Jump to content

La politica del Bel Paese


Recommended Posts

7 ore fa, joramun ha scritto:

 

Io invece credo che risolveranno la questione proprio mandando Draghi al Quiriinale e mettendo come PdC un prestanome emanazione dell'attuale premier, viaggiando con questa sorta di presidenzialismo mascherato fino alla fine della legislatura.

La scappatoia è proprio questa, ma come hai detto tu è come usare la Costituzione per farsi il bidet. È un insulto forse peggiore di quello del Mattarella Bis. Se vogliono il Presidenzialismo, si mettano d’accordo per riformare la Costituzione. Se vogliono Draghi a Palazzo Chigi, perché vogliono giocare durante l’anno elettorale, trovino un PdR neutro e all’altezza. Non mi sembra un ragionamento difficile.

 

Ora la smetto di prendermela a priori con tutti, promesso:saiyan:

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

13 ore fa, Metamorfo ha scritto:

Quirinale, vertice di centrodestra. Berlusconi si ritira: "Ho i numeri ma rinuncio."

 

Ennesimo sacrifizio di Silvio per il Paese che ama <_<

Be a noi quello che importa è il risultato. Non ci va. Meglio così. Ha pure fatto bella figura e si dimostra persino meno beota di tanti colleghi sostenendo Draghi come PdC

9 ore fa, joramun ha scritto:

 

Io invece credo che risolveranno la questione proprio mandando Draghi al Quiriinale e mettendo come PdC un prestanome emanazione dell'attuale premier, viaggiando con questa sorta di presidenzialismo mascherato fino alla fine della legislatura.

Ma quello che mi chiedevo io è: si può votare un nome anche se questa persona non ci vuole andare a fare il Presidente? Se uno viene votato e vince è obbligato ad assumere l'incarico?

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, JasonStark ha scritto:

Non mi sembra un ragionamento difficile.

Non lo è per alcuni di noi, ma tu parti dal presupposto che tutti abbiano senso civico e capacità di discernimento. In Parlamento non credo che tutti abbiano questi requisiti.

Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, Lyra Stark ha scritto:

Se uno viene votato e vince è obbligato ad assumere l'incarico?

Come puoi pensare che qualcuno possa essere obbligato ad assumere un incarico politico?

Link to post
Share on other sites

Tuttavia nel caso del PdR la situazione è un po' fluida, perché di fatto non è che uno si candida, quindi cosa succederebbe se uscisse il nome di Draghi ma lui decidesse che sta bene dove sta? Niente? 

Link to post
Share on other sites

Ma ho capito male o Draghi ha già lasciato intendere che accetterebbe il ruolo di PdR? Mi suonava anche che avesse ottime possibilità per cui finora il problema fosse piuttosto come gestire il vuoto di carica che si verrà a creare.

 

Banalmente tutte la narrazione sull’ indecisione- reale o presunta - dei 5S ruota proprio intorno a questa eventualità tutt’altro che campata in aria. È così o non ci ho capito nulla?

Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Maya ha scritto:

Ma ho capito male o Draghi ha già lasciato intendere che accetterebbe il ruolo di PdR? Mi suonava anche che avesse ottime possibilità per cui finora il problema fosse piuttosto come gestire il vuoto di carica che si verrà a creare.

 

Ma infatti figurati se dice di no. Si fa un annetto da reuccio mascherato, e poi si gode il ruolo di PdR dal 2023. Serve solo trovare un prestanome.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Tuttavia nel caso del PdR la situazione è un po' fluida, perché di fatto non è che uno si candida, quindi cosa succederebbe se uscisse il nome di Draghi ma lui decidesse che sta bene dove sta? Niente? 

Questa cosa mi ricorda il film "Benvenuto Presidente", dove eleggono un pescatore ignorante di politica al Quirinale per sbaglio. 

Nel film comunque dicevano che il Presidente non può rifiutare l'elezione in sè (nel senso che se il Parlamento elegge qualcuno tale elezione è valida, non è che il diretto interessato dice "col cavolo" e tutti a rivotare), ma può rinunciare alla carica dimettendosi subito all'atto di insediamento. Però non mi sono mai informato e dato che la fonte è un film della Rai non so quanto sia attendibile. 

 

In ogni caso non mi sembra questo il caso. La mia sensazione è che Draghi voglia la carica di Presidente della Repubblica per un motivo molto semplice. Perchè anche ammesso e non concesso che si verifichi quello che sarebbe lo scenario ottimale per i partiti, ovvero figura terza ma politica al Quirinale con Draghi a Chigi e PdR votato dalla attuale maggioranza senza spaccature (scenario che tuttavia ha ancora alcuni ostacoli da superare sul percorso), il governo non avrebbe comunque vita lunga, e Draghi lo sa, e penso che lui abbia il timore che la sua figura verrà consumata da questa situazione, come successo con Monti nella seconda parte del suo mandato (guarda caso appresso le elezioni). E avere nell'anno elettorale un Presidente del Consiglio sordo a qualsiasi richiesta dei partiti rischia di far deflagrare il tutto, e che Draghi dica "arrangiatevi, ingrati". 

