Jump to content

serie tv


Recommended Posts

Io vi consiglio The Knick:

 

theknick-poster.jpg?resize=600%2C300

 

Un "modernissimo" ospedale dei primi del '900, un medico geniale e cocainomane, ottima trama, personaggi, fotografia e regia.

Le ricostruzioni delle operazioni sono abbastanza accurate (e a volte un po' disturbanti)... Soprattutto fa effetto vedere operazioni da noi considerate banali (appendicite, cesarei, trasfusioni...) che diventano sfide quasi impossibili.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.7k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Mi sono messa alla pari con i primi tre episodi della seconda stagione di Broadchurch. Che dire? Mi prende un sacco questo telefilm, così com'era accaduto con The Missing. Dopo la prima stagione lo show ha ancora molto da dire, e lo si è capito fin dalla prima puntata. I personaggi sono sempre ben caratterizzati, anche quelli nuovi (le due avvocatesse, Claire). Molto interessante anche il nuovo atteggiamento adottato da Joe Miller. Inizialmente ero scettica sul fatto che la trama di questa seconda stagione corresse su due binari paralleli, il processo Latimer e il caso Sandbrooke, tuttavia mi sono presto ricreduta, dal momento che entrambe le storie mi hanno appassionata e ho trovato equilibrata la spartizione del tempo a disposizione, il tutto, inoltre, è tenuto bene assieme dai due personaggi principali, Hardy e Miller. Inizio a provare una forte insofferenza nei riguardi di Beth, dovuta al suo atteggiamento verso Miller, anche se, tutto sommato, dopo ciò che ha vissuto, la sua reazione è comprensibile. Abbastanza inquietante il nuovo rapporto tra Mark e il figlio maggiore di Joe. Approvata al 100%, almeno finora, la new entry Claire, il marito invece deve ancora convincermi totalmente.

Link to post
Share on other sites

American Horror Story - Freak Show

Al quarto tentativo finalmente un finale BELLO!!
AHS non sarà certamente una serie perfetta e mai lo sarà credo, ma ha dei momenti altissimi e mi accontento. La 4x12 resta la puntata più bella della stagione (e probabilmente di tutte le stagioni), e questo finale la completa.
Ci sarà poco horror, ma le tematiche tra uomini "normali" e Freaks vengono affrontate tutte, vedendo il buono e il cattivo di entrambi e l'influenza degli uni sugli altri. Al prossimo anno AHS.

"Being a FREAK for being normal."
"I'm the biggest FREAK of all."

Le due frasi simbolo della stagione, la prima che prende la parola in senso positivo e la seconda in senso negativo.

Con meno puntate questa stagione sarebbe stata davvero ottima. Ma per me lo è uguale xD

Finale:

 

Ero sicuro che avremmo rivisto un altro Halloween, e nel finale era più che giusto rivedere Mordrake e Twisty.

Finale che però doveva vedere assoluti protagonisti i due personaggi centrali di questa stagione: Elsa e Dandy!!

Elsa, che ha trovato ciò che voleva per capire che preferiva i suoi Freak, i suoi veri amici. In un certo senso il suo suicidio (perchè di fatto lo è) la libera alla fine da tutto regalandole un "lieto fine" solo dopo aver capito cosa era importante per lei.

E Dandy, la rivelazione e star assoluta della stagione. Lui è stato veramente il più Freak di tutti, anche se in buona compagnia. Fino alla fine asseconda la sua pazzia e muore come quel Freak che tanto sentiva di essere da sempre, esposto alla paltea.

 

Link to post
Share on other sites

Vista la prima puntata di The Man in the High Castle, serie TV di Amazon ispirata all'omonimo libro di Dick.
E' ambientata negli anni '60 in un mondo in cui Germania e Giappone hanno vinto la seconda guerra mondiale e si sono spartite buona parte del mondo compresi gli Stati Uniti dove le due regioni sono divise da una striscia di terra neutrale. Ovviamente esiste una resistenza nascosta americana che cerca in qualche modo di sopravviere al dominio nazista ed a quello giapponese.

 

Buon pilot, continuerò sicuramente con la seconda puntata, non appena uscirà. Gli attori al momento non mi hanno lasciato una grandissima impressione, ma staremo a vedere. La storia è sicuramente interessante. Promosso!

Link to post
Share on other sites

Ho visto The Leftovers.

Davvero molto bella, sicuramente una serie "difficile" che fa pensare molto. E sicuramente una serie abbastanza fuori dagli schemi.

