Jump to content
Sign in to follow this  
Eddard Seaworth

romanzi storici

Recommended Posts

Ma che coincidenza!

 

Appena ieri ho finito di leggere Le Mura di Adrianopoli.

 

Nel 376 il regno romano d'oriente sebbene indebolito dalle lunghe crisi finanziarie, dalla recente disfatta contro i Sassanidi in Mesopotamia, e dalle tribú barbariche Germane, che non smettono di fare pressione sui confini dell'impero, é ancora in un'epoca d'oro, i cittadini romani vivono in pace e stanno bene.

A sconvolgere definitivamente gli equilibri saranno due consistenti tribú di Visigoti, che in fuga dagli Unni, popolo che qualche anno prima era apparso con prepotenza sullo scenario europeo, chiedono asilo politico nell'impero romano.

 

Varcato il Danubio con il benestare dell'imperatore Valente, ben presto l'incompatibilitá tra romani e Visigoti scatena le prime rappresaglie Quando Alavivo, uno delle due guide Visigote viene uccisa a Marcianopoli, scoppia la guerra. L'imperatore stesso é costretto a scendere in campo...

 

Bel libro sull'inizio della fine dell'impero romano occidentale, che ha acceso in me l'interesse per le guerre gotiche, e per gli utlimi eroi dell'impero romano.

Ho ricercato su wikipedia, non so quanto sia aggiornato, ma mi sembra che sia il primo e ultimo romanzo di Cervo sulle vicende gotiche. Peccato, ci sarebbe ancora molto da raccontare...

 

 

Quanti estimatori di Cervo stanno venendo fuori, bene ne sono contento proprio contento. In Italia gli scrittori di livello a mio parere saranno una ventina, considerando direi gli ultimi 20 anni, e in un panorama dove abbia i soliti nostri romanzieri che parlano d'amore, un argomento ultra inflazionato, o in cui a breve avremo l'arrivo del solito mapazzone di Bruno Vespa Guido Cervo rappresenta uno dei pochi fari direi insieme a Marcello Simoni di questi anni. I suoi romanzi storici sono appassionanti e curati in maniera impressionante, in particolare quelli sui Teutoni che hanno riscosso in me grande entusiasmo ripercorrono alcune pagine della storia di questo Ordine in maniera mirabile. Leggere in maniera romanzata della Battaglia sul Ghiaccio quella del Lago Peipus, una battaglia sconosciuta a molti che li vide sconfitti dai russi di Novgorod guidati da Aleksandr Nevskij è stato grandioso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stupendo leggere tanta passione verso la Storia ed io che credevo di essere solo!! Si,Cervo è davvero bravo ed i suoi romanzi non contengono strafalcioni storici,a differenza di altri.Io debbo comprare l'ultimo sulla saga dei Cavalieri Teutonici,oggi lo acquisto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saga sui Cavalieri Teutonici, eh?

Bhe, è da un po' di tempo che cercavo qualcosa da leggere su di loro!!! Quindi dite che questo Cervo è un valido autore? Voglio fidarmi, lo ammetto non lo conosco, però se voi mi dite che non scrive strafalcioni storici, allora potrebbe fare al caso mio.

Prevedo shopping in libreria!!! <img alt=">

Share this post


Link to post
Share on other sites

Saga sui Cavalieri Teutonici, eh?

Bhe, è da un po' di tempo che cercavo qualcosa da leggere su di loro!!! Quindi dite che questo Cervo è un valido autore? Voglio fidarmi, lo ammetto non lo conosco, però se voi mi dite che non scrive strafalcioni storici, allora potrebbe fare al caso mio.

Prevedo shopping in libreria!!! <img alt=" />

 

 

Per ora ti conviene prendere i primi due volumi della trilogia che trovi in economica, inoltre il terzo volume devo ancora leggerlo dato che è uscito solo da due giorni per dare dei giudizi. Ma sui primi due vai sul sicuro e in particolare il secomdo quello della Battaglia sul lago ghiacciato è veramente bello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok! Appunti presi.

 

Grazie delle dritte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok! Appunti presi.

 

Grazie delle dritte.

 

Prego ehhh <img alt=" />, quando hai letto qualcosa poi fai una bella recensione o una stroncatura se non ti abbiamo convinto. :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, mi sa che ci vorrà un po'!!!

