Jump to content

romanzi storici


Recommended Posts

mi è venuta curiosità sulla figura di Giulio Cesare. Qualcuno sa consigliarmi un romanzo che ne descriva la figura in maniera attendibile e interessante??

 

Non ho letto il libro di Gallo, quindi non posso dirne nulla, ma ti indico l'elenco dei libri che compongono il ciclo della McCullough, indicandoti anche l'arco di tempo di cui si occupano:

 

I giorni del potere (110-100 aC)

I giorni della gloria (98-86 aC)

I favoriti della fortuna (83-69 aC)

Le donne di Cesare (73-58 aC)

Cesare - Il genio e la passione (54-48 aC)

le idi di Marzo (48-42 aC).

 

Come puoi vedere l'arco di tempo è ben più lungo della vita di Cesare, che nasce al termine del primo volume, nel 100 aC, e muore a metà dell'ultimo, nel 44 aC. Non credo siano spoiler, le date ce le fornisce la Storia. Nella saga compaiono parecchi altri personaggi, noti e meno noti, come Caio Mario e Lucio Cornelio Silla, Marco Emilio Scauro, Lucio Apuleio Saturnino, Marco Livio Druso, Spartaco, Quinto Sertorio, giusto per citarne alcuni. Io non ne conoscevo quasi nessuno, e adesso sono figure familiari. Se non ti spaventano le saghe di dimensioni colossali (il secondo libro, il più lungo, supera le 900 pagine) vale davvero la pena leggerla.

 

 

Sono preziose le tue indicazioni Kindra. No, non ho particolari imbarazzi nell'affrontare saghe monumentali (da Jordan ai libri di jennings diciamo che ci ho fatto l'abitudine)....inizio volentieri ad affrontare questa autrice visto quanto l'avete consigliata, purtroppo dovrò prendermi i miei tempi, leggo troppo poco ultimamente, dannato lavoro!! Presto comprerò il primo libro, vi farò sapere!

 

Grazie ancora.

 

bry <img alt=" />

Link to post
Share on other sites
  • Replies 351
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Non é proprio un romanzo, ma é altrettanto avvincente.

 

Si tratta di "Uno specchio lontano" di Barbara Tucman che, narrando la vita di Enguerrand de Couchy, gran signore francese, ci fa riviverre la guerra dei Cento Anni e le altre calamità che si abbatterono sulla Francia in quel periodo. Tutto rigorosamente documentato.

 

Io l'ho letto due volte e mi ha fornito notizie molto utili per la scrittura dei miei libri.

Link to post
Share on other sites

nuovi libri di jack white: "io lancilotto" e "il segno di merlino" primi 2 libri della triologia dedicata al mitico lancillotto!!!

preparatevi a trovare oltre al cavaliere famoso anche perceval, tristano etc.... leggeteli ne vale la pena!!! Sto finendo il 2 ..speriamo il 3 esca prima o dopo il prossimo libri asoiaf altrimenti dovrò fare un mix!!!

 

 

ah! ovviamente ci sarà anche il caro vecchio Caio Merlino Britannico!!

Link to post
Share on other sites

Sapete qual è il più bel romanzo storico di tutti i tempi? I PROMESSI SPOSI di Manzoni, a mio parere (e a parere anche di un certo Umberto Eco <img alt=" /> ) il più grande romanzo italiano di tutti i tempi

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Per quelli che dicono di aver letto tutto Manfredi: ok, è un grande, un volta sapevo a memoria la profezia dello Scudo di Talos, ma quando passa al mito è da frustare. "Le paludi di Hesperia" sul ciclo dei nostoi... ops, i ritorni degli eroi dopo la guerra di tr**a ha almeno un'accusa sconvolgente. Ma come si può...

 

 

Spoiler

s

p

o

i

l

e

r

s

p

o

il

e

r

...accusare Menelao di responsabilità nella morte del fratello per non aver sacrificato la "vera" Elena? Se una falsa Elena c'era, era stata creata da Atena e Era appositamente per risparmiare il suo onore, e quindi non si può ragionare in questa maniera. Clitennestra e Egisto possono prendersi le loro responsabilità, mi pare! Soprattutto lui che deve aver goduto, da bravo figlio di Tieste!

s

p

o

i

l

e

r

s

p

o

i

l

e

r

 

 

...per di più mette le sue deliranti accuse in bocca a Proteo che secondo Omero annuncia a Menelao che non morirà ma sarà trasportato nei campi elisi "poiché possiedi Elena e per essi (gli dei) sei genero a Zeus!"

 

 

Concordo invece con quanti adorano "Q" di Luther Blissett!

