Jump to content
StarkTargaryen

Chernobyl vs GOT stagione 8/7 (e forse anche 6)

Recommended Posts

Salve a tutti, premesso che la storyline per "Chernobyl - la serie" - produzione HBO/Sky - era già stata tracciata (in questo caso dai fatti realmente accaduti), tuttavia i dialoghi, la gestione dei personaggi (per quanto riguarda i protagonisti, tutti reali, tranne una) e la regia sono stati sviluppati in maniera più che adeguata e il prodotto finito è risultato di grande qualità, come attestano anche le critiche sui media. Questo per dire che, quando ci sono volontà e capacità si può creare un prodotto di alto livello, anche con budget non stratosferici. Cosa che non fa altro che aumentare il mio disappunto (per essere buono e non essere censurato) per il modo in cui sono state gestite le ultime due stagioni del Trono di Spade e in parte, per come è stata gestita anche la sesta stagione. Che ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da una parte abbiamo Chernobyl, 5 puntate, storia già tracciata da quella che è considerata la versione ufficiale degli eventi. Buona regia, bellissima fotografia, cast stellare, ma in più di un'occasione mi è sorto qualche dubbio sulle reali finalità dello show, specie in un periodo storico come questo. Quindi, pur avendola apprezzata, ho trovato alcuni dialoghi, alcune allusioni, talmente ipocrite da farmi rivalutare l'intero prodotto (quale sarebbe l'occidente che mette la sicurezza al primo posto, nel discorso finale? Ridicolo)

Dall'altra abbiamo GoT, la serie più grande mai realizzata. Che oltretutto ha dovuto pagare la sparizione della base dei libri in corso d'opera. C'è stato un calo? Certo.

Al di là del fatto che io reputi l'intera storia di GoT e il suo messaggio sociale, psicologico e culturale comunque al di sopra della stragranda maggioranza dei prodotti televisi (incluso il tanto acclamato Chernobyl), trovo impossibile paragonare le due cose.

Già è impossibile paragonare due serie di lunghezza simile e genere diverso, non vedo come possa essere possibile in questo caso. Ad ogni modo tutto quanto espresso è un parere estremamente personale

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sinceramente non paragonerei due opere che in comune hanno solo il network che le ha trasmesse, quasi fossero create direttamente dalla HBO e non da showrunner, sceneggiatori e registi completamente diversi. Sarebbe come criticare The Walking Dead tirando in ballo Breaking Bad o Mad Men o Halt and Catch Fire solo perché sono tutte serie AMC.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi rendo conto che non tutti devono aver ricevuto la medesima severa lezione che la maestra mi impartì in terza elementare sulle mele e sulle pere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh ma sai evidentemente non tutti hanno appreso La lezione.

Non si mettono insieme mele ,pere e pure cavoli ( neanche a merenda ) ma alcuni lo fanno esempio nelle metanalisi di efficacia di un prodotto e questo porta a risultati sballati e non veri e ingannevoli con quello che ne consegue .

Nello specifico si vuole paragonare la rappresentazione di un mondo complesso,di fantasia , ma con input anche attuali, con una piccola serie tratta da un evento storico in cui c'è molto poco di racconto fantastico e che oltretutto fa gelare il sangue : il numero delle vittime ancora non è noto ma i numeri ufficiali forniti dai russi sono molto improbabili ,a parte il resto .

Come si fa?In ogni caso la HBO produce serie di alto livello e in alcuni casi lo fa anche se l’audience non è stata eccezionale ma il prodotto merita.Un esempio ? The Young pope bellissima serie di Sorrentino , un premio Oscar , con immagini lussureggianti e tema molto profondo , beh essa è stata rinnovata per la seconda stagione con attori di gran nome compreso lo stesso bravissimo Jude Law ( e c’è pure Sharon Stone )

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ed evidentemente la maestra non vi ha però  insegnato le buone maniere visto che trattate gli altri con supponenza, arroganza, presunzione e anche maleducazione. Ma dove credete di essere? Ma che vi sta prendendo in questo periodo? Ma prendetevi una pausa se non sapete rivolgere agli altri evitando di trattarli come stupidi conclamati.

Lo voglio dire una volta soltanto: questi non sono modi che si possono avere in questo forum. Nulla giustifica un simile atteggiamento. Se avete una natura che straborda vedete un po' di compensarla con la creanza necessaria a non violare il regolamento.

Mi consola che ci sia stata gente che ha risposto prima di voi e che sia riuscita a dire la stessa cosa senza necessità di offendere nemmeno velatamente.

E ora vediamo di continuare con altri modi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mele, pere, banane o altro, la mia era una sorta di provocazione. Il senso della cosa è, a prescindere dalle stagioni, dagli argomenti e altro, se c'è il giusto mix d menti pensanti, il prodotto finito esce di qualità. Il problema con le ultime 2/3 stagioni del trono di spade è che dal punto di vista della sceneggiatura, ci sono stati molti buchi. La cosa già era iniziata quando Martin aveva lasciato la serie, ma è precipitata negli ultimi anni. Ho fatto l'esempio di Chernobyl, ma ci sono altre serie, tra cui Westworld, che già hanno superato la prima stagione, con un maggior numero di episodi a stagione, che dal punto di vista della trama non hanno pecche (al limite qualche sbavatura, che ogni serie televisiva o film sicuramente contiene. La perfezione non è di questo mondo)

Share this post


Link to post
Share on other sites
35 minutes fa, StarkTargaryen dice:

Ho fatto l'esempio di Chernobyl, ma ci sono altre serie, tra cui Westworld, che già hanno superato la prima stagione, con un maggior numero di episodi a stagione, che dal punto di vista della trama non hanno pecche (al limite qualche sbavatura, che ogni serie televisiva o film sicuramente contiene. La perfezione non è di questo mondo)

 

Su Westworld avrei tantissimi dubbi, soprattutto per la seconda stagione, ma si andrebbe OT :blink:

E comunque anche lì, parliamo di una serie che è arrivata solo alla seconda stagione. Al massimo dovremmo confrontare la S2 di Westworld con la S2 di GoT.

Ma se si vuole fare un confronto vero e proprio bisognerebbe considerare GoT globalmente, tutte e otto le stagione, e allora bisognerebbe accostarla a serie altrettanto longeve. E trovare serie di alto livello che riescono a durare 7-8 anni non è facile, così su due piedi mi viene in mente Mad Men, ma quella qualitativamente è fuori scala quindi :figo:

 

Poi c'è anche da tenere presente il genere. Confrontare GoT con Westworld, che è sci-fi anche abbastanza filosofica (quando non una dimostrazione di muscoli intellettuali fine a se stessa), o con Chernobyl, che è una storia vera, o con Breaking Bad o con Mad Men o con The Wire è un po' scorretto, sono storie diverse con esigenze diverse. Andrebbe confrontata con altre serie fantasy, e qui purtroppo mancano concorrenti di alto livello, siamo ancora fermi ai vari Hercules, Xena, Spada della Verità e Shannara. Tra qualche anno, quando Netflix avrà The Witcher e Amazon LotR e WoT, potremo riparlarne.

Share this post


Link to post
Share on other sites

la seconda stagione di westworld senza pecche? la sesta di GOT non all'altezza? me ne tiro fuori di corsa stavolta........

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Peró gli stessi Emmy inseriscono nella categoria di Best Drama o Best Writing serie diversissime tra loro come Breaking Bad, GOT, Vikings e The Handmaid's Tale.

La sesta stagione é abbastanza "bipopolare": ha dei punti bassissimi (Dorne, Euron Greyjoy) e dei punti altissimi (Hodor, la Trama di Approdo). 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×