Jump to content
Sign in to follow this  
Drogon

serie tv

Recommended Posts

Adesso, Manifredde dice:

Se vuoi parlare di BCS forse meglio aprire una discussione apposita 

 

Esiste già e la trovi qui :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto un po' di recensioni in giro e pare che la S2 di The Boys non sia piaciuta a parecchi, ed è ritenuta fiacca rispetto alla S1.

Chi l'ha vista su questo forum che cosa ne pensa? Fermo restando che io mi sono fermato alla 1x02 per mancanza di interesse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 minutes fa, Euron Gioiagrigia dice:

pare che la S2 di The Boys non sia piaciuta a parecchi

 

Vero, sentito anche io. Non ho visto la prima (anche se mi piacerebbe) ma se peggiora con il tempo non so se la guarderei...

 

Finita ieri The Haunting of Bly Manor e, devo ammettere, non mi ha convinto in pieno.

Partiamo dall'elefante nella stanza: non è una serie horror. Qualsiasi cosa sia, non è quella la sua identità. Forse è una storia d'amore mascherata, e a mio avviso ci perde in entrambe le vesti.

Ci sono diversi punti interessantissimi, soprattutto nei primi due episodi, invenzioni visive che funzionano alla grande e che ricordano gli aspetti migliori di Hill House. Ma poi la storia si "intiepidisce": con Hill House prime, e all'inizio di Bly Manor, io e mia moglie tendevamo ad abbracciarci nelle scene "spaventose" (in precedenza, l'unico film horror ad avermi "spaventato" era stato The Ring milioni di anni fa).

Ma dopo i primi episodi, gli obbiettivi della serie cambiano, la storia diventa confusa, quasi da thriller psicologico con un tocco di Lynch. La sensibilità degli autori rimane invariata, così come l'esecuzione tecnica, ma sembra quasi come se, al di là delle intenzioni e degli ingredienti, il risultato finale non sia all'altezza di Hill House. 

Forse non è corretto compararli, sono cose diverse.
Eppure, se si arriva all'ultimo episodio, un dialogo sorprendentemente autoreferenziale sembra dare ragione allo spettatore convinto che si sarebbe trattata di un'altra storia horror.

 

In definitiva, una serie tv sicuramente riuscita, elegante, funzionante, ma che probabilmente deluderà chi, provenendo da Hill House, si aspettava (anche legittimamente) qualcosa di altrettanto "spaventoso".

 

Spero però in un "Hill House 3": gli autori dimostrano comunque di avere una loro firma che a me personalmente piace. 

 

E ora è il momento di The right Stuff, serie che ripercorre le vicende della nascita della nasa e del programma Mercury. Per il momento lo trovo interessante, alcuni volti noti (anche se magari irriconoscibili) e una storia di cui volentieri scopro qualcosa di più. Allarme "romanzamento" a livello "over 9000" ma pazienza... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

Chi l'ha vista su questo forum che cosa ne pensa?

A me è piaciuta e mi è sembrato lo stesso identico livello della prima (che è bella ma non un assoluto capolavoro, per i miei gusti...diciamo un 8/10 entrambe). Mi pare che stiano pure approfondendo meglio i personaggi il che nella 1 un po' mancava.

 

Quello che rimprovero alla due è solo una cosa SPOILERISSIMO 

Spoiler

Cioè che i cattivi siano SEMPRE E SOLO i nazisti. E dai, che di non santi ce ne sono stati tanti altri in questo secolo!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

Ho letto un po' di recensioni in giro e pare che la S2 di The Boys non sia piaciuta a parecchi, ed è ritenuta fiacca rispetto alla S1.

Chi l'ha vista su questo forum che cosa ne pensa? Fermo restando che io mi sono fermato alla 1x02 per mancanza di interesse.

La sto finendo a forza (per fissazione mia se comincio una stagione la finisco) ma la sto trovando atroce, una specie di The Witcher senza manco quella scanzonata vena trash che almeno rendeva quest'ultima guardabile come mero intrattenimento a cervello spento.

 

Invece ho recuperato su Prime quello che ricordavo un capolavoro della mia infanzia , Mobile Suit Gundam, ed è sempre un dannato capolavoro. Ho pure visto i sei "mini-film" prequel e valgono assolutamente la pena.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non capisco tutto questo astio per la seconda stagione di The boys. A me sta piacendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

the boys 2 rimane una bella serie ma non tiene il paragone con la prima stagione. soprattutto le ultime puntate sembra deve succedere chissà cosa salvo poi rimanere un po' tutto uguale. mancano delle scene memorabili. e dei super dal punto di vista dei poteri si è visto poco. nessuno scontro vero tra di loro o qualcosa di grande insomma. 

@Neshira

Spoiler

ultimamente i cattivi sono quasi sempre bianchi e razzisti...vedi watchman e la prossima uscita di lovecraft country. senza fare questioni politiche ma così le trame rischiano di diventare scontate. in questo caso però stormfront nel fumetto è un super ariano e nazi. nella serie hanno cambiato il sesso. quindi ci può ancora stare visto appunto che è una rilettura del fumetto.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 hours fa, rhaegar84 dice:

 

@Neshira

  Nascondi Contenuto

ultimamente i cattivi sono quasi sempre bianchi e razzisti...vedi watchman e la prossima uscita di lovecraft country. senza fare questioni politiche ma così le trame rischiano di diventare scontate. in questo caso però stormfront nel fumetto è un super ariano e nazi. nella serie hanno cambiato il sesso. quindi ci può ancora stare visto appunto che è una rilettura del fumetto.

