Jump to content

In arrivo...


Recommended Posts

Ciao Kindra... scusa se mi intrometto nella discussione ma avrei una domandina per te (o per chi lo sa):

 

QUANDO VIENE RISTAMPATA "LA SETTIMA PORTA"????????

 

Avevo iniziato a leggere la bellissima saga di Deathgate dietro consiglio di voi barrieristi (grazie 1000...), e, dato che in fondo è una ristampa, mi aspettavo tempi relativamente brevi tra un volume e l'altro.......... invece mi ritrovo senza l'ultimo libro, in trepidante attesa...

 

Vabbè... CIAO

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ciao Kindra... scusa se mi intrometto nella discussione ma avrei una domandina per te (o per chi lo sa):

 

QUANDO VIENE RISTAMPATA "LA SETTIMA PORTA"????????

 

 

Io non lo so. Come va il braccio? Hai smesso di giocare con gli alberi? >_>

Link to post
Share on other sites

Notizia tratta da fantasymagazine:

 

 

Per il 2007, indicativamente, è prevista l’uscita (in inglese) del sesto volume del ciclo di Avalon, Ravens of Avalon, una collaborazione tra Marion Zimmer Bradley (scomparsa il 25 settembre 1999) e Diana L. Paxson.

 

Per ora la trama è avvolta dal più fitto mistero anche se, da alcune indiscrezioni, sappiamo che la protagonista del libro sarà Boudicca, la famosa regina-guerrira che capeggiò la rivolta degli Iceni contro i Romani.

 

Il nuovo volume si inserirà dunque cronologicamente prima delle Querce di Albion (il secondo romanzo della serie).

Link to post
Share on other sites

A quanto pare gli uccelletti di Varys sono arrivati fin qui per dirci che "Il sabba dei corvi" uscirà a metà giugno:

 

http://www.labarriera.net/forum/index.p...=0entry157915

 

 

 

 

 

Novità di oggi:

 

Dan Simmons, Olympos: La guerra degli immortali, Mondadori. 445 pagine più l'appendice, 17,50 euro. Terzo rimanzo della saga di Ilium, almeno qui in Italia. In America è la prima metà del secondo romanzo, ma ormai questa è diventata un'abitudine... <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

Dopo diversi titoli di fantascienza, in maggio Delosbooks inizierà a pubblicare anche romanzi fantasy. Il primo ad avere gli onori delle stampe sarà "Il dominio della Regola" di Milena Debenedetti.

Seguirà, in settembre, la ristampa de "L'agente di Bisanzio" di Harry Turtledove, raccolta di racconti di storia alternativa ambientati nel medioevo attualmente disponibile in edizione Nord.

Link to post
Share on other sites

l'agente di Bisanzio essendo patito di storia bizantina mi ispira parecchio è un romanzo storico o segue le orme di "per il trono d'Inghilterra"?quindi fanta storia o storia ipotetica?

Innanzitutto non è un romanzo ma una serie di racconti aventi lo stesso protagonista. E poi...

 

Piccoli spoiler su "L'agente di Bisanzio"

af9d4fb144081d604372146f5a463df5'af9d4fb144081d604372146f5a463df5

 

Maometto si è convertito al cristianesimo ed è stato proclamato santo, tanto è vero che Basil Argyros, il protagonista, gli è molto devoto. Turtledove si è laureato in storia bizantina, quindi immagino che non abbia scritto castronerie anche se il mondo di cui parla ha seguito un'evoluzione completamente diversa dalla nostra. Infatti alcune "scoperte" vengono anticipate rispetto a quanto accaduto nel nostro mondo. Però l'ambientazione è quella della Bisanzio medievale.

 

Complessivamente io ho apprezzato la lettura, anche se ai racconti preferisco i romanzi. Però io sono di parte: Turtledove è uno dei miei scrittori preferiti.

 

 

 

Novità di oggi:

 

 

P.N. Elrod, La guerra contro Azalin, Armenia. 345 pagine, 14,50 euro. Secondo romanzo del ciclo "Le memorie di Strahd".

Link to post
Share on other sites

OT

 

 

ha scritto altri libri o romanzi storici turtledove?

