Jump to content
Sign in to follow this  
Quattro_Calzini

Jenny of Oldstones

Recommended Posts

La ballata di Jenny di vecchie pietre è tra le più significative delle cronache, ma di essa conosciamo solo questo frammento:

  "High in the halls of the kings who are gone, Jenny would dance with her ghosts ..."

 

La serie di GoT ha proposto una versione completa del testo, che sia valida anche per i libri? Ho letto che Benioff e Weiss hanno semplicemente completato la ballata ma sarebbe la prima volta che il testo di una canzone non è tratto dai libri.

SPOILER SERIE 8x2

Spoiler

High in the halls of the kings who are gone

Jenny would dance with her ghosts

The ones she had lost and the ones she had found

And the ones who had loved her the most

The ones who'd been gone for so very long

She couldn't remember their names

They spun her around on the damp old stones

Spun away all her sorrow and pain

And she never wanted to leave, never wanted to leave

Never wanted to leave, never wanted to leave

They danced through the day

And into the night through the snow that swept through the hall

From winter to summer then winter again

'Til the walls did crumble and fall

And she never wanted to leave, never wanted to leave

Never wanted to leave, never wanted to leave

And she never wanted to leave, never wanted to leave

Never wanted to leave, never wanted to leave

High in the halls of the kings who are gone

Jenny would dance with her ghosts

The ones she had lost and the ones she had found

And the ones

Who had loved her the most

 

Come saprete girano teorie secondo le quali la canzone sia stata scritta dal principe Rhaegar. Il principe avrebbe eseguito la ballata anche durante il torneo di Harrenhal riducendo in lacrime le dame presenti tra le quali Lyanna Stark.

 

Esiste già una discussione sui possibili significati nascosti della ballata:

 

Qui però volevo sollecitare una interpretazione meno ambiziosa,

La prima che mi viene in mente è legata non tanto alla località di Vecchie pietre, ma a Sala dell’Estate. Il testo mi fa pensare che Jenny sia sopravvissuta alla misteriosa tragedia e si sia rifiutata di abbandonare il luogo.

 

Quando Robb e Catelyn si trovano sulla tomba di Tristifer IV affermano:

Robb: There's a song. 'Jenny of Oldstones, with the flowers in her hair.'

Catelyn: We're all just songs in the end. If we are lucky

Talvolta le ballate presenti nelle cronache benché raccontino eventi passati sembrano riferiti a personaggi ed eventi presenti, che Ellaria Sand sembri uscita dalla Moglie del Dorniano è evidente. Per non parlare dell’orso e la fanciulla bionda, qui i riferimenti sono più di uno.

Chi potrebbe essere oggi Jenny?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ho letto un'interpretazione secondo cui SPOILER GOT 8:

Spoiler

Jenny rappresenterebbe Dany. La frase "She never wanted to leave" é un riferimento alla casa dalla porta rossa (che tuttavia nella serie non é mai stata citata), mentre i fantasmi sono le persone che lei ha perduto. 

Io personalmente l'ho intesa cosí: la canzone parla di Jenny che non avrebbe mai voluto lasciare Oldstones, ma si é trasferita a corte per amore di Dunkan e cosí è morto a Sala dell'estate, peró é anche una profezia sugli estranei. I fantasmi rappresentano gli zombie che si risveglieranno e danzeranno, ma c'é anche un riferimento all'inverno e al crollo della barriera:

"Till the wall will crumble and fall"

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La tragedia di Sala dell'Estate è uno dei misteri più affascinanti, struggenti e cupi di tutte le cronache!! ...penso che il quadro completo potremmo averlo solo in 3 modi : Fire & Blood 2, o la novella finale di Dunk&Egg... o qualche altro incontro col Fantasma di Cuore alto nei prossimi libri <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

La ballata completa mi suona sorprendentemente adatta alla probable 'vera' Jenny (la vecchina di Cuore Alto) e al POV che lei incontra (Arya). L'Arya dei libri intendo: spoiler versi seguenti il primo

Spoiler

che non voleva lasciare GI, non voleva lasciare Gendry, anche a lasciare Westeros è stata praticamente costretta

Che decisamente ha imparato a 'danzare', e gli Uomini Senza Volto mi danno parecchio di fantasmi nel loro modo di operare.

Manca in po' il collegamento ai re, a parte Joffrey...

Tutto nel primo verso libresco in realtà, il resto è una canzone abbastanza generica, probabilmente voluto. Si adatta a parecchi POV (dei libri), spulciando, ma se l'hanno scritta DeD e non Cogman il riferimento dovrebbe essere più ai personaggi di GOT immagino.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours fa, Neshira dice:

robable 'vera' Jenny (la vecchina di Cuore Alto

Scusa il quote maldestro...

