Jump to content

L' ottava stagione ha rovinato got..


Recommended Posts

Il 28/11/2021 at 19:37, Jacaerys Velaryon ha scritto:

Purtroppo, come scritto anche nel summenzionato Tinkerbox, la scelta di due showrunner inesperti è stata un "wild gamble" da parte di HBO.

 

Non penso però che HBO si sia pentita della scelta, visto il successo che ha avuto GoT. Non ho molta simpatia per D&D e secondo me GoT sta rapidamente calando di popolarità nell'immaginario collettivo, colpa delle ultime stagioni non proprio all'altezza (anche se penso che i veri disastri siano stati la quarta e la quinta, le ultime tre le ho gradite), ma la colpa principale rimane solo di Martin, che nei lunghi anni di svolgimento della serie non ha avuto neanche la decenza di scrivere il penultimo (?) libro. Troppo facile fare poi frecciatine sul suo blog sul finale che non è completamente come lo aveva pensato. D&D hanno portato a termine il lavoro, incompetenti o meno che siano; Martin no.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 672
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Anche secondo me la HBO si può ritenere soddisfattissima: il successo è arrivato ed è stato clamoroso, nonostante D&D fossero alle prime armi (un ruolo fondamentale lo ha avuto Bernie Caulfield, come ha galantemente ammesso il duo), e GOT potrebbe essere il primo tassello di un universo espanso a tema ASOIAF che potrebbe portare altro denaro nelle casse della rete.

 

La delusione per come è andata a finire riguarda principalmente gli appassionati, cioè le persone interessate a GOT come storia anziché come prodotto. La colpa di ciò è anche di GRRM per i motivi che sappiamo, sebbene io abbia il dubbio che pure con TWOW a disposizione D&D avrebbero combinato dei guai: in fondo i problemi erano iniziati già quando si era arrivati alla resa di AFFC e ADWD.

Link to post
Share on other sites
Il 28/11/2021 at 21:20, Pongi ha scritto:

Io rimango dell'idea che pretendere che due sceneggiatori tirassero fuori un finale "più decente" quando è palese che non ci riesce neanche l'autore mi sembra assurdo. A maggior ragione considerando che l'autore non ha tutti i vincoli di tempo e di mezzi produttivi che avevano loro. 

Chapeau ;)

Concordo anche con @Euron Gioiagrigia. Alla fine sembra che DeD siano 2 sprovveduti trovati sotto un ponte ma dubito che se fosse così GoT sarebbe diventato il fenomeno che è stato.

Invece secondo me 

Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, Jacaerys Velaryon ha scritto:

Anche secondo me la HBO si può ritenere soddisfattissima: il successo è arrivato ed è stato clamoroso, nonostante D&D fossero alle prime armi (un ruolo fondamentale lo ha avuto Bernie Caulfield, come ha galantemente ammesso il duo), e GOT potrebbe essere il primo tassello di un universo espanso a tema ASOIAF che potrebbe portare altro denaro nelle casse della rete.

 

La delusione per come è andata a finire riguarda principalmente gli appassionati, cioè le persone interessate a GOT come storia anziché come prodotto. La colpa di ciò è anche di GRRM per i motivi che sappiamo, sebbene io abbia il dubbio che pure con TWOW a disposizione D&D avrebbero combinato dei guai: in fondo i problemi erano iniziati già quando si era arrivati alla resa di AFFC e ADWD.

AFFC e ADWD sono stati adatti dal dinamico duo? A me pare di no

Link to post
Share on other sites
27 minuti fa, Jacaerys Velaryon ha scritto:

pure con TWOW a disposizione D&D avrebbero combinato dei guai: in fondo i problemi erano iniziati già quando si era arrivati alla resa di AFFC e ADWD.

Mah, è pur vero che in ADWD molti scenari sono legati a ciò che verrà dopo e non è facile scegliere cosa e come rappresentare senza sapere come incastrare il dopo.

ADWD sicuramente è stato adattato in parte vedi la storyline di Theon in cui Theon ha smesso di essere il protagonista ed è diventato lo spolverino di Sansa >_>

Link to post
Share on other sites
44 minuti fa, Lyra Stark ha scritto:

Mah, è pur vero che in ADWD molti scenari sono legati a ciò che verrà dopo e non è facile scegliere cosa e come rappresentare senza sapere come incastrare il dopo.

