Jump to content

L' ottava stagione ha rovinato got..


Recommended Posts

  • Replies 609
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

La soluzione è quella descritta da Martin e stringi stringi stereotipata e banale , fatta per spiazzare lo spettatore/lettore , lo è .Non so se nei libri sarà presentata meglio anche perché per stessa ammissione del vate , lui si è incartato e perso nelle strade che ad essa dovrebbero portare.

Staremo a vedere ma per le grandi linee non sono ottimista anche sulla possibilità di leggere la conclusione di ASOIAF, ripeto nell’opera ci sono paracchie forzature e quel finale se non argomentato al meglio , lo è .

Link to post
Share on other sites

Io personalmente non riesco a vedere il destino finale di Jon come una condanna, ma come la sorte che alla fine ha sempre voluto. Perlomeno il Jon-serie, che ha sempre avuto il potere suo malgrado e senza mai perdere il "complesso del bastardo", neppure quando scopre che non lo è. Questo tra l'altro era uno spunto che con più tempo a disposizione poteva essere sviluppato in modo molto interessante: che fosse ancora più depresso e cupo di prima di stava, ma  dare la sensazione che lo sia solo per i problemi che la cosa gli crea con la zia è una ipersemplificazione, c'erano molte altre motivazioni che potevano essere suggerite per spiegare come mai dopo la notizia è ancora più triste di prima. In ogni caso il Jon-libri come ci è stato presentato fin qui è un'altra persona, decisamente più cazzuto e ambizioso: m'immagino che debba vivere il suo status di risuscitato e di Targaryen in modo molto diverso, e sicuramente mi viene più facile pensarlo mentre sceglie di sacrificare Daenerys anche senza l'imbeccata di Tyrion.

Per un depresso complessato come il Jon-serie il finale "via dalla pazza folla" con gli amici bruti (stereotipo un po' stucchevole del selvaggio dal cuore d'oro), con tanto di fili d'erba che rispuntano e bimbi che scorrazzano in mezzo agli alberi, va benissimo: intuiamo che avrà una posizione di comando insieme a Tormund (non a caso sono gli unici a cavallo in mezzo ai bruti a piedi), che prima o poi troverà una seconda Ygritte, insomma abbiamo l'impressione che tutta la manfrina dell'esilio alla barriera sia un favore che gli altri gli hanno fatto per permettergli di filarsela con onore.

Ho trovato invece, nonostante le apparenze, molto più cupo il finale di Sansa: ha avuto il potere, sì, ma anche la solitudine. Non ha più nessuna persona cara con sè, non ha un compagno, ha solo sudditi che si inchinano. E in tutta la cerimonia dell'incoronazione il suo sguardo è gelido e lontano, non c'è soddisfazione, non c'è un briciolo di quel pallido sorriso che alla fine spunta perfino sul viso di Jon.

 

Link to post
Share on other sites

Sempre parlando di Jon e della rivelazione, una cosa che mi ha colpito è come vengono presentate in modo diverso le situazioni sua e di Gendry. Entrambi da uno status di bastardi passano attraverso la scoperta della loro reale identità, la legittimazione e l'amore per una donna che inizialmente pensano essere molto più in alto di loro e che poi alla fine in realtà non lo è. Che la parabola di Gendry ci sempri così di poco conto dipende da fatto che nella serie ha un ruolo marginale e lui ci è presentato come un ragazzotto dall'animo semplice, ma di fatto il salto è molto più grosso per lui. Se avesse le stesse  reazioni di Jon dovrebbe stramazzare sotto il peso di tutte queste responsabilità, e invece non solo accetta allegramente di diventare lord di Capo Tempesta, ma non esita a proporre ad Arya il matrimonio. Se Jon-serie avesse avuto un decimo della disinvoltura di Gendry i suoi problemi non sarebbero esistiti :victory:

