Jump to content

Commenti su film appena visti


Recommended Posts

Ho aspettato un pò per scrivere questo post cercando di recuperare le puntate del serial tv della BBC. Adesso sono pronto.

 

State of Play Tv serial BBC 2003 (6 puntate da 60 minuti circa)

Created da Paul Abbott Regia di David Yates, con David Morrissey, John Simm, Kelly Macdonald, Polly Walker, Bill Nighy, Philip Glenister, James McAvoy.

 

Trama

La storia si svolge a Londra. Cal McAffrey è un giornalista del giornale "The Herald" che indaga su un assassinio per droga. Lo stesso giorno muore in strane circostanze Sonia Baker, capo ricerche del parlamentare Steven Collins, vecchio amico di Cal. E' una coincidenza?

 

Commento

La storia è spettacolare, ricca di colpi di scena. La sceneggiatura scatta ad orologeria e porta nuovi indizi ogni volta che la verità sembra raggiunta. I personaggi sono stupendi. Il cast è da paura. Paradossalmente soprattutto le parti dei co-protagonisti sono quelle geniali che danno una verosimiglianza assoluta a tutta la serie.

Una delle migliori mini-serie tv che abbia mai visto. Anche se avete visto il film, questa è tutta un'altra cosa. Voto 9/10 perchè la perfezione non esiste. <img alt=" /><img alt=" /><img alt=" />

 

State of Play Film 2009 2 ore circa.

Regia di Kevin MacDonald. Con Russell Crowe, Ben Affleck, Rachel McAdams, Helen Mirren, Jason Bateman, Robin Wright Penn, Jeff Daniels, Viola Davis.

 

Trama

La storia si svolge a Washington, McAffrey è un giornalista del Washington Globe e indaga su un assassinio per droga. Lo stesso giorno muore Sonia Baker, capo ricerche del senatore Steven Collins, vecchio amico di Cal. E' una coincidenza?

 

Commento

Detta così sembrerebbe che ci sia stato solo un cambio del luogo in cui si svolgono le vicende. Ovviamente trasformare un girato di 6 ore in un film di 2 impone dei tagli. Se la trama nei suoi punti essenziali è intoccabile, o quasi, a farne le spese sono quindi i personaggi, ridotti a macchiette o addirittura scomparsi (è il caso del personaggio interpretato da James McAvoy che nella serie, invece, era decisivo nello sviluppo delle indagini, ma non il solo). Ovviamente queste scelte si ripercuoto anche sui protagonisti, la cui psicologia viene solo abbozzata, e molto spesso il loro comportamento risulta di difficile comprensione e meccanico. Alcune scelte narrative nel discostarsi dalla trama originale, provocano la nascita di punti morti da cui è possibile risollevarsi solo inventando di sana pianta delle scene totalmente irrealistiche. La fine stessa del film rimane incerta e non affonda il colpo.

Si comprende bene ora perchè i due protagonisti principali (Brad Pitt e Edward Norton) abbiano abbandonato il progetto dopo divergenze creative con la produzione. Visto il film, direi che hanno fatto bene.

Anche senza il confronto con la serie tv, il film non va oltre un 5/10 Accozzaglia. (Togliete un punto e mezzo se avete visto la serie e voletee vedere il film)

Link to post
Share on other sites
  • Replies 7.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Reazione a catena di Mario Bava con Claudine Auger, Luigi Pistilli, Claudio Volontè, Anna Maria Rosati

Una donna paralitica viene impiccata nella sua villa e, subito dopo, il suo stesso assassino viene a sua volta ucciso. Ma la serie di omicidi non finisce qui: se ne susseguiranno altri, in sequenza variabile e senza un'apparente collegamento. In realtà il nesso c'è ed è legato allo sfruttamento edilizio di una baia. Un film più interessante che bello, sicuramente diverso dagli horror tradizionali anche se poi è diventato il modello di riferimento per molti, soprattutto Venerdì 13. Notevoli le componenti tecniche, su tutti il sonoro e la fotografia, ma anche la regia non sfigura. Un film che dovrebbe essere visto. VOTO: 3/5

Link to post
Share on other sites

L'altra donna del re.

 

Di Justin Chadwick. Con Eric Bana, Scarlett Johansson e Natalie Portman.

È la storia del re d'inghilterra e della sua ossessione di avere un erede maschio, e della famiglia boleyn che per guadagnare in prestigio, aprofittó di tale stato di ansia, tanto da portare allo scisma con la chiesa cattolica.

È un film che parla di intrighi politici e di gerarchie per la successione al trono, ma che nonostante questo si basa sulla prestazione attorea molto intensa e umana dei tre personaggi principali.

