Jump to content

L' ottava stagione ha rovinato got..


Recommended Posts

Il 16/6/2019 at 18:36, King Glice dice:

 tanto più che nell'ultima stagione abbiamo scoperto che il Re della Notte perde pure tempo a fare collage macabri per mandare i messaggi...

Veramente quelli li abbiamo visti fin dall'inizio.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 523
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

%d/%m/%Y %i:%s, Iceandfire dice:

A parte il fatto che quelle specie di spirali macabre fatte con le membra della gente uccisa non è detto che le faccia il NK ...

E chi se no ?

 

Lui è l'unico a prender iniziative, gli altri sono degli automi.

Link to post
Share on other sites
5 minutes fa, Euron Gioiagrigia dice:

Scusate se faccio l'avvocato del diavolo, ma tutto il discorso sulla ciclicità temporale simboleggiate dalle spirali, alla fine, a che è servito?

Eh questo è un interrogativo che ci resterà fino alla pubblicazione dell’ultimo tomo ,hanno un significato certamente peccato che abbiano glissato :( 

Link to post
Share on other sites
11 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

Scusate se faccio l'avvocato del diavolo, ma tutto il discorso sulla ciclicità temporale simboleggiate dalle spirali, alla fine, a che è servito?

Non ricordo in quale intervista, un regista/sceneggiatore confermò che si trattava di una forma di scempio degli Estranei nei confronti del simbolo dei Figli della Foresta (ovvero spirali), un po' come la croce girata per intenderci

Link to post
Share on other sites

Dargil si, la dichiarazione in questione viene da Dave Hill, scrittore della 8.1. Credo ad ogni modo che siano dichiarazioni tanto per, un po come quella relativa al Night King che voleva cancellare la memoria del mondo partendo da Bran, che sa tanto di ca...ta. Anche qui, penso ci sia stato un mix di fattori: incapacità di approfondire la questione o mancanza di tempo per farlo, lasciare ai libri qualche rivelazione importante, in pratica l'approfondimento della storia, lasciare spazio allo spinoff.

 

 

16 hours fa, King Glice dice:

Appunto, io mi riferivo a loro XD

 

Li hai mai visto fare azioni articolate o che paressero indipendenti ?

 

Durante la battaglia non fanno nulla di nulla se non camminare al ralenty

Evidentemente abbiamo visto due serie diverse, visto che non ho mai avuto l'impressione che gli estranei, e non i non morti, fossero privi di volontà. Ovviamente rispondono al loro creatore, e non credo siano così indipendenti da ribellarsi per assurdo al loro capo, ma hanno chiaramente un loro margine di manovra all'interno del disegno del "primo" estraneo.

Fantastico inoltre come tutti critichino le scelte strategiche della 8.3, quando il fatto che gli estranei stiano in disparte per evitare cospicue perdite per l'esercito dei non morti è una delle cose più sensate in assoluto.

Vabbè

Link to post
Share on other sites

Quella degli Estranei che stan dietro effettivamente è stata una cosa logica, però il NK combatte in prima linea tutto considerato (per il presunto bait di Bran), rischia di creparci a più riprese fra Jon e Daenerys. Non sfruttare meglio i suoi sottoposti durante la battaglia è stato più che altro uno spreco, avrebbe dato più scenografia e drammaticità vedere i possessori delle lame Valyriane combatterci.

 

In ogni caso gli Estranei erano un grosso problema a livello gestionale, per me il grosso segnale d'allarme è apparso dalla scorsa stagione quando hanno introdotto la regola che se ne ammazzi uno li ammazzi tutti. Lo avesse ucciso Jon, per quanto più soddisfacente, il risultato sarebbe stato lo stesso anticlimatico per me, si passa da una minaccia radicale e insormontabile che può essere spazzata comunque via in un momento. Ci si poteva fare poco con questi presupposti, continuo a essere deluso dalla realizzazione definitiva, ma bene o male saremmo andati a parare sempre lì presumo 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, FrAx8 dice:

Evidentemente abbiamo visto due serie diverse, visto che non ho mai avuto l'impressione che gli estranei, e non i non morti, fossero privi di volontà.

Certo a parte uccidere a destra e a manca ovvio.

 

%d/%m/%Y %i:%s, FrAx8 dice:

Ovviamente rispondono al loro creatore, e non credo siano così indipendenti da ribellarsi per assurdo al loro capo, ma hanno chiaramente un loro margine di manovra all'interno del disegno del "primo" estraneo.

 

Allora perché non fanno nulla ?

 

%d/%m/%Y %i:%s, FrAx8 dice:

Fantastico inoltre come tutti critichino le scelte strategiche della 8.3, quando il fatto che gli estranei stiano in disparte per evitare cospicue perdite per l'esercito dei non morti è una delle cose più sensate in assoluto.

Sicuro, e infatti mandano avanti il capo che è quello che tiene in piedi la baracca. Ok...

Link to post
Share on other sites

Il Re della Notte è stato introdotto proprio per riuscire a gestire gli Estranei a livello televisivo, visto che in versione "libri" sarebbero stati una bella gatta da pelare per gli sceneggiatori. Non mi ha mai esaltata, ma tant'è...

