Jump to content

Recommended Posts

Caro Diario,

dopo una vita che la Dama non si faceva sentire, eccola di nuovo sporgere il capino al di fuori del guscio in cui, suo malgrado, si è dovuta rinchiudere (metà superiore: lavoro, metà inferiore: studio... Tempo libero < 0)...

Che dire di interessante?

L'anno vecchio è finito, quello nuovo da poco incominciato, ma tutto resta uguale a se stesso, ma in fondo non si può pretendere che qualcosa cambi in modo consistente solo perchè è cambiato il calendario...

Nota positiva: in forno ci sono le lasagne avanzate da ieri sera che si stanno scaldando: buona la pappa! &gt;_&gt;

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.9k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Caro diario,

 

ho la gola che mi pizzica da morire e nonostante la voce stia cercando di tornare siamo ancora a livelli non proprio decenti. Adesso ci si è messo anche il naso con gli starnuti...di conseguenza stasera mi toccherà un'aspirina per bloccare la cosa prima che degeneri <img alt=" />

 

Oggi ho avuto dimostrazione dell'incompetenza di quelli del servizio civile che non sanno ancora in che siti collocare me e i miei colleghi....maledetti stupidi...è proprio questione di mancanza di cervello. Speriamo almeno domani di sapere dove sarò dislocata (speriamo all'anfiteatro romano <img alt=" /> )

 

Caro diario,

 

lo so che queste notizie e la mia condizione di salute mi dovrebbero rendere acida e nervosa...eppure proprio non posso fare a meno di essere felice e gioiosa, a godermi ogni raggio di sole, ogni momento della giornata...mi sento serena e felice. E' una sensazione meravigliosa <img alt=" /><img alt=" /><img alt=" />

L'anno non poteva iniziare meglio

Link to post
Share on other sites

Rediviva!! <img alt=">

Dear Diary devo ammettere che queste vacanze di natale appena trascorse per me non possono proprio definirsi tali......

Oggi ho ripreso il lavoro più stanca di quanto non fossi quando l'ho lasciato il 24/12 <img alt=">

In pratica mi sono riposata solo a Natale, S. Stefano, 1 Gennaio (Capodanno) e, forza maggiore, alla Befana......gli altri giorni, neve, ghiaccio e chi più ne ha più ne metta, li ho passati in ufficio a grattare intonaci, dipingere muri, pulire porte, pavimenti, finestre, scale, bagno etc. etc. etc. <img alt=">

Quando avrei potuto riposare un pochino mi è venuta l'influenza.....febbre, vomito e la terza mancante...... <img alt=">

 

DD, non posso partire per le Maldive, ora che qui siamo sepolti dalla neve e sebbene ci sia il sole siamo costantemente sotto zero? :)

Da una settimana a questa parte oscilliamo tra i -0.5 di giorno ed i -3 di notte, anche se da sabato ad oggi è come se fossimo in Siberia -1 di giorno, -10/12 di notte :)

L'inverno è arrivato. E si è sentito!

Link to post
Share on other sites

Caro Diario,

dopo una sorta di surreale odissea durata da metà ottobre fino ad oggi, finalmente la Dama è riuscita ad ottenere il collegamento internet di fastweb!

E ce n'è voluta davvero: tecnici telecom che andavano e venivano, reti telefoniche insesitenti, cavi murati, strane sospensioni del contratto, amministratori che non si trovavano... Ma chi la dura, la vince, e così è stato... Perciò: addio 100 ore mensili di connessione, benvenuta, connessione perenne! <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

Caro Diario,

ho un mal di testa di quelli che ho dovuto prendere un analgesico, di quelli che la coffee-therapy non funzia. <img alt=" />

Mi sembro il mio computer quando ha la batteria scarica, attacco la presa al muro e non passa energia.

Intanto che fa effetto l'analgesico e che mi ascolto un benefico Canone di Pachelbel in versione gayageum a 48 corde (meglio dei Sonata Arctica per il mal di crapa <img alt=" /> ) ti lascio giù due righe.

 

Me l'hanno stradetto tutti che non devo essere arrogante e che uso il metro sbagliato per valutare le persone: erudizione, carriera, etc...

Sì d'accordo. Sono sinceramente convinta che il panettiere possa avere una profonda saggezza e il muratore una maturità superiore alla mia, così come una persona sconclusionata può essere un interessante tipo umano.

Ma posso avere il diritto, il BISOGNO, di avere intorno persone come me? Persone che amino le cose colte, difficili, raffinate, le sottigliezze, l'eleganza, la classe. Persone acute, sfacciatamente intelligenti, brillanti, complesse, energiche, dalla personalità forte.

