Jump to content

Vaccini Covid19


Recommended Posts

  • 2 weeks later...
  • Replies 569
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Dominique Da Silva, influencer.
Vari video in cui finge di essere diventata disabile per la vaccinazione.
Aperto un gofoundme dove ha già ricevuto 17mila dollari di donazioni (proprio oggi il sito, nonostante tenga aperta la possibilità di donazioni, offre la possibilità di rimborso).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Video di qualche ora fa, dopo la proposta di rimborso di gofoundme:

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Altra storia: famoso conduttore radiofonico conservatore, Phil Valentine: mesi a sminuire il covid e a fornire disinformazione, anche contro il vaccino.
Ha fatto anche una canzone/parodia contro il vaccino: Vaxman



Morto oggi. Di covid.

Link to post
Share on other sites

Sarebbe da approfondire questo fenomeno che ha spinto la destra (non solo estrema, sembrerebbe) a sposare più o meno integralmente la causa dell'antivaccinismo prima e del "no-green pass" dopo.

Link to post
Share on other sites

Curioso che anche i sindacati di sinistra tuttavia si siano opposti all'obbligo per i lavoratori, naturalmente con lo spauracchio

di licenziamenti ingiusti. D'altronde non vedo l'ingiustizia: fai il vaccino e non vieni licenziato, non è che stiamo chiedendo di fare bungeejumping, ma un qualcosa che dovrebbe servire a salvare vite.

Per esempio nel settore scuola sono state fatte proposte a dir poco assurde (tipo che siano scuola o sanità pubblica a dover pagare i tamponi ogni 2 giorni per chi non vuole fare il vaccino), quando l'obbligo mi pare proprio il minimo sindacale in questa categoria, così come per medici e operatori sanitari. Pare che ora abbiano mediato 5 giorni di tolleranza in cui uno può correre ai ripari, ma non capisco il senso della misura. Se uno voleva il vaccino lo faceva già prima. Di fatto alla fine verrà fuori che il green pass non servirà a nulla o al massimo si conserva il posto di lavoro ma si viene dirottati in "biblioteca" conquistandosi così pure un anno di dolce far nulla pagato.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Metamorfo ha scritto:

Dominique Da Silva, influencer.
Vari video in cui finge di essere diventata disabile per la vaccinazione.

Aldilà del vaccino, credo che gli influencer siano uno dei fenomeni più dannosi degli ultimi 20 anni. Questa in particolare avrebbe chiesto risarcimento anche per un'altra causa se è così portata alla frode, il momento le ha presentato come scusa il vaccino.

Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, joramun ha scritto:

Sarebbe da approfondire questo fenomeno che ha spinto la destra (non solo estrema, sembrerebbe) a sposare più o meno integralmente la causa dell'antivaccinismo prima e del "no-green pass" dopo.

 

Da elettore di destra vedo con preoccupazione questa tendenza e come ho scritto anche in un'altra discussione temo che le tossine di questa divisione così manichea e ideologicamente falsa, pompata da certi cattivi maestri (sinistra a favore delle restrizioni e del Great Reset, destra liberale e a favore delle libertà costituzionali), finirà per avere pesanti conseguenze sul dibattito politico anche quando la pandemia sarà finita.

 

3 minuti fa, Lyra Stark ha scritto:

Curioso che anche i sindacati di sinistra tuttavia si siano opposti all'obbligo per i lavoratori, naturalmente con lo spauracchio

di licenziamenti ingiusti. D'altronde non vedo l'ingiustizia: fai il vaccino e non vieni licenziato, non è che stiamo chiedendo di fare bungeejumping, ma un qualcosa che dovrebbe servire a salvare vite.

 

A questo punto mi viene in mente che forse si doveva procedere direttamente con l'obbligo vaccinale, perché vedo che il green pass permette delle scappatoie legali (posso farmi il tampone ogni due giorni e sto a posto lo stesso) che finiscono per rendere tutto confuso. Immagino non sia stato messo l'obbligo per evitare contestazioni più forti, ma anche il green pass (strumento che, ricordiamo, viene usato in varie varianti anche in altri paesi occidentali) ha sollevato le consuete e prevedibili proteste quindi a questo punto opterei per le maniere forti.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, joramun ha scritto:

Sarebbe da approfondire questo fenomeno che ha spinto la destra (non solo estrema, sembrerebbe) a sposare più o meno integralmente la causa dell'antivaccinismo prima e del "no-green pass" dopo.

 

Riprendendo parte del mio post dalla discussione "Cos'è la destra, cos'è la sinistra" qui su Approdo:

Cita

Discorso lunghissimo, ma volendo semplificare al massimo: Destra e Sinistra hanno una diversa visione della società: verso la conservazione e il liberismo nel caso della Destra, verso il progressismo e lo Stato Sociale nel caso della Sinistra.