Link to post
Share on other sites

Sul destino finale di Jon mi trovi perfettamente d’accordo e mi sono già espressa in tema : in effetti non è condannato ad essere re e ad avere un potere che non ha mai voluto ma che gli è sempre cascato addosso .E giustamente hai colto molto bene la caratterizzazione data dagli showrunners al loro Jon ( Jon serie ) che a mio parere calza meglio con il finale che gli tocca e che è perfetto per il carattere Jon serie ( ed è un finale struggente e consolatorio per me ,molto ben costruito).  Oltretutto non è che il Jon serie sia fuori dal mondo perché la sua personalità è stata plasmata dal fatto di sentirsi un bastardo non accettato e non amato in un ambiente privilegiato cui voleva fortemente appartenere ( queste sono cose che segnano e formano un carattere introverso e malinconico ed estremamente sensibile, altro che zerbino scemo) .Non dimentichiamo come a Westeros in genere erano considerati i bastardi e lui era stato allevato in un ambiente in cui l’onore, la parola data per esempio erano tutto : l’imprinting conta .Viceversa Gendry a suo modo è stato più fortunato perché fa parte della plebe cui nulla è richiesto, non si macera perché è un bastardo,fa il fabbro ed è pure abile .Inoltre non sappiamo come reggerà il fatto di essere un Baratheon con responsabilità politiche .

Questo per dire che la parabola finale di Jon per come è rappresentata nella serie è perfetta mentre se applicata al Jon libri non so come sarà giustificata perché per lui quel tipo di esilio sarà certamente amaro e punitivo.Per questo dicevo che non è detto che il finale di GoT abbia rovinato la serie : vedo più problematico quello dei libri e a ben vedere più banale se Martin non saprà raccontare al meglio tutto compresa la metamorfosi di Jon dopo la morte ( diverrà più oscuro e vendicativo?)

Comunque bei posts questi tuoi. :) 

Ps Sansa ha il finale che merita al nanogrammo una che ha sempre e solo pensato a se stessa ,bramosa di potere senza meritarlo,parassita sempre e ovunque come direbbe una mia amica ,incapace di amare e farsi amare da chicchessia , insomma il vuoto più totale 

Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Pongi dice:

In ogni caso il Jon-libri come ci è stato presentato fin qui è un'altra persona, decisamente più cazzuto e ambizioso: m'immagino che debba vivere il suo status di risuscitato e di Targaryen in modo molto diverso, e sicuramente mi viene più facile pensarlo mentre sceglie di sacrificare Daenerys anche senza l'imbeccata di Tyrion.

Di questo non sono sicura, perché comunque la profezia di Moqorro nei libri fa presupporre che Tyrion - volente o nolente - sia un po' il personaggio che tiri le fila delle azioni delle varie storyline con cui si incontra, si pensi a Jon alla Barriera, ma anche al suo affrettare la decisione di andare a Westeros di Aegon. 

Sul fatto che il Jon dei libri abbia tutt'altra levatura convengo con te, soprattutto in quest'ultima stagione, si è ancor meno percepito come personaggio forte e ambizioso, ma come qualcuno capitato in quelle circostanze un po' per caso perché non aveva tali aspirazioni e che ha avuto una serie di botte di fortuna, finché non è stato usato per eliminare Danaerys. Delitto che comunque non gli porta conseguenze perché sì: passi che Drogon non lo bruci, che lo si può spiegare col suo retaggio Targaryen, ma che Verme Grigio non lo uccida è un plot armor per poterlo inviare alla barriera e dargli l'ultima botta di fortuna della nuova vita oltre barriera, dopo che è stato abbandonato dai familiari per i quali ha immolato la sua amata. 

Per quanto il finale cupo ma aperto a una nuova vita potenzialmente migliore mi piaccia molto, il percorso con cui ci arriva, specie nelle ultime stagioni non mi entusiasma, soprattutto se paragonato al Jon cartaceo. Detto questo, anche questa casualità randomico degli eventi da cui Jon sembra sempre uscirne indenne la si può anche interpretare in senso filosoficamente Martiniano ed accettare, ma in un universo piccolo e ridotto, specie in termini tempistici come quello della serie, poi, rischia di essere percepita in modo un po' invadente. Sicuramente è una strada sensata per la semplificazione per quanto molto meno affascinante. 

