Jump to content

Commenti su film appena visti


Recommended Posts

WATHCMEN.

lo confesso, prima di vedere il film ho voluto leggere il fumetto. e ho fatto bene. questo è un film cupo, duro, dalle scene anche potenti, ma non rende nemmeno lontanamente la bellezza di un fumetto unico nel suo genere.

il film, per chi non ha letto il fumetto, parte male, nel senso che non si capiscono un sacco di antefatti alla vicenda. tutte quelle "diapositive" prima dell'inizio della storia, sono tutti flashback che nel fumetto vengono spiegati con dovizia di particolari. lì, per ragioni di mezzo, no.

cmq, il film è più che godibile, con molta azione e scene suggestive. anche i personaggi sono tutti azzeccati, somigliantissimi a quelli disegnati (rorshach fa impressione, è LUI!). unico appunto, il personaggio di ozymandias non mi piace, troppo esile rispetto a quello del fumetto. per il resto, buonissimo lavoro.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Ho visto THE WATHCMEN, anche se non ho letto il fumetto. Ma mi sono documentato un pò prima di vederlo.

La caratterizzazione dei personaggi è davvero eccezzionale, soprattutto nel caso di Rorschach (fantastico) e per quel poco che si racconta anche del Comico (che anche se è un guardiano schierato per la giustizia se la contende con il Jocker in quanto a perfidia).

Film carino anche se perde un pò nel finale, l'impronta di Snyder è più che evidente.

La cosa che più mi ha colpito, ripeto, non conoscendo da prima la storia, è che questi eroi di SUPER hanno solo i complessi.

Link to post
Share on other sites

San Valentino di Sangue 3D di Patrick Lussier, con Jensen Ackles (♥), Kerr Smith, Jaime King, Kevin Tighe, Marc Macaulay.

Harmony, cittadina mineraria negli Stati Uniti. Un incidente in galleria causato dall'incompetenza del giovane Tom Hanniger provoca la morte di cinque minatori. L'unico sopravvissuto, in stato di coma, è Harry Warden. Nel momento in cui si risveglia il suo desiderio di vendetta è così forte da spingerlo a commettere un massacro nel giorno di San Valentino.

Ora sono trascorsi dieci anni e Tom, ancora oppresso dal senso di colpa, fa ritorno nella sua città. Trova che Sarah, suo amore di un tempo, si è sposata con Axel, all'epoca suo amico e ora sceriffo. Tom spera di riuscire a superare quel nefasto passato invece una serie di delitti efferati fa sorgere qualcosa di più di un sospetto: il suo ritorno ha fatto sì che anche Harry Warden abbia fatto la sua ricomparsa sulla scena con il proposito di completare il massacro.

 

Di per sè non è un gran film, non fa paura (mi aspettavo di non dormire per almeno tre notti e invece ho riso come una scema xD) però non è nemmeno da buttare via. Il film è interamente 3D (lo dico perchè in altri film l'effetto 3D era parziale) e da quel punto di vista è davvero bello e ben fatto, inoltre il sangue non manca affatto (sì, decisamente molto splatter : D).

Infine Jensen Ackles, oltre ad essere un gran figo, ha fatto una buonissima interpretazione *-*

Voto 2,5/5

 

Underworld: La ribellione dei Lycans di Patrick Tatopoulos, con Rhona Mitra, Michael Sheen, Bill Nighy, Shane Brolly, Steven Mackintosh, Kevin Grevioux.

Nell’antichità Lycans e Vampiri lottavano già per la supremazia, i primi relegati ne profondo dei boschi e ridotti a uno stato semi-selvaggio, i secondi arroccati dentro impenetrabili fortezze dalle quali emergevano solo di notte per spargere il terrore sulla terre circostanti. I Vampiri, meglio organizzati, governano con pugno di ferro i territori e spesso catturano e usano come schiavi i Lycans. Quando inizia una storia d’amore fra Sonja, la figlia del leader dei vampiri, e il migliore degli schiavi Lycans, il delicato equilibrio è destinato a cambiare per sempre. L'Amore potrà cambiare le cose? La rivolta ha inizio, e nulla sarà più come prima...

