Jump to content

L' ottava stagione ha rovinato got..


Recommended Posts

Prendendo ogni singola stagione ed attribuendo a ciascuna stagione un punteggio sulla base della qualità, è abbastanza evidente che le ultime due abbassino la media della serie nel suo complesso, principalmente a causa della pessima scrittura. Considerando le ultime due stagioni, in termini di coerenza della sceneggiatura Got ne è uscito a pezzi. Sul comparto tecnico non si discute, ma a mio parere la scrittura viene prima. 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 523
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Probabilmente non mi sono espresso in maniera sufficientemente chiara.

 

Intendevo dire che la mia impressione su GoT non è cambiata con l'ultima stagione. Buchi logici, incongruenze e  cadute di stile c'erano anche prima della season 8.

 

Peraltro, sul fatto che la scrittura venga prima del comparto tecnico sfondi una porta aperta.

Link to post
Share on other sites

secondo me la prima meta di questa stagione è di alto livello e i 3 episodi ben legati tra loro....per quanto un paio di reazioni andassero esplorate maggiormente....

 

mancano 1-2 episodi dal banchetto post battaglia di grande inverno alla scena delle campane....e la parte centrale dell'episodio finale poteva essere realizzata meglio....

 

ma a me personalmente ha preso molto, il secondo episodio l'ho trovato perfetto, il terzo, il quinto, l'inizio e il finale dell'ultimo mi sono piaciuti, ho trovato molti momenti emozionanti anche nell'ottava stagione, quindi no, per me non ha rovinato GOT, e la quinta stagione, soprattutto la parte centrale, non la rivaluto, è stato l'unico momento in cui mi stava venendo voglia di saltare alcune parti....

Link to post
Share on other sites
8 hours fa, AemonTargaryen dice:

Probabilmente non mi sono espresso in maniera sufficientemente chiara.

 

Intendevo dire che la mia impressione su GoT non è cambiata con l'ultima stagione. Buchi logici, incongruenze e  cadute di stile c'erano anche prima della season 8.

 

Peraltro, sul fatto che la scrittura venga prima del comparto tecnico sfondi una porta aperta.

 

Cerco di spiegarmi meglio anche io.

Fino alla sesta stagione, pur con qualche problema qua e là, io ho visto un prodotto di livello nettamente superiore rispetto al livello medio delle serie TV a cui eravamo abituati. Con la settima è emerso in modo eclatante quel crollo della sceneggiatura di cui abbiamo spesso parlato, con perdita di coerenza e decostruzione di diversi personaggi. Poiché una serie TV come Got, che ci racconta una storia con un inizio ed una fine, non può essere giudicata senza tenere conto della bontà della storia che ci viene raccontata, secondo me le ultime due stagioni hanno danneggiato pesantemente Got perché hanno leso la struttura della narrazione in sé, rendendo l'epilogo inverosimile sotto molti aspetti sulla sola base di ciò che ci è stato mostrato. Il fatto che, nel panorama di Asoiaf, l'epilogo di Got non stoni non riesce a risollevare la situazione, perché noi abbiamo visto Got e in Got ci sono stati propinati accadimenti forzati e fuori contesto. Sino alla sesta stagione questo problema, secondo me, non c'era o comunque si era riusciti in gran parte ad arginarlo. Perciò, complessivamente, le ultime due stagioni hanno abbassato di molto, a mio personale modo di vedere, l'asticella di Got. 

 

Link to post
Share on other sites

secondo me anche la settima non parte male, fino alla battaglia contro i lannister è molto godibile, il primo incontro tra jon e daenerys ottimo, il modo di porsi di jon come re di fronte ai suoi lord è coerente, l'accelerata arriva dall'episodio successivo e li sono iniziati alcuni problemi che hanno avuto impatto anche nell'ultima stagione......soprattutto in chiave 2-3 personaggi....