Infine Gendry. Concordo con te. Lui come personaggio fa un figurone e pure l'attore col nuovo look che ricorda molto il Christian Bale dell'uomo senza sonno, ma più in forma e più basso, fa la sua bella figura esteticamente parlando. Gendry si riscatta prendendo le sue responsabilità e proponendosi ad Arya, senza fare troppi drammi neanche dopo il suo rifiuto, per quanto si veda che lo abbia un po' sconvolto. Riesce a mettere da parte sé stesso per dare inizio a qualcosa, è un bell'arco, per quanto da lettrice purista mi sia sempre stata un po' indigesta la sua unione col personaggio di Edric Storm. Ma comprendo che non potessero avere un cast infinito di personaggi di contorno. 

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

In questi giorni ho riguardato l’ottava serie per caricarmi di ragioni, dopo la delusione iniziale. Be’, la seconda visione onestamente ha confermato la prima impressione...anche secondo me questa ottava stagione è stata un’occasione sprecata e l’amarezza è maggiore perché non è detto che ci sarà una conclusione nei libri.

Soprattutto trovo delirante il comportamento della maggior parte dei personaggi che dicono una cosa e dieci minuti dopo fanno tutto il contrario. Jaime è l’esempio più lampante, secondo me: quello dalla prima puntata a metà della quarta è un personaggio completamente incoerente rispetto al Jaime che vediamo dalla fine della quarta alla quinta puntata. 

E Cersei che da spietata diventa una bambina piagnucolona nel giro di una sola puntata? E potrei andare avanti con molti altri. Peccato davvero. Non mi aspettavo un happy ending, ma è il modo in cui si arriva al finale che mi lascia perplessa. 

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
  • 6 months later...

Mi sono imbattuto in questa recensione dove si sostiene che il finale della serie non è terribile come sembra. Secondo l’autore, nell’ultima stagione la narrazione di Westeros, abbandona i meccanismi della storia e diventa mito, la storia che diverrà poi "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" composta non da esseri umani che compiono azioni, ma da eroi che compiono gesta.

 

https://movieplayer.it/articoli/il-trono-di-spade-finale-orribile_22691/

 

 

Link to post
Share on other sites

Mi complimento nel loro tentativo di difendere ciò che oggettivamente è indifendibile XD

 

Ma mi sa tanto di articolo da hipster della serie "tutti odiano l'ottava e la settima, faccimao gli alternativi e facciamo vedere che sono belle"-

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

non sapevo se scrivere qui il post ma mi sembrava lo spazio piu adeguato, ho rivisto nuovamente e con calma l'ultima stagione e volevo approfondire il mio punto di vista, inizio con una premessa...

 

intanto è evidente come manchi qualcosa inteso proprio come puntate, come tempo, come giusticazione di determinate scelte narrative, a mio parere anche alla penultima stagione poteva essere aggiunto un episodio, pero con una sostanziale differenza, nonostante alcuni buoni momenti e una trama che era in ogni caso avanzata(tra alti e bassi), quella stagione dava l'impressione di voler accompagnare i personaggi verso il gran finale senza una riduzione di pezzi pregiati(salutano ditocorto, olenna, thoros, benjen e le serpi, un numero di personaggi molto inferiore facendo un paragone con la sesta dove escono di scena i due brynden, hodor, estate, osha, roose, ramsay, rickon, tommen, margaery, loras e ne dimentico), e avendo deciso che sia l'epilogo con i WW che quello con cersei e euron sarebbero stati lasciati per il finale forse un episodio in piu avrebbe inciso il giusto, nell'ottava stagione invece, che risente molto di quella scelta, altre due puntate almeno erano fondamentali e la loro assenza è molto piu facile da avvertire...

 

la stagione finale poi, per quanto alcune cose siano decisamente criticabili, se non altro presenta nei primi tre episodi una linea narrativa abbastanza scorrevole, il contesto è quasi solo grande inverno(escludendo la parentesi a ultimo focolare per mostrare tormund, edd e dondarrion e l'arrivo della compagnia dorata per cersei e la scena con euron), pero poi dalla 8x4 il susseguirsi degli eventi perde totalmente ritmo, salti temporali, scene incollate una dopo l'altra ma senza la necessaria preparazione, personaggi troppo sminuiti dalla sceneggiatura, calo netto dei dialoghi, sensazioni che invece sinceramente nella prima meta di stagione non ho provato se non in alcuni momenti...

 

passo ai singoli episodi, mi rendo conto che potrei dilungarmi molto...

