Jump to content

Eccesso di politically correct?


Recommended Posts

MODE MOD ON

 

Attenzione solo a non andare fuori tema: ricordatevi che qui si parla di “politically correct” e si discute se ci sia o meno la tendenza ad abusare del concetto, non di parità dei sessi e di applicazione reale o supposta dell’uguaglianza di genere.

 

Il tema però è interessante, per cui vi invito piuttosto a spostare la discussione in un topic “ad hoc” (non mi pare ce ne siano di recenti, per cui potete aprirne uno nuovo). 

 

MODE MOD OFF

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 737
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

18 minutes fa, Lyra Stark dice:

Eh ma allora su che cosa ci concentriamo? Facciamo finta di nulla e basta? Forse sarebbe meglio.

Ocio che finché parlano gli Ent sono simpatici, al massimo barbosi, ma quando gli girano, gli girano male :unsure:

Sui veri problemi e non su ogni cosa che sia legata ad essa, perché questo strafare ha il risultato di disperdere le energie. 

Faccio un piccolo esempio ricollegandomi a dei commenti precedenti: un conto è tacciare il Ghostbusters tutto al femminile di politicamente corretto in fondo nasce proprio con quell'intento, un'altro è tacciare l'MCU di politicamente corretto perché su 25 eroi riconosciuti 4 sono interpretati da afroamericani "percentuale molto simile alla percentuale di afroamericani nella società USA", francamente ho dubbi che il dare una corretta rappresentazione della diversità etnica statunitense sia un problema (magari non è una cosa da elogiare, ma di sicuro non è criticabile) e le critiche potrebbero rivelarsi un boomerang perché di fatto si sommano a quelle di chi critica per motivi di puro razzismo. Quindi occhio che se da una parte ci sono eccessi di politicamente corretto, dall'altra la definizione di politicamente corretto è forse abusata.

Link to post
Share on other sites

Beh se è per questo mi pare che ci abbiano presentato un Achille di colore

": il ruolo del “migliore degli Achei”, cioè Achille, tocca a David Gyasi, già noto per aver recitato in Interstellar e Cloud Atlas. Suo cugino (no, non amante, almeno secondo il dettato omerico) Patroclo, invece, è interpretato da Hakeem Kae-Kazim, attore nigeriano, mentre Zeus, il padre degli dèi, lo fa il sudafricano Lemogang Tsipa. Rispetto a Troy, film del 2004, anche questo ispirato all’Iliade, il passaggio è notevole: in quel caso Achille veniva interpretato da Brad Pitt, bianco bianco che più bianco non si poteva, e Achille aveva i capelli biondi ,era un greco"

https://www.linkiesta.it/it/article/2018/01/26/achille-per-il-cinema-puo-essere-bianco-o-nero-limportante-e-che-non-s/36917/

In questo articolo si fa notare l'ipocrisia vera alla base di tutto:"per difendersi dalle accuse di mancanza di diversity, alla fine, la Bbc e Netflix impiegano attori neri. Ma dei greci, invece, se ne fregano. E hanno ragione: dopo anni di cattiva stampa, i greci sono ormai quelli pigri, con problemi di liquidità e che pensano solo a ballare il sirtaki. Cioè tutto l’opposto dell’eroismo che, come è noto, è solo anglosassone.

Questa è la conclusione dell'articolo  , no perchè se si vuole essere politicamente corretti allora bisogna dare ad Achille ,figlio della ninfa Teti , capelli biondi e occhi azzurri, quello che era di Achille eroe omerico dalle precise peculiarità in primis quella di essere greco .Ma anche nel politicamente corretto vince chi ha alle spalle un certo potere, se non sei nessuno come i poveri greci in bancarotta ti possono pure rubare Achille.E che dire della glaucopis Athena ? A chi la facciamo interpretare per essere politicamente corretti?

Del resto  io ricordo che anche GoT è stata accusata di razzismo perchè non aveva protagonisti di colore   e quindi non aveva osservato una par condicio di razze: assurdo, pure Martin si vuole accusare indirettamente e con lui la sua libera ispirazione

Si crolla nel ridicolo.Circa l'altro argomento venuto fuori qui direi che sarebbe necessario altro 3D

Link to post
Share on other sites

Ad essere precisi "glaucopis" non vuol dire solo "dagli occhi azzurri", ma anche "dagli occhi di civetta". Comunque sono d'accordo con te: si parla tanto di diversitá ma alla fine le uniche due etnie che vengono rappresentate sono quell dell Nord-Europa e dell'Africa Centrale. Mediterranei, Amerindi e Asiatici non esistono. Il caso più eclatante é SPOILER BLOODMOON:

Spoiler

Il fatto che da un lato abbiano castato tutti attori biondissimi, con la specificazione "Genuine Scandivian", dall'altro attori di colore, senza includere gli asiatici di Yi-Ti.

 

Link to post
Share on other sites

Vero hai ragione :) 

Tornando a Pallade Athena direi che le modalità della sua nascita non sono il massimo del politicamente corretto 

In tutti i sensi...

