Jump to content

Commenti su film appena visti


Recommended Posts

  • Replies 7.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

post_tt2267998.jpg

 

Gone Girl, di David Fincher. Con Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris, Tyler Perry, Kim Dickens, Patrick Fugit, Carrie Coon, David Clennon. Amy Dunne fa ritorno a casa e trova la moglie scomparsa. Durante le indagini tutti gli indizi sembrano portare a credere che l'uomo abbia assassinato la donna, ma la realtà è ben diversa... Dal bel romanzo di Gillian Flynn (anche autrice della sceneggiatura), David Fincher realizza un'opera impeccabile, toccando un apice di stile forse mai così preciso e riuscendo a instillare alla perfezione i dubbi e le incertezze di una crisi di coppia che qui assume incredibili conseguenze. Due ore e mezza di pura tensione emotiva, narrativamente ribaltate dal cliffhanger centrale, con uno sguardo impietoso verso il mondo dei media e di una società pronta a ergersi giudice e boia. In un grande cast (ottimo anche lo spesso bistrattato, in veste attoriale, Affleck) spicca la bellezza glaciale e calcolatrice di una magnifica Rosamund Pike. Ineccepibile.

Link to post
Share on other sites

Coherence.

 

 

53363-0003711799593.jpg

 

 

Mi è piaciuto.

Fantascienza a costo zero.

Un film particolare, con alcune imperfezioni ma interessante per la trama e per il modo in cui è stato pensato e girato. E' di quelli per cui alcuni si "intrippano" e lo rivedono più volte per notare i particolari che si sono persi.

 

Un gruppo di otto amici si ritrova per una cena a casa, durante il passaggio di una cometa. I cellulari non funzionano, e quando avviene un blackout, due degli amici escono per raggiungere l'unica casa illuminata in lontananza, per chiedere di poter usare un telefono.

Al loro ritorno, i due sono scossi e dichiarano di aver visto se stessi nell'altra casa, da cui hanno preso una scatola, che contiene...

Siccome per ora hai sempre dato buoni consigli, me lo sono guardato stasera. Ho avuto i brividi per metà della visione, è davvero disturbante. La prima parte è profondamente thriller, quasi horror..la seconda è fantascienza unita ad assurdo. Davvero bello, grazie del consiglio! ;)

Link to post
Share on other sites

imm.jpg

 

Il tempo si è fermato, di John Farrow. Con Charles Laughton, Ray Milland, Maureen O'Sullivan, Rita Johnson, Elsa Lanchester. Un giornalista deve indagare sull'omicidio di una donna, amante del suo editore. Sfortuna vuole che l'uomo incaricato di investigare avesse trascorso la notte precedente proprio con la deceduta, uccisa in realtà proprio dallo stesso editore che cerca di coprire il suo delitto. Thriller ingegnoso che, sfruttando abilmente una buona dose d'ironia e qualche forzatura improbabile (ma che ben si plasma al contesto), mantiene un efficace livello di tensione che raggiunge vette di un certo pathos nella mezzora finale. Laughton e Milland eccellono in un cast con personaggi e rispettivi interpreti di contorno gustosamente ispirati. Agile.

 

 

Link to post
Share on other sites

 

Coherence.

 

 

53363-0003711799593.jpg

 

 

Mi è piaciuto.

Fantascienza a costo zero.

Un film particolare, con alcune imperfezioni ma interessante per la trama e per il modo in cui è stato pensato e girato. E' di quelli per cui alcuni si "intrippano" e lo rivedono più volte per notare i particolari che si sono persi.

 

Un gruppo di otto amici si ritrova per una cena a casa, durante il passaggio di una cometa. I cellulari non funzionano, e quando avviene un blackout, due degli amici escono per raggiungere l'unica casa illuminata in lontananza, per chiedere di poter usare un telefono.

Al loro ritorno, i due sono scossi e dichiarano di aver visto se stessi nell'altra casa, da cui hanno preso una scatola, che contiene...