Ha qualche problema, un filone (Wayne) è abbastanza sfilacciato dal resto, vedremo nella prossima stagione se era comunque utile o sarà un ramo da potare.

 

Alla fine tutta l'essenza della serie sta in due parole che ricorrono spesso...ma continuo in un topic apposti xD

Link to post
Share on other sites

Dunque serie tv....va be escludendo GOT, ho visto qualche volta How I Met Your Mother, The Big Bang Theory, Fringe, Smallville, Due Uomini e Mezzo.

 

Ho seguito a pezzi e bocconi I Borgia. Sto recuperando Black Sail in attesa della seconda stagione. Ho finito la prima stagione di Salem. Ho iniziato ma poi ho abbandonato e magari recupereró Sleepy Hollow.

Link to post
Share on other sites

Finita per la terza volta, Gomorra: La Serie. Finalmente un prodotto italiano, che il The Guardian definisce una serie al pari di The Wire, degno di nota.
Ho sempre timore nel guardare serie del genere, perché il rischio di empatizzare con personaggi amorali è forte (ancora tremo per gli emuli della domenica di Romanzo Criminale) ma devo dire che gli sceneggiatori hanno fatto un lavoro eccelso: hanno tratteggiato il peggio e il marcio del mondo camorristico senza presentarci personaggi romanzati alla Don Vito Corleone.
Abbiamo Ciro che all'inizio sembra quasi l'eroe della situazione ma che si dimostra alla fine

marcio, spietato ed invidioso del successo di Genny.


Abbiamo Donna Imma, personaggio a mio avviso disgustoso il peggiore dal punto di vista morale

il simbolo per eccellenza dell'ipocrisia mafiosa. Emblematica la scena in cui trova lavoro ad una paraplegica ovvero vendere siringhe per i i drogati.

 


Abbiamo Genny

vittima per antonomasia del sistema e di una madre orrenda: lo vediamo inizialmente timido, buono ed insicuro per poi tornare dall'Honduras, dove conosce la tortura fisica e psicologica, sadico e privo di qualsiasi tipo di scrupolo.



Il tutto con scene mozzafiato su un quartiere ritenuto dai più degradato come quello di Secondigliano che assume al contrario un certo fascino (bellissima ad esempio una scena in cui si vedono le Vele al tramonto) ed una colonna sonora dei Mokadelic perfetta per ogni scena.

Attendo trepidante la seconda serie :wub:

Link to post
Share on other sites

L'ho visto tre volte perché anch'io all'inizio ho fatto veramente fatica con la lingua: la prima volta capivo metà dei dialoghi, la seconda molto meglio poi Rai 3 ci ha pensato a trasmetterla con i sottotitoli, ma ormai dovrebbero mancare solo le ultime 2 puntate.
Dal 10 gennaio ogni sabato sera esco solo dopo la fine di Gomorra :stralol:

Link to post
Share on other sites

Gomorra! Mi piace tantissimo. Veramente un prodotto di qualità, e tutto italiano...
Io tendo ad affezionarmi e a prendere in simpatia facilmente i personaggi, pure quelli abbastanza cattivi/amorali, purché riesca a vederci qualcosa di buono... Ecco, con Gomorra non è successo. Tutti i personaggi fanno prima o poi qualcosa di assolutamente imperdonabile.

 

Abbiamo Donna Imma, personaggio a mio avviso disgustoso il peggiore dal punto di vista morale

il simbolo per eccellenza dell'ipocrisia mafiosa. Emblematica la scena in cui trova lavoro ad una paraplegica ovvero vendere siringhe per i i drogati.

 



Donna Imma è un personaggio un po' particolare per me perché malgrado faccia delle cose orribili inizialmente ho tifato per lei

è una donna che si fa strada in un contesto maschile, è a modo suo lungimirante e intelligente, alterna momenti di crudeltà ad altri più "generosi". Ovviamente verso la sua gente. Alla fine non è completamente amorale come può esserlo Ciro che pensa solo al tornaconto personale. Ha una "moralità mafiosa", un suo codice, che la porta a ricompensare generosamente chi la appoggia e ad essere spietata con gli altri. Poi più va avanti più vediamo la spirale di volenza in cui questo modo di ragionare la fa precipitare... E tutto il marcio che c'è dietro a un certo modo di pensare, dietro ai valori della sua "cultura" se così possiamo dire. Mi ha fatto riflettere il fatto che se fosse stato un uomo a comportarsi come lei non credo sarei stata tanto indulgente nei suoi confronti...

 

Link to post
Share on other sites

Gomorra! Mi piace tantissimo. Veramente un prodotto di qualità, e tutto italiano...

