Jump to content

Richard Benson: tra mito e trash


Recommended Posts

Buonasera e buon Natale a tutti,

questa sezione mancava colpevolmente di una discussione dedicata ad un pionere "der medallo" italiano, anzi anglo-italiano (in faccia alle voci su "Riccardo Benzoni").

Richard Philip Henry John Benson è un noto musicista e chitarrista di origini inglesi che ormai da diversi decenni staziona sulla scena italiana, anzi romana. Noto per i suoi spettacoli pirotecnici nei vari locali romani ("un polloooooooooooooh!") e per i concerti in cui è stato oggetto di lanci di qualunque cosa, il Benson è, oltre che un grande chitarrista dei tempi che furono, un iconico personaggio della scena trash italiana. I deliri filosofici e teologici, le storie (come quella del "signor Gionsz"), gli aforismi e le perle di saggezza (alcune molto scurrili) nonché l'iconico rapporto con la ora moglie Ester Esposito sono leggendari.

Personaggio che tuttavia non ha saputo ultimamente mantenersi sulla cresta dell'onda: nel 2016 i Benson hanno rilasciato un'intervista a Repubblica in cui Richard parlava dei suoi gravi problemi di salute, oltre che del fatto di essere in difficoltà economiche. Nel periodo successivo Benson fu chiamato spesso dalla Zanzara, in telefonate non si sa quanto serie. In ogni caso, è da un po' che non si sente più parlare di lui.

Comunque ritengo un personaggio di cui non si possa parlare su questo forum ^_^

 

A scanso di equivoci, allego qui la sua ultima fatica, e qui un fondamentale video didattico.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 9
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • 2 months later...
  • 1 month later...
  • 2 months later...
  • 7 months later...
  • 1 year later...

Ho saputo, pare fosse malato da tempo. Mi dispiace molto, i suoi video trash e i suoi racconti sconclusionati mi hanno intrattenuto molto durante i miei anni universitari, ma mi ero fatto anche l'idea che il Benson fosse molto di più, e che come molti sia rimasto incastrato nel suo personaggio.

Condivido un articolo di Wired che lo ricorda con affetto: https://www.wired.it/article/richard-benson-morte-storia-ricordo/

Link to post
Share on other sites

Ieri è andata in onda su Rai 2, a Una pezza di Lundini, un'intervista, con annessa esibizione, a Richard Benson, registrata proprio poche settimane fa:

 

https://www.raiplay.it/video/2022/05/Una-Pezza-di-Lundini---Puntata-del-11052022-40e6c10c-bac9-48bb-b1d8-9e983e39781f.html

 

Qui c'è un estratto con il brano che ha eseguito, Madre Tortura:

 

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...