ADWD sicuramente è stato adattato in parte vedi la storyline di Theon in cui Theon ha smesso di essere il protagonista ed è diventato lo spolverino di Sansa >_>

Forse @Jacaerys Velaryon si riferiva alla volontà di chiudere con 8 stagioni e meno episodi del solito. Se il tuo progetto ormai è quello, è difficile che tu possa inserire Arianne, Aegon, Connington, le vere trame di Dorne ed Euron ecc, anche perché con il numero di episodi rimasto ( 13 nelle ultime stagioni ), o questa roba la mettevi prima oppure facevano la fine di Harry Strickland nella stagione 8 ...:stralol:

Link to post
Share on other sites

Proprio perché molti scenari di AFFC e TWOW mettono le basi per ciò che verrà dopo, ormai persino i fan hanno capito a grandi linee cosa avverrà in TWOW: gli Stark si riprenderanno il Nord, Daenerys tornerà a Westeros, Jon resusciterà, Euron farà casini, ecc.

 

Il problema è che se l'intenzione di D&D era a prescindere quella di non arrivare a dieci stagioni, come invece auspicava GRRM, allora avere pronti TWOW e ADOS non avrebbe cambiato nulla: anche quelli sarebbero stati rimaneggiati come è stato fatto con AFFC e ADWD.

 

Un'altra ipotesi è che forse D&D erano semplicemente interessati ad adattare soltanto i primi tre libri: può essere che a loro piacciano solo quelli o magari erano stanchi. In tal caso, il resto della storia lo avrebbero sfoltito non per mancanza di altri libri, bensì unicamente con lo scopo di finire la serie il prima possibile. Se ciò fosse vero, mi chiedo perché non abbiano lasciato il comando ad altri showrunner, in altre serie è successo.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Jacaerys Velaryon ha scritto:

Anche secondo me la HBO si può ritenere soddisfattissima: il successo è arrivato ed è stato clamoroso, nonostante D&D fossero alle prime armi (un ruolo fondamentale lo ha avuto Bernie Caulfield, come ha galantemente ammesso il duo), e GOT potrebbe essere il primo tassello di un universo espanso a tema ASOIAF che potrebbe portare altro denaro nelle casse della rete.

 

La delusione per come è andata a finire riguarda principalmente gli appassionati, cioè le persone interessate a GOT come storia anziché come prodotto. La colpa di ciò è anche di GRRM per i motivi che sappiamo, sebbene io abbia il dubbio che pure con TWOW a disposizione D&D avrebbero combinato dei guai: in fondo i problemi erano iniziati già quando si era arrivati alla resa di AFFC e ADWD.

AFFC e ADWD sono due libri che hanno già grossi difetti di per conto loro, il principale dei quali è che sono sovraccarichi di sottotrame che non si capisce dove vadano a parare e di troppi personaggi nuovi poco interessanti. Se uno è un lettore appassionato della saga cartacea riesce a seguirli ma per lo spettatore medio della serie, soprattutto se non lettore, sarebbe stato impossibile.  

D&D  dovevano tagliare per forza, perchè se avessero cercato di trasporre quei due libri pari pari si sarebbero presi a mazzate da soli. Hanno fatto bene finchè hanno avuto a disposizione libri buoni, quando si sono trovati dei libri meno buoni hanno cominciato ad avere delle difficoltà e quando non hanno avuto più nulla su cui basarsi sono comunque riusciti a tirare fuori una stagione secondo me ottima, la sesta. Dopodichè sono crollati, ma personalmente continuo a pensare che la colpa non è loro, è di Martin che li ha lasciati in braghe di tela. 

Lo stesso discorso a parere mio vale per gli  ipotetici TWOW e ADOS: se li avessero avuti e fossero stati buoni libri avrebbero fatto cose buone, se fossero stati libri mediocri, no. Ma tanto non lo sapremo mai, se sarebbero stati buoni libri o no.

Link to post
Share on other sites
11 ore fa, JonSnow1992 ha scritto:

AFFC e ADWD sono stati adatti dal dinamico duo? A me pare di no

Si, con la quinta e in parte la sesta stagione.

 

Che poi sia stato un brutto adattamento è un altro paio di maniche (ma del resto un adattamento fedele di quei due mattoni avrebbe richiesto molto di più di una stagione).

Link to post
Share on other sites

@Pongi

 

Alcuni tagli ci possono anche stare (per esempio, ha senso semplificare la sottotrama di Meereen) ma passare da due stagioni per un solo libro (ASOS nelle stagioni 3 e 4) a una stagione per due libri (AFFC e ADWD nella stagione 5) è a mio parere un'assurdità.

 

D&D si sono complicati la vita da soli quando si sono imposti di finire la serie in 7 stagioni e mezzo. GRRM li avrà lasciati in braghe di tela, ma nessuno li ha obbligati a comprimere in maniera grossolana il materiale dei quattro libri dopo ASOS (due reali e due ipotetici, ma che GRRM ha "spoilerato" a D&D) in tre stagioni e mezzo. Hanno posto un limite di durata alla serie che ha inevitabilmente compromesso la sua qualità, indipendentemente dal fatto che i libri conclusivi ci fossero o meno.