Nonostante le semplificazioni la 8x03 avrebbe potuto fare la sua figura, se solo D&D avessero deciso di applicare un minimo di logica e mantenersi coerenti a ciò che si sapeva. Durante l'attacco è stato giusto far avanzare i non morti e mantenere gli Estranei nelle retrovie, ma il Re della Notte avrebbe dovuto restare appostato nelle retrovie delle retrovie, data la sua importanza. Gli Estranei, inoltre, avrebbero dovuto resuscitare i caduti delle file avversarie istantaneamente, mentre lo fanno solo alla fine e non si capisce il perché. Gli Estranei avrebbero potuto avanzare a vittoria quasi conquistata, regalandosi qualche scontro diretto con chi impugnava una spada in acciaio di Valyria. Ovviamente queste ed altre sviste hanno avuto come scopo quello di permettere la vittoria dei vivi, difficile se Estranei e non morti non si fossero comportanti da sciocchi. 

 

 

Link to post
Share on other sites
Il 15/6/2019 at 08:18, Figlia dell' estate dice:

Il nemico sono gli Estranei, non necessariamente il Re della Notte, e gli Estranei ci sono sin dalla prima puntata della prima stagione. 

1x8 (puntata scritta tra l'altro da Martin):

Osha: "Tuo fratello sta andando nella direzione sbagliata, tutte queste forze devono andare a Nord, non a Sud"

Con l'ottava stagione Osha é un cretina, Jeor Mormont (che ha convinto Jon a rimanere nei guardiani per combattere la minaccia estranea) é un cretino, Maestro Aemon é un cretino, e tutto l'arco narrativo della Barriera che coinvolge personaggi come Sam e le prime cinque stagioni di Jon è perfettamente inutile. 

Poi é vero che il Re della Notte é stato introdotto nella quarta stagione, ma allora era una figura quasi sacerdotale. Il concetto "Amazzi lui, ammazzi tutti" é stato espresso solo nella 7x6. Lo stesso nome "Night King" risale, se non sbaglio, alla sesta stagione, non alla quarta.

Il progetto di toccare tutti gli argomenti si complica sempre più! XD

 

Gli Estranei ci sono fin dalla prima puntata, ma è dalla fine della quarta che vediamo uno di essi farsi prominente nelle veste di creatore di altri estranei, neanche di zombie. Secondo me è lì che si può identificare la scelta di trama di renderlo una figura parallela al vampiro letterario/cinematografico che citavo prima. Che poi, la cosa venga esplicitata solo in seguito non ci dà la certezza che il seme dell'idea non fosse là. Sicuramente, nel momento in cui lo chiamano re della notte nella sesta, avevano già deciso di virare verso questo tipo di scelta, non è un qualcosa di imputabile alle ultime due stagioni. 

Quello che è certo è che il modo in cui è stato introdotto nella quarta difficilmente lo poteva già identificare come re della notte: era una scena tra estranei e gli estranei non parlano.

Di base nella quarta viene fatto vedere il potere di creare altri estranei, nella quinta il potere di animare i corpi morti, e l'introduzione del personaggio vero e proprio nella sesta. C'è un crescendo nella costruzione. Quindi non credo si possa affermare con certezza che abbiano preso la decisione nella settima, quello è il momento in cui lo hanno reso esplicito, che è diverso. 

 

Il 15/6/2019 at 08:18, Figlia dell' estate dice:

Sulla Battaglia dei bastardi: é vero che giá da lí si nota un abuso di plot-armor, ma il colpo di scena dei Cavalieri della Valle era stato preparato giá nelle puntate precedenti (6x4: Petyr dice a Royce che é tempo di gettarsi nella mischia, 6x5: Petyr dice a Sansa che le truppe della Valle sono al Moat Cailin, 6x7: Sansa invia una lettera, 6x9: le truppe arrivano), tant'é vero che ci si lamentava che era scontatissimo. 

Il problema è che era telefonato per lo spettatore, ma illogico per i personaggi coinvolti, quindi la costruzione ha dato esito opposto. Soprattutto, anche a causa del plot armor, a cui era stata affidata la crescita di pathos in preparazione all'arrivo dei cavalieri. Anche lo spettatore più smemorato capisce che Jon deve salvarsi, nonostante la sua strategia si dipani, di errore in errore, verso una situazione tremenda da cui deve essere esternamente salvato. Poi, si può far dire ai personaggi che Jon sia il miglior condottiero di Westeros, ma spesso i fatti hanno smentito tale tesi. Come ne hanno smentite altre nel corso delle stagioni. 

Jon poi è uno dei personaggi che maggiormente è stato trasposto in maniera non troppo fedele all'indole che Martin ne tratteggia nei libri. 

 

Sulla scelta di Arya come killer del Re della notte, faccio un discorso più ampio. Avendo scelto di vedere la serie fino alla stagione finale, dopo alcune delusioni nelle stagioni precedenti, mi sembra che il migliore approccio alla visione fosse: carpire la bellezza di fondo che si sprigiona in maniera più astratta man mano che si va avanti con le stagioni e, allo stesso tempo, non rendersi ciechi di fronte a una serie di imperfezioni ed errori. La scelta di per sé come denoto anche dai tuoi argomenti, se costruita bene, ci poteva stare benissimo. Sull'uso improprio della profezia convengo con te, ma il percorso ideale di Arya, il suo addestramento da no one e adepta al dio dai mille volti, astrattamente possono portarla lì, unitamente al destino di Beric esplicitato da Melisandre. Certo, manca qualcosa. Difatti non sostengo che la 8 sia migliore delle precedenti, semplicemente che i semi del cattivo sviluppo erano stati lanciati prima delle ultime 2 stagioni e che non riguardano il finale ed altri eventi risolutivi di storyline, ma più che altro il percorso poco spontaneo e, a tratti obbligato. 

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...