La Destra è spesso tradizionalista e clericale, la Sinistra è più per il laicismo/ateismo (anche se qui c'è molto di personale, dei singoli individui); il progressismo della Sinistra la porta ad essere pro-aborto, pro-divorzio, pro-eutanasia, e in generale per l'accettazione dell' "altro": gay, emigranti, ecc. La sinistra dà una maggiore importanza alla cultura. Il conservatorismo della destra la pone a volte su posizioni ostili alle novità, alle "diversità".

La Sinistra è solitamente più suscettibile verso i temi che riguardano l'ambiente.

La Sinistra è in teoria più cosmopolita, laddove la Destra spinge per il patriottismo, se non proprio nazionalismo.

In economia, la Destra si pone verso il liberismo, minore intervento dello Stato nell'economia, la riduzione delle tasse, ultimamente il sovranismo; la Sinistra è per un maggiore intervento statale per prendersi cura delle fasce deboli della popolazione (Stato Sociale), ultimamente il globalismo.

Ognuno di questi argomenti andrebbe approfondito a parte (e ce ne sono molti altri che ho tralasciato), ma giusto per fare una prima divisione.

 

La destra è per il conservatorismo e tendenzialmente contraria alle novità e più facilmente anti-scienza. 

E' più incline alla religiosità, cosa che nelle zone più estreme di quell'elettorato, porta a uno scontro dio vs scienza, per cui bisogna abbandonarsi alla volontà del primo con demonizzazione della seconda.

E' per la libertà individuale, per la quale si può anche sacrificare il bene comune (soprattutto nella forma più estrema dell'egoismo capitalistico statunitense).

 

La sinistra, al contrario, ha tendenza progressista, pro-scienza, pro-cambiamento, e incline al collettivismo.

 

E' chiaro quindi perchè una parte è tendenzialmente pro-vaccini e pro-green pass e l'altra contro.

 

Aggiungiamoci che se una parte dice bianco e ne fa una bandiera, l'altra urla nero e se lo mette come stendardo, che i politici si buttano a pesce quando ci sono queste spaccature nette, che i social ci mettono il carico (con disinformazione, complottismo e spirito squadristico)...ed ecco perchè abbiamo il fenomeno.

 

 

Link to post
Share on other sites

Vero, soprattutto l'ultima parte.

Ribadisco peró che secondo me anche una bella parte della sinistra storicamente rappresentata dai sindacati maggiori ha remato contro il green pass cianciando di diritti e libertà personali, andando praticamente a svilire il green pass così come la destra. Laddove posso anche capire che qualcuno brontoli per esibirlo in una pizzeria (dove peró non è indispensabile entrare), trovo molto più grave che si sia protetto chi lavora in ospedale o a scuola, luoghi rappresentativi delle istituzioni dove l'entrata non è facoltativa.

Link to post
Share on other sites
19 ore fa, joramun ha scritto:

Sarebbe da approfondire questo fenomeno che ha spinto la destra (non solo estrema, sembrerebbe) a sposare più o meno integralmente la causa dell'antivaccinismo prima e del "no-green pass" dopo.

La destra attuale di Salvini è soprattutto anti sistema. Essi lasciano intendere che si tratti di disposizioni prese in mala fede a favore di Lobby o per calcolo politico.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Quattro_Calzini ha scritto:

La destra attuale di Salvini è soprattutto anti sistema. Essi lasciano intendere che si tratti di disposizioni prese in mala fede a favore di Lobby o per calcolo politico.

 

Negli USA anche peggio: per la serie essere più realisti del re, recentemente dei trumpisti hanno fischiato Trump che consigliava alla sua gente di vaccinarsi.

Link to post
Share on other sites
Il 23/8/2021 at 11:11, Metamorfo ha scritto:

 

Negli USA anche peggio: per la serie essere più realisti del re, recentemente dei trumpisti hanno fischiato Trump che consigliava alla sua gente di vaccinarsi.

 

Ad ulteriore dimostrazione del fatto che i leader politici hanno una responsabilità importante da questo punto di vista, qui il giornalista della NBC Sahil Kapur mostra dei dati riguardanti la distribuzione dei vaccinati per fasce d'età, estrazione demografica, età, orientamento politico.

Il 91% degli elettori di Biden è già vaccinato. Per Trump si arriva giusto alla metà.

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, joramun ha scritto:

 

Ad ulteriore dimostrazione del fatto che i leader politici hanno una responsabilità importante da questo punto di vista, qui il giornalista della NBC Sahil Kapur mostra dei dati riguardanti la distribuzione dei vaccinati per fasce d'età, estrazione demografica, età, orientamento politico.

Il 91% degli elettori di Biden è già vaccinato. Per Trump si arriva giusto alla metà.

Veramente? Adesso siamo alle statistiche di quanti si vaccinano a seconda dell'orientamento politico? Per dimostrare esattamente cosa? Strano che non siano arrivate quelle dell'Italia :blink:probabilmente sfaterebbero la tua tesi, perché sarei curiosa di vedere quanti 5stelle sono vaccinati per esempio:blink: 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...