Mi dirai: e tu sei così? Probabilmente no. Lo sono in parte, ma è quello il mio "tipo". Vorrei avere intorno persone da stimare e da cui imparare, e soprattutto persone con cui CONDIVIDERE il mio entusiasmo per le cose che amo.

 

CD,

un'altra cosa: secondo te perchè le persone sono meschine?

Io se trovo qualcuno che riesce a fare cose che a me non riescono, che ha cose che vorrei, che sa cose che non so... mi esalto. Cerco di imparare, provo ammirazione, studio la persona per capire come fa. Perchè invece se so/ho/faccio qualcosa più degli altri (piuttosto poco, imho) la gente comincia a tirarmi calci negli stinchi? Pensi di avere trovato persone che condividano la tua visione, ma se appena segni un punto in più ti accorgi di occhiate e accenni di invidia. Io non mi sento MAI umiliata se qualcuno mi strabatte. Ho bisogno di qualcuno che corra più veloce di me, perchè mi spinge ad accelerare. Mi sento gratificata da un po' di attenzione e felice di condividere tutto. Ma se voglio condividere qualcosa con qualcuno che di suo non ci è arrivato, salta fuori il lato acido.

 

Io ammetto i miei errori di atteggiamento, ma vorrei avere un po' di comprensione visto che mi sento tanto arrabbiata e frustrata quanto mi sento senza nessuno.

Link to post
Share on other sites

se trovo qualcuno che riesce a fare cose che a me non riescono, che ha cose che vorrei, che sa cose che non so... mi esalto. Cerco di imparare, provo ammirazione, studio la persona per capire come fa. Perchè invece se so/ho/faccio qualcosa più degli altri (piuttosto poco, imho) la gente comincia a tirarmi calci negli stinchi? Pensi di avere trovato persone che condividano la tua visione, ma se appena segni un punto in più ti accorgi di occhiate e accenni di invidia. Io non mi sento MAI umiliata se qualcuno mi strabatte. Ho bisogno di qualcuno che corra più veloce di me, perchè mi spinge ad accelerare

sarebbe un concetto interessante da analizzare... perchè quando qualcuno ti strabatte ci si sente esaltati (tipo: guardo federer alla tv e dico: uahu che mostro giù il cappello... oppure stephen hawking, o george martin... uahu che bravi, io mi inchino e vi ammiro e siete i miei modelli)...

 

mentre se vieni battuto a tennis da un bambinetto che fino a due anni fa prendevi a pallate, oppure un tuo compagno che sai chiaramente essere meno brillante, meno intelligente (ma magari si è applicato di più, ha preso meglio gli appunti) prende voti migliori di te, c'è un moto di stizza?

Link to post
Share on other sites

mentre se vieni battuto a tennis da un bambinetto che fino a due anni fa prendevi a pallate, oppure un tuo compagno che sai chiaramente essere meno brillante, meno intelligente (ma magari si è applicato di più, ha preso meglio gli appunti) prende voti migliori di te, c'è un moto di stizza?

Secondo me è perchè in realtà si è arrabbiati con sè stessi, perchè si vorrebbe essere meno "pigri" e sfruttare meglio le proprie potenzialità "naturali". Sai che potresti dare molto di più e ti pesa la consapevolezza di non farlo/non averlo fatto. Vedere altri che ti superano grazie ad un maggiore impegno ti ricorda questo fatto.

Almeno... questo vale per me... e specialmente era così ai tempi delle superiori. Poi non so se anche altri condividono questo "meccanismo" ^^''

Io in generale sono una persona molto pigra e questo è veramente un lato per cui mi detesto. Che schifo che fa la pigrizia <img alt=" />

Ma non devo accettarlo, devo migliorarmi, sìsì <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

CD.....che seccatura, la città è bloccata! <img alt=">

Ok che il presidente Napolitano è in visita.....

Ok che è indispensabile tutto il cordone di sicurezza e i plotoni di furgoni blindati.....

Ma Pavia è piccola, è tutta centro storico!....E se mi blocchi il centro, non ci si muove più! ;)

 

CD, oggi al lavoro giornata fiacca.....vedi sopra.....menomale che è lunedì e che in ogni caso non avevo troppa voglia di lavorare....però è frustrante starsene sola in ufficio a far passare il tempo dopo che si sono terminate le ultime scartoffie da fare <img alt=">

Link to post
Share on other sites

Caro Diario,

finalmente sono arrivate...