Link to post
Share on other sites

Sui problemi riscontrabili nelle scorse stagioni son d'accordo pure io, ma credo che fossero accusati di meno semplicemente perché la storia era ancora in movimento e in fase di lavorazione, nel senso che vari pezzi andavano ancora posizionandosi facendo da build up ai vari grandi finali delle vicende.

 

Cosa che dalla settima stagione ha iniziato a mostrare segni di cedimento, perché presumo che a quel punto avessero deciso che le vicende finali sarebbero state riassunte e contenute in due mega-vicende (Cersei, NK) che non hanno avuto abbastanza tempo per essere espanse per bene. Tutto ciò con una massa di personaggi principali ora raggruppata tutta da una parte, le cui trame andavano per forza contestualizzate e rese legittime all'interno di quegli avvenimenti (ad esempio la compagnia per la spedizione alla Barriera) che non sembrava proprio il massimo. 

 

E la delusione principale di questa stagione, aspramente criticata rispetto alla settima, è che non c'è stato il payoff secondo me, al di là della mediocrità della scrittura, il lavoro fatto fino a quel momento non è valso il prezzo ed essendo una conclusione definitiva la reazione è stata altrettanto critica, la pazienza di chi ha sopportato vari scivoloni passati non ha portato a nulla di così concreto o soddisfacente

Link to post
Share on other sites

Sì, probabilmente occorre considerare anche questo aspetto. Quando si è in corso d'opera, anche se ci sono elementi che non convincono, si tende a sospendere il giudizio nella speranza che alla fine tutto vada al suo posto. L'ottava stagione ha dimostrato invece che nulla o quasi di ciò che era stato criticato si è incastrato come avrebbe dovuto.

Link to post
Share on other sites

Dopo la 8x03, con relativo spiegone del duo d&d, volutamente in minuscolo, ho perso completamente la voglia di commentare la serie. Non aveva, per me, alcun senso. Personaggi e percorsi narrativi stravolti e tagliati con l'accetta.

La serie mi è  apparsa tale e quale a tante serie tv in circolazione, anzi peggio.

L'ho seguita sino alla fine giusto perché c'era una  fine.

Il punto più basso è stata la ridicola parodia del concilio ristretto, che mi ha ricordato i 4 hobbit alla Taverna della Contea. Mancava solo la birra.

Link to post
Share on other sites

però una cosa va detta. per me il problema non è stata la mancanza dei libri per il proseguo e chiusura della serie. tanto che la sesta è una stagione da 9 come minimo: gli ultimi 2 episodi sono dei gioielli, c'è anche la mitica puntata di hodor-bran e anche tanti bei momenti con dani e draghi. poi con l'esplosione del tempio avevano risolto bene tante trame snellendo poi il tutto per le ultime stagioni.

il problema, al di là di quelli di scrittura che tutti hanno evidenziato, è la mancanza di epicità nell'ultima stagione. nella settima il problema è fondamentalmente il teletrasporto, ma la battaglia dani-lannister e l'incontro tra jon e i draghi sono grandi momenti. la stessa controversa sesta puntata, al di là del non sense della spedizione, cmq regala emozioni (morte di viserion e successivo arrivo alla barriera di jon).

invece nell'ottava non c'è mai quella sensazione di grande evento, manca proprio l'epica. per fare dei paralleli nella serie sempre prendendo come confronto la sesta, pensate a come vengono riproposte certe questioni. I natali di jon come vengono svelati nella sesta e come vengono poi svelati nella settima/ottava. o l'acclamazione di re del nord. quella di jon è emozionante, quella di sansa (breve è vero come scena) non dice molto. le stesse morti dei draghi: commovente viserion mentre quella di rhegal sbrigativa e fatta solo per rendere "interessante" il successivo scontro ad approdo. che poi diventa illogica vista la facilità di drogon di distruggere tutto.

quindi la serie rimane un capolavoro in generale. fino alla sesta poche pecche (dorne), la settima con problemi ma cmq anche con tante ottime scene, l'ottava si salva fino alla terza puntata, dove però iniziano ad esserci le prime crepe (dothraki, arya, mancato scontro jon-nk), per poi cadere in un precipizio dalla quarta fino allo, per me, scempio della seconda parte della sesta. con troppe scene "umoristiche" imbarazzanti che appunto tolgono completamente la dimensione epica che invece doveva avere un finale di una serie così.

