Jump to content

Qual è il motivo del ritardo di TWOW?


Qual è il motivo del ritardo di TWOW?  

32 members have voted

  1. 1. Why George? WHY!

    • Perso tra le sottotrame, non riesce a proseguirle verso una conclusione
    • Demotivato perchè anziano, ricco, famoso e la serie tv gli ha spoilerato parecchie idee e colpi di scena
    • Preso da altri progetti (gli altri libri e racconti che ha scritto, GOT, i prequel, gli altri progetti per HBO, i viaggi, il suo cinema, Wild Cards, ecc.)
    • Perso e demotivato
    • Perso e preso da altro
      0
    • Demotivato e preso da altro
    • Altro (es. per punire sadicamente i propri lettori; "m'ha detto mi cugggino che ha già finito ma HBO, i poteri forti e i rettiliani lo bloccano"; ecc.


Recommended Posts

10 hours fa, Zio Frank dice:

passa in sordina manco l'avesse detta un utente qualsiasi? 

perchè dopo anni di sto scrivendo, il libro è quasi pronto, esce l'anno prossimo... oh non rompetemi le palle con sta storia che non mi lasciate manco il tempo per andare al ce**o!    che credibilità ha? :ehmmm:

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 85
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

9 hours fa, Jaehaerys96 dice:

sì è quello che voglio dire anch'io. Noi stiamo già leggendo una storia che è stata influenzata da bran/brandon il costruttore. Non c'è mai stato un inizio...la storia è ciclica da sempre 

Molto entusiasmante come concetto, proprio...   Praticamente mancanza assoluta del libero arbitrio perchè non c'è spazio per la libertà di azione essendo tutto predeterminato e destinato a ripetersi :wacko: 

Link to post
Share on other sites

Ma no @Lyra Stark

È lo stesso espediente narrativo del primo terminator, del terzo harry Potter, e di molti altri film con tema paradossi e viaggi temporali. 

Il libero arbitrio c'entra, solo che Bran dopo averlo usato per cercare di cambiare qualcosa scopre che in realtà già vive nel risultato del suo tentativo. 

È più facile pensarlo che spiegarlo ,lo ammetto

Link to post
Share on other sites

mmm sta roba di Bran incontra Terminator con una spolverata di Dune mi convincerebbe addirittura meno del finale della serie tv.

si è partiti con un low fantasy duro, sporco, in cui anche la (poca) magia è a sua volta dura, sporca, difficile da gestire, imprevedibile nelle sue conseguenze... piano piano il peso degli elementi magici sta aumentando ma sempre restando abbondantemente sotto la media del genere, tutto è ancora "sotto controllo", il fattore umano-materiale-prevedibile prevale ancora sul sovrannaturale

 

il bimbetto del destino overpowerato che cambia le timeline e/o intrallazza con passato presente e futuro creando paradossi temporali... no please.

Sarebbe un colpo mortale alla coerenza estetica e narrativa della saga.

 

Se questo è il suo punto di arrivo, ci credo che non riesce a venirne a capo. A quel punto meglio che con finisca proprio e scriva racconti sulle gnocche targaryen di 200 anni fa.

Sarebbe come se Michelangelo avesse iniziato a dipingere la cappella sistina con l'idea di passare progressivamente a una pittura espressionista per concludere con il diluvio universale pienamente astratto. Ci credo che non è soddisfatto dei risultati e deve riscrivere 50 volte gli stessi capitoli.

Link to post
Share on other sites

Però Martin è anche uno scrittore di fantascienza dai, se si limita a Bran/Brandon il Costruttore e poco altro potrebbe cavarsela più che dignitosamente.

Anche perchè non sarebbe piovuta dal cielo, gli indizi appunto ci sono da sempre.

 

Rientra nella motivazione 'perso nelle sottotrame'? Ha seminato indizi su troppe cose che ora non riesce o non vuole più sviluppare, ma deve?