 

8x01 puntata senza infamia e senza lode, intanto quello che ho notato è che alcune scene le avrebbero anche potuto inserire nella stagione precedente tornando alla premessa iniziale, con 8-10 episodi lo avrei considerato diversamente, il giudizio medio risente molto del dialogo trash tra jon e daenerys post volo, della scenetta tra cersei e euron e dell'incarico ridicolo assegnato a bronn, perche la sequenza iniziale, come jon difende la sua scelta di tornare senza la corona di re del nord, l'incontro tra jon e arya , quello tra sam e daenerys, il finale e la scena ambientata a ultimo focolare non erano per niente male, avrebbero pero dovuto mostrare una daenerys un minimo turbata alla notizia che uno dei suoi figli era sotto il controllo del NK e se lo sarebbe ritrovato come nemico, la rivelazione a jon fatta da un sam emotivamente coinvolto che approccia l'argomento paragonandolo a daenerys sulla possibilita di mostrare piu clemenza mi è piaciuta, ovviamente il personaggio di jon post rivelazione andava approfondito maggiormente...

 

8x02 episodio quasi perfetto, anche con un maggior numero di puntate quella precedente alla battaglia di grande inverno l'avrei voluta cosi, mi è piaciuto tutto o quasi, le scene tra jaime e brienne, il dialogo tra tyrion e jaime, la parte di arya con il mastino e poi con gendry, l'arrivo di theon, jorah che prova a difendere tyrion, i preparativi, gli ultimi guardiani della notte sulle mura, l'investitura di brienne, la canzone di pod e anche la scena in cui jon rivela chi è a daenerys, che almeno in quel caso un minimo di reazione la mostra, con l'arrivo dei WW a chiudere l'episodio..

 

8x03 questo episodio, che non ho mai capito perche sia stato trasmesso con livelli di visibilita diversi(e mai ritrasmesso in qualita migliore)ha principalmente tre difetti pesanti che incidono pur in un contesto molto coinvolgente e molto ben trasposto, giudicato di per se lo ritengo un episodio di gran livello pero...

 

1)il NK non doveva essere sconfitto a grande inverno, la sua avanzata a sud necessitava di almeno due battaglie, potevano cambiare il finale con una ritirata strategica grazie al sacrificio di qualcuno, a qualche particolare difesa presente a grande inverno(un po ci speravo)o all'arrivo di rinforzi(magari i crannogmen, giusto per inserire nuovamente meera e howland reed, con cui jon avrebbe potuto fare una chiacchierata successivamente), in ogni caso era una battaglia che doveva avere un esito diverso considerando che il nemico rappresentava una minaccia totale per westeros(stannis appare ancora piu cretino a posteriori)e gli effetti di questa minaccia dovevano toccare magari non vecchia citta e dorne, ma l'incollatura, le terre dei fiumi, la valle e arrivare in quel di approdo, anche con cersei ancora in gioco e sfruttando le varie storyline concentrandole in una resa dei conti su piu livelli...

 

peraltro non serviva sceneggiare chissa quanti scontri, bastava inserire uno dei due episodi in piu tra grande inverno e approdo, mostrando spezzoni di devastazione(magari cavalcando drogon mentre tornava a roccia del drago daenerys poteva far vedere a tutti la valle innevata e invasa, oppure potevano ributtare nella mischia edmure tully e mostrare un paio di minuti di combattimento dalle sue parti prima di farlo confluire nell'esercito degli "alleati" in ritirata dal nord e contemporaneamente con l'obiettivo di conquistare approdo o convincere le forze lannister a unirsi alla causa, questa è la pecca piu grave, peraltro la nevicata mentre jaime va al nord alla fine della stagione precedente lasciava intendere che l'inverno e la lunga notte avrebbero coinvolto anche gli altri regni

 

2)bran, piu volte gli è stato detto o lui stesso ha affermato che doveva essere pronto, la frase di jojen quando trovano sam la ricordo bene, "neanche i re dell'occidente possono fermare i WW", riferendosi invece all'importanza di bran per quel conflitto, invece oltre a fare l'esca e alle due belle scene con theon non partecipa attivamente alla battaglia, non prende il controllo di un drago(cosa che ritenevo scontata, se non nella prima battaglia almeno nella seconda e decisiva), è una cosa che sinceramente non merita ulteriori commenti, scelta indifendibile