Link to post
Share on other sites

poi altra cosa sono convinto che i finali di cersei e dani fossero diversi. nel senso del come non della fine vera e propria. per me i piani su cersei erano diversi e sono stati cambiati in corsa. aveva più senso fosse le la mad queen: 3 figli persi di cui tommen suicida, sola e abbandonata da tutti. dani probabilemente poi farà veramente la strage di approdo ma più che pazzia mi aspettavo una sua totale adesione alla cultura dothraki. alla fine è lì che lei ha preso consapevolezza della sua forza. i draghi sono nati con loro. poi unendo la cosa alla questione che è l'ultimo drago e quello che comporta più che pazzia ci vedo una prova di forza brutale.

Link to post
Share on other sites

Credo che la mancanza di epicità sia una conseguenza della pessima scrittura: se decidi di narrare la prima seduta del concilio ristretto come se si trattasse di un dopo partita trascorso al bar davanti ad una birra difficilmente ne uscirà qualcosa di epico. Se si vuole rendere una scena epica occorre scriverla in maniera tale che lo sia. Mi torna in mente il primo volo di Jon su Rhaegal: nella mia fantasia quella scena non poteva che essere epica, mentre è stata trasformata nella gita fuori porta con il drago… 

Link to post
Share on other sites

è probabile che D&D avevano già la testa su SW. che ovviamente per quanto molto rischioso è una possibilità lavorativa incredibile, visto che si parla di uno dei franchise più importanti al mondo, soprattutto il più importante in america.

giusto l'esempio di jon-rhegal. e anche qui se lo si confronta con il primo volo di dani-drogon non c'è confronto.

Link to post
Share on other sites
34 minutes fa, rhaegar84 dice:

invece nell'ottava non c'è mai quella sensazione di grande evento, manca proprio l'epica.

Se non è epica la puntata 5 allora non so cosa lo sia :)

 

La scena del concilio è volutamente fatta con quel tono, più leggero, più comune, non epico e in quell'ottica ci stanno pure le battute "terra-terra". Il senso è proprio di una normalità ritrovata, dopo tutto il dramma, il dolore e le perdite. Poi può anche non piacere, ma un suo motivo preciso ce l'ha.

 

Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, rhaegar84 dice:

poi altra cosa sono convinto che i finali di cersei e dani fossero diversi. nel senso del come non della fine vera e propria. per me i piani su cersei erano diversi e sono stati cambiati in corsa. aveva più senso fosse le la mad queen: 3 figli persi di cui tommen suicida, sola e abbandonata da tutti. dani probabilemente poi farà veramente la strage di approdo ma più che pazzia mi aspettavo una sua totale adesione alla cultura dothraki. alla fine è lì che lei ha preso consapevolezza della sua forza. i draghi sono nati con loro. poi unendo la cosa alla questione che è l'ultimo drago e quello che comporta più che pazzia ci vedo una prova di forza brutale.

Concordo sul fatto che potrebbero aver mischiato un po' le dinamiche Jaime-Cersei e Jon-Dany. I primi due me li aspetto che muoiano insieme ma con lui che in qualche modo le da il colpo di grazia dopo che lei è impazzita, forse per la perdita di tutti i figli.

Anche per Dany mi aspetto una dinamica diversa, così come penso accadrà con l'altro momento wtf, ovvero la morte di Shereen (dubito nel rogo ad opera di Stannis, potrebbe invece essere sacrificata per la resurrezione di Jon).

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,834
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    ros
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      15,947
    • Total Posts
      733,023
×
×
  • Create New...