Jump to content

La politica del Bel Paese


Recommended Posts

  • Replies 1.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

La politica del Bel Paese: un circolo vizioso con cambio di governo ogni due, compreso di rinfaccio al governo precedente e scaricabarile sul successivo. 

Zero programmazione. Zero strategia per migliorare il futuro.

Un eterno arrabattarsi nel presente.

Link to post
Share on other sites

@Metamorfo

se pensi che alcuni partiti vogliono riproporre proporzionale puro con liste bloccate....quindi votiamo poi in parlamento fanno loro giochetti come sempre. e i partitini condizionano la maggior parte dei governi.

qualche tempo fa a sky dicevano che dal dopoguerra ad oggi in italia ci sono stati il triplo dei governi rispetto alla germania...

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, rhaegar84 ha scritto:

se pensi che alcuni partiti vogliono riproporre proporzionale puro con liste bloccate....quindi votiamo poi in parlamento fanno loro giochetti come sempre. e i partitini condizionano la maggior parte dei governi.

qualche tempo fa a sky dicevano che dal dopoguerra ad oggi in italia ci sono stati il triplo dei governi rispetto alla germania...

Il punto è che in Germania c'è proprio un sistema proporzionale (tra l'altro senza preferenze) ;) D'altro canto, a occhio e croce un discorso analogo si potrebbe fare se raffrontassimo la situazione italiana a quella inglese, dove c'è un maggioritario a turno unico, quanto di più lontano dal sistema tedesco.

Purtroppo credo che si debba uscire dall'illusione che l'instabilità da noi dipenda in via esclusiva o prevalente dalla legge elettorale.

 

Tornando a noi, mi pare che tutti siano in fibrillazione e la situazione sia abbastanza magmatica. Se ho ben capito, il centrodestra ha detto, unitariamente, che ascolterà le proposte di Draghi e poi valuterà. I 5 Stelle si troveranno stasera, ma pare spirino venti di tempesta, tanto che l'ultima dichiarazione di Crimi che trovo è "Al di là di quello che faremo, quando è se dovesse nascere questo governo tecnico noi saremo condizionanti", che non mi pare ben sposarsi con il no secco di ieri sera.

Vedremo.

Link to post
Share on other sites

il confronto con la germania serviva per sottolineare che già cambiamo governo come niente se poi prendiamo una legge elettorale proporzionale auguri. sono d'accordo che il problema non sia la legge elettorale in sè ma della classe politica in generale. con dei politici degni di questo nome non vedremmo questi spettacolini tristi come negli ultimi 20 anni e più.

Link to post
Share on other sites

@Metamorfoinquietante. e il problema come su altre questioni è che tutti sanno i problemi dell'italia ma nessuno fa niente. sostanzialmente sono 20-30 anni che nei vari tg e talk politici si dicono le stesse cose. degli sprechi, della casta, della giustizia sono discorsi triti e ritriti. e cmq nessuno fa niente.

assurdo la germania...3 "pdc" in 40 anni

Link to post
Share on other sites

Gli italiani si fomentano per il partiti/personaggi all'opposizione di turno, che infamano quelli al governo e promettono il paradiso in terra.

Quando quei partiti vanno al governo, si prendono i fischi, e intanto ci si innamora dei partiti/personaggi che sono adesso all'opposizione, che hanno il loro turno per infamare quelli al governo e promettere l'Eden.

E così via, nei secoli dei secoli.

 

 

Link to post
Share on other sites
23 ore fa, Metamorfo ha scritto:

Gli italiani si fomentano per il partiti/personaggi all'opposizione di turno, che infamano quelli al governo e promettono il paradiso in terra.

Quando quei partiti vanno al governo, si prendono i fischi, e intanto ci si innamora dei partiti/personaggi che sono adesso all'opposizione, che hanno il loro turno per infamare quelli al governo e promettere l'Eden.

E così via, nei secoli dei secoli.

 

 

Come ho detto molte volte si riconduce tutto a tifoseria. E non vale solo per la politica. E' proprio una forma mentis di noi italiani. Il problema è che tanti non capiscono che chi ci rimette siamo proprio noi!

 

Comunque bene così, finalmente qualcuno di competente. Vediamo adesso tutti questi convinti europeisti che si son riempiti la bocca di responsabilità verso il Paese cosa faranno.

Link to post
Share on other sites

Sono sempre più allibita rispetto al PD. Adesso si sono ridotti a fare l'alleato dei CinqueStelle ed hanno già pronta l'alleanza con Conte premier per le prossime elezioni. Sono talmente presi male che vanno a rimorchio dei 5 stelle, non ho parole :(

Link to post
Share on other sites
Il 3/2/2021 at 15:32, rhaegar84 ha scritto:

intanto dopo il libro di Speranza nn uscirà anche l'autobiografia di Casalino....