 

3)mancano totalmente scene di combattimento tra i vari personaggi e i singoli WW, il NK, finale a parte, se non altro comanda al suo esercito di attaccare le mura superando in quel modo la trincea, colpisce daenerys e drogon con viserion, ha uno scontro aereo con jon dopo aver attaccato grande inverno, tenta di colpire drogon con una lancia, riporta in vita tutti, fa fuori theon, sicuramente quel tipo di finale andava rimandato ma qualcosa almeno combina, perche non coinvolgere almeno uno tra jorah, tormund, il mastino, brienne con uno dei WW? lo stesso dondarrion poteva uscire di scena cosi, dopo aver salvato in ogni caso arya, il dialogo tra arya e melisandre potevano riservarselo per un episodio successivo insieme al colpo di scena(che sinceramente ho anche apprezzato)nella battaglia di approdo, lo stesso jorah(che combatte con una spada in acciaio di valyria cavolo)dopo aver difeso daenerys poteva cadere affrontandone uno, occasione sprecata per diversi scontri, magari potevano mostrare quello al posto delle scene nelle cripte...

 

per il resto l'episodio ha anche molti pregi, la carica dei dothraki sara illogica e tutto, ma a me è piaciuta, e l'ho sempre vista come un'azione spontanea e non ponderata, eccitati da melisandre che infiamma le loro armi alcuni di loro caricano e tutti gli altri seguono, infatti jorah che dovrebbe guidarli lo mostrano lanciarsi solo in un secondo momento, per la serie "tanto chi li ferma questi", peraltro con l'arrivo della tempesta avrebbe inciso poco la cavalleria anche aspettando l'assalto iniziale o provando a irrompere dai fianchi appena dopo l'inizio dello scontro...

 

la musica finale è incredibile, la sequenza iniziale della puntata mette l'ansia(giustamente), la fine dell'arco di theon è splendida, melisandre giganteggia, ma ci sono altre scene notevoli, daenerys e jon che non riescono a trovarsi e finiscono per scontrarsi, l'illusione di un momento di quiete dopo il primo scontro aereo con il NK salendo sopra la tormenta e sotto la luce della luna , la danza tra jon e il NK, anche la scena di arya nella biblioteca l'ho trovata emotivamente coinvolgente anche se un po eccessiva, forse un paio di cose invece le potevano evitare, per esempio se mostri sam per tre volte nella melma piu totale, sam non puo uscire incolume da quell'episodio, e dopo che il NK riporta tutti in vita, sembra che a combattere per i vivi siano rimasti dentro le mura brienne, jaime, verme grigio, pod , gendry e tormund, quando invece avevano mostrato scene con tante comparse anche mentre il nemico era ormai dentro grande inverno, come quando dondarrion prova a convincere il mastino a tornare a combattere, pero sono piu delle osservazioni che vere e proprie critiche...

 

e poi cominciano i problemi principali...

 

ulteriore premessa, anche leggendo i libri ho sempre sospettato che daenerys sarebbe potuta diventare il villain finale e ci avrebbe lasciato le penne, o in alternativa tornare a meereen con drogon, cosi come da jon(non ho inserito tra le critiche principali i mancati risvolti sul suo essere un targaryen, legittimato o meno, in quanto anche nei libri penso non diventera di pubblico dominio, pero andava gestita meglio la scoperta a livello di introspezione del personaggio)mi aspettavo un esilio volontario oltre la barriera, per sansa era scontato un ruolo che le garantisse un certo potere e per arya qualcosa che la portasse in giro, quindi, bran a parte, ho notato i vari problemi delle ultime tre puntate pur "condividendo" in un certo senso e a grandi linee i destini dei personaggi principali, altro motivo per cui non considero in assoluto la stagione come un qualcosa da buttare, anche se onestamente determinati momenti delle ultime tre puntate sono poco difendibili...