 

PS: le riletture fatele in compagnia nel Castello, non chiusi tristi in casa da soli dai (/marketing mode on). Abbiamo i colori! I topic in rilievo! Il supporto dei wikers!

Link to post
Share on other sites

@Neshira

Però ragazzi , come si fa a dire perso nella trama se sei il lettore e non lo scrittore, lui sa che cosa ha nella t3sta ,Non è perché noi non lo capiamo allora si è perso .

Per me ,Non da ora ,i problemi che ha sono di tipo tecnico ,metto questo poi prima o dopo ? Questa cosa è meglio vederla dal pov di tizio o caio ? Cose così 

Link to post
Share on other sites
4 minutes fa, King Glice dice:

Ehm che paralelismo sarebbe ?

 

 

Che se un utente si impegna a descrivere una teoria dei libri basata su indizi de i libri ,rispondere con cose impossibili, grazie agli indizi, perché nella serie , è inutile dannoso e fastidioso per chi si impegna a non scrivere baggianate ma sta coi libri a portata di mano

 

 

Super è il sequel ufficiale ,gt non è canonico

Link to post
Share on other sites
1 minute fa, Zio Frank dice:

@Ser Balon Swann

Gli indizi verso questa svolta cominciano addirittura dalla vecchia Nan in agot, quindi l'appunto che non sarebbe coerente col resto del racconto, è quanto meno fuori luogo 

 

Ps : mimi batto per far fare riletture a tutti

 

ASOAIF è disseminato di falsi indizi, false profezie, false piste, veli dietro cui ci sembra di intuire un certo paesaggio stupendo ma che, sollevati, nascondono solo una stanza vuota e buia. O viceversa.

 

E' parte del fascino dell'opera, e contribuisce a renderla verosimile, realistica, rispetto a quelle opere dove "tutto si incastra e va al suo posto (artificiosamente)".

 

Non pretendo di sapere dove Martin andrà a parare, ma a pelle, di intuizione (ho letto la saga almeno 6-7 volte dal 2005, anche se non recentemente... e se spero di rileggerla ancora una volta all'annuncio di TWOT), secondo me non si andrà mai a finire su roba tipo Destino, Viaggi nel Tempo, Bambini magici della Profezia che Salvano il Mondo, Universi Paralleli e simili.

 

Lo scopo di Martin è (era) creare un fantasy, un vero fantasy, che eviti queste trappolone high fantasy di cattivo gusto, poco credibili e semplicistiche (o che sono tali nel 99% dei casi)

Allo stesso modo in cui voleva distruggere determinate "figure" ormai divenute insopportabili (la principessina bella brava coraggiosa predestinata che salva il mondo, l'eroe romantico senza macchia che combatte con onore per la sua patria eccetera).

Ma mascherando i suoi intenti, fuorviando il lettore, lasciandogli credere che no, è proprio là che si va, come ci si è andati in altre 5000 opere... prima di piazzargli l'uno-due del K.O.

 

Bran il Mega-Stregone-Che-Domina-Le-Leggi-Del-Tempo e che salva la baracca con queste sue abilità magicone semi-divine secondo me è una falsa pista.

Bran non è Tony Stark versione mistica.

Resterà tutto moltoooo più ambiguo, tipo il sussurro a Theon, o al massimo un qualcosa tipo l'esercito delle 12 scimmie... accedere - in qualche misura- al passato (per esempio attraverso la memoria ancestrale degli alberi diga) ma non per cambiarlo, al massimo per reperire informazioni da utilizzare nel presente.

Link to post
Share on other sites

@Ser Balon Swann

Ma guarda che sono d'accordo con te in linea di principio 

Ma sono anche certo che Bran non serve a , o solo a , scoprire le origini di Jon

 

Senza contare che per me Bran ,teoria da spiegare in altri lidi , è il creatore degli estranei e i non morti non sono zombi ma corpi controllati da un super metamorfo

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...