Jump to content

L' ottava stagione ha rovinato got..


Recommended Posts

1 ora fa, Euron Gioiagrigia ha scritto:

 

Probabilmente se l'ottava stagione fosse stata composta da 10 episodi la ricorderemmo meglio: molti passaggi sono a dir poco affrettati, come tante volte abbiamo detto qui sul forum e come tu noti in questo passaggio.

 

Non è soltanto una questione di tempo a disposizione: hanno voluto appositamente nascondere alcune evoluzioni dei personaggi per fare dei facili colpi di scena. Oltre a Dany, un altro esempio può essere Jaime, che dal nulla se ne esce dicendo che non gli importa niente degli innocenti e che abbandona Brienne per tornare da Cersei (una cosa che ci può stare, ma va preparata, non puoi tirarla fuori di punto in bianco, dal nulla, perchè lo spettatore che ha visto l'arco di Jaime non capisce questa improvvisa involuzione).

Per non parlare della questione Bran, talmente confusionaria che ancora adesso, dopo anni di analisi, nessuno sa davvero dire con certezza se sapeva come sarebbe andata a finire, se aveva premeditato la cosa, se è diventato re praticamente per caso, o cosa altro possa essere successo.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 609
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

1 ora fa, Daemon Targaryen ha scritto:

Il problema è che gli sceneggiatori si aspettavano che il pubblico piangesse per la morte di Randyl Tarly. Ditemi come si fa a piangere per un padre che ha trattato Sam come sappiamo 

  Mostra contenuto nascosto

Nei libri uno dei primi pov di Jon è abbastanza chiaro in merito 

Al massimo uno poteva dispiacersi per la fine di Dickon, ma fino a un certo punto visto che è un pg semisconosciuto sia nei libri che nella serie.

 

Altre due cose in cui il duo ha fallito è stato nel mostrare due cose a cui Martin tiene: l'orrore e l'insensatezza della guerra e, soprattutto, della vendetta.

Bisogna dargli credito che ci abbiano provato, ma fallito. Se poni le cose in modo che la gente esulti e gioisca per le atrocità commesse da Arya in nome della vendetta, poi non puoi cavartela con un Sandor che gli dice "vendetta brutta Arya, tu non fare", perchè le parole non contano niente di fronte ai fatti.

Link to post
Share on other sites

Non è un mistero che certe scelte abbiano fatto storcere il naso a Martin

Vedi storyline di Sansa nella quinta stagione con Martin che dopo qualche tempo pubblica il capitolo inedito di TWOW su Alayne(non ricordo se il primo o il secondo)

Mi sembra che nella serie tv ci sia una spettacolarizzazione della violenza, a volte l'ho trovata eccessiva e del tutto gratuita..

Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Metamorfo ha scritto:

 

Altre due cose in cui il duo ha fallito è stato nel mostrare due cose a cui Martin tiene: l'orrore e l'insensatezza della guerra e, soprattutto, della vendetta.

Bisogna dargli credito che ci abbiano provato, ma fallito. Se poni le cose in modo che la gente esulti e gioisca per le atrocità commesse da Arya in nome della vendetta, poi non puoi cavartela con un Sandor che gli dice "vendetta brutta Arya, tu non fare", perchè le parole non contano niente di fronte ai fatti.

Concordo. Non puoi usare pesi e misure diverse in base a come ti fa comodo. Non puoi dire allo spettatore che Dany era chiaramente troppo violenta per quello che ha fatto a khal e schiavisti e poi esaltare la strage di Arya al banchetto dei Frey. Sono la stessa cosa, così come la strage degli uomini dei Bolton per riprendere Winterfell. Non puoi spettacolarizzare ed esaltare in un certo senso i momenti di violenza e poi pretendere che gli spettatori abbiano umori diversi in base alle tue aspettative di sceneggiatore.