 

8x04 da questo momento sembra che le scelte dei personaggi abbiano come scopo quello di provocare velocemente in daenerys isolamento e disperazione, ma nei modi piu assurdi, calcolata poco durante i festeggiamenti, senza piu jorah, con jon che la allontana e non pensa neanche se sia il caso di riflettere un attimo sul rivelare a sansa la verita, arya(che pensavo invece avrebbe avuto qualche scena con daenerys e l'avrebbe considerata diversamente)costantemente diffidente, sansa che subito dopo va da tyrion, tyrion da varys, varys che cambia sponda in un attimo perche "è giusto per il regno" e daenerys che ne ordina l'esecuzione all'inizio della puntata successiva, rhaegal abbattuto in quel modo, missandei,  tyrion che continua a deluderla, tutto troppo veloce, troppo forzato...

 

la discesa di daenerys era un qualcosa che speravo accadesse e andava gestita diversamente e anche solo con due episodi in piu il tutto poteva essere trasposto in ben altro modo, potenzialmente poteva esserci un'intera stagione con lei fuori di testa, per quanto non sia tra i miei personaggi preferiti farla sbroccare in un episodio e mezzo non era la soluzione migliore...

 

ma questa è la puntata peggiore anche per altro, gendry che ottiene capo tempesta e cinque minuti dopo chiede la mano di arya, arya e il mastino che partono senza che nessuno faccia mezza domanda, la scena ridicola di bronn con tyrion e jaime, esclusi i primi dieci minuti l'episodio presenta troppe pecche, a livello di montaggio(la mancata reazione delle cugine alla rivelazione di jon è un crimine), di sceneggiatura, di dialoghi, e cosi via, quello che combinano con jaime e attorno a daenerys non ha senso, l'unica scena salvabile è quella di sansa con il mastino e i primissimi minuti con sansa che appunta un simbolo stark a theon e il discorso di jon per ricordare chi aveva combattuto...

 

8x05 puntata che immaginavo in questo modo, avrebbe dovuto svolgersi sotto la neve, con la baia ghiacciata, la compagnia dorata e i lannister che dopo un po cambiano sponda e combattono con i vivi, i draghi sopra la fortezza rossa, jaime che cerca di raggiungere cersei cosi come daenerys e arya, il mastino alla ricerca del fratello, l'altofuoco, la sconfitta del NK insieme a mezza approdo e a diversi personaggi importanti, c'erano gli elementi per non una, ma due puntate da scolpire...

 

ovviamente con le premesse degli episodi precedenti non poteva raggiungere certi livelli, ma ha dei momenti molto belli indubbiamente, il rimando alla visione di bran, la dicotomia tra cersei che torna piu umana alla fine e quasi quasi riesce a far pena e daenerys che cade nel baratro, cosi come i teoricamente buoni sfogano i loro peggiori impulsi dimostrando di poter compiere il peggio quanto i loro nemici, il dialogo finale tra arya e il mastino, lo scontro tra fratelli, la scena finale di arya molto simbolica per una che era ormai ridotta solo a mero strumento di distruzione, l'addio tra tyrion e jaime, certo che invece la scena in cui jaime combatte con euron era ridicola quasi quanto la compagnia dorata, ma la cosa peggiore della puntata rimane jaime che afferma di fregarsene della gente di approdo, rovinando totalmente il personaggio in quel momento, di sicuro anche esteticamente è la battaglia meno bella della serie tra quelle che durano piu di un paio di minuti con daenerys che risolve la questione in fretta e poi decide di sclerare al suono delle campane...

 

8x06 daenerys ormai è una dittatrice che non vuole fermarsi, tyrion è costretto a uno spiegazione che sembra rivolta piu al pubblico che non a jon, mischiando un po le cose per far apparire la scelta che jon dovra fare come necessaria e immediata, il tutto tra due scene visivamente splendide, il discorso di daenerys(sorvolo sul numero di dothraki)con drogon al suo fianco e la scena che sfuma tra jon che entra nella fortezza e daenerys che arriva nella sala del trono e la percorre, quello è uno dei migliori momenti di tutto GOT per me, il rimando alla sua visione, il fatto che la serie stava finendo, ammetto che in quel momento e in pochi altri ho dimenticato ogni critica e mi stavo godendo la scena, in assoluto poi ho anche trovato piu decente di quanto ricordassi il dialogo tra jon e daenerys(e in precedenza lo stesso anche per quello tra jon e tyrion)prima che lui la pugnali e che drogon distrugga il trono, scena purtroppo non montata ne recitata benissimo...