Un mix di storia politica e sentimenti, che é capace di tenerti incollato alla poltrona e ti fa passare fin troppo in fretta le scarse due ore di durata.

Voto 4/5.

Link to post
Share on other sites

Il petroliere.

 

Di Paul Thomas Anderson. Con Daniel Day-Lewis e Paul Dano.

È la storia di Daniel Plainview e della sua carriera di successo nel campo della trivellazione petrolifera.

Daniel é cresciuto in condizioni durissime, ma é riuscito a farene tesoro, e ad affrontare con la stessa durezza tutte le sfide che gli si presentano. La sua aspra determinazione va ad amplificarsi di pari passo con il suo successo nel campo lavorativo, e Daniel diventa una persona sempre piu chiusa, fredda e crudele, nei confronti di tutto e di tutti.

La sua controparte é giovane predicante/impostore Eli, e i due, avendo bisogno uno dell'altro entrano in una riluttante simbiosi, e allo stesso tempo cercano continuamente di annientarsi a vicenda.

 

Il petroliere é un film veramente pesante. In quasi tre ore di film lo spettatore viene attirato sempre di piu in un vortice di malvagitá. Daniel Day-Lewis é stato premiato come miglior attore, e, lo riconosco deve essere stato un film davvero difficile da fare.

Scioccante il finale, alla fine del film si giunge al male allo stato puro.

Da vedere una volta sola.

voto 3,5/5

Link to post
Share on other sites

Shoot 'Em Up

 

Regia di Michael Davis. Con Clive Owen, Monica Bellucci.

Smith é seduto su una panchina di un quartiere malfamato, e, in mezzo alla notta si gusta una carota e uno yoghurt, quando viene coinvolto in una sparatoria e riesce a salvare dalle pallottole un piccolo neonato.

La vita del piccolo é in pericolo, ed é una questione d'onore uccidere tutti quelli che vogliono ammazzarlo, con ogni mezzo possibile, carote incluse.

 

Ehhh sí, 'Crank' ha introdotto un nuovo filone di film d'azione super sballati e super adrenalinici. Shoot'Em Up ha raggiunto finora l'apice di questo sottogenere, puntando piu sulle frasi d'effetto e su inquadrature da fuori di testa, piuttosto che su stunts impossibili.

Clive Owen si sente perfettamente a suo agio nel ruolo del giustiziere divoratore di carote, e si nota.

Adrenalinico, spettacolare e divertente. Un gran bel film.

Ora vediamo se Crank 2 riesce ad alzare ulteriormente la misura.

Voto 3,5/5.

Link to post
Share on other sites

Star Trek di J.J. Abrams con Chris Pine, Zachary Quinto, Karl Urban, Simon Pegg

In teoria questo sarebbe l'11 capitolo della saga cinematografica di Star Trek. In realtà, sulla scia di una certa moda imperante a Hollywood, questo nuovo episodio è, allo stesso tempo, un prequel (cioè un'episodio precedente alla saga originale) e un reboot, ovvero un "nuovo inizio" della saga che non tiene conto degli episodi precedenti. Io non ho visto gli altri film ma mi pare che l'azzardo sia stato vincente. In sostanza si tratta di un'opera d'azione, molto ben congegnata, senza tante pretese se non quella di intrattenere. La speranza è che vengano realizzati dei sequel per vedere se da questo buon materiale originario possa venir fuori qualcosa di più grande. In quest'ottica è un film molto godibile, anche se c'è di meglio. Una grossa pecca sono i viaggi nel tempo, diventati ormai inseparabili da Abrams (Lost docet), che non rendono la trama del tutto chiara. VOTO: 3/5

Link to post
Share on other sites

RocknRolla di Guy Ritchie. Con Gerard Butler, Thandie Newton, Tom Wilkinson, Ludacris, Mark Strong, Idris Elba, Tom Hardy, Karel Roden, Geoff Bell, Gemma Arterton, Matt King, Bronson Webb, David Bark-Jones, Morne Botes, David Leon, Anton Saunders, Toby Kebbell, Jeremy Piven.

 

Se qualcuno si chiedesse cos'è un RocknRolla, Guy Ritchie non ci mette molto a spiegarlo.

 

"People ask the question... what's a RocknRolla? And I tell 'em - it's not about drugs, drums, and hospital drips, oh no. There's more there than that, my friend. We all like a bit of the good life - some the money, some the drugs, other the sex game, the glamour, or the fame. But a RocknRolla, oh, he's different. Why? Because a real RocknRolla wants the fucking lot."

