Jump to content
Sign in to follow this  
Oathkeeper

Interviste, curiosità, gossip

Recommended Posts

Senz'altro. Il problema di Got non credo che si ripresenterebbe nelle cronache, perché è un problema legato a come la storia di Bran è stata raccontata da D&D e alle spiegazioni/approfondimenti mancati. E' questo che, almeno per quanto mi riguarda, è stato disturbante. 

 

Ho letto ciò che avete scritto in merito a Kit e condivido in pieno le vostre riflessioni. Purtroppo, però, se Kit soffre di depressione molti dei nostri discorsi vengono a cadere, perché la depressione è una malattia vera e propria e chi ne è affetto può essere, agli occhi di altri, la persona più fortunata di questo mondo senza che se ne renda minimamente conto. Mi auguro che non si tratti veramente di depressione, ma solo di un momento di sconforto dovuto a ragioni che solo lui conosce, perché sarebbe molto più facile per lui riprendersi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La depressione è uno stato che può affliggere chiunque, i motivi saranno diversi e più o meno importanti, ma il risultato può essere devastante e sgradevole in egual misura. Mi spiace più che altro che questa storia sia saltata fuori, sono cose piuttosto intime e personali, ma appunto, è gossip, queste cose si impegnano sempre a tirarle fuori per quanto riguarda le superstar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che Bran Re fosse stata una decisione di Martin non avevo dubbi. Sono convinta che il finale sia sembrato a molti non soddisfacente proprio a causa di Martin. Racconta l’epilogo,

che nei libri è ancora una cosa lontanissima, ma evidentemente non chiarisce come ci si deve arrivare. D&D si ritrovano a dover concentrare cambiamenti inspiegabili in poche puntate (questo colpa loro che ne potevano fare di più). Viene fuori una cosa proprio fuori contesto quasi dal resto della storia. Sinceramente a questo punto avrei preferito che Martin non avesse rivelato l’epilogo. Avrei preferito una fine coerente con quello che ci era stato mostrato fino a quel momento senza pasticci di sceneggiatura per cercare di inserire un finale “calato dall’alto” e non giustificato praticamente da nessuno sviluppo della storia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 hours fa, niphredil dice:

Per dire, anche Daniel Radcliffe ha avuto parecchi problemi con l’alcool, dopo Harry Potter.

 

C'è da dire che l'essere inglesi, intendo proprio culturalmente, già di suo porta ad avere un rapporto diciamo "disinvolto" col bicchiere :ehmmm:

 

1 hour fa, King Glice dice:

SI era scontato sin da quando aveva dichiarato che l'epilogo dei personaggi sarebbe stato lo stesso.

 

Del resto come gia detto non è l'idea in se ad essere brutta, ma come ci si è arrivati.

 

 

Non so se per tutti fosse così scontato, sai. Penso che tanti tra i più critici di questa ultima stagione, dopo il finale fossero abbastanza certi che Martin avrebbe fatto diversamente, compresa la cosa di Bran re.

 

Io sotto sotto ho sempre pensato che D&D, con tutti i loro limiti e le problematiche del caso, avessero comunque la volontà di rispettare la storia di Martin il più possibile (intendo nelle intenzioni, almeno^^) quindi non mi stupirei proprio se certe cose, adesso mal digerite da molti, le avremo anche nel finale cartaceo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io. Però tanti fedelissimi continuano a illudersi che sarà tutto diverso amareggiati da quello che hanno visto prima per quelle che sono state le chiusure degli archi narrativi salvo poi, quando pare confermato che siano idee di Martin, lamentarsi per come queste sono state rappresentate o sviluppate. Come se io, semplice assistente mi trovassi a dover completare un piatto che lo chef ha lasciato abbozzato scrivendo solo gli ingredienti da usare e neanche le quantità.

In generale c'è insoddisfazione e come dice bene @niphredil non è solo per colpa di DeD.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate, stiamo intrecciando due discorsi (Bran re e Kit nella real life); io torno un attimo sul vecchio. 
Parlavamo dei rischi di un'identificazione con il personaggio. Be', forse non ci siamo andati lontani:
https://www.vanityfair.it/people/mondo/2019/05/30/kit-harington-ricovero-rehab-ragioni-stress-game-of-thrones-troppo-giovane-fama-gossip-foto-notizie

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minutes fa, Stella di Valyria dice:

"Non è mai stato un lavoro, per me: era la mia vita".

Si, sicuramente si è calato moltissimo nel ruolo del suo personaggio, e questo magari alla fine l'ha assorbito completamente, facendogli poi venire a mancare una parte di sé nel momento in cui tutto è finito...

Poi magari non c'entra nulla e siamo sulla pista sbagliata, ma ci sono tanti piccoli indizi che possono portarci a pensare che questo elemento sicuramente ha influito in maniera decisiva su di lui come persona

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Poi per carità, anche una persona che faccia per 30 anni un lavoro e si trovi licenziata dall'oggi al domani avrà la stessa sensazione di vuoto e di avere perso una parte di se stesso. Soltanto che non ha tempo a pensarci, semplicemente perchè ha un problema ben più grande: adesso, senza stipendio, come sopravvivo?
Però, rimane il discorso che abbiamo fatto in tante: la depressione, una volta che è scattata, è depressione per tutti. Indipendentemente dai motivi, gravi, gravissimi o futili, che l'hanno scatenata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Moderatore MODE/ON

Attenti ragazzi che con l'approfondimento della situazione di Kit (auguri di pronta guarigione! povero!) rischiate di finire OT; si sta toccando la questione da un punto di vista fin troppo "psicologico" per la leggerezza del tema qui proposto.

Grazie.

Moderatore MODE/OFF

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora torno sulla curiosità leggera, visto che il titolo del topic parla anche di curiosità su GOT :)   
Pensate che un sito (immaginerei americano) sta tentando di fare soldi sfruttando la delusione da Got o la "crisi d'astinenza" da fine serie: offre supporto psicologico individuale con colloqui via Skype agli spettatori che... hanno difficoltà a superare il trauma! :excl2:
Prezzi: il sito ne citava due (30 dollari o 50 dollari per "seduta"); non ho letto tutto quindi non so da cosa dipendessero (forse colloqui di un'ora o mezz'ora?). In ogni caso, cifra non trascurabile. Per la serie: come cercare di fare soldi da qualsiasi cosa!
Non ho il link perchè l'ho visto giorni fa: lo volevo postare qui ma si stavano facendo discorsi molto più seri, su Kit, quindi non mi pareva il momento. Ma garantisco di aver letto un articolo in proposito.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chissà in cosa consiste la "seduta"... Alla fine sarebbe uno sfogarsi basilare immagino, cosa che uno può fare con chiunque:ehmmm:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Preferisco fare terapia qui, almeno è gratis! :cool2:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...