Link to post
Share on other sites

Ma bisogna vedere i contenuti.

 

ASOS sono oltre 900 pagine in cui succede di tutto e di più: Nozze Rosse, Matrimonio e morte di Joffrey, processo di Tyrion e fuga con annessa morte di Tywyn, la battaglia della Barriera ecc. 

 

Invece sommando AFFC e ADWD, abbiamo oltre mille pagine in cui..... cosa abbiamo di scioccante o comunque rilevante ? La camminata di Cersei, la fuga di Dany e la (non) morte di Jon. 

 

Insomma, non c'è paragone.

 

Basti vedere pure le vicende di Daenarys nei libri sopracitati: in ASOS conquista le città schiaviste e in ADWD....passa metà del libro a fantasticare su Daario, a parlare di politica con personaggi dal nome improbabile e SOLO alla fine fa qualcosa che smuove la trama fuggendo con Drogon.

 

Non a caso nella quinta hanno provato a rendere le cose più dinamiche facendo incontrare subito Daenarys con Tyrion e rendendo i Figli dell'Arpia più pericolosi.

 

 

Link to post
Share on other sites

Scusami, ma non hai appena scritto che

 

29 minuti fa, King Glice ha scritto:

(ma del resto un adattamento fedele di quei due mattoni avrebbe richiesto molto di più di una stagione).

 

 

Con una stagione a testa per AFFC e ADWD (o meglio, per le prime metà e per le seconde metà dei due libri) si poteva arrivare a nove stagioni, che mi sembra già un bel passo in avanti.

 

Già solo inserire Fake Aegon avrebbe rappresentato un notevole miglioramento, dato che la sua assenza ha avuto ripercussioni a cascata negative per la trama di numerosi personaggi.

Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Pongi ha scritto:

AFFC e ADWD sono due libri che hanno già grossi difetti di per conto loro, il principale dei quali è che sono sovraccarichi di sottotrame che non si capisce dove vadano a parare e di troppi personaggi nuovi poco interessanti. Se uno è un lettore appassionato della saga cartacea riesce a seguirli ma per lo spettatore medio della serie, soprattutto se non lettore, sarebbe stato impossibile.  

D&D  dovevano tagliare per forza, perchè se avessero cercato di trasporre quei due libri pari pari si sarebbero presi a mazzate da soli. Hanno fatto bene finchè hanno avuto a disposizione libri buoni, quando si sono trovati dei libri meno buoni hanno cominciato ad avere delle difficoltà e quando non hanno avuto più nulla su cui basarsi sono comunque riusciti a tirare fuori una stagione secondo me ottima, la sesta. Dopodichè sono crollati, ma personalmente continuo a pensare che la colpa non è loro, è di Martin che li ha lasciati in braghe di tela. 

Lo stesso discorso a parere mio vale per gli  ipotetici TWOW e ADOS: se li avessero avuti e fossero stati buoni libri avrebbero fatto cose buone, se fossero stati libri mediocri, no. Ma tanto non lo sapremo mai, se sarebbero stati buoni libri o no.

Ridurre tutto a un: i primi tre libri sono buoni e DeD hanno fatto bene, gli ultimi due fanno schifo e DeD non potevano fare altro, mi sembra un po' troppo semplicistico e legato ai gusti soggettivi, a prescindere dal fatto di conoscere anche i libri o solo la serie. Un fan può trovare più interessanti certe trame introdotte in Dance rispetto ad altre presenti in Clash o Storm e non per questo penso che debba essere ritenuto un fan "strano" o sfegatato, dipende molto dai gusti soggettivi. Asoiaf è una storia che fa della complessità il suo forte, nelle ultime stagioni l' hanno abbandonata quasi del tutto e abbiamo visto come è andata.

Link to post
Share on other sites

Poi scusate ma il discorso "lo spettatore medio non sarebbe riuscito a seguire il tutto perché troppo intricato e complesso" è un' argomentazione che avrebbe dovuto stroncare la serie in partenza, visto che già all' inizio lo spettatore potrebbe rimanere spaesato e non capirci nulla non essendo abituato a storie con troppi personaggi e trame sparpagliate. I rischi che potevano correre non mi sembrano così diversi da quelli che potevano mettere in conto con il lancio della serie.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Member Statistics

    • Total Members
      5,854
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Skiekai
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,082
    • Total Posts
      742,942
×
×
  • Create New...