Jhonny Quid (Toby Kebbell) apre la scena e catapunta questo film tra i cult di genere e non sono ancora passati 2 minuti. RocknRolla è uno di quei film che amerete o odierete senza mezze misure. Di cui conoscerete i dialoghi a memoria o non riuscirete a vedere più di 5 minuti. Se però siete tra i fortunati c'è una cosa da dire subito. He's back. Guy Ritchie è tornato. I personaggi che ha creato rimarranno nella storia del cinema come non gli succedeva ormai da Lock and Stock. E personalmente, questo film mi è piaciuto molto di più di quel capolavoro.

Lo sfondo è lo stesso. I bassifondi criminali di Londra e il mercato immobiliare in espansione. Una banda di delinquenti che cerca di fare un affare ma si trova a dover ripagare un debito troppo grande.

E poi ci sono i personaggi. Dite Gerald Butler e Thandie Newton? Io rispondo Tom Wilkinson, Mark Strong e Tony Kebbell. Davvero insuperabili. E se il numero di link su youtube da cui si possono attingere parti del film, trailer, citazioni è indicativo di quanto il film sia stato apprezzato dai fan del regista e non solo, posso solo aggiungere che ne vale davvero la pena. 8.5/10

Link to post
Share on other sites

E' un po' che non posto qui...

 

Gran Torino: non sono mai stata un'amante di Clint Eastwood ed ero piuttosto diffidente anche verso questo film. Invece è bello! Ironico, semplice, attuale, abbastanza profondo, e soprattutto con dei dialoghi ottimi. Colpo di scena sul finale: in realtà questo tipo di finale l'ho visto diverse volte... ma comunque non è affatto abusato nè scontato.

Voto: 8,5

Link to post
Share on other sites

mi***ia balle spaziali è un film che tutti dovrebbero vedere,il migliore del genere insieme a frankenstein junior,senza discussioni.

 

Io ho visto l'attimo fuggente,commovente davvero.Robbie Williams interpreta semplicemente il professore che tutti noi sogniamo o abbiam mai sognato di avere.Voto 4 su 5

 

soprattutto perchè canta bene <img alt=" />

 

scusate, stavo rileggendo che film andavano di moda e quando ho letto questo non ho resistito...

 

cmq io stasera mi sono ri-visto the big lebowsky (8/5, e se non vale glielo dò comunque) e poi il sesto giorno con il buon vecchio arnold.... film senza pretese, ma carino per passare la serata 2,5/5 (anche questo già visto però)

Link to post
Share on other sites

Terminator Salvation

 

2,5/5

Voto bassino, ma mi è difficile spiegare il perchè <img alt=">

 

Non è brutto, assolutamente. Non annoia. La recitazione non è cattiva (nemmeno eccelsa eh). Non ci sono grosse incongruenze, nei richiami ai film precedenti non ho visto errori macroscopici. il tizio che 3b74a608c4e331d6ef5e6795c7bf6c16'3b74a608c4e331d6ef5e6795c7bf6c16

interpreta Reese da piccolo è uguale

e questa è una simpatica chicca. Gli effetti speciali sono ben fatti e non invasivi. Qualche buonismo di troppo forse, ma anche nei primi due ad eroismi inutili non si scherzava. L'idea cardine del film stesso mi era anche piaciuta un sacco...

 

Però...però...boh, l'impressione di sottofondo è di una banalizzazione di tutta la saga (perchè ormai è una saga <img alt=">); di qualcosa che non spicca più come 'Terminator' ma come il _solito_ film post apocalittico...uscendo per un nanosecondo mi sono chiesta 'ma ho visto Terminator o Io sono Leggenda / Resident Evil?'

 

Probabilmente paga anche il confronto con la regia, ma non me l'aspettavo al livello di Cameron, ci mancherebbe.

 

Direi che in Dvd su un bel 32 pollici va benissimo, non serve andarci al cinema.

Link to post
Share on other sites

Terminator Salvation 4/5

 

E non mi é difficile spiegare il perché. <img alt=">

 

Mi trovo costretto a copiare una parte del post di Neshira, il film non é mai noioso, la recitazione non é eccelsa, ma nemmeno cattiva (beh, per un film che si chiama terminator basta e avanza). Gli effetti speciali sono spettacolari, ma mai invadenti. I riferimenti al 1 e al 2 film, sono curati bene e coerenti (avevo rivisto il primo, proprio prima di andare al cinema). Bellissimi gli accenni alla gioventú di Jon Connor SPOILER 2. e 4. Filmdc26eea7d1caf4189b44bec94d4d04e9'dc26eea7d1caf4189b44bec94d4d04e9

Jon Connor da ragazzo in moto con i Guns'n'Roses sparati a manetta, e Jon Connor da Adulto, mentre si riprogramma un terminator moto, con i Guns'n'Roses (stessa identica canzone) sparati a manetta

.

