Jump to content
Sign in to follow this  
Maya

Dal giallo al nero, tutte le sfumature dell'alta tensione

Recommended Posts

Si dice che l'Estate sia la stagione del "nero" e che sotto l'ombrellone non ci sia lettura migliore di un thirller o di un romanzo giallo. Nel mio caso, vale anche davanti al camino, sotto le coperte la sera, sul treno, al bagno... (nella vasca! Cosa avete capito!?! :excl2:). A un certo punto della mia vita di lettrice ho scoperto che pochi generi letterari mi danno le stesse soddisfazione di quelli citati.

 

Ho pensato così di colgliere l'occasione delle immininenti vacanze per proporre un topic dove scambiarci suggerimenti e opinioni su opere che rientrano nei diversi generi. 

 

Inizio a far girare la palla con una mia recentissima scoperta: Donato Carrisi. Per colpa di un irrazionale snobbismo che mi porta sempre lontano dagli autori contemporanei nostrani, fino a qualche tempo fa non conoscevo questo bravissimo scrittore italiano. Grave perdita, perché Carrisi non ha, a mio avviso, nulla da invidiare alle migliori penne thriller del momento. Di Carrisi ho finora letto due libri "La ragazza nella nebbia" e "l'uomo del labirinto" - li suggerisco entrambi -, ma ne ho già altri tre sullo scaffale digitale. :) 

 

Cosa mi piace di questo scrittore? Innanzi tutto le storie. La scrittura è immadiata e "vivace". Carrisi è inoltre davvero bravo nel costruire il colpo di scena, nell'impostare il cliffhanger, nel gestire il ritmo. I suoi personaggi sono particolari, ma veri e mai monodimensionali. C'è grande cura nella descrizione anche di quelli che compaiono per brevissimi momenti e questo rende il tutto molto vivido e reale. L'approfondimento psicologico è notevole. Carrisi ama portare il lettore nella mente del "mostro" (che come dice "non crede di essere un mostro"), tanto quando del protagonista (che spesso ha nella testa e nel passato più ombre che luce). Una cosa che mi ha colpito finora è la scelta delle ambientazioni: nei due libri che ho letto non è così semplice capire dove è ambientata la storia. I nomi dei personaggi e dei luoghi, le abitudini, le descrizioni identificano a volte luoghi immaginari che il lettore può collocare in molti posti diversi. In teoria dovrebbe essere straniante, in pratica invece è interessante.

 

Questo il mio primo suggerimento. Cos'altro si può suggerire? :) 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao!

Di Carrisi a me hanno regalato "Il Suggeritore", che però non ho mai letto un po' perché non avevo tempo e un po' per l'irrazionale pregiudizio di cui parli anche tu.

Dovrò leggerlo allora.

 

Dal canto mio posso consigliare i gialli di Fred Vargas (Commissario Adamsberg e suoi predecessori) che mi sono sempre piaciuti non tanto per le trame gialle in sé, quanto per i personaggi di contorno e i dialoghi.

 

Un altro autore francese che consiglio è Jean-Claude Izzo: si tratta di gialli mooolto più noir di quelli di Vargas, però a me sono piaciuti molto.

Consiglio la trilogia: Chourmo, Casino Totale e Solea (non ricordo se l'ordine in cui li ho messi è giusto).

L'unica cosa che non ho apprezzato moltissimo è il fatto che il protagonista, anche in momenti molto "neri", si soffermi sui dettagli di quello che gli ha cucinato la sera prima la cara vicina...

...ma d'altronde ci siamo abituati con i megapranzi di Martin, quindi va beh... :yeah:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io ho un sacco di pregiudizi per gli autori nostrani, ma Carrisi mi ha sorpresa moltissimo. Ha ragione @Maya, non ha nulla da invidiare a scrittori thriller americani blasonati.

Un altro secondo me bravissimo in quel genere è Sebastian Fitzek, i cui thriller psicologici ti fanno andare via di testa, oppure il sempreverde Grisham.