Si è aspettato tanto, si è venduta l'anima a rate, dopo essercisi fatti venire i calli sopra, ma finalmente sono giunte le due agognatissime settimane di FERIE!!!

E per 14 gg basta servire patatine e hamburgers, basta indossare ridicoli cappellini e scomode divise, basta anche frequentare quel covo di vipere unto e bisunto!!!

Per 14 giorni solo casa, gatti, coccole al Cavaliere... E studio (ammesso e non concesso che si riesca a dare almeno un esame...)... Ah, sì, c'è anche casa da mettere a posto da cima a fondo come si deve, per una volta tanto!

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

mentre se vieni battuto a tennis da un bambinetto che fino a due anni fa prendevi a pallate, oppure un tuo compagno che sai chiaramente essere meno brillante, meno intelligente (ma magari si è applicato di più, ha preso meglio gli appunti) prende voti migliori di te, c'è un moto di stizza?

Secondo me è perchè in realtà si è arrabbiati con sè stessi, perchè si vorrebbe essere meno "pigri" e sfruttare meglio le proprie potenzialità "naturali". Sai che potresti dare molto di più e ti pesa la consapevolezza di non farlo/non averlo fatto. Vedere altri che ti superano grazie ad un maggiore impegno ti ricorda questo fatto.

Almeno... questo vale per me... e specialmente era così ai tempi delle superiori. Poi non so se anche altri condividono questo "meccanismo" ^^''

 

Se applico questo ragionamento allo studio, io, invece, godo. Scusate ma è vero. <img alt=" />

Caro diario, se preparando un'esame difficile io prendo un 25 studiando poco per pigrizia ed un mio amico, meno "dotato" di me, prende 30 facendosi il mazzo e studiando 3-4-10 volte quanto ho fatto, io godo come un pazzo. Perchè non devo stare attento alla media, dirai. Non ho borse di studio da mantenere, ecc.,ecc. Ma la verità è che provo piacere nell'avere superato una sfida di slancio, senza raggiungere i miei limiti, anzi senza nemmeno sfiorarli. Caro diario, è una sensazione stupenda, quando vedendo i risultati i tuoi colleghi ti dicono "Per preparare quest'esame non sono andato a mare. Ho studiato 8 ore al giorno per due mesi" e tu sei lì nero come Seedorf a dire ipocritamente "Essì anch'io sono andato due-tre volte, giusto le domeniche." Queste sensazioni valgono piccole imperfezioni nello scritto o una dimenticanza all'orale che non ti permettono di prendere il 30. <img alt=" /><img alt=" /><img alt=" />

 

Applicato allo sport, io non sono un'agonista. E poi con l'università i sogni di gloria sono andati a farsi benedire. Perciò non mi capiterà mai di arrabbiarmi per aver perso contro ragazzini che fino a due anni fa battevo tranquillamente a pallavolo o beach-volley, nel mio caso. Mi batte già mio fratello che è 5 anni più piccolo di me. E' forte il fratellino.

Mi piace però imparare, sempre. E nello sport si impara solo da chi è più forte di te. E poi che gusto c'è a battere uno più debole? tanto vale giocare soli!

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Caro diario,

 

e finalmente...dopo 2 giorni di ritardo il mio regalo di s.Valentino è arrivato nell'irragiungibile Abruzzo! :)

Meno male...perchè stavo per annientare le Poste Italiane ;)

Link to post
Share on other sites

Caro diario, se preparando un'esame difficile io prendo un 25 studiando poco per pigrizia ed un mio amico, meno "dotato" di me, prende 30 facendosi il mazzo e studiando 3-4-10 volte quanto ho fatto, io godo come un pazzo. Perchè non devo stare attento alla media, dirai. Non ho borse di studio da mantenere, ecc.,ecc. Ma la verità è che provo piacere nell'avere superato una sfida di slancio, senza raggiungere i miei limiti, anzi senza nemmeno sfiorarli. Caro diario, è una sensazione stupenda, quando vedendo i risultati i tuoi colleghi ti dicono "Per preparare quest'esame non sono andato a mare. Ho studiato 8 ore al giorno per due mesi" e tu sei lì nero come Seedorf a dire ipocritamente "Essì anch'io sono andato due-tre volte, giusto le domeniche." Queste sensazioni valgono piccole imperfezioni nello scritto o una dimenticanza all'orale che non ti permettono di prendere il 30.

appunto, a te evidentemente non te ne frega niente della media o dei successi sportivi.

 

applicalo a qualcosa a cui tieni, a qualcosa in cui vuoi eccellere, e vedrai che il discorso cambia.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...