Jump to content

Eccesso di politically correct?


Recommended Posts

  • Replies 986
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ma il fatto che ci sia di peggio giustifica un comportamento per cui invece c'è chi si sente offeso/a? Sinceramente non vi seguo in questo ragionamento.

 

Possiamo discutere sul fatto che l'occasione sia "ghiotta" per alcuni che, cavalcando l'onda dello sdegno, stanno raccogliendo un po' di like sui propri profili (è il gioco mediatico dei social). Questa speculazione al fine di aumentare la popolarità è decisamente squallida. Eppure due torti non fanno una ragione. 

 

Io ho visto in differita l'episodio, quindi forse un po' deconstetualizzato: non mi ha fatto ridere, anzi, direi che l'ho trovato triste. Non posso giudicare l'offesa perché io non sono orientale. Se però una persona che invece lo è mi fa notare che di offesa si tratta, chi sono io per dire "eh, vabbè, come la fai lunga! E quando prendono in giro gli italiani? Io mica mi offendo!". La mia sensibilità non può essere assunto come una parametro universale. :ehmmm:

 

Direi che ci sta che i due presentatori si siano scusati. Non ci sta il modo in cui vengono offesi perché non ci sta l'offesa (sempre perché due torti non fanno una ragione). Diciamo che sarebbe anche ora che la televisione italiana facesse un salto di qualità. Di fronte a episodi di questo tipo dovremmo risentirci doppiamente, per l'offesa e per la stupidità dietro cui si cerca di nascondere l'offesa, e non trovare nella stupidità un'attenuante.

 

Link to post
Share on other sites

Ancora oggi quando si parla di Cina e cinesi si allungano gli occhi con le dita e si parla con la L al posto della R? Benedico ogni giorno la scelta che ho fatto 15 anni fa di non avere più una televisione.

Non so se sia particolarmente razzista, ma come personaggi di spettacolo è comunque qualcosa di cui vergognarsi perchè come gag era già triste e imbarazzante trent'anni fa.

Link to post
Share on other sites

beh la comicità italiana è in crisi da ormai 15-20 anni. siamo all'imbarazzante proprio...i tempi d'oro di mai dire gol e altri programmi comici anche della rai sono finiti da un pezzo.

cmq il problema è che si tratta di una battuta stupida. ok non fa ridere ecc... ma le reazioni sono cmq esagerate. e non vengono neanche dalla comunità cinese (che probabilmente se ne frega). arrivare addirittura a proporre poi il boicottaggio dei prodotti del marito della hunziker mi sembra un tantino esagerato.

detto ciò la comicità si basa spesso su degli stereotipi e si punta su quello. poi la bravura sta nel farlo o meno bene. ma se ogni presa in giro diventa accusa di razzismo, ecc... auguri....

siamo passati dal difendere tutto in nome della liberà di espressione (je suis charlie tanto per capirci) a censurare/criticare ogni cosa.

ma come x tutte le cose basterebbe un minimo di buonsenso. al di là della battuta sui cinesi, gridare subito al razzismo ce ne passa. è stata un uscita infelice, hanno chiesto scusa. la cosa dovrebbe finire lì.

 

intanto ho letto che c'è un "problema" anche sulla serie luther, quella con idris elba. praticamente alla bbc hanno assunto una responsabile per le diversità che critica il fatto che il personaggio non ha amici neri e non mangia caraibico. praticamente il problema è che non segue lo stereotipo della persona di colore. 

 

 

Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, rhaegar84 ha scritto:

intanto ho letto che c'è un "problema" anche sulla serie luther, quella con idris elba. praticamente alla bbc hanno assunto una responsabile per le diversità che critica il fatto che il personaggio non ha amici neri e non mangia caraibico. praticamente il problema è che non segue lo stereotipo della persona di colore. 

 

La notizia è riportata anche qui: https://movieplayer.it/news/luther-idris-elba-non-autentico-non-ha-amici-neri_96682/

Link to post
Share on other sites
E si sono già cosparsi il capo di cenere, i due.
Perchè non si può più dire niente (neanche in un programma stupido come quello). :ehmmm:
Avere la possibilità di dire una roba tristissima quella (dal punto di vista comico e dal punto di vista umano) in prima serata su Canale 5 non è proprio quello che mi farebbe pensare ad un contesto in cui "non si può più dire niente".
E tra l'altro i due non si sono per nulla "cosparsi il capo di cenere": hanno messo su la solita manfrina sul fatto di "essere stati fraintesi" e hanno detto "ci dispiace se qualcuno si è sentito offeso" (riformulazione del più classico "ma fatevela una risata, rompip***e") che sottilmente insinua che il problema sia nell'ipersensibilità di chi ascolta.
Scusa, al paese mio, è quando dici "scusate, ho fatto una ca**ata e in futuro ci starò più attento".
Link to post
Share on other sites
3 ore fa, rhaegar84 ha scritto:

siamo passati dal difendere tutto in nome della liberà di espressione (je suis charlie tanto per capirci) a censurare/criticare ogni cosa.