 

Non male come film, anche se non mi è piaciuto quanto il primo, che per me rimane il migliore della trilogia. Diciamo che questo episodio mi ha chiarito alcune cose dei film precedenti, che comunque come tempo sono dopo questo terzo film. Michael Sheen, poi, è bravissimo secondo me *-* ha una faccia da pazzo assurda ahah xD

Voto: 3/5

Link to post
Share on other sites
Duello nel pacifico, di John Boorman. Con Lee Marvin, Toshiro Mifune. Pilota americano e soldato giapponese si ritrovano avversari in un'isola deserta durante la seconda guerra mondiale. Dopo l'iniziale ostilità però si alleano per cercare di sopravvivere all'asprezza del luogo. Affascinante nella prima parte, nel doppio conflitto prima tra uomini e natura, il film perde di slancio quando il rapporto tra i due protagonisti diventa esasperatamente monotono, con uno svolgersi prevedibile fino al forzato finale. Superbe invece le interpretazioni di Marvin e Mifune, solitari cavalieri erranti in un mondo selvaggio, sia esternamente che nel profondo dell'animo. Rabbioso. Voto 2.5 / 5 <img alt=" /><img alt=" /><img alt=" />
Link to post
Share on other sites

L’incredibile Hulk (2008)

 

Regia di Louis Leterrier. Con Edward Norton, Liv Tyler, Tim Roth, Wiliam Hurt.

 

Un breve flashback, ci racconta la storia della trasformazione del dott. Bruce Banner (Edward Norton) nell’incredibile Hulk e della sua fuga dal generale Thaddeus ‘Thunderbolt’ Ross (William Hurt), che vuole usare il suo potere per scopi bellici.

Il film inizia con Bruce Banner, rifugiato in una favela di Rio de Janeiro, e intento a cercare una cura per estirpare i suoi super poteri. Il generale Ross, che gli è sempre alle costole lo scova e inizia a braccarlo attraverso tutta l’America centrale. Tornato in patria, Bruce troverà aiuto proprio dalla sua ex fidanzata (Liv Tyler), nonché figlia del generale Ross. Insieme contatteranno il misterioso Mr. Blue, che asserisce di poter trovare una cura…

 

È poco chiaro se si tratta di un sequel (sembrerebbe dal flashback, e dall’inizio del film, ma durante la visione del film si notano parecchie incongruenze con il film ‘Hulk’ del 2003), comunque ‘L’incredibile Hulk’ puó essere tranquillamente visto come film a se stante.

Inevitabile peró il confronto con il film, uscito solo un lustro fa. Imho Eric Bana era piu a suo agio nella parte, dello smilzo Edward Norton. In compenso Liv Tyler compensa alla grandissima nella parte di Betty Ross.

Film gradevole, ma che a confronto con gli altri filmoni recenti di questo genere sfigura un po’, non ha la sofisticatezza del The Dark Knight, o la spettacolarità di Iron Man o di Hellboy 2, e gli effetti digitali di Hulk non sono veramente migliori di quelli per il gia citato film del 2003.

Momento eclatante comunque, poco prima dei titoli di coda, ci si vede comparire il grandissimo Tony Stark, che ci fa sperare in un grandissimo cameo di supereroi.

 