 

nella riunione in cui eleggono bran e nel concilio ristretto troppe cose hanno poco senso(sam che non dice una parola a favore del suo migliore amico, bronn maestro del conio senza la minima competenza, yara che non pretende l'indipendenza quando sansa fa l'opposto, edmure ributtato nella serie solo per farlo apparire ridicolo, verme grigio che non giustizia subito jon, bran che sapeva sarebbe stato scelto re quando non voleva neanche essere l'erede di ned a grande inverno), infatti, anche se abbastanza improbabile a quel punto, mi aspettavo un colpo di scena clamoroso che giustificasse determinate cose...

 

ho apprezzato invece molto l'ultima parte, jon che saluta i cugini(senza perdonare sansa)e decide, nonostante sia stato esiliato tra i guardiani, di andare oltre la barriera con tormund, spettro e con persone che hanno imparato a rispettarlo per chi era e non per che nome portasse, arya che salpa, sansa incoronata ma senza affetti attorno, brienne che ricorda jaime nel libro bianco...

 

in assoluto è una stagione tra le meno riuscite, non la peggiore che per me rimane la quinta(nonostante gli ultimi tre episodi), ma sicuramente concludere con determinati difetti(alcuni dei quali rendono stupidi concetti espressi piu volte nelle stagioni precedenti)in un numero minore di episodi, girati peraltro con piu tempo a disposizione anche se probabilmente sceneggiati mentre l'attenzione era rivolta a progetti diversi fa risaltare tutto in una maniera ancora piu eclatante...

 

GOT non meritava necessariamente un finale molto diverso(invasione dei WW a parte), riguardo alla sorte dei personaggi, ma sicuramente un finale piu accurato, meno frettoloso, che non sembrasse diviso in due tronconi e che non riducesse alcuni personaggi a concludere il proprio arco con poco raziocinio, soprattutto perche altri personaggi nella stessa stagione hanno visto il loro percorso finire in modo degno(theon e il mastino su tutti), è anche uno dei motivi per cui spero in un sequel piu avanti...

 

dovessi dare un voto ai singoli episodi dopo averli rivisti a distanza di un po di tempo...

 

8x01 6

8x02 9

8x03 6,5-7

8x04 4,5

8x05 6

8x06 5-5,5

 

considerando alcune scene molto belle anche nelle ultime puntate, qualche previsione o svolta azzeccata(alcune scelte, essendo arrivati alla conclusione della storia, penso che non sarebbero state condivise a prescindere anche se sceneggiate e preparate alla perfezione)e la prima parte che ribadisco narrativamente scorre bene, è un finale che in ogni caso definirei sufficiente, anche se so di essere in minoranza...

 

mi scuso per la lunghezza del post, solitamente sono molto piu sintetico...

 

 

 

Link to post
Share on other sites
9 hours fa, the neck dice:

il NK non doveva essere sconfitto a grande inverno, la sua avanzata a sud necessitava di almeno due battaglie, potevano cambiare il finale con una ritirata strategica grazie al sacrificio di qualcuno, a qualche particolare difesa presente a grande inverno(un po ci speravo)o all'arrivo di rinforzi(magari i crannogmen, giusto per inserire nuovamente meera e howland reed, con cui jon avrebbe potuto fare una chiacchierata successivamente), in ogni caso era una battaglia che doveva avere un esito diverso considerando che il nemico rappresentava una minaccia totale per westeros(stannis appare ancora piu cretino a posteriori)e gli effetti di questa minaccia dovevano toccare magari non vecchia citta e dorne, ma l'incollatura, le terre dei fiumi, la valle e arrivare in quel di approdo, anche con cersei ancora in gioco e sfruttando le varie storyline concentrandole in una resa dei conti su piu livelli...