Link to post
Share on other sites

Bhe, visto che la mettiamo sul "classico", come non citare lo scrittore considerato dai più il creatore del romanzo storico:

Walter Scott: tra i migliori, il celeberrimo Ivanhoe,

ed I Misteri del Castello ambientato nell'Inghilterra del '600 sconvolta dalla Guerra civile, dove i realisti fedeli alla corona aiutano Carlo II a riconquistare il trono dopo l'esecuzione del padre ad opera di Oliver Cromwell il cui scopo è "trasformare" l'Inghilterra in una Repubblica.

C'è un'altro romanzo storico, molto bello ambientato al tempo della rivolta dei sepoys contro gli inglesi in India, si intitola L'Ombra della Luna, ma sfortunatamente non riesco a ricordarmi il nome dell'autrice.... <img alt=">

 

In effetti tra i vari autori che avete citato ce ne sono veramente pochi le cui opere considero romanzi storici "veri e propri" (a parte ovviamente quelli che non ho letto.... <img alt="> ), in genere no, ma in questo caso, sono molto restrittiva (mio limite.... <img alt="> ) e riesco a considerare Romanzi Storici solo quei libri che, nonostante una trama di base "inventata", riescono a mantenere più che veritiero lo sfondo storico e storico-culturale all'interno del quale la vicenda narrata viene inserita.

 

 

Kisses <img alt=">

Link to post
Share on other sites

Mi quoto da sola.....

 

C'è un'altro romanzo storico, molto bello ambientato al tempo della rivolta dei sepoys contro gli inglesi in India, si intitola L'Ombra della Luna, ma sfortunatamente non riesco a ricordarmi il nome dell'autrice.... <img alt=">

 

 

<img alt="> Ecco, sì, ora mi ricordo! L'autrice è Mary Margaret Kaye.

La memoria, ogni tanto fa cilecca <img alt=">

 

Kisses <img alt=">

Link to post
Share on other sites

nuovi libri di jack white: "io lancilotto" e "il segno di merlino" primi 2 libri della triologia dedicata al mitico lancillotto!!!

preparatevi a trovare oltre al cavaliere famoso anche perceval, tristano etc.... leggeteli ne vale la pena!!! Sto finendo il 2 ..speriamo il 3 esca prima o dopo il prossimo libri asoiaf altrimenti dovrò fare un mix!!!

 

 

ah! ovviamente ci sarà anche il caro vecchio Caio Merlino Britannico!!

 

grazie per la dritta amico,non sapevo fossero usciti nuovi libri,ho letto tutta la precedente saga,mi è piaciuta tantissimo...anche se non la definirei proprio un romanzo storico....troppo fantasy....cioè io adoro il fantasy...ma se in questo topic parliamo di romanzi storici...
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Mi si dice che anche la Dunnet non sia male, ma purtroppo non ho ancora letto nulla di suo....

Di Cornwell, invece, una saga avvincente è quella di Richard Sharpe. La storia è ambientata nel periodo della guerra contro i maratti in India (nei primi 3 libri) e delle guerre napoleoniche.

Il bello di questo autore è che al termine di ogni romanzo scrive una nota storica dove racconta l'effettivo svolgimento dei fatti da un punto di vista prettamente storico e le eventuali variazioni (non sconvolgimenti...) apportate per esigenze di trama.

Non male, davvero non male.

 

Kisses <img alt=">

Link to post
Share on other sites

Un paio di bei romanzi storici letti anni fa e che non sono conosciutissimi:

 

Gengis Khan. L'epopea del lupo della steppa di Homeric, in Superbur... credo che il titolo dica chiaramente di chi si parli. Bello... in alcuni tratti poetico sebbene si parli di sangue e latte di cavalla.

 

L'Altra parte del mondo di Colleen McCullogh che parla di deportati in Australia. A me è piaciuto molto (mi piace anche Uccelli di Rovo, lo confesso... ma il serial tv di decenni fa faceva schifissimo!!!)

Link to post
Share on other sites

Mi si dice che anche la Dunnet non sia male, ma purtroppo non ho ancora letto nulla di suo....

Di Cornwell, invece, una saga avvincente è quella di Richard Sharpe. La storia è ambientata nel periodo della guerra contro i maratti in India (nei primi 3 libri) e delle guerre napoleoniche.

Il bello di questo autore è che al termine di ogni romanzo scrive una nota storica dove racconta l'effettivo svolgimento dei fatti da un punto di vista prettamente storico e le eventuali variazioni (non sconvolgimenti...) apportate per esigenze di trama.

Non male, davvero non male.

 

Kisses &gt;_&gt;

 

si,dunnet è ok,anche cornwell,,soprattutto "l'arcere del re"
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,893
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Carlo67
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,153
    • Total Posts
      752,206
×
×
  • Create New...