Io tendo ad affezionarmi e a prendere in simpatia facilmente i personaggi, pure quelli abbastanza cattivi/amorali, purché riesca a vederci qualcosa di buono... Ecco, con Gomorra non è successo. Tutti i personaggi fanno prima o poi qualcosa di assolutamente imperdonabile.

 

Abbiamo Donna Imma, personaggio a mio avviso disgustoso il peggiore dal punto di vista morale

il simbolo per eccellenza dell'ipocrisia mafiosa. Emblematica la scena in cui trova lavoro ad una paraplegica ovvero vendere siringhe per i i drogati.

 

 

 

 

Donna Imma è un personaggio un po' particolare per me perché malgrado faccia delle cose orribili inizialmente ho tifato per lei

è una donna che si fa strada in un contesto maschile, è a modo suo lungimirante e intelligente, alterna momenti di crudeltà ad altri più "generosi". Ovviamente verso la sua gente. Alla fine non è completamente amorale come può esserlo Ciro che pensa solo al tornaconto personale. Ha una "moralità mafiosa", un suo codice, che la porta a ricompensare generosamente chi la appoggia e ad essere spietata con gli altri. Poi più va avanti più vediamo la spirale di volenza in cui questo modo di ragionare la fa precipitare... E tutto il marcio che c'è dietro a un certo modo di pensare, dietro ai valori della sua "cultura" se così possiamo dire. Mi ha fatto riflettere il fatto che se fosse stato un uomo a comportarsi come lei non credo sarei stata tanto indulgente nei suoi confronti...

 

La sua generosità è malata e dedita alla fine solo a tornaconto del clan

trovo ancora peggiore dell'omicidio, lo sfruttare le debolezze di persone innocenti e speranzose solo per batter cassa.

Poi ha perso completa fiducia quando ascolta il racconto del figlio che giustamente la odia e anziché schifarsi da madre per averlo mandato all'inferno, le dice "sei diventato così grazie a me, ricordalo"

Le donne boss di mafia sono tra le più spietate anche nella cronaca vera ed Imma le rappresenta al meglio.

Però quando Ciro l'ha ammazzata ho gioito auhauah

 

 

 

L'unico per cui veramente potrei provare pietà è Genny ma alla fine è diventato

il Ramsay Snow di Secondigliano :D

anche la storia di Daniele mi ha commossa particolarmente

povero burattino che fine atroce che ha fatto e tutto per un semplice sbaglio.

Ecco come ti trasforma la mafia: da piccoli delinquentelli temuti a mosche inutili da schiacciare dall'oggi al domani.

 

 

Secondo te perché

Don Pietro ha finto lo stato catatonico? Sono rimasta basita quando è stato liberato ed è tornato quello di una volta, l'avevo lasciato con Genny che era ormai andato fuori di senno...

 

Link to post
Share on other sites

hahaha Genny

l'accostamento con Ramsay Snow mi fa morire xDDD Comunque si fa bene a odiare la mamma... Insomma prima lo fanno crescere come un rammollito egoista che ha tutto e poi lo manda "in guerra"... Strano se veniva su diversamente!

 

 

Daniele

è tristissimo, ed è la storyline che fa capire che tipo di persona è Ciro (e in generale la mentalità della mafia quando si tratta di sfruttare i più deboli)

 

 

Io riguardo al finale credo che

Don Pietro abbia finto tutto per farsi trasferire dal carcere di massima sicurezza (che lo privava di qualsiasi comunicazione con l'esterno). Don Pietro sapeva che finché restava nella struttura la fuga (o anche semplicemente comunicare con l'esterno) gli era impossibile. Quindi trova il modo di andarsene... Certo che per fingere così bene e così a lungo ce ne vuole...

Non vedo l'ora che arrivi la prossima stagione, avremo Ciro/Salvatore Conte/Don Pietro/Genni pronti a scannarsi :ehmmm:

 

Link to post
Share on other sites

Finito Twin Peaks (+ fuoco cammina con me) che é evidentemente un prodotto troncato prematuramente, ho iniziato ieri Orphan Black. Non é amore a prima vista, non c'é la premessa WOW di un Lost o di un Flash Forward, ma gli daró una chance. Qualcuno qui lo ha visto?

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Upcoming Events

  • Member Statistics

    • Total Members
      5,883
    • Most Online
      1,394

    Newest Member
    Carlo67
    Joined
  • Forum Statistics

    • Total Topics
      16,143
    • Total Posts
      751,118
×
×
  • Create New...