Link to post
Share on other sites
10 minuti fa, JonSnow1992 ha scritto:

Vedi storyline di Sansa nella quinta stagione con Martin che dopo qualche tempo pubblica il capitolo inedito di TWOW su Alayne

Quello secondo me l ha fatto perché temeva di essere trascinato nel ciclone di polemiche per la scena dello stupro. Dare a Sansa un ulteriore trauma dopo quelli già vissuti non ha alcun senso e il bello è che secondo D&D quella scelta avrebbe migliorato la storyline di Sansa...

Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, Daemon Targaryen ha scritto:

 esaltare la strage di Arya al banchetto dei Frey. 

 

Che poi si sa come fare per mostrare alcune cose. Per esempio, basta umanizzare uno dei Frey, mostrarlo come essere umano decente in una scena quotidiana o intima, e poi mostrarne le sofferenze mentre Arya lo tortura.

Però poi si sarebbero persi il godimento e le esultanze degli spettatori, e hanno preferito quelle reazioni a quelle molto diverse che vengono da un ammonimento morale.

Link to post
Share on other sites

Su questo tema, Approdo del re è sempre stata presentata come lurida e abitata da lerci buzzurri  e donnacce, un posto da disprezzare praticamente. Poi arriva la 8x5 e i suoi abitanti sono famiglie e anziani;la stessa città è anche diventata salubre e ben tenuta. Facile poi dire che quell'episodio doveva mostrare le sofferenze inflitte ai civili da regnanti in guerra

Link to post
Share on other sites

pero arya non agisce per motivi diversi dalla vendetta in quell'episodio, le azioni di daenerys sono sempre state presentate o lo stesso personaggio le ha spesso definite come cose giuste, e secondo me alcune di quelle nel corso delle serie qualche segnale lo avevano mandato sulla sua possibile "trasformazione", anche se ovviamente concordo sul fatto che l'ottava stagione ha velocizzato troppo questo aspetto dopo la battaglia di grande inverno...

Link to post
Share on other sites

altro errore x me è la trama di cersei. o meglio nelle ultime 2 stagioni è abb inverosimile rispetto a tutto quello successo prima. 

diventa regina senza nessun diritto e senza che nessuno la contrasti. oltretutto l'unico aspetto positivo era la sua figura di madre. e invece dopo aver perso tutti i figli tira dritto senza colpo ferire. x me aveva molto più senso che fosse lei ad impazzire al posto di daenerys.

poi x me la sua trama doveva finire nella settima stagione e poi tutto l'ottava era sulla lunga notte. così non è stato.

hanno puntato tanto sul girl power poi e per certi versi anche esagerato in quanto rispetto al mondo in cui è ambiantata la storia cozza un po'. 

boh mi sembra che dalla sesta ci fosse molta confusione

Link to post
Share on other sites
Il 25/4/2021 at 23:30, osservatore dal nord ha scritto:

Approdo del re è sempre stata presentata come lurida e abitata da lerci buzzurri  e donnacce, un posto da disprezzare praticamente. Poi arriva la 8x5 e i suoi abitanti sono famiglie e anziani

Questa mi sembra una ipersemplificazione col senno di poi di chi ancora non ha digerito una certa evoluzione. Noi abbiamo visto parti di Approdo e spesso bordelli ma non solo quelli. Tra l'altro era anche stato spiegato che molti si erano rifugiati ad Approdo del Re verso la fine.

 

Il 26/4/2021 at 11:21, rhaegar84 ha scritto:

oltretutto l'unico aspetto positivo era la sua figura di madre. e invece dopo aver perso tutti i figli tira dritto senza colpo ferire. x me aveva molto più senso che fosse lei ad impazzire al posto di daenerys.

poi x me la sua trama doveva finire nella settima stagione e poi tutto l'ottava era sulla lunga notte. così non è stato.

hanno puntato tanto sul girl power poi e per certi versi anche esagerato in quanto rispetto al mondo in cui è ambiantata la storia cozza un po'. 

boh mi sembra che dalla sesta ci fosse molta confusione

Se tu vedi qualcosa di positivo nel rapporto di Cersei con i figli buon per te ma penso che ci abbiano sempre fatto capire che esiste qualcosa di distorto e che Cersei li ama in quanto sue estensioni, idem Jaime.