Romanzi/serie di Turtledove, con qualche spoiler di lieve importanza.

 

Turtledove negli stati uniti viene chiamato "il maestro della storia alternativa" perché bene o male i suoi romanzi hanno riferimenti con epoche passate del nostro mondo. Anche nei punti più impensati. In un'occasione l'ho visto descrivere un'avvelenamento da cicuta identico alla descrizione della morte di Socrate che ne dà Platone nel suo "Convito". In un'altra descrive un duello che poi ho ritrovato pari pari nel De bello gallico di Cesare. In un altro punto ancora un personaggio viene riconosciuto da un sacerdote nello stesso modo in cui viene riconosciuto Samuele all'interno della Bibbia. A Bisanzio, e a Videssos, esiste un "palazzo dei diciannove divani". Potrei andara avanti così ancora per molto.

Turtledove è uno storico, e si sente, anche se poi manipola la storia come gli pare. Nei fantasy veri e propri lo fa in maniera decisamente libera, mentre in altri, quelli di storia alternativa veri e propri, tende a fare un'unica grande differenza, e poi ipotizza in che modo avrebbero potuto evolversi le vicende.

In Italia sono arrivati meno della metà dei libri che ha scritto. Mancano per esempio tutte le rivisitazioni della guerra di secessione americana e della prima guerra mondiale, quanto agli altri...

- Per il trono d'Inghilterra, che da quel che ho capito hai già letto. Immagina che l'Invinciblie Armada abbia sconfitto la flotta inglese e che gli inglesi siano dominati dagli spagnoli.

- L'agente di Bisanzio, di cui ho parlato nel precedente messaggio.

- In presenza del nemico. è ambientato ai nostri giorni, ma in un mondo in cui la seconda guerra mondiale è stata vinta dalla Germania. Ho letto altri romanzi di questo tipo (Dick, Harris, Roth), ma questo è di gran lunga il più bello e il più inquietante.

- I due cicli successivi di "Invasione" (4 romanzi) e "Colonizzazione" (siamo in attesa del quarto e conclusivo romanzo, anche se per ora non so nulla circa una data di pubblicazione). In questo caso la fantascienza entra prepotentemente nella saga, perché la Terra è invasa da alcuni extraterrestri che i terrestri, dimostrando una notevole fantasia, chiamano prontamente "rettili". La situazione di partenza è la seconda guerra mondiale, e infatti fra i personaggi ci sono Molotov (che ha un suo punto di vista) e Stalin, Hitler, Enrico Fermi e George Patton, giusto per citarne qualcuno, ma ovviamente poi Turtledove parla di qualcosa che si allontana parecchio dal nostro mondo.

- Il ciclo (6 volumi, tutti in commercio) de "La guerra dei regni". è una rivisitazione in chiave fantasy della seconda guerra mondiale, con draghi usati al posto degli aerei e uova esplosive al posto delle bombe, campi di concentramento e un re che somiglia tanto a Stalin. Ma, col fatto che è un fantasy, per tutto il ciclo ci si chiede se Tutrledove rimarrà fedele alla storia o se la cambierà. E poi, indipendentemente dall'esito finale della guerra, qualcuno fra i moltissimi punti di vista morirà, e fino alla fine si rimane col fiato in sospeso circa la sorte di determinati personaggi.

Questi, per quel che ne so io, sono quelli con un riferimento storico più forte, anche se, per esempio, nel "Ciclo della Legione" i riferimenti alla Bisanzio medievale sono davvero tanti.

Sul forum di Fantasymagazine ho trovato questi riferimenti:

Se L'era dei disordini rapresenta il 600DC bizantino sotto Eraclio/Maniakes Crispos il 750 con Crispos/LeoneIII e La legione il 1050 con /ROMANO IV; allora il ponte del separatore rappresenta l invasione unna nel 450dc circa

"L'era del separatore" ancora non è stato tradotto in italiano.
Link to post
Share on other sites

Al momento non ho alcuna indicazione ufficiale, ma sembra che Fanucci nei prossimi mesi (certo non prima di maggio, ma forse anche più tardi) intenda pubblicare l'edizione economica di "L'occhio del mondo", primo volune del ciclo de "La ruota del tempo" di Robert Jordan.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...