Ma l’olimpo degli dei greci è stato ideato ovviamente da un uomo ( e sappiamo il ruolo che doveva ricoprire nell’antica Grecia una donna -che non dispiacerebbe opino a certo settore maschile anche oggi -)  e ribadisco ai greci appartiene in primis perché è loro patrimonio culturale che nessuno potrà alienare o mistificare 

Link to post
Share on other sites

Ad ogni modo a suo tempo ci furono pure le polemiche perché in Troy Pitt si era sbiondato un po' più del solito e a chi gridava "alla meche" onopportuna si rispondeva che erano schiariture ottenute con prodotti naturali. 

Comunque sempre per casting discussi c'è l'eclatante esempio di Heimdall di Idris Elba. O del vociderato nuovo Superman di colore Michael B. Jordan. 

Link to post
Share on other sites
2 hours fa, Iceandfire dice:

Del resto  io ricordo che anche GoT è stata accusata di razzismo perchè non aveva protagonisti di colore   e quindi non aveva osservato una par condicio di razze: assurdo, pure Martin si vuole accusare indirettamente e con lui la sua libera ispirazione

Si crolla nel ridicolo.Circa l'altro argomento venuto fuori qui direi che sarebbe necessario altro 3D

 

Ecco, questo è il ridicolo del politically correct di cui si parlava. Io scrittore nel mio libro faccio quello che mi pare e se voglio che tutti i protagonisti siano puri scandinavi nessuno può dire A. Soprattutto se il libro è ambientato...in Scandinavia per dinci!

Inoltre, se io sono bianca ed europea e nella mia vita non ho praticamente avuto contatti con gente di colore e la loro cultura, perché mai dovrei scrivere di gente di colore rischiando di scrivere str***ate? Scrivo di ciò che conosco in prima persona, quindi altra gente bianca ed Europea come me, quindi non è che siamo tutti razzisti ma bisogna anche dare un contesto alle cose no?

 

Invece qua si finisce nel ridicolo dando ruoli di dei greci a gente afroamericana e, per inciso, non è l'idea in se a non essere giusta ma la coerenza. dato che gli dei greci sono archetipi, miti, le loro controparti africane, induiste, shintoiste, islamiche etc esistono eccome. Quindi, se vuoi fare un film con persone afroamericane in un contesto mitologico e vuoi dargli valore, proponi un film con le loro tradizioni, i loro dei e miti. Non ha senso che mi fai un Zeus africano. E' una cosa ipocrita e "stona", non perché loro sono di colore e quindi "inferiori" ma perché non c'entrano una mazza nel contesto.

Così come sarebbe ridicolo se facessero un film ambientato nella Cina del 1200 con Matt Damon! (Ah no lo hanno fatto :stralol:)

Link to post
Share on other sites
4 minutes fa, Lyra Stark dice:

Ad ogni modo a suo tempo ci furono pure le polemiche perché in Troy Pitt si era sbiondato un po' più del solito e a chi gridava "alla meche" onopportuna si rispondeva che erano schiariture ottenute con prodotti naturali. 

Comunque sempre per casting discussi c'è l'eclatante esempio di Heimdall di Idris Elba. O del vociderato nuovo Superman di colore Michael B. Jordan. 

Beh però Alessandro Magno che ad Achille si ispirava aveva i capelli biondi era macedone ma pur sempre sostanzialmente greco e infatti nel film di Stone il protagonista notoriamente bruno divenne biondissimo e biondo divenne RIchard Burton in Alessandro il grande ( e se Colin ci faceva la sua figura in Alessandro di Stone,certamente il povero Burton no anche perché affatto palestrato)

Nessuno finora si e’ sognato di proporre un Alessandro di colore o asiatico 

Link to post
Share on other sites
48 minutes fa, Oathkeeper dice:

 

Ecco, questo è il ridicolo del politically correct di cui si parlava. Io scrittore nel mio libro faccio quello che mi pare e se voglio che tutti i protagonisti siano puri scandinavi nessuno può dire A. Soprattutto se il libro è ambientato...in Scandinavia per dinci!

Inoltre, se io sono bianca ed europea e nella mia vita non ho praticamente avuto contatti con gente di colore e la loro cultura, perché mai dovrei scrivere di gente di colore rischiando di scrivere str***ate? Scrivo di ciò che conosco in prima persona, quindi altra gente bianca ed Europea come me, quindi non è che siamo tutti razzisti ma bisogna anche dare un contesto alle cose no?....

Esattamente 

Certamente esistono storie e leggende peculiari di altre etnie asiatiche o africane ed esse vanno raccontate senza derubare a mani basse culture di altri popoli che vengono pure maltrattati .