 

peraltro non serviva sceneggiare chissa quanti scontri, bastava inserire uno dei due episodi in piu tra grande inverno e approdo, mostrando spezzoni di devastazione(magari cavalcando drogon mentre tornava a roccia del drago daenerys poteva far vedere a tutti la valle innevata e invasa, oppure potevano ributtare nella mischia edmure tully e mostrare un paio di minuti di combattimento dalle sue parti prima di farlo confluire nell'esercito degli "alleati" in ritirata dal nord e contemporaneamente con l'obiettivo di conquistare approdo o convincere le forze lannister a unirsi alla causa, questa è la pecca piu grave, peraltro la nevicata mentre jaime va al nord alla fine della stagione precedente lasciava intendere che l'inverno e la lunga notte avrebbero coinvolto anche gli altri regni

I veri problemi dell'ottava stagione nascono proprio da qui a mio parere. La tua disamina è accurata e più o meno fedele a quello che penso anche io. Dopo la sconfitta del NK poco altro ha senso nonostante, come ben dici, ci siano delle scene buone anche negli ultimi 3 episodi. Il problema delle ultime 2-3 stagioni di got è la fretta di concludere. 

La quinta stagione non piace neanche a me (esclusa Aspra Dimora e la battaglia di Meereen), ma anche la sesta è di livello basso anche se le ultime 3 puntate sono davvero ben fatte... Sulle ultime due hai detto praticamente tutto, aggiungere 2-3 episodi poteva salvare la serie e renderla davvero epocale, cosa che ahimè non è!

Solo su una cosa non sono d'accordo. Arya non doveva uccidere il NK, non è il suo arco narrativo, non si è addestrata per quello... no, no, no! non così almeno...

Immaginate la scena... I WW hanno invaso il parco degli dei e gli uomini di ferro stanno morendo a frotte. A questo punto, quando tutto sembra perduto, Jon, Brienne, Jaime, Jorah, Beric, il Mastino, Gendry e Arya (e forse anche qualcun altro) irrompono nel parco e ingaggiano una lotta con i WW per difendere Bran. Arya arriva a tanto così da uccidere il NK ma viene uccisa. Dopodiché, grazie al sacrificio di Melisandre (che sarebbe dovuta tornare con tutta la mano di fuoco da Volantys) riescono a fuggire verso sud e Jon trascina con se il corpo della sorella/cugina. La missione di Beric si rivela dover dare la fiamma della vita ad Arya che a questo punto può davvero avere una motivazione forte per essere la prescelta a sconfiggere il NK. Ma la storia con Melisandre proprio no... gli occhi di cui parlava nelle terza stagione (quelli che Arya avrebbe dovuto chiudere) sono palesemente quelli di Walder Frey (marroni), quelli di Cersei (verdi) e quelli di Daenerys(?) (blu)

Link to post
Share on other sites

non mi è piaciuto troppo il come, se il loro piano era quello, e secondo loro deciso anche da tempo, dovevano articolarlo su piu episodi, la parte di arya come l'avresti scritta tu, riportata in vita(anche io ero sicuro che melisandre avrebbe portato rinforzi da volantis)sicuramente sarebbe stata una buona soluzione...

 

nel momento in cui i WW arrivavano nel parco, con theon vicino a bran, pensavo che gli scontri individuali sarebbero arrivati e quella è stata proprio un'occasione sprecata, il sacrificio di alcuni e una sorta di "vittoriosa ritirata"(un modo lo potevano trovare)avrebbe chiuso quella puntata in modo perfetto...

 

sulla sesta stagione pero condivido meno, è quella che preferisco in assoluto, ha i due episodi migliori dell'intera serie secondo me e anche altri due o tre di ottimo livello, ovviamente escludendo un paio di cose(per esempio il modo in cui lasciano andar via arya da bravoos), pero per me era appunto la dimostrazione di come anche superando i libri il prodotto poteva rimanere veramente godibile...

 

sul ruolo di arya contro i WW sono un po combattuto, non essendoci neanche il NK nei libri chiaramente avra un compito diverso, ma non avevo escluso che le sue abilita particolari potessero coinvolgerla anche su quel fronte, era un qualcosa che in ogni caso avrebbero dovuto mostrare piu avanti...

 

e purtroppo concludere la parte sui WW li ha poi acuito i difetti degli ultimi episodi, cosi come quella sorta di limbo che è stata la penultima stagione, soprattutto nel finale, ha inciso molto sull'ultima che di suo aveva un ulteriore episodio in meno...

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Member Statistics

    • Total Members
      5,843
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    stregaverde
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,035
    • Total Posts
      738,428
×
×
  • Create New...