Jump to content

L' ottava stagione ha rovinato got..


Recommended Posts

59 minuti fa, the neck ha scritto:

la questione shireen è stata frettolosa indubbiamente, con un cambio di decisione troppo repentino, cosi come erano state troppo sbrigative le vicende(le navi prestate a jon, un gruppetto di bolton che crea molti danni nell'accampamento, la diserzione di molti mercenari)che lo portano alla disfatta, pero nei libri...

 

  Mostra contenuto nascosto

Che Stannis finisca il suo arco tragico a nord e che possa causare la morte di Shireen ormai penso lo diano per scontato quasi tutti, però se dovesse accadere quello che hai suggerito sotto spoiler ( su cui concordo ) avrebbe tutt' altro spessore credo rispetto ai 20 good men di Ramsay....il gesto tragico e inaccettabile sul piano morale rimarrebbe tale ma il contesto e le motivazioni per me farebbero una certa differenza.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 609
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

2 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Secondo me invece è inevitabile. La sua figura ha sempre portato a pensare questo. E il parallelismo con Ifigenia è lampante.

Che accada quello ormai è sicuro, salvo smentite imprevedibili e clamorose in Winds, però contesto e motivazioni mostrati dalla serie potrebbero cambiare. Agli occhi di uno spettatore casual se avesse visto Shireen sacrificata nel tentativo disperato di fermare gli estranei, rispetto ad una mera battaglia politica per il controllo del nord, non sarebbe cambiata anche la percezione del pg ( comunque non molto amato in generale da chi ha visto solo la serie ) ??

Link to post
Share on other sites

Alla fine non lo so. Certo forse Stannis ci farebbe una figura un po' migliore ma resta comunque tutto quello che ha fatto prima. 

Uccidere un fratello, bruciare gente random (senza motivo anche in quel caso e pure se lo avesse sto motivo il bruciare gente viva non è mai visto positivamente e non è un caso che Martin lo abbia reso tratto tipico di Stannis o Daenerys) farsi aiutare da una fanatica religiosa (forse la maggior differenza tra libri e serie sta qua, nella serie lui appare credere a Melisandre, ma è anche vero che nei libri noi abbiamo il PoV di Davos che crede in Stannis e non in Melisandre). 

Link to post
Share on other sites

Secondo me ne è uscita peggio Daenerys rispetto a Stannis.

 

In GOT Daenerys è un personaggio molto più importante, iconico e "simpatico" di Stannis; il suo "tonfo" ha fatto più rumore. In ASOIAF Stannis ha un maggior numero di estimatori in confronto a quelli cha ha in GOT, ma non è comunque un mostro di simpatia.

Link to post
Share on other sites

Dany ha un'evoluzione estrema ma in qualche modo coerente con il personaggio: i temi della ricerca ossessiva del potere sono impliciti anche in ASOIAF, e in GoT si capiva che prima o poi la bionda Targaryen avrebbe dato seguito alle parole "fuoco e sangue", anche se certamente è stato tutto realizzato in modo molto affrettato.

Stannis invece è stato trattato malissimo, conseguenza anche della scarsa affezione di D&D verso il personaggio: nella serie tv è uno zerbino di Melisandre e non dimostra sempre la risolutezza e quella sorta di introverso carisma che ha in ASOIAF e lo rendono simpatico a molti lettori. Inoltre nella S5 ha un vero crollo narrativo inspiegabile, visto che prima viene mostrato mentre dimostra affetto verso la figlia e poi lo vediamo bruciarla per una semplice tempesta di neve (in TWOW immagino accadrà qualcosa del genere ma per motivi diversi e molto più drammatici).

In entrambi i casi però si nota una cosa: D&D hanno avuto fretta di imprimere nei personaggi controverse scelte narrative perché avevano in mente una loro storia, che non sappiamo quanto simile al finale di ASOIAF. Nel caso di Dany entra in gioco anche il fatto che la S8 sia composta da poche puntate.

 

Link to post
Share on other sites

Diciamo che Stannis ne esce peggio se facciamo un raffronto con ASOIAF, se invece consideriamo solo l'interpretazione del personaggio data da D&D lo trovo trattato con maggiore coerenza rispetto alla repentina inversione a U di Daenerys.

Link to post
Share on other sites

In realtà Daenerys è una fuffa tanto nei libri quanto nella serie, solo che nella serie come per ogni personaggio è tutto più accelerato ed "estremizzato" proprio perchè il medium è visuale e non cartaceo. In entrambi i casi comunque gli elementi salienti ci sono tutti, inizialmente sono enfatizzati i tratti affascinanti del personaggio, quelli magici ed empatici, tuttavia a ben guardare dall'inizio si capisce che qualcosa non torna. Ovviamente una volta che le cose cominciano ad andarle male e tutti le voltano le spalle anche lei subisce un crollo. E se hai a portata di mano una bomba nucleare è chiaro che puoi fare molti più danni di chi non ha queste possibilità. Poi possiamo dire che nella serie sia stata trattata peggio, ma in realtà è stata quasi "divinizzata" e omaggiata con scene da badassica in molti casi. Personalmente credo che anche la sua sia una lezione che lo scrittore vuole dare in merito alla ricerca del potere e all'uso della forza distruttrice.

Link to post
Share on other sites

Ritengo che Dany sia stata trattata peggio proprio perché era un personaggio divinizzato per molte stagioni che è stato demolito in maniera repentina. Stannis, per quanto malgestito, non ha subito un'involuzione così brutale, era dall'inizio un personaggio meno "attraente" e positivo rispetto a Dany.