 

Consiglio anche la trilogia di Larsson "La Regina dei castelli di carta"

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Meribald Blackwood il suggeritore l’ho appena preso. Mi sa che lo inizio a breve. Poi ci confrontiamo. :yeah:

 

@Oathkeeper di Stieg Larsson ho appena preso il primo della saga Millennium. Tu l’hai letto?

 

grazie a entrambi delle dritte. Se vi piace il genere e avete un lettore per eBook tenete d’occhio i vari negozi online perché in questo periodo ci sono un sacco di sconti (per la serie appunto “gialli e thriller sotto l’ombrellone”) ;) 

 

Altro che ho scoperto di recente è Jo Nesbo. Ne ho letto uno della saga di Harry Hole “Sete”, “Sole di Mezzanotte” e ora sto leggendo “Macbeth”. Altro autore che avevo ignorato perché troppo “pompato”. In effetti però mi piace molto. I suoi buoni sono forse un po’ troppo “macho”, ma hanno anche sempre un lato oscuro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io adoro il giallo più del noir. I miei preferiti sono quelli più classici, dove c'è generalmente qualcuno che investiga e lentamente si dipana la storia. Infatti ho iniziato con la Christie che per me è la Regina del genere. 

Di contemporanei, invece, apprezzo molto come scrittore Gianrico Carofiglio e anche Maurizio De Giovanni. senza tralasciare Manzini e il suo schiavone. Ovviamente non può mancare Camilleri (soprattutto il Montalbano) e i romanzi di Lucarelli, tra tutti Almost Blue, anche se credo che i suoi primi libri ambientati nel ventennio fascista siano illuminanti. 

 

Trovo che siano molto bravi a scrivere gialli parecchi scandinavo: oltre al già citato Larson, io metto sul piatto la Lackberg e dalla Danimarca Jussi-Adler Olsen e la saga sulla sezione Q. 

 

Non amo i noir francesi: non mi sono piaciuti nè simenon, nè la Vargas.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Posted (edited)
Il 26/7/2019 at 18:29, Maya dice:

 

@Oathkeeper di Stieg Larsson ho appena preso il primo della saga Millennium. Tu l’hai letto?

 

Sì, li ho letti tutti e tre. Sono dei mattonazzi però scritti molto bene e la storia è avvincente. 

 

Il 26/7/2019 at 18:29, Maya dice:

Se vi piace il genere e avete un lettore per eBook tenete d’occhio i vari negozi online perché in questo periodo ci sono un sacco di sconti (per la serie appunto “gialli e thriller sotto l’ombrellone”) ;) 

 

Ho circa 600 ebook, di cui parecchi ancora da leggere quindi non ne compro più :blink:

Ho classici, avventura, thriller, horror, drammatici, fantascienza e fantasy.

Anzi, se qualcuno di voi è interessato,  mi può contattare via MP.

 

Edited by Darklady
Ho modificato il tuo post, ti spiego tutto via MP

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ieri ho terminato la mia prima lettura di Tim Wealer: scrittore inglese che adesso voglio cercare di recuperare, perchè il libro che ho letto, Tracce di morte, innanzi tutto è il secondo di una serie, ma anche perchè mi sono piaciute moltissimo le atmosfere e soprattutto il protagonista.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 26/7/2019 at 18:44, Lady Monica dice:

Non amo i noir francesi: non mi sono piaciuti nè simenon, nè la Vargas.

 

Io ho letto praticamente solo francesi...

Vargas non lo definirei un vero noir. Izzo sì, provalo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di francese io ho letto qualche mese fa un libro di Michel Bussi (Il Quaderno Rosso), che ho trovato molto particolare e intrigante (oltre che di attualità, visto che si parla abbondantemente di immigrazione). Sarei curioso di provare quale altro suo libro: qualcuno lo conosce?

 

Per il resto sto prendendo appunti, molti degli autori che citate non li conosco :unsure:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Consiglio anche "L'amore bugiardo" di Gillian Flinn, da cui Fincher aveva tratto il celebre film.

E' bello perché scritto secondo due punti di vista, rispettivamente di Nick e Amy, coppia di sposini che passerà in pochi anni dalla magia dell'amore al naufragio della serenità nel giorno in cui lei scompare e lui viene accusato della sua scomparsa.

