Jump to content

41 Quesiti per Cartografi e Storiografi dei Sette Regni


Recommended Posts

Il 14/11/2020 at 22:10, Jacaerys Velaryon ha scritto:

S20) Valyria non esisteva ancora, quindi niente acciaio di Valyria a Westeros

 

@Edd Tollett, l'Addolorato Faccio una precisazione. Secondo Sam Tarly, un racconto sostiene che il Last Hero abbia ucciso gli Estranei con dell'acciaio di drago. Inoltre esistono delle teorie, che reputo credibili, secondo cui il Grande Impero dell'Alba fu la prima potenza mondiale a controllare i draghi, e secondo cui l'impero aveva degli avamposti a Westeros (Oldtown e Starfall, ad esempio). Dunque, è possibile che all'epoca della Lunga Notte ci fossero dei draghi a Westeros e che ci fosse dell'acciaio di Valyria, che ovviamente non si chiamava ancora così.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 41
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Io ho letto la teoria che durante la lunga notte gli uomini applicarono  alle loro armi di bronzo lo stesso procedimento che dona all'acciaio valirya o proprietà particolari come quella di ferire gli estranei. 

Dubito che Martin, se mai finirà twow, approfondirà in dettaglio  la preistoria di planetos in stile Tolkien. Quindi non credo avremo mai spiegazioni dettagliate sull'impero dell'alba che, come i deep ones o le pietre oleose, sembra un dettaglio messo lì per dare spessore all'ambiemtazione. 

P.S: Comunque doveva essere una preistoria spaventosa per gli esseri umani. 

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...
  • 2 months later...

Grazie a tutti per i vostri contributi! Sono stati molto utili e ne ho tenuto conto. Scusate se non ho risposto subito.

 

AGGIORNAMENTO

Il progetto è alle battute finali, dovrebbe mancare poco. Mi prenderò ancora del tempo per effettuare dei test, ma la mappa è in sostanza completa e giocabile. Sto valutando la pubblicazione del file sul sito ModDB.

 

Se qualcuno...

- ha domande da pormi su questa mappa

- è curioso e desidera avere anteprime come immagini, ecc

- ha interesse a testare la mappa in anteprima per segnalarmi errori, ecc

...lo scriva qui o mi contatti privatamente e gli darò le risposte, i materiali o le istruzioni del caso!

 

Grazie!

Link to post
Share on other sites
Il 25/12/2020 at 00:47, osservatore dal nord ha scritto:

Dubito che Martin, se mai finirà twow, approfondirà in dettaglio  la preistoria di planetos in stile Tolkien. Quindi non credo avremo mai spiegazioni dettagliate sull'impero dell'alba che, come i deep ones o le pietre oleose, sembra un dettaglio messo lì per dare spessore all'ambiemtazione. 

 

Immagina Tolkien sub-appaltare la lore del suo universo a due Dungeon Master abbastanza scarsi :jaqen:

Link to post
Share on other sites

tutta farina del sacco di Elio e le storie tese, che probabilmente Martin ha sottoscritto con la stessa attenzione e interesse con cui si sottoscrivono le condizioni privacy whatsapp.

 

dubito che ne sentiremo mai più parlare (se non in eventuali altri progetti collaterali dati in appalto a terzi)

Link to post
Share on other sites

Ho dei dubbi che sia tutta farina del sacco di Elio&Linda perché riferimenti ai Deep Ones e all'Alba ci sono anche nella saga principale (per esempio nella mitologia degli Ironborn). Inoltre è fatto noto che GRRM ha scritto di suo pugno numerosi appunti con informazioni di vario tipo, perfino sulla struttura geografica del Regno di Sarnor.

Link to post
Share on other sites

È impossibile che una persona così orgogliosa come Martin abbia lasciato che qualcun altro si inventasse una parte della sua storia. Per twoiaf ha scritto molte più pagine di quelle che sono state pubblicate, il lavoro di Elio e Linda è stato quello di riassumere il tutto. Poi Martin è uno che ha pubblicato Fire and Blood nel 2018 con il solo scopo a- di andare contro il pattume che era diventata la serie tv (viaggi fotonici in mezza giornata da oltre la Barriera a Dragonstone con ritorno annesso) b- di anticipare qualcosa ai lettori più attenti prima che il tutto venisse spoilerato dalla serie. Parlo ad esempio della piccola Daenerys che muore in modo straziante (personaggio assente nell'albero genealogico di twoiaf e inventato "casualmente" l'anno prima della messa in onda dell'ultima stagione), oppure della profezia sulla distruzione di Approdo del Re. 

Come può quindi la stessa persona lasciare che due fan gli completino il worldbuilding?

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Casey ha scritto:

È impossibile che una persona così orgogliosa come Martin abbia lasciato che qualcun altro si inventasse una parte della sua storia.

 

Non sono d'accordo.

Voi sottovalutate il livello di sbraco di Giorgione degli ultimi anni.

Non solo a delegato il world building a Elio&Linda.

Non solo sta facendo vegetare la saga che dovrebbe amare da 20 anni.

Ha esattamente fatto quanto hai scritto: ha lasciato che due soggetti di dubbie capacità (neanche fan) inventassero, scrivessero e pubblicassero, davanti al mondo, la conclusione della sua storia. Robe inaudite.

 

Certo, possiamo ipotizzare che cui lui in realtà ci sta mettendo così tanto perché sta scrivendo la Divina Commedia, che ritiene la serie tv un progetto collaterale e irrilevante (eh eh), che il suo finale sarà radicalmente diverso, e il mondo impallidirà dinnanzi a cotanto talento letterario... ma sappiamo tutti che non è vero.

 

 

P.S. Attenzione: se non ha delegato è ancora più grave, perché Essos in TWOIAF è qualcosa di abominevole in quanto a world building, praticamente è collage di fatti e luoghi e personaggi storici, leggermente modificati per renderli irriconoscibili (forse a qualcuno che ha le conoscenze storiche e geografiche di un bambino delle elementari) e poi buttati là alla meno peggio. Potrebbe essere una delle peggiori lore fantasy (comprensive di film, videogiochi, serie tv, giochi da tavolo) di sempre.

 

Io voglio credere che abbia totalmente o notevolmente delegato a Elio&Linda.

Perché in tal modo, se pure lento, pigro e svaccato, almeno ci resta l'illusione che Giorgione possa avere ancora un po' di talento...

 

Fire& Blood discorso diverso, ma quanto si torna a Westeros il livello si alza sempre. C'è più materiale, più sostanza, più profondità, più background. Resta comunque un operetta minore, al più.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...