Voto 3/5

Link to post
Share on other sites
Ed Wood, di Tim Burton. Con Martin Landau, Patricia Arquette, Johnny Depp, Sarah Jessica Parker, Juliet Landau. Film biografico sulla carriera di Edward D. Wood, eletto peggior regista di tutti i tempi. Analizzato in particolare il rapporto con una star decaduta come Bela Lugosi, eroe degli horror ormai consumato dalla droga. Burton sforna un'opera intensa e umana su un autore bistrattato dal pubblico e dalla critica, e lo fa con una sprezzante ironia non priva di toccante tenerezza. L'uso del bianco e nero si rivela più che adatto all'atmosfera suadente che permea le quasi due ore di pellicola. Un eroe del trash, il cui sogno era quello di diventare come il suo mito Orson Welles, interpretato magistralmente da un superlativo Depp, cui fa di contorno un cast eccezionale su cui spicca un irresistibile Martin Landau nei panni di un Lugosi ormai solo ombra del mito passato. Malinconico. Voto 4 / 5 ;)<img alt=" /><img alt=" />
Link to post
Share on other sites
Un uomo da marciapiede, di John Schlesinger. Con Jon Voight, Brenda Vaccaro, Dustin Hoffman, Sylvia Miles, Bob Balaban. Giovane cowboy texano arriva a New York con l'idea di far successo come gigolò, ma si trova davanti a un mondo completamente diverso da quello che si immaginava. Entra in società con un piccolo truffatore di origine italiane, con il quale condivide esperienze intense. Dramma atipico su un amicizia dapprima materiale e poi sempre più solida, fino allo struggente finale. Rimane qualche chiaroscuro sui numerosi flashback che ossessionano il protagonista, per quanto affascinanti troppo vaghi nel costruire il suo passato. D'eccezione la coppia Voight - Hoffman, che delineano due figure davvero indimenticabili. Così come la canzone principale, quell'"Everybody's Talkin" entrata nella leggenda. Disilluso. Voto 3.5 / 5 <img alt=" /><img alt=" /><img alt=" />
Link to post
Share on other sites

Pitch Black di David Twohy. Con Vin Diesel, Radha Mitchell, Cole Hauser. Durante un viaggio spaziale una navicella atterra di emergenza su un pianeta sconosciuto. Tra i sopravvissuti vi sono un poliziotto, la copilota e un criminale pluriomicida ricercato. Quest'ultimo cercherà di scappare, ma i problemi per i sopravvissuti saranno ben maggiori quando scopriranno che nel sottosuolo del pianeta c'è una razza di alieni molto pericolosa che vive nel buio.

 

Trama insolita e originale per questo film, con personaggi non propriamente "bianchi" o "neri" ma ognuno con le proprie debolezze, i propri pregi e ripensamenti. Memorabile l'interpretazione di Vin.

Decisamente da vedere. Voto: 4.5/5 <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

The Reader - A voce alta di Stephen Daldry con Kate Winslet, David Kross, Ralph Fiennes, Alexandra Maria Lara

Verso la fine degli anni 50, in Germania, un ragazzo di 15 anni, Michael Berg, si innamora di Hanna Schmitz, donna di 36 anni. Il loro è un'amore torbido e contrastato e la donna pare nascondere qualcosa nel suo passato. Il rapporto si rompe e quasi 10 anni dopo, Michael, ora studente universitario di legge, incontra Hanna in un tribunale, accusata di aver fatto parte delle SS. Film molto intenso e forte che, nonostante sia piuttosto lento e ripetitivo, tiene sveglio il lettore grazie a una certa tensione psicologica e ambientale che aleggia incombente sulle vicende. Molto del merito è dovuto alle performance recitative di Kate Winslet, premiata con l'Oscar, e di David Kross attore molto giovane (18 anni) e molto promettente. Le scene di sesso, piuttosto spinte, tra lui e la Winslet sono decisamente credibili e mai ridicole e rendono bene le implicazioni di un rapporto "deviato" di questo tipo. Forse in alcuni casi c'è un'eccesso di morbosità, un voler ricercare a tutti i costi la scena spinta, ma in realtà credo che questo faccia parte della costruzione del personaggio di Hannah, la quale nasconde qualcosa di ben più grave e perverso di un'amore con un minorenne. Non mi ha molto convinto invece Ralph Fiennes, che interpreta Michael da adulto. Anche il passaggio dal Michael ragazzo a quello adulto non funziona a dovere: nel 66 è interpretato da David Kross (18 anni) e dieci anni dopo da Ralph Fiennes (46 anni). Decisamente il salto temporale non è credibile. Per il resto ho trovato notevole la fotografia asciutta ed essenziale e le musiche che danno al tutto un senso di profonda melanconia. VOTO: 3,5/5

Link to post
Share on other sites

Star Trek di J.J. Abrams. Con Leonard Nimoy, Eric Bana, Jennifer Morrison, Winona Ryder, Karl Urban, Bruce Greenwood, Anton Yelchin, Chris Pine, Simon Pegg, Zachary Quinto, Zoe Saldana, John Cho.