E' una vertiginosa discesa nei meandri della loro psiche, delle cose non dette, e ben presto si scoprirà che qualcosa non torna... mi ha inquietato questa lettura e la consiglio anche a chi ha visto il film perché alcuni elementi sono diversi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Oathkeeper dice:

Consiglio anche "L'amore bugiardo" di Gillian Flinn, da cui Fincher aveva tratto il celebre film.

 

Me ne hanno parlato benissimo. Mi frena il fatto di aver già visto il film... :ehmmm:

 

Per la categoria gialli, ho dimenticato di citare Robert Galbraith (pesudonomo di J.K. Rowling).

Protagonista dei quattro romanzi scritti sotto questa firma dalla "mamma" di Harry Potter è Cormoran Strike, un investigatore privato, reduce dalla guerra in Afghanistan e figlio illegittimo di una rockstar Anni '70 e di una celebre groupie. Strike è un uomo dai modi spicci e dal pessimo carattere, con un burrascoso passato e un innegabile talento nel risolvere casi contorti ed efferati crimini. Impossibile non farsi trascinare dalla scrittura della Rowling-Galbraith, qui nell'inedita veste di giallista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di francese da non dimenticare J.C. Grangè, quello de I fiumi di porpora. 

Un po' violento per i miei gusti ma se vi piace Larsson vi sembrerà un'educanda al confronto. Ed è molto bravo a tenere alta la tensione.

Non mi piacciono invece tutti i nordici.

La mia passione sono gli inglesi, Christie e Conan Doyle in primis e se proprio qualche capatina tra americani e italiani. Per non parlare dei misteri su sfondo storico.

Segnalo inoltre Il senso di Smilla per la neve come giallo sui generis "rinfrescante".

In genere comunque i gialli li riservo per le serate invernali, preferibilmente di brutto tempo perché fa più atmosfera.

In estate mi dedico invece ai classici della letteratura perché sotto l'ombrellone sono costretta a leggere a oltranza mancando altro ^^".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho finito di leggere Macbeth di Jo Nesbo. Lo stile e le atmosfere sono le stesse della saga di Harry Hole. Forse è ancora buio.. La cosa interessante è l'esperimento fatto dall'autore di trasportare la nota tragedia shakespeariana negli Anni '70 e in una immaginaria città del Nord Europa, piegata dalla crimine, dalla violenza, dalla decadenza sociale. Qui, Macbeth è un ambizioso poliziotto della S.W.O.T. con un oscuro passato. Trascinato dalla donna che ama (Lady), il protagonsta inizierà una sanguinosa scalata per il controllo della città, perdendo però un po' alla volta la sua anima.

La cosa interessante è il viaggio nella psiche di molti dei personaggi e nel loro vissuto umano sempre tutt'altro che ineccepibile.

Ho letto pareri discordanti su questo romanzo. A me però è piaciuta l'idea e anche la sua realizzazione: un ottimo noir per chi non teme la "profanazione" dei classici. 

 

Il 29/7/2019 at 10:44, Lady Monica dice:

Ieri ho terminato la mia prima lettura di Tim Wealer: scrittore inglese che adesso voglio cercare di recuperare, perchè il libro che ho letto, Tracce di morte, innanzi tutto è il secondo di una serie, ma anche perchè mi sono piaciute moltissimo le atmosfere e soprattutto il protagonista.

 

Ho prontamente seguito il suggerimento. :) Sto leggendo Morte sospetta (Chasing the dead). Mi sta davvero appassionando.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho terminato Morte sospetta di Tim Weaver. 

 

@Lady Monica grazie per avermi fatto scoprire questo autore. :yeah: Il libro è molto avvincente e ben scritto. L’unico neo è che le spiegazioni del finale sono lasciate molto alle parole dei personaggi - molto dette e poco mostrate - il che contrasta con il resto della narrazione e, a lungo andare, è un po’ pesante. Resta comunque una piacevole lettura. :) 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bene, sono proprio contenta. Io ne ho recuperato un altro suo che leggerò a breve, almeno dopo che avrò terminato la pila sul comodino ^^"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...