Tornando alla ciclette della discordia per una donna che vuole essere in forma è un ottimo regalo dalla lunga resa ,non trovo nulla per cui stracciarsi le vesti 

Ma se si vuol trovare l’appliglio polemico anche il regalo di uno chanel N 5 il profumo di Marilyn Monroe e suo solo “abito “ in certe occasioni creerebbe polemiche o no ?Perche implicherebbe il fatto che si considera una donna come oggetto.

Oggetto o non oggetto un profumo magari un J’adore come regalo non mi creerebbe problemi ;) 

 

Link to post
Share on other sites

mi chiedo se qualcuno in america ha osato fare polemiche per questi casting di "colore". dico osato perché visto il clima a fare certe polemiche (che sono più che giuste perché achille nero è ridicolo visto che incarna l'archetipo dell'eroe greco) si viene accusati di razzismo in un attimo.

tra l'altro se non ricordo male, visto che qualcuno parlava anche di un revisionismo storico (cioè giudicare azioni/ideali di personaggi storici con la mentalità del 2000) era stata pure fatta una polemica sul Columbus day. così tanto per dire le assurdità.

Link to post
Share on other sites

Questi commenti non fanno che confermare che non è solo chi è politicamente corretto a fare di tutta l'erba un fascio ma anche chi critica il politicamente corretto: se da una parte è assolutamente criticabile un achille nero, perchè sarebbe criticabile un Jim Gordon nero?

Achille, come dite giustamente, è l'archetipo del semidio greco inserito nel contesto del mondo ellenico di più di 3 millenni fa, Jim Gordon è un commissario di polizia USA, è così strano che un poliziotto nella società statunitense del terzo millennio sia di colore? Nei fumetti non ha mai avuto un backgroung etnico fisso, per certo ricordo che abbia avuto origini irlandesi, italiane ed est europee, perchè questa volta non potrebbero essere africane?

E ragazzi anche la storia di Heimdall, non so come sia gestita nei fumetti, ma nell'MCU gli asgardiani non sono scandinavi che hanno traslocato nello spazio, sono alieni che hanno combattuto contro altri alieni in scandinavia influenzando la cultura dei nativi...che non siano tutti di etnia scandinava ci può stare. Sembra proprio un buttare nello stesso calderone situazioni diverse, soprattutto se poi fate delle belle analisi come quelle ho letto poco più su, è normale che ogni popolo basi la propria cultura su "se stesso", la chiesa Europea di norma rappresenta Gesù e la Madonna come bianchi, la chiesa Etiope li rappresenta neri, niente di più normale e quindi perchè gli scandinavi dell'MCU, nei loro miti, non avrebbero potuto fare del white-washing sugli asgardiani?

E la cosa grave è che non soltanto disperde le energie ma rischia di essere un assist per chi realmente è razzista/intollerante.

 

Link to post
Share on other sites
2 minutes fa, Il Lord dice:

 perchè sarebbe criticabile un Jim Gordon nero?

 

 

Perché sembrano, visti i tempi, gratuite concessioni al politicamente corretto. Se nei fumetti è bianco, perché a tutti i costi cambiarlo? Sembra solo una scelta fatta per moda verso i tempi che corrono.

 

4 minutes fa, Il Lord dice:

E la cosa grave è che non soltanto disperde le energie ma rischia di essere un assist per chi realmente è razzista/intollerante.

 

 

Le persone veramente razziste non sono molte oggigiorno.

Link to post
Share on other sites

Da davvero così fastidio che un azienda americana, dell'industria cinematografica americana dia una corretta rappresentazione della varietà etnica americana castando un attore di colore per interpretare un personaggio afroamericano che in passato è stato italiano, irlandese ed est europeo? Mi sembra una critica molto debole, perché il personaggio non ha niente di sbagliato, non è un acheo del 1250 a.c. è un americano del 2020 e rotti, con la stessa logica sono tante le cose che non sarebbero dovute cambiare (come la cosa per cui ci è stato consigliato di aprire una nuova discussione).

Il fatto che i veri razzisti siano pochissimi è un motivo in più per non farli sembrare più numerosi e forti di quanto non siano.

Link to post
Share on other sites

Il fatto di rappresentare Gordon nero, in sé, non mi dà fastidio, visto che a me alla fine interessa solo che il film sia buono. Mi dà fastidio l'idea dietro, ossia dar retta al politicamente corretto imperante negli USA, per cui c'è assolutamente bisogno delle "quote etniche". Non bisogna prendere la decisione da sola, ma affiancarla a tutte le altre.

Link to post
Share on other sites

E quindi in soldoni come si devono muovere? Castare solo attori bianchi, relegando le minoranze a ruoli marginali, magari dandogli il contentino con qualche film autonomo e mantenere questa politica fino a che la società non avrà naturalmente accettato la cosa? Si può fare ma dilaterebbe i tempi, esattamente come se non ci fossero state le quote rosa ad oggi le donne sarebbero ancora relegate in cucina. L'idea di fondo potrà essere odiosa ma sarebbe ancora più odioso che nulla fosse cambiato.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,833
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    ros
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      15,946
    • Total Posts
      732,997
×
×
  • Create New...