 

Con la piccola differenza che Scotti e Hunziker si sono presi qua e là qualche insulto, mentre i redattori di Charlie Hebdo li hanno trucidati a sangue freddo. Inoltre - credo sia stato già detto tante volte -: "JesuisCharlie" non era un movimento volto a giustificare o a trovare attenuanti alla discutibile satira del giornale, ma piuttosto nato per sostenere la libertà di stampa e di opinione e mostrare solidarietà a chi di queste libertà fondamentali e universali è stato e viene privato con la forza e la violenza. 

 

Per quanto riguarda le reazioni orientali: io, a dire il vero, ho sentito almeno un paio di persone cinesi lamentarsi dell'episodio di Striscia la notizia e indicare il tutto come non proprio gentile (volendo usare un eufemismo).

 

Link to post
Share on other sites
37 minuti fa, Maya ha scritto:

Con la piccola differenza che Scotti e Hunziker si sono presi qua e là qualche insulto

 

Sono stati anche minacciati, come diceva prima rhaegar84: https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/04/15/striscia-la-notizia-michelle-hunziker-da-ore-ricevo-minacce-di-morte-e-gerry-scotti-io-per-anni-descritto-cicciottello-o-anche-obeso-e-pelato/6166490/

Link to post
Share on other sites

Che l'offesa, l'insulto e la minaccia siano sbagliati mi pare sia stato detto (anche se, a sentimento, credo comunque sia tutto meglio di un colpo di arma da fuoco in fronte).

 

Dobbiamo essere solidali e critici rispetto a questa forma di violenza verbale che i due stanno subendo? Sì. Basta questo a creare un'attenuante? No. Secondo me, non dovremmo cedere alla tentazione di mescolare storie diverse in un'unica narrazione.

 

L'offesa della gag è una storia: un gesto che voleva essere comico ha offeso delle persone. Non c'è nulla da discutere perché l'entità dell'offesa può essere stabilita solo da chi la subisce.

 

Il tema delle offese/minacce a Scotti e Hunziker è un'altra storia: l'ondata polemica ha portato a minacce, violenza verbale, ecc. E questo è sbagliato, ma non cancella, né mitiga l'offesa.

 

"jesuischarlie" è un'altra storia ancora: in quel caso nessun cercava di minimizzare i contorni satirici della produzione del giornale, né di negare l'offesa contenuta al suo interno. L'intento era mostrare solidarietà a chi era stato privato di un diritto universale.

 

Se proprio vogliamo trovare un parallelismo: la gag di Scotti e Hunziker è come le vignette di Charlie Hebdo, le offese e le minacce ai due presentatori sono l'assalto terroristico alla redazione del giornale. Si può e deve essere solidali con chi è vittima di violenza e peggio privato di una libertà fondamentale come quella di parola e di espressione (Charli Hebdo, Scotti e Hunziker). Tuttavia, il danno subito non annulla la responsabilità per quanto è stato commesso.

Link to post
Share on other sites
21 minuti fa, Maya ha scritto:

Basta questo a creare un'attenuante? No. Secondo me, non dovremmo cedere alla tentazione di mescolare storie diverse in un'unica narrazione.

 

Chi mescola storie? Ho solo linkato un articolo che mostra che per una caduta di stile che può essere giudicata offensiva (e su questo penso siamo tutti d'accordo) esistono persone che nel 2021 si sentono in diritto di fare minacce e quant'altro. Questo mi sembra molto significativo.

Link to post
Share on other sites

Beh, in senso stretto e se svincolate dall'episodio scatenante, le offese indicate rientrano nella tematica del cyberbullismo più che dell'eccesso di politically correct. 

Link to post
Share on other sites

Sinceramente niente giustifica minacce di morte, violenza su figli e famigliari per una gaffe del genere. Senza contare che la maggior parte di esse non sono mosse dai soggetti interessati dall'offesa, ma da gente che non aspetta che la minima occasione per buttarla in caciara. Anche se ci fosse alla base un genuino senso di vicinanza a chi subisce una discriminazione, il fatto di non riuscire a far altro che minacciare le vite degli altri mi ripugna in quanto essere umano.

Link to post
Share on other sites

Al solito...due schifezze non si annullano a vicenda, ma si sommano tra loro.
Possiamo essere tutti d'accordo sul fatto che minacciare di morte sia una roba da poveri spostati; in nessun modo questa cosa retroagisce annullando la miseria della battuta di Scotti e Hunziker.

Link to post
Share on other sites

Nessuno sta negando la pochezza di quella battuta, ne la sua valenza offensiva, ma giustificare il livello di violenza raggiunto mi sembra un tantino troppo. O stiamo dicendo la stessa cosa, o assumi cose che non ho detto, o sinceramente ho perso il filo del discorso.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,856
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Giulia51
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,082
    • Total Posts
      743,032
×
×
  • Create New...