Jump to content

Spagna:Sì ai matrimoni gay


Ser Garlan Tyrell

il vostro parere a riguardo...  

117 members have voted

  1. 1. il vostro parere a riguardo...

    • Sì al matrimonio gay - sì all'adozione per le coppie gay
      25
    • Sì al matrimonio gay - no all'adozione per le coppie gay
      50
    • No al matrimonio gay - no all'adozione per le coppie gay
      39


Recommended Posts

ma a questo punto si và incontro al tentiamo poi come và và,se và mele pazienza dovevamo provare,se và bene una risata e l'abbiamo fatta in barba agli psicologi!!onestamente non sò........comunque continuo a essere contrario!!! >_>

Link to post
Share on other sites
  • Replies 654
  • Created
  • Last Reply
un matrimonio civile gay?

beh, per quanto riguarda la mia opinione questo è proprio il punto focale del discorso.

la tv, i giornali, la Chiesa, le stesse organizzazioni gay e la maggior parte delle persone che toccano quest'argomento, secondo me usano il vocabolo sbagliato, cioè la parola "matrimonio", che è un concetto prettamente (o almeno in prevalenza) religioso, mentre molti equivoci potrebbero essere evitati parlando di "unioni civili".

non è solo una questione di stile perchè, IMHO, il concetto di unione civile, essendo un concetto prettamente civilistico, DOVREBBE (il condizionale è d'obbligo, siamo in Italia... >_> ) essere al riparo da qualsiasi tipo di discriminazione, comprese quelle sugli orientamenti sessuali.

per le adozioni non so, è qualcosa su cui un pò di perplessità ce le ho ank'io. Ho comunque votato si, perchè come ha detto Xay non esistono studi che dimostrano la sopravvenienza di scompensi in bambini adottati da coppie gay, ma è un argomento su cui comunque devo riflettere parecchio anch'io.

:figo:

Link to post
Share on other sites

io concordo pienamente con cosa ha detto xaytar..

 

personalmente nn ho nulla contro i matrimoni e l'adozione tra coppie gay..

 

anche se secondo me il matrimonio ha poco senso..un'unione vera, per amore nn ha bisogno d una firma su un foglio per essere riconosciuta dal mondo..

 

una buona coppia d genitori cresce un figlio nel migliore dei modi.. e nn importa che sia formata da persone dello stesso sesso o d sesso diverso.. secondo me queste sono solo schemi mentali..

 

in natura c sono coppie omosessuali e nessun altro animale viene turbato.. siamo solo noi che abbiamo creato degli schemi e nn soportiamo che possano essere infranti..

 

sinceramente per quel che m riguarda due persone che s amano devono avere piena libertà d fare quello che vogliono.. ovviamente senza infastidire gli altri.. ma sta alla propria decenza evitarlo..

 

peace rhox

Link to post
Share on other sites

Se dai il diritto a due coppie gay di sposarsi, proprio per il significato stesso della parola a livello "civile" allora devi dargli il diritto di crescere dei figli perchè li consideri a tutti gli effetti una famiglia (cosa che in realtà non sono).

Per quanto riguarda l'omosessualità per me non è altro che un disturbo psichico della propria identità sessuale che ammetterei nel caso la persona in questione sia un ermafrodita (poichè avrebbe difficoltà fisiche reali nella comprensione della propria sessualità).

Nessun problema che due persone siano gay, li accetto e li rispetto nelle loro scelte. Però voler far passare per normale una cosa che non la è (altrimenti se per voi è normale allora spiegatemi perchè un bambino non può nascere da due persone dello stesso sesso) e addirittura legalizzarla è un danno enorme per la società stessa.

 

Quella del gatto poi risparmiatela perchè sinceramente se un cane va a nasare il sedere ad un'altro cane per riconoscersi o ci gioca insieme, ciò non significa che sia gay.

Link to post
Share on other sites
una buona coppia d genitori cresce un figlio nel migliore dei modi.. e nn importa che sia formata da persone dello stesso sesso o d sesso diverso.. secondo me queste sono solo schemi mentali..

 

in natura c sono coppie omosessuali e nessun altro animale viene turbato.. siamo solo noi che abbiamo creato degli schemi e nn soportiamo che possano essere infranti..

il fatto è che quegli schemi mentali dominano una società, e quando sei la pecora nera (tipo, il figlio di due gay), sei tu a pagarne il prezzo e il peso psicologico.

