Jump to content

La politica del Bel Paese


Recommended Posts

13 ore fa, Lord Beric ha scritto:

 

Ah, per i ballottaggi vedo ora come ora il CDX avvantaggiato solo a Latina e Trieste.

 

A meno di ribaltoni clamorosi, Trieste tornerà in mano a Di Piazza per l'ennesima volta :(

Link to post
Share on other sites
  • Replies 427
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

1 ora fa, Lady Monica ha scritto:

A meno di ribaltoni clamorosi, Trieste tornerà in mano a Di Piazza per l'ennesima volta :(

 

Gente che ne capisce la vede contendibile (e considera invece Caserta il ballottaggio più difficile per il csx), io personalmente vedo comunque Di Piazza molto favorito.

Link to post
Share on other sites
Il 6/10/2021 at 09:48, Lord Beric ha scritto:

Certo, è la parte interessante del confronto.

 

Ad esempio, a parere tuo, quale sarebbero stati i risultati per cui, rispettivamente, PD, M5S, Lega e FdI avrebbero potuto fissare il limite tra vittoria e sconfitta?

Mah, dopo una certa diventa più che altro tempo perso perché tanto ognuno rimane della sua idea :ehmmm:

Comunque secondo me su Roma hanno perso un'occasione perché dati i numeri avrebbero potuto vincere al primo turno se PD si fosse accordato a scelta o con M5S o Calenda. Allora sí avrebbero fatto un bel cappotto. 

M5S ha perso dappertutto, considerato che fino a febbraio il loro attuale leader era il premier essere ininfluenti non è un gran risultato. Oltretutto non hanno neanche beneficiato del traino PD. L'unico caso è Bologna ma in quel caso avrebbe vinto comunque il PD.

Come ha detto Joramun alla fine le vittorie sono state tutte piuttosto scontate.

Centrodestra vivacchia ma fa sempre meglio del M5S. 

Nel piccolo come ho detto grande vittoria del PD sarebbe stato affermarsi sul territorio ma se la prospettiva è dove non vinciamo non proviamoci neanche allora stiamo messi bene.

Link to post
Share on other sites

Ora pur concordando con quanti si sono sollevati per lo scioglimento, non posso fare a meno di chiedermi dove fossero stati tutti fino a questo momento.

Considerando anche che alcuni partiti e non solo quello della Meloni hanno ruotato/ruotano attorno a queste realtà.

Link to post
Share on other sites
Il 8/10/2021 at 22:38, Lyra Stark ha scritto:

Comunque secondo me su Roma hanno perso un'occasione perché dati i numeri avrebbero potuto vincere al primo turno se PD si fosse accordato a scelta o con M5S o Calenda. Allora sí avrebbero fatto un bel cappotto. 

 

Uhm... a parità di voti ottenuti, ti faccio tre scenari di consiglio comunale, e vediamo quale per il PD è più conveniente. ;) 

 

Scenario 1, con vittoria al primo turno

12 M5S

10 PD

3 Civica del sindaco

1 Sinistra Civica Ecologista

1 Roma Futura

1 Demos

1 Europa Verde

---

7 FdI

3 Lega

2 FI-UdC

---

7 Lista Calenda

 

Scenario 2, con vittoria al primo turno

12 Lista Calenda

10 PD

3 Civica del sindaco

1 Sinistra Civica Ecologista

1 Roma Futura

1 Demos

1 Europa Verde

---

7 FdI

3 Lega

2 FI-UdC

---

7 M5S

 

Scenario 3, con vittoria al secondo turno

18 PD

5 Civica del sindaco

2 Sinistra Civica Ecologista

2 Roma Futura

1 Demos

1 Europa Verde

---

6 FdI

2 Lega

1 FI-UdC

---

6 Lista Calenda

---

4 M5S

 

Secondo me, lo scenario in qui eleggi 18 consiglieri invece che 10, e in cui fuori dalla maggioranza del consiglio comunale hai la "non belligeranza" con 10 consiglieri di opposizione, è decisamente più vantaggioso.

Al costo di rimandare la vittoria di due settimane.

 

Ovvio che se poi invece vince Michetti cambia tutto, ma a questo punto vediamo lunedì sera se quella del PD a Roma è stata una mossa vantaggiosa o meno.

 

 

Il 8/10/2021 at 22:38, Lyra Stark ha scritto:

L'unico caso è Bologna ma in quel caso avrebbe vinto comunque il PD.

 

No, Bologna non lo conterei come caso, sono ininfluenti e hanno perso qualcosa come 23.000 voti rispetto alle precedenti comunali.

L'unico comune importante dove i grillini hanno la sufficienza stiracchiata è Napoli.

Link to post
Share on other sites

Senso civico, cura della cosa pubblica, libertà responsabile  vs.  italico Dna di populismo & statalismo marcio (i 2 cromosi).



Se c'è una vicenda migliore e più attuale della dicotomia green pass vs. tampone pagato (e o obbligo vaccinale) (e o divieto licenziamento), che sintetizzi meglio la tensione della prima frase, sia a livello simbolico che pratico, io la ignoro.

 

Spero che il [P]residente [D]raghi non arretri.