Ho ancora 5 libri in attesa si essere letti sul comodino....... <img alt=">

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh, mi sa che ci vorrà un po'!!!

Ho ancora 5 libri in attesa si essere letti sul comodino....... <img alt=" />

 

 

Ma noi siamo pazienti, d'altronde la Barriera dovrebbe resistere ancora per un po' almeno fino ad TWOW <img alt=" />

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho ancora 5 libri in attesa si essere letti sul comodino....... <img alt=" />

Solo cinque? Faccio cambio volentieri....

A proposito...qualcuno ha letto e sa dirmi qualcosa della trilogia di Robyn Young? Anima Templi, Crociata, Requiem?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ho ancora 5 libri in attesa si essere letti sul comodino....... <img alt=" />

Solo cinque? Faccio cambio volentieri....

A proposito...qualcuno ha letto e sa dirmi qualcosa della trilogia di Robyn Young? Anima Templi, Crociata, Requiem?

 

 

 

Ho letto la trilogia della Young dedicata ai Templari e al protagonista Will Cambell e devo dire che la storia è coinvolgente e avvincente e se i cavalieri Templari ti affascinano di certo questi libri non possono non piacerti. Poi la narrazione si dipana su vari fronti dalla Palestina all'Europa e i misteri la contraddistinguono essendo il protagonista membro della società segreta dell'Anima Templi. La storia poi si evolve nell'ultimo volume in lotte che vedono presente il Re inglese Edoardo che vuole invadere la Scozia e Will che gli si oppone mentre i templari si alleano con il sovrano. Non aggiungo altro per non rovinarti la lettura, ma ti consiglio di leggerli perché meritano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sto leggendo un libro chiamato l eroe di poitiers dove parla degli hellequins comandati da thomas hokton ed è ambientata durante la guerra dei 100 anni :) lo consiglio finora e molto avvincente :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bernard Cornwell è una sicurezza per chi vuole leggere romanzi storici; Thomas di Hookton è un suo personaggio, per così dire "ricorrente". Già una trilogia, quella dedicata alla ricerca del Graal (L'Arciere del Re; Il Cavaliere Nero; La Spada ed il Calice), lo ha visto protagonista nello stesso periodo storico.

Ti consiglio di leggere pure quella. Merita davvero.

 

L'Eroe di Poitier sarà uno dei miei prossimi acquisti; l'avevo già adocchiato, ma non ho ancora avuto modo di comprarlo, tanto più che devo ancora finire la rilettura in italiano di ADWD, e nel frattempo sto leggendo anche i libri di Assassin's Creed.

Share this post


Link to post
Share on other sites

oggi mi è arrivato l'ultimo di Cornwell sulla guerra dei Sassoni...naturalmente non mi deluderà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco, io lo sto aspettando in edizione economica (formato in cui ho tutta la saga.....ehm saghe di Cornwell); so già che prima dell'anno prossimo non se ne parla...../me tapina! <img alt=">

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se per romanzo storico intendiamo con personaggi/eventi realmente accaduti, a mio gusto tra i migliori ci sono:

 

i romanzi di Colleen McCullogh sull'antica Roma (I giorni del potere, i giorni della gloria, i favoriti della fortuna, le donne di Cesare, Cesare: il genio e la passione, le idi di Marzo), soprattutto i primi tre. E' molto bello, anche se non si tratta propriamente di storia, Il Canto di tr**a. So che tutti sentono McCullogh e pensano ad Uccelli di Rovo, ma questi romanzi sono tutta un'altra cosa. Validi.

 

Sul genere antica Roma è molto bello Io, Claudio di Robert Graves. C'è anche un seguito Il Divo Claudio che non ho letto.

 

Sul genere antico Egitto, io ho adorato La verità perduta di Bruno Tacconi.

 

Già è stato citato Il Re ed il suo giullare di Margaret George: bellissimo! Mi ha portato poi a leggere qualsiasi cosa sui Tudor, di qualsiasi autore/autrice (Carolly Erickson, Antonia Fraser ecc.), molto più saggi che romanzi.

 

Se parliamo di romanzi storici nel senso che ricostruiscono in momento storico senza coinvolgere personaggi realmente esistiti:

 

Il Nome della Rosa di Umberto Eco: complesso, difficile, ma bellissimo

 

Niente di nuovo sul fronte occidentale: dolorosamente vero

 

 

Me ne verranno in mente altri...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...