Siccome per ora hai sempre dato buoni consigli, me lo sono guardato stasera. Ho avuto i brividi per metà della visione, è davvero disturbante. La prima parte è profondamente thriller, quasi horror..la seconda è fantascienza unita ad assurdo. Davvero bello, grazie del consiglio! ;)

 

 

L'idea si rifà alla decoerenza quantistica.

Riguardo il modo particolare in cui è stato girato:

è girato nel salotto della casa del regista e in sole5 notti; gli attori erano quasi completamente ignari della trama (tipo quando sentono i botti alla porta dopo il blackout, non lo sapevano), e in parte hanno improvvisato su un canavaccio; noi spettatori seguiamo Emily nel suo passare da ospite (della casa iniziale) a "visitatrice" (delle altre case); oltre agli oggetti-codice, ci sono altre piccole differenze che fanno capire che si tratta di case differenti.

 

Link to post
Share on other sites

Gone Girl, di David Fincher. Con Ben Affleck, Rosamund Pike, Neil Patrick Harris, Tyler Perry, Kim Dickens, Patrick Fugit, Carrie Coon, David Clennon. Amy Dunne fa ritorno a casa e trova la moglie scomparsa. Durante le indagini tutti gli indizi sembrano portare a credere che l'uomo abbia assassinato la donna, ma la realtà è ben diversa... Dal bel romanzo di Gillian Flynn (anche autrice della sceneggiatura), David Fincher realizza un'opera impeccabile, toccando un apice di stile forse mai così preciso e riuscendo a instillare alla perfezione i dubbi e le incertezze di una crisi di coppia che qui assume incredibili conseguenze. Due ore e mezza di pura tensione emotiva, narrativamente ribaltate dal cliffhanger centrale, con uno sguardo impietoso verso il mondo dei media e di una società pronta a ergersi giudice e boia. In un grande cast (ottimo anche lo spesso bistrattato, in veste attoriale, Affleck) spicca la bellezza glaciale e calcolatrice di una magnifica Rosamund Pike. Ineccepibile.

 

Anche per me qui Fincher ritorna a livelli molto alti. E ritorna a mostrare tutto il marcio nascosto dalla società, senza tanti filtri, ma diretto.

Probabilmente è stato il film che mi è piaciuto di più di questo periodo festivo (Big Eyes lo ho adorato più per altri motivi che per l'opera in se), ma mi manca ancora Imitation Game :)

 

Altri film rivisti in questi giorni: Videodrome e eXistenZ

Due delle (tante) vette di Cronenberg, due film sulla "carne" e sul progredire della scienza...se penso che Videodrome è del 1983 mi prende male xD

Il primo è abbastanza famose, il secondo molto meno...vedendo eXistenZ saltano all'occhio alcuni paralleli con Matrix, entrambi del 1999

Link to post
Share on other sites

Ho visto Gone Girl e devo quotare assolutamente il nostro critico ufficiale Blindevil, mi è piaciuto molto!

 

Gli attori hanno fatto la loro parte (Rosamunde Pike davvero splendida, ma anche Ben Affleck e Carrie Coon che ho già visto come una delle protagoniste nella serie The Leftovers) ma mi ha preso proprio nel suo complesso, due ore e mezza abbondanti in cui non mi sono mai annoiato, con tutti gli ingredienti del volto peggiore dei media, mancavano Barbara D'Urso (ma c'era la sua alter ego americana) e Michele Misseri a urlare HO STATO IO ma per il resto c'era di tutto, pure la vicina SALUTAVA SEMPRE.

 

8,5/10

Link to post
Share on other sites

 

 

Coherence.

 

 

53363-0003711799593.jpg

 

 

Mi è piaciuto.

Fantascienza a costo zero.