Quindi la priorità di evitare le elezioni sarà tale solo fino all'istante in cui Roberto Fico pronuncerà per la 505esima volta lo stesso nome, e la Camera applaudirà. Perchè dopo, pensandoci bene, le elezioni convengono a tutti. A Conte, che toglie il comando dei 5 Stelle a Di Maio. A Letta, che toglie i gruppi PD agli ex renziani. E alla Meloni, che diventa la leader del centrodestra. Solo Salvini e FI non le vogliono alla fin fine. E il gruppo misto, chiaramente. E se la valanga delle elezioni inizia a partire, nessuno la ferma più. Anche perchè fondamentalmente i leader non ne hanno interesse. E per ora l'unico paravalnghe è proprio l'elezione del Quirinale. Passate quelle, cordiali saluti.

 

Ovviamente ai partiti farebbe comodo Draghi a Chigi perchè potrebbe sostanzialmente dire e fare quello che vogliono senza ripercussioni sul Paese, come ha fatto la Lega sostanzialmente.

Link to post
Share on other sites
34 minuti fa, JasonStark ha scritto:

Perchè dopo, pensandoci bene, le elezioni convengono a tutti. A Conte, che toglie il comando dei 5 Stelle a Di Maio. A Letta, che toglie i gruppi PD agli ex renziani. E alla Meloni, che diventa la leader del centrodestra. Solo Salvini e FI non le vogliono alla fin fine. E il gruppo misto, chiaramente. E se la valanga delle elezioni inizia a partire, nessuno la ferma più.

 

Ehm...ci sarebbe il piccolo dettaglio che, se si va ad elezioni, la metà di quelli che ci sono adesso in parlamento non ci ritorna più. Che vogliano prolungare la permanenza il più possibile mi pare scontato.

Link to post
Share on other sites
22 ore fa, JasonStark ha scritto:

A Conte, che toglie il comando dei 5 Stelle a Di Maio. A Letta, che toglie i gruppi PD agli ex renziani. E alla Meloni, che diventa la leader del centrodestra.

 

Beh, la Meloni ha dalla sua dei sondaggi abbastanza lusinghieri, sicchè è plausibile che voglia tentare il colpaccio, ma Conte e Letta non danno proprio l'impressione di avere una posizione così salda da immaginare che con le elezioni riusciranno ad isolare oppositori e correntine varie.

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Maya ha scritto:

Perché a noi cittadini non converrebbe andare a votare? 

Non mi pare di vedere niente di allettante all'orizzonte come proposta politica, figuriamoci in grado di giostrarsi con la situazione attuale.

Sarà perché in me è ancora vivo il successo delle ultime elezioni w la combo delle meraviglie Lega + 5stelle. Avanti l'Italia a colpi di populismo e bonus a pioggia.

Link to post
Share on other sites

Ah ok in questo senso. 

 

Sinceramente se si andasse a votare tra sei mesi anche io avrei un po' di difficoltà nell'esprimermi. D'altro canto, la prospettiva di un ennesimo rimpasto mi disturba. A forza di rimescolare mi chiedo cosa, nella rappresentanza alle Camere, possa ancora rimanere della volontà popolare espressa in occasione delle ultime consultazioni.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Lyra Stark ha scritto:

Non mi pare di vedere niente di allettante all'orizzonte come proposta politica, figuriamoci in grado di giostrarsi con la situazione attuale.

Sarà perché in me è ancora vivo il successo delle ultime elezioni w la combo delle meraviglie Lega + 5stelle. Avanti l'Italia a colpi di populismo e bonus a pioggia.

Concordo in pieno con te. Mario Draghi è una medicina formidabile per l'economia. Ma in quanto tecnico, non può curare una crisi di idee, progetti, visione, classe dirigente. Insomma una crisi politica e istituzionale come quella in atto Draghi non la può risolvere, perchè è un tecnico. Sarebbe come curare il Covid con un antibiotico: è formidabile nel curare le infezioni batteriche, ma non quelle antivirali. Questo è il dramma che si sta consumando oggi. 

 

Detto questo, l'impressione di oggi è che i partiti vogliano affossare Draghi. Sicuramente dalla corsa per il Quirinale. Forse pure da Palazzo Chigi. A forza di dire "Bisogna proteggerlo" penso che si scivoli vero il caos.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,875
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    James231295
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,128
    • Total Posts
      749,072
×
×
  • Create New...