Ma quello che fa veramente guadagnare un punto in piu al film, sono alcune inquadrature con la I maiuscola, come precipita l'elicottero, l'inquadratura dall'alto del turn con la moto da cross, con la terra che schizza via, il deserto con il traliccio, mentre marcus scende dalla duna con il mantello svolazzante.

Bello bello, il miglior film di quest'anno dopo Gran Torino.

Da vedere al cinema per assaporarne appieno la magnificenza! <img alt=">

Link to post
Share on other sites

Riporto in auge questo topic anche se questo film non l'ho visto recentemente.

 

Frost/Nixon - Il duello di Ron Howard. Il film narra le vicende che portarono alla famosa intervista di Nixon rilasciata allo showman Frost circa due anni dopo lo scandalo del Watergate.

Bellissimo, davvero uno dei film più belli che abbia visto quest'anno. Sale subito nella mia top list. 9/10 e sapete che i 9 non li metto mai.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Banlieue 13, film francese con David Belle, Cyril Raffaelli, Bibi Naceri.

 

Parigi 2010. Di fronte all'aumento incredibile della criminalità in alcune periferie, il governo autorizza la costruzione di un muro di isolamento intorno ai quartieri classificati ad alto rischio.

E ovviamente, il Balieue 13 è il quartiere più a rischio di tutti.

Al suo interno vige la legge del più forte, lo stato è praticamente assente e sono le gang criminali a governare, e quella comandata dal ricchissimo signore della droga Taha si appresta a prendere il comando completo sul territorio.

 

In questo contesto deve infiltrarsi Damien, poliziotto ligio alle regole, a cui viene dato l'incarico di recuperare un ordigno di catastrofica potenza finito nella mani di Taha.

A Damien viene affiancato Leito, nato e crescuto in Banlieue 13, incarcerato per alcuni giochi di potere manovrati sempre da Taha.

 

Come sfondo a tutto questo, ci sono le straordinarie capacità fisico/atletiche/acrobatiche di David Belle (Leito), genio incontrastato della discliplina Parkour. Questo film merita solo per vedere le sue evoluzioni.

 

Voto 3.5 / 5 <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

Transformer - la vendette del caduto (2009), di Michael Bay, con Shia LaBeouf, Megan Fox, Rainn Wilson, Josh Duhamel.

 

La battaglia per la salvezza della Terra è giunta al termine, ma quella per l'universo è appena iniziata. Dopo il ritorno a Cybertron, Starscream assume il comando dei Decepticon e decide di tornare sulla Terra con la forza. Nel frattempo gli Autobot, che credevano che la pace fosse ormai definitiva, scoprono che il cadavere di Megatron è stato trafugato e riportato in vita da Skorpinox. Ora anche lui si appresta a tornare insieme agli altri nemici e ai rinforzi dei Decepticon. Gli Autobot serrano i ranghi per prepararsi all'estrema difesa.

Voto: 4/5

 

Spettacolare per chi ama il genere e per chi è legato ai Transformer *-* e ci sono un sacco di risate <img alt=" />

Bello bello, lo consiglio :P

Link to post
Share on other sites

I love Radio Rock. Di Richard Curtis. Con Philip Seymour Hoffman, Bill Nighy, Rhys Ifans, Nick Frost, Kenneth Branagh, January Jones, Gemma Arterton, Emma Thompson, Ralph Brown, Tom Sturridge, Jack Davenport, Rhys Darby, Talulah Riley, Chris O'Dowd, Tom Wisdom.

 

Iniziamo dal Regista: Richard Curtis. Ha diretto o sceneggiato le commedie in salsa british più belle degli ultimi anni. Tanto per citare: Love Actually - L'amore davvero, Il diario di Bridget Jones, Notting Hill, Quattro matrimoni ed un funerale. Basta così? No?

 

Allora rilancio con il cast stellare.: Philip Seymour Hoffman, Bill Nighy, Rhys Ifans <img alt=" /> su tutti gli altri.

 

Ancora no?

 

Allora vi accenno la trama: 1966 - Il rock viene trasmesso dalla BBC solo 2 ore a settimana. Nascono così le navi pirata che trasmettono da acque internazionali Rock 24/24h. Cosa avviene in una di queste navi quando il governo cerca di impedire le trasmissioni?

 

Niente ancora?

 

Beh, siete irrecuperabili. Io metto il mio 8,5/10 e vi saluto. <img alt=" /><img alt=" /><img alt=" />

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...