Un film particolare, con alcune imperfezioni ma interessante per la trama e per il modo in cui è stato pensato e girato. E' di quelli per cui alcuni si "intrippano" e lo rivedono più volte per notare i particolari che si sono persi.

 

Un gruppo di otto amici si ritrova per una cena a casa, durante il passaggio di una cometa. I cellulari non funzionano, e quando avviene un blackout, due degli amici escono per raggiungere l'unica casa illuminata in lontananza, per chiedere di poter usare un telefono.

Al loro ritorno, i due sono scossi e dichiarano di aver visto se stessi nell'altra casa, da cui hanno preso una scatola, che contiene...

Siccome per ora hai sempre dato buoni consigli, me lo sono guardato stasera. Ho avuto i brividi per metà della visione, è davvero disturbante. La prima parte è profondamente thriller, quasi horror..la seconda è fantascienza unita ad assurdo. Davvero bello, grazie del consiglio! ;)

 

 

L'idea si rifà alla decoerenza quantistica.

Riguardo il modo particolare in cui è stato girato:

è girato nel salotto della casa del regista e in sole5 notti; gli attori erano quasi completamente ignari della trama (tipo quando sentono i botti alla porta dopo il blackout, non lo sapevano), e in parte hanno improvvisato su un canavaccio; noi spettatori seguiamo Emily nel suo passare da ospite (della casa iniziale) a "visitatrice" (delle altre case); oltre agli oggetti-codice, ci sono altre piccole differenze che fanno capire che si tratta di case differenti.

 

 

 

Se a qualcuno interessa, ho trovato su http://www.quora.com/Can-someone-make-a-coherent-and-chronological-timeline-of-the-film-Coherence una analisi precisa di quello che succede nella casa e che tiene traccia di tutti i personaggi nelle varie versioni. Mi ha aiutato a capire alcuni punti che mi erano sfuggiti anche alla seconda visione, e mostra alcuni dettagli che rendono il film ancora piú complesso di quanto non sembrasse inizialmente.

 

Intanto:

 

Transformers 4: l'era dell'estinzione (2014, Michael Bay)

Non si sentiva davvero la necessitá di un nuovo capitolo di questa serie, ma nonostante il bassissimo punteggio che mi pare ha raccolto su siti quali Rotten Tomatoes, devo dire che non mi é poi dispiaciuto cosí tanto. É forse meno spettacolare e divertente del terzo, ma aumenta in maniera significativa l'importanza dei personaggi umani (anche come peso sulla storia) e per una volta l'ambientazione non é la solita metropoli americana con tanto di Marines. Diciamo che per lo meno si discosta un minimo dagli altri 3 (ma proprio un minimo) quindi l'effetto Deja Vu che avevo avuto con gli altri episodi é stato meno marcato.

Link to post
Share on other sites

Ieri sera, ancora gasato dalla visione di Coherence, mi son guardato TRIANGLE. Film che rientra, come il precitato Coherence, in quella raccolta di pellicole che giocano con il tempo, con la ripetizione ciclica ed inesorabile degli eventi. Fino a metà visione ero un po' 'meh', nel senso che sembrava qualcosa di visto e rivisto, ma nella seconda metà ho apprezzato molto la complessità quasi priva di errori della vicenda, con significati ben più ampi di quelli che ci si poteva aspettare. Se vi piacciono quindi film che ti intrippano un po' il cervello, Triangle fa per voi.

 

VOTO: 7,5

Link to post
Share on other sites

Ieri sera, ancora gasato dalla visione di Coherence, mi son guardato TRIANGLE. Film che rientra, come il precitato Coherence, in quella raccolta di pellicole che giocano con il tempo, con la ripetizione ciclica ed inesorabile degli eventi. Fino a metà visione ero un po' 'meh', nel senso che sembrava qualcosa di visto e rivisto, ma nella seconda metà ho apprezzato molto la complessità quasi priva di errori della vicenda, con significati ben più ampi di quelli che ci si poteva aspettare. Se vi piacciono quindi film che ti intrippano un po' il cervello, Triangle fa per voi.