 

...ma, tu pensi che la vecchina nana di cuore alto sia Jenny? Non era una figlia della foresta?  Non mi ricordo ma ero convinto che fosse una sua amica, non proprio lei. Sarebbe forte però se fosse così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi sono interrogata a lungo su chi fosse la Jenny della canzone, e tra le risposte che mi sono data di volta in volta nessuna mi soddisfa. Questo perché è evidente che la Jenny che ha ispirato la ballata, quella storicamente esistita nelle Cronache, è personaggio divenuto ormai leggenda, e come tale viene spesso menzionata in relazione alla tragedia di Sala dell'Estate, alimentandone il mito; mentre, complice l'averla fatto

SPOILER GOT8

Spoiler

oggetto di una delle più belle e memorabili musiche presenti nell'ottava stagione di GoT ha a mio parere traslato il tutto su un piano più metaforico che altro. In sostanza, mi viene ad oggi difficile indentificarla con un personaggio specifico.

Siccome il quesito posto da @Quattro_Calzini è in effetti chi potrebbe essere oggi la Jenny of Oldstones nelle Cronache, in sostanza ritengo che ella rappresenti un'idea, un'aspirazione, una malinconica rimembranza di un passato in cui si è stati felici ed allo stato attuale non lo si è più, e queste caratteristiche accomunano molti dei protagonisti delle Cronache. 

Pensiamo, ad esempio, ad alcuni di quelli da voi già citati: Daenerys che ha nostalgia della casa dalla porta rossa, pur non ricordano quasi nulla né di essa né della sua vita in quel frangente, ma che comunque anela dentro sé stessa a ritrovare quella leggerezza e quella ingenuità ormai perdute per sempre. Catelyn che non avrebbe mai voluto lasciare Winterfell ma che ha ob torto collo deciso di farlo, e da quella decisione sono scaturite per lei e per i suoi cari tutte le conseguenze che conosciamo. La stessa Sansa, lo leggiamo spesso nei suoi POV, ha nostalgia di Grande Inverno e di quella vita che le appariva in gioventù così piatta, monocolore e priva di brio, la dimora dei suoi avi che è stata, è e sempre sarà casa sua e che solo quando penserà di averla perduta per sempre comprenderà quanto lei in realtà vi appartenga.

Stesso discorso per Jon Snow, per Robb, per Arya, per Theon, per Ygritte, tutti personaggi che si sono dovuti allontanare da un ambiente che era per loro familiare, obbligati dalle circostanze, ed al quale solo alcuni hanno potuto fare ritorno seppur radicalmente mutati; e tutti personaggi che in qualche modo, che siano ancora in vita o meno, danzano con i propri fantasmi nelle stanze vuote dei loro grandi manieri, perché, che siano essi superstiti o caduti, sono anime che hanno subito delle perdite tra coloro che amavano e dai quali erano amati, come dice la canzone.

 

She never wanted lo leave, in buona sostanza, per me si emancipa dal suo significato letterale e può essere riferito a tutti coloro che, se si guardano indietro e potendo scegliere a posteriori, non avrebbero mai percorso un sentiero colmo di perdite personali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bellissima la canzone, probabilmente il vero leitmotiv della stagione 8. Miscela di dolore inguaribile, follia e rimpianti.

Quanto a chi potrebbe incarnare la moderna Jenny tra i protagonisti di ASOIAF/GOT... la mia risposta è: tutti (o quasi).

La storia di Jenny of Oldstones, personalmente, l'ho sempre percepita come la metafora dell'umana impossibilità/incapacità di voltare le spalle al passato, la maledizione di restarne prigionieri perdendo tutto, senno incluso. Quasi una versione martiniana del mito di Orfeo. Chi si volta indietro è perduto.

In questo senso, secondo me, la canzone rappresenta quasi tutti, almeno nella serie... nei libri vedremo

SPOILER GOT8

Spoiler

Daenerys, Jaime+Cersei, Sandor+Gregor Clegane, Sansa, Arya, Eddard, Catelyn, Baelish, Lisa Arryn, Robert+Stannis Baratheon, Theon, ecc.

 

La canzone di Jenny sembra dire che finché non ti libererai dei tuoi fantasmi, non sarai mai in pace e non potrai mai vivere davvero.

 

Ci sono però tre personaggi principali che si liberano della 'maledizione di Jenny'

SPOILER FINO A GOT 8

Spoiler

Davos - ha perso i figli, ha perso il suo re e ha trovato una regina, ha perso anche quella e ha continuato a servire il regno, uno dei pochi monumenti al buon senso della serie, cadesse il mondo, lui probabilmente sarebbe comunque lì a mandare avanti la baracca

Tyrion - ha perso tutto, varie volte, si è sempre rialzato, ricominciando daccapo senza più ambizioni, né pretese, né rivalse, né niente

Jon - quel poco che ottiene, inevitabilmente lo perde, sembra davvero avere addosso la peggiore macumba westerosiana, ma, alla fine, proprio l'avere raggiunto il 'ground zero' della sua vita fa di lui, per la prima volta, un uomo libero

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...