Rocco Casalino, salta il libro per la Crisi di governo - la Repubblica

 

Che poi, il problema non è tanto lui, quanto chi ce l'ha messo là. Ce dai, perchè? Perchè???? :shock:

 

 

 

Il 3/2/2021 at 16:40, Koorlick ha scritto:
Il 3/2/2021 at 15:17, rhaegar84 ha scritto:

se pensi che alcuni partiti vogliono riproporre proporzionale puro con liste bloccate....quindi votiamo poi in parlamento fanno loro giochetti come sempre. e i partitini condizionano la maggior parte dei governi.

qualche tempo fa a sky dicevano che dal dopoguerra ad oggi in italia ci sono stati il triplo dei governi rispetto alla germania...

Il punto è che in Germania c'è proprio un sistema proporzionale (tra l'altro senza preferenze) ;) D'altro canto, a occhio e croce un discorso analogo si potrebbe fare se raffrontassimo la situazione italiana a quella inglese, dove c'è un maggioritario a turno unico, quanto di più lontano dal sistema tedesco.

 

 

Per carità, il bipolarismo estremo è roba da anglosassoni isolani / isolazionisti. Siamo europei continentali, teniamoci le nostre tradizioni giuridico-politiche, ma fatte come si deve :). A questo proposito, se posso sul proporzionale tedesco : metà dei seggi del Bundestag sono assegnati in tot. collegi uninominali (in cui è suddiviso l'intero Stato federale) col classico maggioritario first-past-the-post, l'altra metà sono si voti al partito (senza preferenze), ma con soglia di sbarramento al 5% (o la conquista di almeno tre dei seggi di cui sopra). Così si, si garantisce una vera rappresentanza sia a chi è particolarmente forte localmente, sia a chi va bene a livello nazionale. E se c'è sproporzione tra le % di seggi e voti, allora subentra il numero variabile di seggi overhang (non saprei come viene tradotto, "appesi" ?) per riequilibrarle il più possibile.

 

Per non parlare poi del loro Senato, dove siedono pochi membri, rappresentanti regionali, eletti indirettamente. La Renzi-Boschi praticamente :blink:.

 

 

 

Il 3/2/2021 at 17:18, Metamorfo ha scritto:
Il 3/2/2021 at 15:17, rhaegar84 ha scritto:

@Metamorfo

 

qualche tempo fa a sky dicevano che dal dopoguerra ad oggi in italia ci sono stati il triplo dei governi rispetto alla germania...

 

In un'altra discussione avevo postato questa immagine esplicativa.

 

Il 3/2/2021 at 17:22, rhaegar84 ha scritto:

assurdo la germania...3 "pdc" in 40 anni

 

 

Io sottolineerei ancora di più il dato politico; in Germania hanno tre grandi partiti storici : il cristiano-democratico, il social-democratico, il liberale democratico. Dal '49 al '94 (quindi grossomodo l'equivalente della nostra "Prima Repubblica") tutte le coalizioni di governo, quasi tutte durate 4 anni come da Costituz., sono state composte da due tra questi. La giallo-nera, la giallo-rossa, ma anche la c.d. "Grande Coalizione" rosso-nera (in particolare 3 delle ultime 4, a guida Merkel), in base al colore storicamente associato ad ognuno. Ovviamente sono i tre colori della loro bandiera, e ovviamente qua in Italia abbiamo ripreso a scimmiottarli (dopo aver fatto lo stesso con le "Repubbliche" francesi) proprio in quest'ultima legislatura. Ora la SPD è in crisi e anche da loro sono cresciuti i partiti populisti, a destra e sinistra, ma non quanto da noi e soprattutto nessuno ha comunque la minima intenzione di coinvolgerli (e infatti dopo le elezioni 2021 toccherà probabilmente alla nero-verde, ancora una collaborazione tra centro-destra e centro-sinistra !).

 

 

Quanto al nostro esorbitante numero di Governi, bisogna fare un distinguo, perchè in perfetta gattopardiana maniera, tutto è cambiato perchè nulla cambiasse. Dal '48 al '92 un unico partito è sempre rimasto costantemente al governo (la DC) e il secondo maggiore (il PCI) è sempre rimasto costantemente all'opposizione, unico caso tra le grandi democrazie del Pianeta (ovviamente proprio avere il maggior Partito Comunista d'Occidente era di per se un unicum, così come lo era stato la fine della democrazia liberale dopo la 1WW). E in ogni caso tutti, compresi gli altri medio e piccoli, non hanno praticamente mai visto variare le loro % se non irrisoriamente (e in ogni caso senza che questo influisse sulle rispettive posizioni), in meglio o peggio che fosse. Qualunque cosa succedesse, potevano esplodere bombe nelle piazze, aerei in volo, si pistolettavano magistrati, giornalisti, ma niente.