 

Mi diresti, a titolo di curiosità, quali sono le società animali governate dall'omosessualità (non parlo di animali ermafroditi)? Mi risulta che l'omosessualità tenda a non generare figli in modo naturale... il che taglia un tantino fuori gli animali... magari mi sbaglio... >_>

Link to post
Share on other sites

leoni.gif

 

anche gli animali possono manifestare atteggiamenti omosessuali, pensavo fosse risaputo. :lol:

 

Ma soprattutto non credevo che tra gente giovane e mediamente colta ci fosse ancora così tanto BIGOTTISMO, IGNORANZA, PREGIUDIZIO. Ma dove siamo, nel medioevo?????

Allora anche fare sesso usando strumenti anticoncezionali è contro natura, e allora? Pure farsi un trapianto, embè?

E comunque parlo da etero, non sto tirando acqua al mio mulino, e lo dico dopo aver studiato parecchia psicologia, non dopo aver letto rotocalchi, tanto per essere precisi.

Link to post
Share on other sites
per Damian sarebbe il caso che rispettassi le opinioni degli altri quali che siano,o rispondere in un modo un pò + cortese!

 

 

Guarda, un attimo dopo l'insulto (peraltro io credo ben inferiore, come livello, a ciò che si era già attribuito Lewyn, ovvero razzista) chiedevo scusa per l'espressione. Non per il pensiero o l'intenzione, quella rimane, ma per l'espressione. Non cercare di venirmi a dare lezioni di stile, per piacere, quello non è assolutamente il mio modo normale di esprimermi. Se leggessi il resto dei miei post lo sapresti ;)

Peraltro portare rispetto ad un'idea che non è un'idea ma un insulto aprioristico a qualcuno (i gay, che implicitamente erano tacciati di immoralità, devianza mentale, etc etc) mi sembra davvero un po' assurdo. Che si abbia rispetto per ciò di cui si parla prima di pretendere di essere rispettati e non presi per ignoranti e bifolchi.

 

Poi ognuno può avere qualsiasi idea sull'argomento, ma che sia fondata su basi sensate.

 

 

Ci sono cattivi genitori etero e buoni genitori etero, e questo non dipende dalla loro sessualità, ma dalla loro personalità. Un bambino cresciuto da una coppia gay ha le stesse opportunità di un etero, questi disturbi psichici devono essere dimostrati.

 

Assolutamente vero, Ale. Il fatto è che i cattivi genitori etero potrebbero educare male i propri figli a trattar male i figli dei gay. O viceversa (perchè nonostante la tanto sbandierata sensibilità gay ci sono omosessuali davvero astiosi nei confronti degli etero). Io tra l'altro ho l'inquietante impressione che i contrari al matrimonio gay abbiano paura che i figli dei gay verrebbero allevati con l'idea che la tendenza naturale sia l'omosessualità, laddove un gay ha un rapporto molto meno bigotto con la propria sessualità, considerandolo per quello che è: un argomento di scelta soggettiva, in ogni sua declinazione (se vogliamo mettere al bando tutti coloro che non praticano "solo ed esclusivamente" la posizione del missionario io mi trasferisco a Panama).

 

non può essere questa la difesa della deviazione dei figli gay

 

Beh, non è certo un argomento scientifico. Certo è che a priori la componente ambientale di discriminazione è ovvia (almeno in Italia) e si sa a quali conseguenze può portare (siamo pieni di studi sul disagio dei figli dei divorziati, dei figli degli immigrati, dei grassi, degli esili e chi più ne ha più ne metta). Finchè il razzismo nei confronti dei gay non si smorzerà, almeno in parte, io credo che concedere l'adozione alle coppie gay (che peraltro in Italia ancora non sono riconosciute) sia un terreno fin troppo distante. Certo, a priori non ci sarebbe nessun problema, da un punto di vista educativo.

 

A mio avviso un bambino cresciuto da una coppia gay potrebbe riskiare di avere qualke problema (ribadisco quel ke ho scritto nel mio primo post) non solo per il fatto ke lui arriva scuola e scopre ke tutti hanno una mamma e lui no,ma anke perkè secondo me ,soprattutto, tempi attuali nn lo permettono.

 

Questo io credo sia il punto fondamentale. Il pregiudizio sui gay, ne abbiamo avuto dimostrazione, è diffuso in maniera incredibile e non mi meraviglierebbe che il figlio adottivo di una coppia gay potesse essere pesantemente emarginato. Quel che dici Ale è giusto, a livello assoluto, ma non credo che si possa ignorare il contesto. Il matrimonio (civile, specifico così non causo incidenti mentali ai cattolici) è un passo verso un'accettazione più sincera della minoranza omosessuale.