 

Per quanto riguarda il resto hai scritto bene, per TE aveva più senso. E diciamo che molti pensavano che Cersei sarebbe stata fuori dalla storia ma per conto mio è chiaro che è un personaggio destinato a rimanere. 

Quanto al girlpower in effetti concordo col discorso che puzza un po' rispetto al background, anche se qui qualcuno potrebbe opinare che ASOIAF dedica grande spazio e importanza alle donne ed in effetti secondo me figure prettamente letterarie come Lyanna, Arya, Asha, la stessa Daenerys non risultano poi così credibili nel contesto in cui sono calate. Quantomeno risultano certo troppo numerose. 

Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, Lyra Stark ha scritto:

Per quanto riguarda il resto hai scritto bene, per TE aveva più senso. E diciamo che molti pensavano che Cersei sarebbe stata fuori dalla storia ma per conto mio è chiaro che è un personaggio destinato a rimanere. 

Credo che volesse riferirsi al fatto che si avverte, specialmente nell' ultima stagione, un senso di trascinamento per il personaggio di Cersei dovuto alla mancanza di idee su cosa farle fare di rilevante, forse perché semplicemente il suo arco doveva esaurirsi prima. Di fatto da dopo l' ascesa al trono Cersei non fa sostanzialmente nulla se non rimuginare su come schiacciare i suoi nemici tra un bicchiere di vino e uno sguardo al balcone ( i piani di guerra vengono gestiti da Jaime, Euron e Qyburn che progetta i balestroni ). Nella 7 stagione ha il dialogo con l emissario della banca e partecipa alla tregua nella fossa del drago ma da quel momento il suo pg è come se smettesse di esistere.

Link to post
Share on other sites

hai capito esattamente quello che intendevo. poi anche il fatto che sostanzialmente non sbaglia mai una decisione e diventa una fine stratega va un po' a cozzare con il personaggio. 

la fine della sua storia poteva essere o x mano di jaimie (x morte di tommen) o in uno scontro tra regine ma che fosse il tema principale del finale della settima stagione. ma ritengo un errore grosso sacrificare la minaccia principale (e gli estranei anche perchè alla fine non si è saputo quasi nulla su di loro) per proseguire l'arco narrativo di cersei.

Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Questa mi sembra una ipersemplificazione col senno di poi di chi ancora non ha digerito una certa evoluzione. Noi abbiamo visto parti di Approdo e spesso bordelli ma non solo quelli. Tra l'altro era anche stato spiegato che molti si erano rifugiati ad Approdo del Re verso la fine.

Lo show ha già fatto queste cose altre volte  : Vedasi i soldati lannister giovani e sbarbati che sono con tarly quando si fa condannare da daenerys o che incontrano arya, ben diversi dai lerci o spietati armigeri delle prime stagioni. Lo show per i personaggi non principali sposa bene il concetto buono=bello, cattivo=brutto. 

Link to post
Share on other sites

Mah insomma mi sembrano sempre ipersemplificazioni. In generale col tempo mi sembra solo che siano stati un po' più glamourosi col casting. Se ricordate nelle prime stagioni i nordici con Robb Stark erano tutti allo stesso modo lerci, buzzurri e pelosi eppure in teoria facevano la parte dei buoni. 

Link to post
Share on other sites

Credo sia una scelta voluta,

 

Se ne è gia discusso qui, i nordici sono spesso rappresentati (sia nei libri che nella serie) come più duri e spartani rispetto al lord del sud proprio per rispecchiare la natura del Nord come terra ostile dove non ci si puà permettere tanti lussi. 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Member Statistics

    • Total Members
      5,843
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    stregaverde
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,035
    • Total Posts
      738,415
×
×
  • Create New...