 

Poi, unico caso tra le grandi democrazie d'Occidente e del Pianeta, col crollo del Muro è crollata anche la Prima Repubblica (il cui primo articolo della Costituzione materiale era appunto "L'Italia è una Repubblica fondata sui Partiti"), a inizio millennio qualche riformetta costituzionale è stata pure fatta, a dire il vero, ma NULLA relativo alle regole di gioco del nostro particolare sistema parlamentare, "all'italiana" (di cui ad oggi, 4 Febbraio 2021, è stato modificato solo, e da poco, l'aspetto meramente quantitativo).

 

Così, dopo che per decenni ci siamo tenuti un proporzionale puro, si è pensato che bastasse aggiungere qualche correttivo in senso maggioritario, e aver cambiato protagonisti del gioco, per poterla chiamare Seconda e giocare il gioco dell'alternanza democratica, con coalizioni incoerenti e litigiose al loro interno, prima che nei confronti dell'opposizione. Risultato della grande nuova stagione liberale : la prima Legislatura è durata 2 anni (e 2 Governi), l'unica Legislatura cui è corrisposto un unico Governo, è durata anch'essa 2 anni, e le altre, durate 5 anni come regola vorrebbe, hanno però visto l'andirivieni di, rispettivamente, addirittura 4 Gov e 3 PdC ('96-'01), 2 Gov e 1 PdC ('01-'06, quasi record!), 2 Gov e 2 Pdc ('08-'13), 3 Gov e 3 Pdc ('13-'18). E ovviamente quest'ultima, che in futuro non potrà che essere utilizzata come esempio di tutte, ma proprio tutte oh, le patologie del nostro sistema.

 

 

C'è poi ancora un altro dato, politico, da ricordare (e che mi sembra vada nella direzione accennata da Koorlick e Metamorfo sulla "volatilità" del tutto) : il PD è passato dal 33% del battesimo post Ulivo nel 2008, al 26% delle Europee 2009. E dal 25% del 2013, al 40% delle Europee 2014 (tra parentesi, in questi ultimi due casi il M5S aveva già il 20% eh) al 18% del 2018. Nel frattempo il PdL (FI + AN) andava dal 37% al 21% (e la Lega dall'8 al 4%, sempre per dire da dove possono essere arrivati quei voti là). L'M5S da un 25% (sempre uscito da chissà dove) post Crisi, al 32% del '18, al 17% delle Europee 2019. Viceversa la Lega, dal 4% di cui sopra, al 17%, al 34% di un anno dopo. Prossimi all'appello, quei buontemponi di Fratelli d'Italia (4 nel 2018 e 6% nel 2019).

Forse in passato avevo già citato questi numeri, ma tanto vale la pena ripeterli. C'è un pezzo di elettorato, a dir poco un terzo, che in questi anni post 2008-2009 (quindi, ancora, dopo la Crisi) corre come impazzito dietro il fenomeno del momento, che se inizialmente era il Renzismo guascone (in linea per altro con l'ottimismo Berlusconiano), nel corso del decennio si è trasformato nel populismo più duro e puro. Letteralmente la metà dell'ultimo Parlamento, QUESTO stesso ancora in carica che forse darà la Maggioranza a DRAGHIIII :stralol:, è stato formato sull'onda del più velenoso, incompetente e misinformato anti- .... -piùomenotuttoquelchecapita.

 

Anche questo è un unicum, spiace dirlo, tra le grandi democrazie d'Occidente e del Pianeta.

 

 

 

grafico delle elezioni politiche dal 1946 ad oggi

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Mar ha scritto:

Che poi, il problema non è tanto lui, quanto chi ce l'ha messo là. Ce dai, perchè? Perchè????

Mamma mia... :( Da qui si capisce tutta la lungimiranza e la competenza... Che poi vogliamo dirla tutta? La situazione che si sta prospettando, se tutto va come deve andare, e considerato i 5 Stelle non mi stupirei di nulla, adesso pure supportati dal PD, non è tanto un successo di uno, ma piuttosto la dimostrazione dell'incapacità, specialmente politica, su tutta la linea di molti. 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,891
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Hero of Sky
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,153
    • Total Posts
      752,231
×
×
  • Create New...