Link to post
Share on other sites

Il personaggio Daenerys ha, a gusto mio, il miglior arco narrativo in GOT, al netto di accelerazioni e U turn. Enfatizzata fin dall'inizio, si rivela essere una "dea" sanguinosa e vendicativa, simile alle divinità presenti in diverse mitologie, molto umana nei suoi eccessi e deliri di onnipotenza. 

 

Stannis ne esce peggio. Poco approfondimento psicologico, pochissima empatia e scelte strategiche discutibili, lo rendono un pg privo di fascino anche con un interprete così dotato e carismatico. La morte off screen poi ha sminuito ulteriormente il personaggio. 

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Nel complesso sono d'accordo che Dany è un personaggio di GOT più riuscito di Stannis, a maggior ragione se si osservano le controparti nei libri (in cui Stannis è più approfondito), ma il modo in cui si è giunti all'endgame di Dany mi sembra peggiore rispetto a Stannis. Sono entrambi finali raffazzonati, ma quello di Dany fa più clamore per la costruzione precedente nonché per la sua pretenziosità.

Link to post
Share on other sites
15 ore fa, Phoenix ha scritto:

Il personaggio Daenerys ha, a gusto mio, il miglior arco narrativo in GOT, al netto di accelerazioni e U turn. Enfatizzata fin dall'inizio, si rivela essere una "dea" sanguinosa e vendicativa, simile alle divinità presenti in diverse mitologie, molto umana nei suoi eccessi e deliri di onnipotenza. 

 

Stannis ne esce peggio. Poco approfondimento psicologico, pochissima empatia e scelte strategiche discutibili, lo rendono un pg privo di fascino anche con un interprete così dotato e carismatico. La morte off screen poi ha sminuito ulteriormente il personaggio. 

 

 

 

 

Effettivamente per quanto mi riguarda il finale di Daenerys è l'unica cosa veramente interessante del personaggio.

Concordo che il suo essere strombazzata sin dall'inizio come la Dea della Salvezza e l'avvento della novità salvo poi rivelarsi una volta ottenuto a caro prezzo ciò cui ambiva essa stessa il pericolo per tutti costituisca un messaggio forte e perfettamente in linea con i temi martiniani.

 

Stannis ha certamente meno appeal sullo schermo.

Link to post
Share on other sites

Io non farei paragoni. 

 

 

Daenarys è proprio un personaggio nato e concepito per essere amato, badass in tutto....casomai l'odio verso di lei nasce proprio da chi non sopporta i personaggi perfettini..... 

 

 

Stannis invece è proprio un personaggio reso asettico, non ha una qualità positiva che sia una eccetto qualche elemento badass che compare qui e la (ripreso per lo più dai libri).

 

La svolta negativa di Dany non è piaicuuta a nessuno, sia tra gli show only che i book readers, proprio perchè anadava contro quello che il personaggio ha sempre rappresentato.

 

 

Quella di Stannis invece ha sconvolto i lettori, gli spettatori l'hanno trovata coerente con il personaggio. 

 

 

 

Cita

Ritengo che Dany sia stata trattata peggio proprio perché era un personaggio divinizzato per molte stagioni che è stato demolito in maniera repentina. Stannis, per quanto malgestito, non ha subito un'involuzione così brutale, era dall'inizio un personaggio meno "attraente" e positivo rispetto a Dany.

Concordo

Link to post
Share on other sites

Non capisco se ti riferisci a serie o libri.

Nei libri non mi pare che Daenerys sia così badass, sicuramente è più calcata nella serie. Ad ogni modo più che di perfettineria io parlerei di plot armour. 

1 ora fa, King Glice ha scritto:

La svolta negativa di Dany non è piaicuuta a nessuno, sia tra gli show only che i book readers, proprio perchè anadava contro quello che il personaggio ha sempre rappresentato

Peccato che solo qui già in due abbiamo scritto che invece è stata interessante, e potrei citare esempi di altre conoscenze che l'hanno apprezzata. Poi bisognerebbe anche capire cosa vuole rappresentare con quel personaggio Martin, ma personalmente trovo che i temi che affronta l'eventuale svolta dark siano interessanti e coerenti con il tono generale dell'opera. Riassumendo solo il fatto che la ricerca del potere cambia le persone in negativo è un tema coerente, e ce ne sono molti altri.

Link to post
Share on other sites
14 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Non capisco se ti riferisci a serie o libri.

Nei libri non mi pare che Daenerys sia così badass, sicuramente è più calcata nella serie. Ad ogni modo più che di perfettineria io parlerei di plot armour. 

Peccato che solo qui già in due abbiamo scritto che invece è stata interessante, e potrei citare esempi di altre conoscenze che l'hanno apprezzata. Poi bisognerebbe anche capire cosa vuole rappresentare con quel personaggio Martin, ma personalmente trovo che i temi che affronta l'eventuale svolta dark siano interessanti e coerenti con il tono generale dell'opera. Riassumendo solo il fatto che la ricerca del potere cambia le persone in negativo è un tema coerente, e ce ne sono molti altri.

Forse King glice si riferiva alla maggioranza, ma questo non significa che non ci sia chi ha apprezzato la scelta dello show. In pratica da quello che ho notato Daenerys è un personaggio molto divisivo e tra gli spettatori ( ma anche tra i lettori ) ci sono diversi che proprio non la tollerano, e penso che a tutti questi la svolta dark non sia dispiaciuta. Se hanno criticato la serie lo hanno fatto per altro, non per questo. Nei libri però penso che le cose saranno più ambigue e complicate, non mi aspetto buttato in faccia al lettore un discorso in stile Terzo Reich come nell' ultima puntata di Got.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...