 

La storia è quella delle origini dell'equipaggio dell'Enterprise. L'incontro-scontro tra il capitano Tiberius Kirk e il dottor Spok. La prima missione dell'quipaggio che ha solcato l'universo in lungo e in largo.

 

Quello che appare non è, però, un prequel alla storia già scritta. I fan della serie potranno leggere nelle scelte narrative di J.J. Abrams e in alcune battute pronunciate dai protagonisti, la volontà di creare un reboot della saga con imperdibili risvolti nei prossimi appuntamenti se ciò dovesse avvenire. Non sembra a questo punto un caso il nome scelto per il film e il successo ottenuto al botteghino potrebbero eliminare gli ultimi dubbi della produzione. <img alt=" />

 

L'equipaggio

 

La vera forza del film sono i comprimari. Se Chris Pine (Kirk) e Zachary Quinto (Spok) sono i nomi su cui più si è dibattuto nei mesi scorsi, molto poco si è detto sul resto del cast.

E, sorpresa sorpresa, funziona alla grande.

Io poi ho una predilezione per Anton Yelchin dai tempi di Charlie Bartlett e rivederlo sulla plancia dell'Enterprise mi ha fatto sentire a casa.

 

Gli effetti speciali curati dalla ILM sono spettacolari e anche la colonna sonora in alcuni punti è davvero appropriata. Purtroppo non ho visto nessuno degli Star Trek della serie originale e non posso esprimermi sull'aderenza al modello originale.

Ma è un film da guardare, coraggioso. 7.5/10

 

EDIT:

 

Spoiler IMMENSO FRINGE serie1ep.20 19c96893bcbe964cf516c7beb8059842'19c96893bcbe964cf516c7beb8059842

I fan di Star Trek si saranno chiesti come mai J.J.Abrams sia stato capace di far apparire Leonard Nimoy in alcune scene del suo film. Il dubbio sarà svelato guardando la fine della prima stagione di Fringe. Leonard Nimoy è stato infatti scritturato per la parte di William Bell, geniale scienziato e fondatore della Massive Dynamics. La sua apparizione ha lasciato di stucco il sottoscritto, che fan di Star Trek non è, perciò non oso immaginare cosa possa accadere a chi è fan. Una gradita sorpresa.

 

Link to post
Share on other sites

Angeli e demoni di Ron Howard con Tom Hanks, Ewan McGregor, Ayelet Zurer, Stellan Skarsgard

In seguito alla morte del pontefice, i cardinali si apprestano ad eleggere il suo successore. Nel frattempo al CERN di Ginevra viene rubata una quantità di antimateria e si scopre che il responsabile è una setta chiamata "Illuminati", un'antico nemico della Chiesa Cattolica che pare aver trovato il modo per distruggerla. In seguito al ritrovamento di un cadavere, il Vaticano chiede aiuto al professore di simbologia Robert Langdon. Confesso di aver visto questo film con un pizzico di scetticismo: non amo Dan Brown, autore del libro da cui il film è tratto, e non amo particolarmente nemmeno Ron Howard, regista del film. Inoltre il precedente film della saga "Il codice Da Vinci" l'avevo trovato semplicemente ridicolo. Invece "Angeli e demoni" è un film godibilissimo, un buon thriller, fantasioso al punto giusto e decisamente divertente. Pare che rispetto al "Codice" il materiale originale sia stato rimaneggiato maggiormente, eliminando le trovate più assurde e inverosimili di Dan Brown, cosa che mi ha colpito in positivo. Certo, affinchè lo spettatore gradisca del tutto il film deve per forza di cose sospendere almeno un po' il contatto con il mondo reale e chiudere gli occhi di fronte a certe forzature storiche, ma tutto sommato la vicenda appare sufficientemente credibile e simile per certi versi a una qualsiasi avventura di James Bond o Indiana Jones. Il ritmo è frenetico, senza respiro e si fa davvero fatica a star dietro a tutti gli indovinelli e le spiegazioni, ma questo conta poco. Lo spettatore vuole solo arrivare alla fine e scoprire chi è il colpevole, come in tutti i gialli che si rispettano. VOTO: 4/5

