Jump to content
ortolabio

La psicologia dei personaggi

Recommended Posts

Secondo me se martin si fosse focalizzato di piu su come si sentivano i personaggi e avesse reso piu chiara la loro testa (sempre in modo indiretto) sarebbe stato meglio. Noto che l ha fatto ma non è stato troppo dedito a sta cosa

 

Tra l altro sembra che molti personaggi prendano scelte troppo strane

Es

Tyrion che cavalca con 300 uomini del clan delle montagne che nn ha mai guidato un esercito e nel farlo sembra che se la stia spassando e suo padre non dice niente

 

Daenerys si dimentica di drogo in 2 secondi

 

Va bhe insomma se volete commentare

 

 

 

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma daenerys non si dimentica di drogo; in diversi capitoli dice di sentirne la mancanza. 

Io considero asoiaf una delle saghe fantasy con maggior focalizzazione psicologica dei personaggi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 hours fa, Jaehaerys96 dice:

 

Io considero asoiaf una delle saghe fantasy con maggior focalizzazione psicologica dei personaggi. 

 

Mi pare universalmente riconosciuta come tale. 

 

Per il resto, bisogna ricordare che la scrittura non può seguire completamente il realismo, e questo include anche la psicologia: per esempio, non puoi avere i personaggi incupiti e intristiti per mesi o anni per la morte di qualcuno di amato (come avviene nella realtà), perchè la storia deve avanzare e perchè sarebbe noioso a livelli intollerabili per il lettore.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo ovviamente col fatto che uno dei lati migliori di ASOIAF è lo spessore psicologico con cui sono costruiti i personaggi, più che altro perché è un aspetto inconsueto nelle saghe fantasy in cui di solito sono molto più tagliati con l'accetta. 

Detto questo, però, la maggior parte di loro è meno originale di quanto sembri, perché risponde comunque a un clichè: benissimo rappresentato, magari, ma comunque un clichè. 

Appartengono a questa categoria, a mio modo di vedere, non solo personaggi dichiaratamente monodimensionali come Cersei, Arya, Ramsay o Joffrey, ma anche personaggi più complessi come Daenerys, Ned o Littlefinger, e perfino secondo me Jon e Tyrion. 

Per come la vedo io, gli unici personaggi veramente inusuali e non collocabili in nessuna categoria precostituita sono Jaime, Catelyn, Theon e Sansa. Che per una saga fantasy - ma anche per un'opera letteraria in generale--ce n'è già da vendere :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me invece gli unici personaggi davvero inusuali sono jaime e theon. Sansa e Cat li ritengo della stessa categoria di tyrion, baelish e daenerys: personaggi molto complessi ma di cui qualcosa ho già visto in un'altra saga. Jon e ned invece li ho già visti molte volte

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...