 

A chi dice che in natura non esistono società guidate da omosessuali... beh, non si sta mica facendo una legge che PRETENDE che il Presidente della Repubblica sia gay :huh: o sbaglio?!

Gli si sta solo dando la possibilità di assistersi in punto di morte e in malattia, di figurare come una coppia di fatto e altre amenità del genere.

 

Se dai il diritto a due coppie gay di sposarsi, proprio per il significato stesso della parola a livello "civile" allora devi dargli il diritto di crescere dei figli perchè li consideri a tutti gli effetti una famiglia

 

Sentivo parlare di questa cosa proprio ieri sera ad otto e mezzo. In Italia il problema nasce proprio dal fatto che la Costituzione riconosce come "famiglia" solo quella rispondente al concetto cattolico (cosa che non trovo assurda visto che la stragrande maggioranza dell'italia è di questa religione). Nulla però vieta di creare una legislazione per le "coppie di fatto", come già citata, che comprenda alcuni dei diritti riconosciuti alla famiglia (soprattutto quelli che fanno riferimento al rapporto tra i coniugi.

 

altrimenti se per voi è normale allora spiegatemi perchè un bambino non può nascere da due persone dello stesso sesso

 

:lol: Veramente è una questione un po' differente. Il sesso non è necessariamente legato alla procreazione e quindi è assolutamente NORMALE che un rapporto tra due persone possa non generare una prole. Succede a migliaia di coppie etero che DECIDONO di non avere figli. Anche in quel caso è aberrante?!

 

 

 

 

Spero di non essermi dimenticato nulla :lol:

 

 

 

 

 

Ciauz :lol:

Link to post
Share on other sites

Mi è venuta in mente una cosa studiata scientificamente del comportamenteo omosessuale. Kinsey ha stabilito che in realtà qualsiasi persona (se si escludono le coercizioni mentali dovute ad un'educazione aprioristica, bigotta e senza possibilità di scelta) si colloca su di una scala (che lui ha definito a 6 punti mi pare) del livello di omo/eterosessualità (crescente in omosessualità da 1 a 6).

Di più, non leggete se non volete essere shokkati.

La "normalità", tanto propugnata, sembrava fosse (e qui non c'è appello al fatto che le indagini fossero americane, perchè i soggetti parlavano liberamente, con test muti sull'identità e liberi quindi da costrizioni sociali) un livello di un po' meno di "2" per gli etero e un "5" per gli omosessuali.

 

Come vedete c'è un po' di gay in tutti noi.

 

 

 

 

Ciauz :lol:

 

 

 

P.S: Per info più dettagliate vedere: "Sexual Behavior in the Human Male" di A. Kinsey.

Link to post
Share on other sites

anche gli animali possono manifestare atteggiamenti omosessuali, pensavo fosse risaputo. :lol:

sapevo che gli animali manifestano atteggiamenti omosessuali non di rado, ma chiedevo se in un ambiente familiare un cucciolo è allevato da coppie (o triplette, o più :lol: ) omosessuali.

 

circa il resto... io dico che i gay possono fare tra loro quello che vogliono, sposarsi e mettere su casa, avere pari diritti e provvigioni relative alle famiglie,e via dicendo.

Mi chiedo, però, e ribadisco, se un infante o un bambino sia adatto ad essere cresciuto da una coppia omosessuale. Non sono uno psicologo e ho solo rudimenti di sociologia, ma ho come l'impressione che il poppante avrebbe non pochi problemi, e non solo di natura sociale, ma prima di tutto psicologica. Poi, invece, magari mi sbaglio di brutto.

Solitamente non sono incline alla cautela, ma in questo caso mi piacerebbe che ci fosse un bel po' di riflessione, prima di avvallare un passo così critico.

 

Naturalmente, se io fossi un politico, e dovessi ragionare in termini politici, per quanto contrario a priori all'adozione gay, sarei disposta a barattarla se mi si desse ragione su questi temi:

 

1) clonazione libera (& ricerca scientifica a tutto spiano su cloni)

2) eutanasia

3) aborto

 

Soddisfatte le mie tre premesse, forse darei il via libera alla filiazione gay. Ma è un discorso POLITICO, sottolineo, quidni non mi si tacci di nazi(onalprogressi)smo.

Link to post
Share on other sites

No al matrimonio gay - no all'adozione per le coppie gay

 

 

Quello che proprio non riesco ad accettare è l'idea che stà alla base del matrimonio gay, ovvero il pensiero che con un atto di Diritto si possa prevaricare sulla Natura. Non si può "eguagliare" con un atto notarile due realtà diverse.