Link to post
Share on other sites

L'ultima tentazione di cristo.

appena finito di vederlo e, lo ammetto con mia colpa gravissima, con un ritardo di anni.

ragazzi, non so come descriverlo, credo che "capolavoro" sia un termine che rende l'idea. tratto dal romanzo omonimo, che crecherò di reperire quanto prima, il film di scorsese ci offre un cristo anticonformista, pavido, continuamente tentato e messo in gioco. un cristo più umano che divino, che ci dà una prospettiva particolare della vicenda. personalmente sono rimasto basito da 3 cose: la prima, vedere gesù ridere, sorridere e ballare. saranno cose scontate, ma in tutte le narrazioni su gesù mai nessuno, che ricordi, rideva o ballava. mi ha riportato un gesù in dimensione umana; la seconda, cristo che tratta male sua madre e, prima ancora, all'inizio della vicenda, costruisce croci per i romani <img alt=" /> ; la terza, gesù chiede a giuda di tradirlo....

ragazzi, adesso capisco perchè quando uscì suscitò tanta polemica. consiglio a tutti di vederlo, credenti e non, perchè prima di tutto è un gran film, e poi perchè, se qualcuno vuole, ci trova anche parecchi messaggi proprio su amore e religione.

voto 10/10

Link to post
Share on other sites

ragazzi, adesso capisco perchè quando uscì suscitò tanta polemica

io invece non ho mai capito, almeno non su questo punto... cristo ride e balla... embè, anche nei vangeli è sempre lì che sbevazza o è a cena da qualcuno, era un vero hippie. <img alt=" />

 

certo più che umano a me è sembrato posseduto, un povero falegname che si sente sto gran foco dentro e va mezzo fuori di testa. Pessimo in questa parte.

 

su lui che chiede a giuda di tradirlo Scorsese non fa che forzare un'interpretazione abbastanza in voga, ovvero che Cristo sapesse benissimo di dover morire, avesse una sua "tabella di marcia", e quindi anche il tradimento (e il martirio) fosse programmato.

 

 

visto anch'io angeli e demoni, carino, un po' troppo frenetico forse (io avevo letto il libro e ci stavo dietro benone, però il ritmo era comunque un tantino asfissiante).

 

peccato che abbiano tolto le scene più tamarre, così mi da l'idea di essere troppo pretenzioso e voler fare il "thriller serio", ma senza riuscirci fino in fondo.

Link to post
Share on other sites

ovviamente, spiritosone! <img alt=" /> non mi riferivo allo scandalo di un cristo che ride e sbevazza, ma di un cristo che fabbrica croci per i romani, che sulla croce preferisce essere salvato e sposarsi maria maddelena e farci dei figli. e, in senso più ampio, credo che abbia fatto scandalo, all'epoca, un gesù mai così umano e preda del conflitto interiore...

cmq chiudo qui, sennò andiamo davvero OT

ciaooooooo &gt;_&gt;

Link to post
Share on other sites

Gran Torino Un gran bel film, divertente ed emozionante. Bravissimo Eastwood, sia come attore che come protagonista. La storia è piacevole e non è scontata: in particolare il finale, assolutamente a sorpresa, 188835d810a141e2fbc7291d36e14c79'188835d810a141e2fbc7291d36e14c79

di lui che si lascia uccidere senza opporre resistenza dalla banda di criminali, quando uno si aspetterebbe una sparatoria all'ultimo sangue

. Consiglio di vederlo, mi è piaciuto moltissimo. Voto: 4/5

 

ndLyra: Attenzione agli spoiler!!!!

Edited by Lyra
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...