Jump to content

serie tv


Recommended Posts

Il 10/8/2021 at 10:55, Manifredde ha scritto:

Non é tecnicamente una serie tv, ma da alcune settimane mi sto guardando Indagini ad Alta Quota su  Disney+. É una terapia che serve per farmi passare il malsano desiderio di viaggiare lontano, perlomeno fino a quando non potró permettermelo.

Ironia a parte (perché un pó serve, la drammaticitá di questo programma é da depressione), é sorprendente scoprire quanto poco basta a tirare giú un aereo con 200 o 300 persone. Alle volte basta un tubicino rotto, altre una rondella (una rondella, santo cielo!!!) non messa al suo posto. Alle volte una incomprensione con la torre di controllo e altre volte una combinazione di fattori, ognuno dei quali apparentemente innoquo o quasi.

 

Emergono peró anche incredibili salvataggi, come il caso dei piloti che sono riusciti ad ammarare in un fiume in planata, dopo che all'aereo si sono spenti entrambi i motori a 8000 metri di quota (o qualcosa del genere). E, soprattutto, l'astuzia e la competenza degli investigatori, capaci di trovare le cause dell'incidente anche quando tutto quello su cui possono lavorare sono alcuni dati di volo e qualche pezzo dell'aereo.

 

Devo essere sincero: anche se si dice che l'Aereo é il mezzo piú sicuro, io la statistica che mi convinca devo ancora trovarla: la maggior parte degli incidenti stradali sono provocati da guida pericolosa, guasti al veicolo, alcol e droga, colpi di sonno. Se io salgo su una macchina revisionata (500 euro quest'anno e non c'era nulla da fare>_> ), dopo una buona dormita, rispetto i limiti e non bevo/non mi drogo, le percentuali di morire in un incidente sono ancora superiori a quelle di prendere un aereo? Ma vabbé, questo é un altro discorso. Fatto sta che il passeggero di un aereo ha ben poche opzioni per garantirsi un volo sicuro: sta tutto nelle mani di compagnia, meccanici e piloti.

Le possibilità di morire in un incidente aereo sono di per sé basse, diventano trascurabili volando con una "primaria compagnia aerea". Basta pensare che, vado a memoria ma non penso di sbagliare di molto, gli ultimi Wide Body a schiantarsi siano stati AF447 e i due MH, 370 e 17. E sono stati tre incidenti assurdi. Di gente che muore per strada per colpa dell'imb****le di turno ce ne è uno al giorno.

 

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.5k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Si, lo so che le statistiche a favore degli aerei sono numerose, il mio commento riguardava solo il disappunto sul fatto che le statistiche sugli incidenti automobilistici, almeno per come vengono tradizionalmente presentate, sono incredibilmente generiche: non tengono conto della zona (ci sará un motivo se un napolenano paga il doppio in assicurazione rispetto ad un guidatore di Aosta), dell'etá (ci sono grosse disparitá tra le varie fasce di etá), abitudini (chi fa uso di sostanze ha piú probabilitá) etc etc etc. 

A vedere le statistiche sugli incidenti aerei posso anche credere che, anche considerando scenari piú precisi, l'aereo rimane decisamente il favorito come sicurezza. Solo che vorrei riuscire a trovare un confronto in cui la statistica non mi tratti alla stessa stregua di un vent'enne ubriaco che fa corse notturne.

Inoltre, sarei curioso di sapere come cambierebbero i numeri se si tenessero in considerazione anche i superleggeri e i vari aereoplani piú piccoli, che, se non sbaglio, di norma non vengono conteggiati.

 

Ma qui si sta andando OT, mi sa :ehmmm:

Link to post
Share on other sites

Le statistiche si riferiscono alla sola aviazione commerciale.

Resta esclusa l'aviazione generale, che ha tassi di incidente molto più alti (i business jet ammazzano un sacco di gente), per tacere ovviamente degli ultraleggeri, che considero sofisticate macchine di morte.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Finita la prima stagione di Una serie di sfortunati eventi. Come ho scritto nella discussione dedicata alle serie Netflix è una serie tv molto interessante con un'atmosfera originale e con personaggi azzeccati, su tutti Barney Stinson il conte Olaf interpretato da un Neil Patrick Harris molto teatrale come suo solito. La puntata 1x07 ha anche un colpo di scena importante visto che

Spoiler

si scopre che i due adulti che cercano di tornare dai figli non sono in realtà i genitori dei tre ragazzi Baudelaire, ma genitori di altri tre ragazzi (a proposito, la madre è interpretata da Cobie Smulders, Robin Scherbatsky di HIMYM). In ogni caso sembrano comunque essere coinvolti nella trama e nella misteriosa organizzazione di cui fanno parte i genitori dei Baudelaire e di cui probabilmente faceva parte in passato il conte Olaf prima che diventasse malvagio.

La S1 si conclude con vari punti salienti:

Spoiler

il conte Olaf è ancora a piede libero, alla ricerca del modo per mettere le mani sul patrimonio dei Baudelaire; questi ultimi vanno nel collegio Prufrock su indicazione del signore Poe; la casa dei due genitori viene incendiata, probabilmente da sgherri del conte Olaf, e vediamo due dei loro tre figli nello stesso collegio dei Baudelaire; il capo della segheria di Ciocco Fortunato, Signore, riesce a fuggire e Charles, il suo partner, si mette alla sua ricerca.

