Jump to content

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

L'Estraneo

3 Libri

Recommended Posts

ok si non ho di meglio da fare..non riesco a dormire e visto che ci sta un pc..

 

 

3 Libri per descrivervi adesso: (non sapendo che fare ve li metto pure in ordine di lettura)

 

-Siddharta (Hesse) [facile a dirsi..lui ci ha messo tutta la vita per capirlo, con comodo eh]

 

-Il ritratto di Dorian Grey (Wilde) [vedrò se sarà il caso di scassare il ritratto alla fine]

 

-L' Alchimista (Coelho Paulo) [e alla fine questo libro è stato forse troppo tarda come lettura rispetto ai primi due.. dovevo leggerlo prima! "non è la meta che importa è il viaggio che conta.."]

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse tre libri non sono sufficienti...cmq direi:

 

Pellegrino sul mare - di Par Lagerkvist

Lo strano caso del dottor Jeckill e di mister Hyde - di Robert Luis Stevenson

L'opera al nero - di Marguerite Yourcenar

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora:

 

American Psycho - Bret Easton Ellis

Nessun Dove - Neil Gaiman

Terra! - Stefano Benni

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci provo...ma sono specifici di questo momento, generalizzarli sarebbe impossibile:

 

- carlo michelstaedter / la persuasione e la rettorica

 

- nietzsche / così parlo Zarathustra

 

- Orwell / 1984

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cent'anni di solitudine-Garcia Marquez

Eco del grande canto-Gemmell

La fattoria degli animali-Orwell

 

B.DONDARRION

Share this post


Link to post
Share on other sites

guerra e pace di tolstoj

 

america tabloid di ellroy

 

isda

Share this post


Link to post
Share on other sites

il signore degli anelli -jrr tolkien

memorie di adriano- m yourcenar

heart of darkness- j conrad

 

 

non appena li ho scritti, me ne sono venuti in mente altri 300 (il barone rampante, pride and pregiudice, moby dick....vi prego fermatemi!!!!)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Adesso? Premesso che è difficile... direi:

 

Colazione da Tiffany - T. Capote

Alta fedeltà - N. Hornby

Di qua dal Paradiso - F.S. Fitzgerald

Share this post


Link to post
Share on other sites

Illusioni - Richard Bach (tutto ciò che percepiamo è illusione - "E' vero che con un trattore diesel puoi spostare una montagna?" "Ci sono modi migliori per spostare le montagne...")

La Compagnia dei Celestini - Stefano Benni (la magìa e il mistero esistono nella vita di tutti i giorni - Senza carne e senza ossi, che cos'è che salta i fossi?)

La Storia Infinita - Michael Ende (la realtà non è che un riflesso della fantasia - Ma questa è un'altra storia, e andrà raccontata un'altra volta...)

 

Menzione speciale per ciò che più di tutto ha influenzato il mio concetto di umorismo, pietra miliare della mia personalità (anche se nessuno capisce mai le mie battute :P )

Il Piccolo popolo dei grandi magazzini - Terry Pratchett (l'ironia è la miglior arma in mano ai disgraziati - Stringersi la mano quando ci si incontra vuol dire soltanto: io sono vivo e anche tu.)

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Opinioni di un clown" di Heinrich Böll

"Così parlò Zarathustra" di Friedrich Nietzsche

"Uno, nessuno, centomila" di Luigi Pirandello

 

<img alt=" />

 

 

scordavo, menzione a:

Elias Canetti "Auto da fè"

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Opinioni di un clown" di Heinrich Böll

 

<img alt=" />

impressionata/mica ho incontrato tanta gente che conoscesse e apprezzasse questo libro

quanto alla scelta dei miei tre libri...abdico a priori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"Opinioni di un clown" di Heinrich Böll

 

<img alt=" />

gente che conoscesse e apprezzasse questo libro

 

Beh a conoscerlo sono in tanti è trovare persone che l'han portato a termine apprezzandolo, che è più difficile.

 

<img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...