 

VOTO: 7,5

 

Visto.

Mi è piaciuto il

loop. Più complesso di quanto sembri alla prima occhiata, e mi è piaciuto anche il fatto che non è spiegato in maniera didascalica, e si lascia allo spettatore più "intrippato", il ricrearlo.

 

Non mi è piaciuto

la motivazione del loop. Troppo fantasy e campata in aria. Anche se qui si capisce che c'è qualcosa di non detto: l'omicidio del figlio, la presenza di un Eolo/morte (simbolo gabbiano), la riproposizione del mito di Sisifo, ecc.

 

 

Mi sa che proseguirò sulla scia, e cercherò qualche altro film "strizzacervello" :salta:

Link to post
Share on other sites

Se riesco guardo Triangle questo week-end (e magari anche l'arrivo di Wang)!

 

 

Ieri sera, ancora gasato dalla visione di Coherence, mi son guardato TRIANGLE. Film che rientra, come il precitato Coherence, in quella raccolta di pellicole che giocano con il tempo, con la ripetizione ciclica ed inesorabile degli eventi. Fino a metà visione ero un po' 'meh', nel senso che sembrava qualcosa di visto e rivisto, ma nella seconda metà ho apprezzato molto la complessità quasi priva di errori della vicenda, con significati ben più ampi di quelli che ci si poteva aspettare. Se vi piacciono quindi film che ti intrippano un po' il cervello, Triangle fa per voi.

 

VOTO: 7,5

 

Visto.

Mi è piaciuto il

loop. Più complesso di quanto sembri alla prima occhiata, e mi è piaciuto anche il fatto che non è spiegato in maniera didascalica, e si lascia allo spettatore più "intrippato", il ricrearlo.

 

Non mi è piaciuto

la motivazione del loop. Troppo fantasy e campata in aria. Anche se qui si capisce che c'è qualcosa di non detto: l'omicidio del figlio, la presenza di un Eolo/morte (simbolo gabbiano), la riproposizione del mito di Sisifo, ecc.

 

 

Mi sa che proseguirò sulla scia, e cercherò qualche altro film "strizzacervello" :salta:

 

 

Poi facci sapere quelli che meritano :sbav:

Link to post
Share on other sites

Io ho una piccola lista di film strizzacervello che sto scaricando (legalmente), se vi interessa:

 

Timecrimes

Primer

Mulholland Drive

 

In più c'è Memento, che ho già visto ed è spettacolare..

Link to post
Share on other sites

imm.jpg

 

Tom à la ferme, di Xavier Dolan. Con Caleb Landry Jones, Xavier Dolan, Mélodie Simard, Evelyne Brochu. Il giovane Tom si reca al funerale del suo fidanzato, scomparso di recente. Giunto nella fattoria dove era cresciuto il deceduto, Tom si accorge che la madre di questi ignorava totalmente l'omosessualità del figlio, cosa ben nota invece al burbero fratello Francis. Proprio quest'ultimo comincia a minacciare Tom affinché non riveli la verità alla donna, mentre il ragazzo finisce per sentirsi attratto, forse corrisposto, proprio dal suo nuovo aguzzino. Torbido racconto di non detti, di bugie, di relazioni complicate e negazioni del proprio essere. Il quarto film dell'enfant prodige Xavier Dolan (anche qui dietro e davanti la macchina da presa) è un melo cupo, a tratti spietato e in grado di gettare un velo di crescente inquietudine nello svilluppo dei rapporti tra i protagonisti. Un erotismo sommesso in questa tragedia queer di solitudini amplificate dall'ambientazione del titolo, una fattoria di una piccola cittadina di provincia dove essere diversi è ancora impossibile. Pungente.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=nO6PPKYpwPA

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,893
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Carlo67
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,153
    • Total Posts
      752,182
×
×
  • Create New...