Jump to content

Made in USA : il topic della Politica Americana


Recommended Posts

L'amministrazione Trump ha formalmente sancito l'uscita degli USA dall'OMS, con decorrenza 06/07/2021 (quindi ancora non certa viste le elezioni di mezzo).

Link to post
Share on other sites
  • Replies 740
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Roger Stone, già fedele faccendiere, "stratega" e consulente repubblicano di lungo corso, era stato condannato a 40 mesi di prigione per (tra le altre cose) falsa testimonianza e ostacolo alla giustizia, nell'ambito delle indagini di Robert Mueller sul Russiagate.

 

Ebbene, dopo aver più volte fatto riferimento a questa possibilità, Trump gli ha infine effettivamente commutato la pena.

 

Ovviamente non è la prima volta che l'attuale Amministrazione agisce in maniera più consona ad una famiglia mafiosa, o alla cricca oligarchica di una repubblica sovietica, anzichè ad una repubblica democratica fondata sullo stato di diritto & rule of law.

 

E anche in questo caso, come già durante l'Impeachment (e successivamente le proteste BLM) l'ex candidato Presidente Mitt Romney, nel suo "splendido isolamento" di Senatore (il cui seggio non sarà in ballo a breve) repubblicano non corrotto e indecoroso, si è fatto sentire.

 

 

Dov'è allora stavolta, la sorpresa e la curiosità che non ti aspetti? Ma nell'indignazione del Presidente della A.S. Roma ovviamente !

 

 

 

 

Tra l'altro, "Disgracefil" ?  Ma perchè cavolo tutti sti sovra/nazional/popul-isti da social hanno la fissa di misspellare le parole? Li fa sembrare più vicini alle loro bande di fan?

Link to post
Share on other sites

A questo proposito. Da l'osservatore repubblicano

 

#RussiaGate #DoubleStandard

I #Democratici gridano allo scandalo! Poiché Trump ha commutato la pena a Roger Stone, e ciò per loro sarebbe un abuso dello stato di diritto ed un attacco all'indipendenza del sistema giudiziario... ma allora secondo questa logica chi avrebbe veramente "abusato" di questo potere sarebbe stato l'ex presidente #Obama.

Qualche giorno fa, il presidente Donald J. Trump ha commutato la pena inflitta a Roger Stone, condannato nell'ambito delle indagini sul Russiagate.

La commutazione della pena è un potere presidenziale che permette di liberare una persona condannata alla pena detentiva. 

A seguito dell'esercizio delle prerogative presidenziali i Democratici hanno attaccato il Presidente, gridando allo scandalo, accusandolo di aver abusato di questo suo potere, e che fosse un attacco allo stato di diritto ed al sistema giudiziario.

Analizzando le statistiche e seguendo questa logica, si è venuto a scoprire che chi avrebbe veramente "abusato" di questo strumento sarebbe stato l'ex presidente Obama, con più di 1.715 commutazioni della pena, di cui più di 1.000 effettuate nell'anno fiscale 2017.
L'anno fiscale 2017 è iniziato secondo la legge americana il 1 ottobre 2016, quindi per 3 mesi e 20 giorni Obama ha concesso più di 1.000 commutazioni di pena (il 20 gennaio 2017 entrava in carica Donald Trump).

Il Presidente Obama ha così annullato gli effetti di 1.715 sentenze emesse dal sistema giudiziario, ma in quell'occasione i Democratici non hanno gridato allo scandalo, non hanno accusato il fatto che il sistema giudiziario fosse sotto attacco e delegittimato.

Tra l'altro, come sopra specificato, più di 1.000 sentenze sono state commutate nel 2017 poco prima che iniziasse la presidenza di Trump.

Come al solito i Democratici sono degli ipocriti che applicano un doppio standard.

Analizzando le commutazioni di pena fatte da Trump e dai suoi predecessori, tranne quelle di Obama, si nota l'enorme differenza nell'uso di questo potere che ne ha fatto Obama rispetto agli ultimi presidenti.

Il Presidente Trump finora ha effettuato 11 commutazioni della pena in 3 anni e mezzo.

Il Presidente Bush ne aveva fatte 11 in 8 anni.

Il Presidente Clinton ne aveva fatte 61 in 8 anni.

Il Presidente Bush Senior ne aveva fatte 3 in 4 anni. 

Il Presidente Reagan ne aveva fatte 13 in 8 anni. 

https://www.justice.gov/pardon/clemency-statistics

 

Link to post
Share on other sites

Leggo che negli USA ritornano in auge le esecuzioni capitali a livello federale, una in questi giorni e altre tre programmate per i prossimi mesi. Non succedeva dal 2003. 

Cosa ne pensate? 

Link to post
Share on other sites

Mentre gli USA fanno record di casi,Trump finge che la questione covid sia sotto controllo.

140mila morti, e la figlia e lui stesso (dalla sua scrivania alla Casa Bianca) fanno pubblicità di scatole di fagioli.

1000x-1.jpg

 

Pensate a Mattarella, che si rivolge agli italiani dal Quirinale: "nel mezzo di questa terribile pandemia, che ha ucciso migliaia di italiani, voglio approfittare di questa triste occasione...PER CONSIGLIARVI I FAGIOLI DESERGIO, SUCCULENTI ED ECONOMICI!"

Link to post
Share on other sites

Uno dei motivi per cui, per quanto mi riguarda, gli USA non sono il paese della cuccagna cui guardare con ammirazione e per ispirazione come sembrano pensare alcuni connazionali, ma anzi li ho sempre trovati stranianti nelle loro forti contraddizioni.

