultimo grande a riuscirci fu etoo, doppio triplete consecutivo 2009-2010 con barca e inter), 6a totale con tre club diversi (seedorf ne ha appena 4). 
Come al solito, ma ancor più del solito, l'obiettivo sarà il Triplete, sfiorato nel 2015 e 2017, magari il terzo tentativo è quello buono.
È terminata l'era Buffon (sarà terminata anche l'era delle finali perse? con lui 2003, 2015 e 2017), in porta ci sarà il suo ex secondo Sczensny e chissà se Perin avrà qualche chance. È anche l'estate del ritorno di Bonucci, per ricreare la BBC (Benatia/Barzagli) almeno nello spogliatoio se non in campo. È arrivato Cancelo, connazionale di quell'altro portoghese. Preso Emre Can, e perché no, visto che era in saldo al 100%. Per un Pipita in meno c'è un CR7 in più, lo sanno anche i sassi. Insomma è quasi un peccato non potere vederli giocare con 13-14 uomini in campo. Quasi.
 
 
 
cos'altro?
 
Per la prima volta si giocherà il 26 dicembre, sul modello del Boxing Day in uso nella Premier League.
CR7, acquistato per 100 milioni di euro, è diventato il trasferimento più costoso nella storia della Serie A.

Ancelotti, tornato in Serie A a 9 anni di distanza dall'ultima esperienza

19 allenatori su 20 sono italiani, Udinese la "pecora nera".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alla fine il Toro ha preso Zaza all'ultimo minuto, e devo dire che insieme a Soriano e Izzo può definirsi più che soddisfacente. Specie per un mercato che era iniziato con Bremer e Meité:wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io spero in Juve, Napoli e Milanesi in champions. Le romaniste eterne perdenti stiano pure fuori che è il loro posto :blink:

 

A parte le cattiverie, da mezzo neutrale non vedo ad oggi un anti Juve. L Inter si è rinforzata tanto in difesa e cc inoltre ha preso delle buone riserve in attacco che lo scorso anno mancavano. Consoliderà la sua posizione tra le prime 4.

Il Napoli è quello, non sono diventati brocchi tutto d'un colpo quindi li vedo tranquillamente tra i primi 3.

La Riomma ha perso 2 giocatori fortissimi ma ha acquistato giovani interessanti più N’Zonzi (forte ) e Pastore che però a Cc mi pare sprecato. 

Il Milan finalmente ha preso un grandissimo attaccante più qualche ottima riserva ma soprattutto ha una SOCIETÀ alle spalle e questo è il più grande acquisto. 

Detto questo voi la vedete tra le prime 4? Io assolutamente no, poi tutto può essere nel calcio. 

Lazio... rimane la solita mina vagante con gli stessi giocatori(più forti) dello scorso anno. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me, in ordine sparso:

 

Champions League:

Juventus

Inter

Milan

Napoli/Roma

 

Europa League:

Roma/Napoli

Lazio

Atalanta/Sampdoria/Torino

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...