Jump to content
Sign in to follow this  
senza volto

Storie di Campioni e dei loro vizi e difetti

Recommended Posts

Sono appassionato di calcio da quando avevo 4 anni e da allora lo seguo e l'ho giocato, anche se sopratutto all'oratorio. Per un certo periodo ho anche fatto da assistente a un allenatore di ragazzini a livello dilettantistico.

Uno dei sogni da appassionato sarebbe stato vedere insieme Ronaldo, Adriano, Ronaldinho, Kakà, Denilson e Roberto Carlos (e forse Rivaldo) al massimo della loro forma in un mondiale. Anagraficalmente parlando sarebbe anche stato possibile ma, esclusi Roberto Carlos e Kakà(e forse Rivaldo), proprio i vizi, e probabilmente anche gli stravizi degli altri impedirono questo sogno. 

Scrivendo questo mi vengono in mente Maradona e la sua positività ad alcune sostanze e i suoi malori, Best e l'alcool, Garrincha e l'alcool e se ci rifletto  bene probabilmente me ne vengono in mente anche altri. Ma anche campioni che non hanno avuto problemi fisici dovuti ai vizi, come Messi e le sue difficoltà a rendere in nazonale come al Barcellona (anche se c'è da dire che l'argentina in cui ha giocato lui poteva vantare solo un attacco sopra la media, centrocampo e difesa sono ben al di sotto del livello di quelli che, ad esempio, supportarono Maradona nell'86), Cristiano Ronaldo e la sua difficoltà ad accettare le vittorie degli altri (su tutte il non presentarsi alla premiazione dell'ex compagno di tanti trionfi Modric) e la vecchiaia (sportivamente parlando) che avanza (andarsene dallo stadio prima della fine di una partita a causa di una sostituzione è l'esempio). 

Per parlare di altri sport penso a Tyson e a tutto quello che gli è accaduto dopo aver raggiunto il successo, a Stoner che lasciò ancora molto giovane dopo aver raggiunto quasi la perfezione perché, a quanto pare, non reggeva più la pressione. Ce ne sarebbero tanti altri ma li lascio a voi.

 

Ci dimentichiamo spesso che si tratta di persone e che (a volte perché non vengono seguite nel modo o dalle persone giuste, a volte perché non reggono la pressione, a volte perché non prendono il cambiamento nel modo corretto o non lo accettano, a volte per la perdita di "fame" e altro), come le persone comuni possono sbagliare o avere i loro difetti.

 

Cosa ne pensate? Quali persogli sportivi ritenuti campioni, o potenziali tali, vi vengono in mente?

 

ps. non ho citato Pantani perché non ci ho ancora capito niente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...