Tutto qui.

Link to post
Share on other sites

Beh, sono uno dei pochi per il si/si :lol:

Per quanto riguarda il matrimonio, non ci vedo niente di aberrante, mi associo in pieno a chi ha parlato di coppie di fatto.

 

Credo che non ci sarà mai un matrimonio gay religioso e lo trovo anche giusto: per la religione la famiglia è un'entità con delle specifiche caratteristiche e forse la prima è che sia un'entità creata a scopi procreativi. La religione dovrebbe snaturarsi per accettare un matrimonio gay. Dico solo: grazie al cielo lo stato dovrebbe essere laico.

(per inciso: viste le premesse precedenti, la chiesa dovrebbe annullare tutti i matrimoni in cui si decide di non avere figli).

 

Per l'adozione sono più in dubbio: non credo, per partito preso, che un bambino allevato da una coppia omosessuale avrebbe particolari problemi di crescita. Inoltre sono fermamente convinta che l'orientamento sessuale sia una cosa innata, perciò un bambino allevato all'interno di una coppia omosessuale non "erediterebbe" i loro orientamenti, ma semplicemente esprimerebbe il proprio _innato_ orientamento. Su questo, però, ammetto di non essere supportata da studi. E' solo una convinzione personale e potrebbe essere sbagliata.

 

Quello che mi lascia in dubbio è proprio il problema dell'accettazione sociale della famiglia gay. Il bambino avrebbe sicuramente a soffrire dei pregiudizi. E' giusto impedire un'adozione perchè gli ALTRI non l'accetterebbero? Secondo me no, ma non riesco a dimenticare che, se anche si riuscisse, con il tempo, a cambiare le cose, i bambini dei primi 20 anni di adozioni gay soffrirebbero dei pregiudizi... mah!!

 

Ancora poche righe per rispondere ad un messaggio precedente

 

Quello che proprio non riesco ad accettare è l'idea che stà alla base del matrimonio gay, ovvero il pensiero che con un atto di Diritto si possa prevaricare sulla Natura.

 

La Natura vorrebbe che se un tizio più grande e grosso di te decide che gli piace la tua ragazza (o moglie... non conosco il tuo "stato civile"), allora quello viene, ti spacca la testa e si porta via la fanciulla.

Il Diritto dice che se lo fa va in galera a vita...

 

La Natura dice che se ti innamori e magari ti sposi con una donna che ha già dei figli, la cosa più sensata da fare sarebbe ammazzare i figli del precedente letto, in modo che la donna si occupi a tempo pieno dei TUOI figli.

Il Diritto dice che se lo fai vai in galera a vita...

 

QUESTO mi sembra che sia comunemente accettato.

 

'ao, Mor

Link to post
Share on other sites
Sarò razzista ma aborro totalmente certe cose... già non è che sia così favorevole al matrimonio in generale, figuriamoci poi tra gay... per non parlare delle adozioni, ma che siamo matti?

Sei un grande!

 

Dal che si deduce cosa ho votato...

:lol:

 

Anche gli altri che hanno votato no sono dei grandi!

A volte questo forum mi rincuora e mi fa pensare che certi valori non sono del tutto morti e persi al mondo. :lol::lol::huh:

Link to post
Share on other sites

Ragazzi,non so se l'avete notato,ma è uno dei sondaggi più equilibrati k abbia mai visto...questo è molto interessante,infatti si capisce ke il problema è ben lontano dal poter essere risolto così facilmente(per quanto riguarda l'Italia).

 

Non mi aspettavo tanti doppi no ,ma nn perkè ne sono contrario(come detto prima le mie idee a riguardo sono ankora poco kiare è una cosa su cui devo fare ancora qlke riflessione),semplicemente perkè mi aspettavo molte più persone ke condividessero la prima opzione. (ke spiegazione del menga :lol: ).

 

A sto punto si puo forse dire ke probabilmente un papa conservatore non sia poi così fuori luogo al giorno d'oggi?Certo si tratta solo di uno dei tanti argomenti di cui si puo discutere a riguardo e forse quello ke rispetto ad aborto,metodi anticoncezionali,masturbazione,clonazione,chi più ne ha più ne metta, crea più spaccature.La mia è solamente una domanda,non una presa di posizione :huh:,soprattutto perkè sono uno di quelli ke ha interesse a vedere il papa agire prima di esprimersi

 

Cazzarola :lol: ,pensandoci,mi sa ke sono andato OT...peccato,mi pareva una cosa interessante...

 

vabbè!Saluti :lol:

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.


×
×
  • Create New...