 

 

Da questo punto di vista è deludente anche la seconda stagione di The Haunting of... La prima stagione è un capolavoro horror, la seconda parte bene per poi diventare 

Spoiler

un melò che racconta una lovestory lesbo

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

I gusti sono gusti, io ho trovato la S2 di The Boys visivamente piatta, scritta male (i dialoghi sono tremendi), con un controllo del ritmo inesistente e contraddistinta da una serie di scelte narrative strampalate. La recitazione è sempre più caricaturale, ho trovato il sistematico ricorso al gore inutile e in definitiva salvo pochissime cose.

 

L'anno scorso HBO ha fatto Watchmen...

Spoiler

Francamente esilarante la super eroina nazi sotto copertura che si chiama "STORMFRONT", ha come orecchini due rune e si taglia i capelli come la protagonista di un fumetto di nazisploitation degli anni '70

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Into the night - Netflix

 

Ho finito questa serie di bassa produzione ieri e sono state ore ben spese (una stagione, la seconda in programma).

 

Un militare italiano sequestra un aereo di linea in Belgio. A bordo un gruppo di persone di diverse nazionalità tra cui l'equipaggio. Il motivo del sequestro è che pare che il sole sia diventato mortale e chi resta a vedere l'alba muore istantaneamente. L'idea quindi è quella di volare verso ovest, anticipando l'aurora, nel tentativo di sopravvivere.

Sì, l'ennesimo telefilm7film ambientato su un aereo, però devo dire che è fatto bene.  I personaggi sono interessanti, ben presto le differenze (e le diffidenze) culturali e ideologiche creano problemi. 

Il ritmo è serrato, ci sono pochissimi attimi di calma, è un costante susseguirsi di problemi di ogni sorta che mantengono una suspance costante.

 

Non è certo un capolavoro ma vale la pena vederla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 10/10/2020 at 18:42, Euron Gioiagrigia dice:

Nel frattempo ho visto la 1x01 di Away, serie tv Netflix di carattere fantascientifico ideata da Andrew Hinderaker (tra i produttori vi figura anche Matt Reeves, regista del prossimo film su Batman). È in sostanza un grosso melodramma ambientato nello spazio, ma ha degli punti interessanti e proseguirò la visione. Inoltre credo si esaurisca nell'arco di una sola stagione, e di solito apprezzo i progetti autoconclusivi che non si "sbrodolano" su millemila stagioni.

 

Mi autocito perché sono arrivato alla 1x05 di Away (lo so, sono lento) e confermo queste impressioni. Una vera trama che lega tra loro gli episodi in realtà non c'è, se non il tema del viaggio spaziale. In generale la sceneggiatura e i dialoghi puntano l'attenzione sui problemi e i drammi dei singoli astronauti e di chi gli sta intorno (amici, parenti).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque Away è stata cancellata da Netflix recentemente. 

Come Mindhunter, Glow e parecchie altre serie tv.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Finita ieri la seconda stagione di Altomar. Diciamo che parte cosí lenta e noiosa che stavo per abbandonarla senza appello. Poi si é tirata un pó fuori negli ultimi 2 o 3 episodi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Netflix può mandarmi tutte le mail 'torna con noooooi ti preghiaaaamo' che vuole, non mi vede più.

 

@rhaegar84 su The Boys 2 (SPOILERS!) : primo, grazie per la info, non avevo mai finito i fumetti fino a quel punto, credevo fosse una scelta della casa di produzione o del regista O_O.

A questo punto però sono delusa da Ennis stesso, e non lo avrei mai detto. Visto il resto della sua produzione (il resto che conosco perlomeno)  questa scelta posso anche prenderla come 'trash volontario'  invece che vigliaccheria... ma solo fino ad un certo punto. La tendenza che indichi tu, negli ultimi anni, per

Spoiler

nemici 'insospettabili' pseudo nuovi, bianchi ricchi etero di primo mondo etc

esiste sicuramente, ma proprio in The Boys mi sembrava aver trasceso il fattore 'moda' ed aver evitato la trappoletta:

primo, grazie a

Spoiler

Homelander, che io trovo un villain meraviglioso, profondo e complesso, non semplicemente un 'prendiamo superman e facciamolo malvagio'

secondo, ovviamente,  con 

Spoiler

Edgar, che è un nero cattivo, letteralmente perché nero, con la sua voglia di rivalsa ad ogni costo e sulla pelle di chiunque (compresi altri neri, scelta felicissima). Peggio dei negracci di Shakespeare *_*. Edgar sì che è originale *_*

 

No, l'autore anche qui è caduto, nel 'solito' salvataggio in corner di

Spoiler

nazi come cattivi ... ritrattando così tutta la base di critica alla società americana contemporanea:  visto? non poi era colpa del sistema, dei Sette, della multinazionale assetata di soldi ... no; la radice del male è stata scaricata, di nuovo, su una causa esterna e lontana, nel tempo e nello spazio, addirittura una causa che i 'buoni' americani hanno sempre combattuto. 

Per me, un dietrofront vigliacco in una trama del genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...