Link to post
Share on other sites

Anche io. In tutto ciò, se Lega e FI hanno almeno una linea e mantengono quella, si distinguono come sempre per la coerenza i 5stelle. Quelli al governo appoggiano il governo (in teoria?), Grillo invece vuole i tamponi gratis per i lavoratori non vaccinati e quindi in pratica inficia l'utilità del provvedimento. 2 piedi in 2 scarpe che così si raccolgono più voti.

@Mar non assocerei Draghi al PD perché a febbraio il PD non lo voleva, loro volevano "o Conte o voto" cit. Sig. Ministro Orlando. E in effetti ci saremmo tenuti il precedente governo che tanto bene aveva fatto. Sarebbe bene ricordarglielo. A quelli del PD che tanto festeggiano per le vittorie elettorali e anche ai loro sostenitori.

Peraltro i sindacati, ultimamente così alla ribalta, hanno una linea non dissimile dai 5 stelle: quantomeno tamponi gratuiti per rispettare i diritti di tutti i lavoratori, no licenziamenti e provvedimenti vari. Paradossalmente i no vax se la sono presa con chi sostiene posizioni vicine alle loro.

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Paradossalmente i no vax se la sono presa con chi sostiene posizioni vicine alle loro.

 

I fascisti. La sede dei sindacati è stata assaltata dai fascisti. Come da tradizione storica, peraltro.

Link to post
Share on other sites
22 ore fa, Mar ha scritto:

Spero che il [P]residente [D]raghi non arretri.

 

La famosa citazione di Nixon sulla "maggioranza silenziosa" sta trovando applicazione in Italia: una grande maggioranza di persone vaccinate, rispettosa delle regole e favorevole al Green Pass, e una minoranza rumorosa che crea disturbo, e di cui spero finalmente ci si occupi in modo serio anche attraverso un efficace monitoraggio della Rete. Non riesco a credere che esistano così tanti gruppi social e chat in cui si pianificano manifestazioni non autorizzate e peggio.

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, joramun ha scritto:
10 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Paradossalmente i no vax se la sono presa con chi sostiene posizioni vicine alle loro.

 

I fascisti. La sede dei sindacati è stata assaltata dai fascisti. Come da tradizione storica, peraltro.

 

Vero. Così come Forza Nuova andrebbe sciolta, la Politica non ammiccante farebbe bene ad andare in piazza con gli altri, la Meloni è a dir poco ambigua (a voler essere politicamente corretti), del resto la linea genealogica che da Fdi passa per An, e al Msi, che a sua volta veniva da dove veniva, è pacifica. Spero che almeno qui, almeno su questo, non ci siano dubbi.

 

 

Il punto però, se posso dare un consiglio, è che a ragionare per categorizzazioni nette si fa un errore. Tutti i No vax, nel senso di 'persone contrarie, ognuna per i suoi motivi, ai vaccini', sono fasci ? Certo che no. D'altro canto, il No vax inteso come movimento, minoranza organizzata, addirittura armata, intenzionata allo scontro con i soliti Poteri (Forti), certo che è guidato/spinto/stimolato da questi fasci, neofasci, pseudofasci & Co. In qualità di forza, movimento eversiva/o, in questo caso di estrema destra.

 

Discorso simile vale/va per i No tav / il movimento No tav. In quel caso di estrema sinistra. Idem, ancora prima, ancor di più, per i / il No global. 

 

 

Dopodiché, detto e ribadito che quanto subito dalla CIGL è intollerabile, è vero, e fino a un certo punto anche comprensibilmente, che i sindacati sulla questione green pass/tamponi/licenziamenti ci hanno un po' "marciato". E che, in particolare quelli "di base",  proprio in questi ultimi giorni (Milano), hanno manifestato, più che vivacemente oserei dire, contro il Green Pass, appellando Draghi e il Governo come i veri "fascisti", e accusando i Sindacati maggiori di essere "servi dei padroni". Matrice di diverso colore, ma molto simile (e quasi uguale negli slogan) nel suo essere estremamente posizionata, o no?

 

 

P.S. per completezza, nel mio precedente post trovano agilmente posto personaggi molto diversi tra loro, eppure così simili, come Savona, Giorgianni, la Schilirò. Purtroppo di cattivi esempi citabili ce n'è a volontà. 

Link to post
Share on other sites

E niente, proprio non ce la si fa a condannare le azioni fasciste e PUNTO. Bisogna sempre metterci a corollario un distinguo, un ricorso alla retorica degli "opposti estremismi", un qualcosa che suggerisca (più o meno esplicitamente) che "si, però anche gli altri...".

Link to post
Share on other sites

Non per irritare joramun e la sua ostilità alla "retorica degli opposti estremismi", ma le violenze dell'estrema sinistra negli stati UE, Italia compresa, sono paragonabili in quantità a quelle dell'estrema destra, almeno secondo questo report dell'Europol, e la cosa a volte è connessa anche alle limitazioni imposte dalla pandemia, come affermato in questo passaggio preso dal report:

 

Cita

Left-wing and anarchist extremists also incorporated criticism of government measures to combat the pandemic into their narratives.

 

Riporto un ulteriore passaggio significativo:

 

Cita

In 2020, convictions and acquittals for left-wing and anarchist terrorism-related offences were the second largest type in the EU. Proceedings concerning left-wing terrorism related offences were concluded in Austria, Germany, Greece and Italy.

 

Per il resto concordo in tutto con Mar, ma è ovvio: la realtà è sempre più complessa di come ci piace dipingerla.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...