Link to post
Share on other sites

Per Mattarella sarebbe una prova della sua esistenza perlomeno. 

Critiche come queste dimostrano uno scoramento dei suoi avversari. 

Questo mi sa che rivince in carrozza 

Quando c'era da fare le cose serie c'era a differenza dell' italia dove il virus, ovvero il governo ormai ,ha distrutto l'economia che non è che partisse da uno stato di salute. 

Quando c'è da ascoltare e dare voce alla maggioranza silenziosa come in occasionedelle proteste/ saccheggio lui c'era 

Link to post
Share on other sites

Sta facendo benissimo, infatti gli Stati Uniti sono l'unico paese al mondo che in 5 mesi non solo non ha avuto un abbassamento della curva, ma ha addirittura avuto un'impennata di casi.

Ha anche dato il buon esempio, facendo degli eventi elettorali con migliaia di persone accalcate, senza distanziamento e senza mascherine.

Il tutto cercando di nascondere l'impennata di casi (dicendo e twittando come gli USA sarebbero la migliore nazione al mondo nell'affrontare la pandemia), e quando non possibile, cercando di scaricare le colpe su chiunque altro, e su qualsiasi altra cosa, perfino sui test, che a suo dire sarebbero troppi e sarebbero quelli a mettere in cattiva luce il paese.

 

Però fa molto altro. Per rimanere agli ultimi giorni, ha dimostrato integrità e nessun accenno di corruzione, commutando la sentenza del suo amico Roger Stone, incarcerato per sette capi di accusa, tra cui l'aver mentito al Congresso proprio per salvare Trump.

 

 

 

Link to post
Share on other sites

@Manifreddeio non sono ne pro trump ne pro biden. anzi ormai dell'america inizia a fregarmene meno rispetto a prima visto che sta perdendo da anni peso in ambito internazionale (forse dovremmo seguire di più la politica interna cinese ed indiana).

però fare polemica sui comizi di trump quando il blm ha fatto mille manifestazioni con assembramenti mi sembra un pelo fazioso. e guardando le foto di alcune città, tipo a LA, direi proprio che sono state rischiose. cosa che poi è testimoniata dall'impennata dei casi, che prima del blm anche se piano stavano scendendo.

detto ciò ragionano troppo sul lato soldi gli americani e oltretutto hanno un concetto di libertà quasi estremo, dove ogni limitazione viene vista male (ho sentito alcune interviste a ny al limite della follia di gente a caso).

poi ci sono responsabilità dei vari governatori ecc... direi che è stato tutto il sistema americano a non funzionare.

ed in generale stanno facendo una pessima figura. e si lamentano pure che l'europa x adesso gli chiude gli accessi.

Link to post
Share on other sites
3 hours fa, rhaegar84 dice:

@Manifreddeio non sono ne pro trump ne pro biden. anzi ormai dell'america inizia a fregarmene meno rispetto a prima visto che sta perdendo da anni peso in ambito internazionale (forse dovremmo seguire di più la politica interna cinese ed indiana).

però fare polemica sui comizi di trump quando il blm ha fatto mille manifestazioni con assembramenti mi sembra un pelo fazioso. e guardando le foto di alcune città, tipo a LA, direi proprio che sono state rischiose. cosa che poi è testimoniata dall'impennata dei casi, che prima del blm anche se piano stavano scendendo.

detto ciò ragionano troppo sul lato soldi gli americani e oltretutto hanno un concetto di libertà quasi estremo, dove ogni limitazione viene vista male (ho sentito alcune interviste a ny al limite della follia di gente a caso).

poi ci sono responsabilità dei vari governatori ecc... direi che è stato tutto il sistema americano a non funzionare.

ed in generale stanno facendo una pessima figura. e si lamentano pure che l'europa x adesso gli chiude gli accessi.

 

Hai citato Manifredde, ma mi sa che volevi citare me.

Non si possono equiparare le manifestazioni spontanee della gente, a dei comizi organizzati appositamente. Un capo dello Stato, e un politico potente ha delle responsabilità molto più grandi dell'uomo comune: è come se, in piena pandemia, tipo a Marzo, Conte avesse organizzato una manifestazione a fini elettorali con migliaia di persone, senza distanziamento e senza mascherine. Non ci sarebbe stato niente da dire? Non ci sarebbe stato da fare polemica anche se, chessò, ci fossero state prima altre manifestazioni spontanee della gente?

 

Le responsabilità di Trump non si fermano qui: ha sminuito il virus fin dall'inizio, e continua a farlo anche ora: sono 6 mesi che dice "passerà, come per miracolo, tra poco passerà" e guarda come sono messi. Oltre a questo, ha forzato la riapertura anticipata, e ha sempre rifiutato, fino a pochi giorni fa, di indossare la mascherina, di dire alla gente di portarla, col risultato che tutti i trumpiani hanno fatto del rifiuto di indossare la mascherina una questione politica. E infatti, non è un caso che gli Stati che ora stanno messi malissimo, sono quelli del Sud, dove i trumpiani dominano.

A proposito di questo, le manifestazioni BLM ci sono state ovunque, ma sono soltanto quegli Stati del Sud ad aver visto un'impennata di casi.

Link to post
Share on other sites
1 minute fa, Metamorfo dice:

col risultato che tutti i trumpiani hanno fatto del rifiuto di indossare la mascherina una questione politica.

 

Ci sono state delle eccezioni: mi pare sei stato tu a citare il governatore del Texas che ha invitato per disperazione i propri concittadini ad indossare la mascherina.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,875
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    James231295
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,127
    • Total Posts
      748,918
×
×
  • Create New...