Nel complesso come qualità mi sembra superiore alla media delle serie Netflix, mi auguro solo che non si afflosci nel finale anche se Manifredde lo escludeva nell'altra discussione.

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Tempo fa ho provato a seguire un po' lo strombazzato Yellowstone, ma l'ho trovato di una noia mortale, eccessivamente violento e alla fine l'ho abbandonato. Eppure ne avevo sentito parlare bene con performance degli attori encomiate. Qualcuno lo ha seguito/segue? Voi cosa ne pensate?

Link to post
Share on other sites

Io lo seguo. Lo trovo ben fatto per alcuni aspetti, anche se ha i suoi difetti.

E' sul modello di famiglia disfunzionale (come Succession) ma con ambientazione da western moderno. 

Link to post
Share on other sites

Qualcuno segue la nuova serie su Netflix Squid Game di cui tutti parlano? Pare strano non averne mai sentito parlare e improvvisamente, dalla sera alla mattina, é sulla bocca di tutti.

Chiedo in special modo perché sembra che TUTTI i compagni di mia figlia (seconda media) lo seguano avidamente, nonostante dalla breve descrizione che ho letto sembri tutto fuorché una serie adatta a under 16 (ad essere genrosi).

Avete qualche info a riguardo?

Link to post
Share on other sites

Anche io ho notato che nell'ultima settimana, quasi di colpo, si è cominciato a discuterne in tutte le salse; su YouTube ci sono persino video scientifici su come superare le prove. Pare pure che negli Emirati vogliano fare uno squid game non letale che imiti l'esperienza dello show. 

Da quel che ho letto parte dalle premesse di parasite (polarizzazione della ricchezza in corea) e di come dei disperati accettino di partecipare a giochi infantili ripensati in salsa hunger games (es. 1,2,3 stella con robot letale che conta) per guadagnare un'enorme cifra

Link to post
Share on other sites
Il 13/10/2021 at 15:41, Manifredde ha scritto:

Qualcuno segue la nuova serie su Netflix Squid Game di cui tutti parlano? Pare strano non averne mai sentito parlare e improvvisamente, dalla sera alla mattina, é sulla bocca di tutti.

Chiedo in special modo perché sembra che TUTTI i compagni di mia figlia (seconda media) lo seguano avidamente, nonostante dalla breve descrizione che ho letto sembri tutto fuorché una serie adatta a under 16 (ad essere genrosi).

Avete qualche info a riguardo?

Confermo! Anche io ho notato che sembra essere la nuova serie TV cult. 

Link to post
Share on other sites

Parlando di serie Netflix, vorrei consigliarvi caldamente Midnight Mass (è uscita più o meno assieme a Squid Game e forse per questo è stata  un po' oscurata). L'autore è Mike Flanagan, quello di Hill House e Bly Manor, anche qui si resta in campo "horror", ma con uno stile differente e anche l'intento di lanciare un messaggio preciso, che personalmente condivido in pieno (si tratta di argomenti religioso-filosofici, con una decisa critica al fanatismo)

 

Io ho finito da poco di vederla e mi ha colpita per più di un aspetto, non ultimi la resa cinematografica (Flanagan ha diretto tutti gli episodi, essendo questa una sua storia originale che parte da sue esperienze personali con la religione e l'alcolismo) e l'originalità con cui un tema classico e stra-usato dell' horror viene declinato. Vi avviso, in alcuni punti parlano tanto e (ovviamente) ci sono diversi sermoni ma la qualità dei dialoghi/monologhi è alta e quello che viene detto è sempre funzionale al racconto.

 

Chiudo sottolineando le ottime interpretazioni di praticamente tutto il cast (molti dei quali già visti nelle altre serie del regista) in particolare del talentuosissimo Hamish Linklater che interpreta il prete protagonista.

 

Se qualcuno l'ha vista mi piacerebbe sentire le sue impressioni :)

Link to post
Share on other sites
Il 8/10/2021 at 15:33, Lyra Stark ha scritto:

Tempo fa ho provato a seguire un po' lo strombazzato Yellowstone, ma l'ho trovato di una noia mortale, eccessivamente violento e alla fine l'ho abbandonato. Eppure ne avevo sentito parlare bene con performance degli attori encomiate. Qualcuno lo ha seguito/segue? Voi cosa ne pensate?

E' una soap opera stile anni '80 con attori decenti. Da guardare se piacciono le ambientazioni backcountry americane e se ne apprezza la involontaria comicità, altrimenti lascia perdere.

 

Per altro, a oramai quasi due anni e mezzo dalla fine di GOT, qualcuno ha visto qualche serie che non dico possa superarla ma almeno andarci vicino? Personalmente no, l'unica che secondo me tiene il confronto è Succession, che personalmente adoro, ma è davvero troppo di nicchia e manca del tutto l'afflato pop che rendeva unica GOT.

Puntavo tantissimo su Westworld (la S1 per me resta un capolavoro), ma Nolan e Joy l'hanno assassinata.

Per il resto vedo HBO in grossa confusione, Amazon che continua a buttare soldi e Netflix a sfornare serie hype pompate dai social che durano lo spazio di un mese.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...