Jump to content

Comincia la XVIma legislatura


Blackfyre

Recommended Posts

  • Replies 2.4k
  • Created
  • Last Reply
- infine Scajola ha dichiarato "Entro questa legislatura porremo la prima pietra per la costruzione nel nostro paese di un gruppo di centrali nucleari di nuova generazione", che personalmente mi ha quasi commosso;

 

al di là delle questioni politiche, economiche e energetiche, SPERO che per una cosa del genere passi per via popolare, siccome era stata bocciata via referndum.

 

Credo di sì. Basta raccogliere le firme e di solito non è mai stata una grande difficoltà. Più difficile invece il raggiungimento del quorum anche se in un caso importante come questo credo che sarebbe oltrepassato. E penso anche che in questo caso i favorevoli al nucleare vincerebbero.

 

In realtà non è necessario, basta il Parlamento :unsure:

 

Spiegazioni più dettagliate, se le ritenete utili, domani mattina che ora sto crollando.

Link to post
Share on other sites

c'è pure da dire che il referendum è stato fatto dopo chernobyl, non credo ci fosse qualche dubbio su come sarebbe finito.... inoltre poi il nucleare, soprattutto dai più "anziani" è visto come possibile causa di catastrofi, purtroppo in Italia non c'è molto informazione a livello popolare su questo argomento.

in ogni caso un eventuale referendum secondo me non sarebbe scontato, anzi...

 

ici: non è certo un gran guadagno, ma tutto sommato preferisco averli in tasca piuttosto che buttarli via, male non fa e cmq è quello che ha detto che avrebbe fatto, non ha promesso mari e monti e poi tolto solo l'ici

 

sui clandestini ho sentito dire che se uno compie un reato ed è clandestino la pena viene aumentata di un terzo (es: invece che tre anni diventano quattro) a voi risulta? l'espulsione dal paese tramite foglio di via (utile anche come carta igienica) non la concepisco proprio, però questa è la legge...

Link to post
Share on other sites
E penso anche che in questo caso i favorevoli al nucleare vincerebbero

 

mah. secondo me per far vincere i contrari basterebbe una buona campagna terroristica (le foto dei bambini mutilati di cernobyl e roba simile... roba veramente tosta, proprio da inorridire)

 

Certamente si farà una cosa simile, rimango convinto però che questa volta la maggioranza sarebbe a favore del nucleare. Nulla di scontato certo, c'è gente che per non avere le discariche fa delle vere e proprie sommosse figurarsi le centrali nucleari.

 

 

Sicurezza:innanzitutto non è affatto vero che le norme approvate in sede di UE sono più severe di quelle ideate da maroni:le autorita nazionali possono scegliere se (e come) legalizzare gli irregolari,oppure di ordinarne l'espulsione,che deve comunque avvenire su base VOLONTARIA;solo in caso di resistenza le autorita locali potranno procedere al rimpatrio forzato,e gli illegali potranno essere detenuti fino ad un massimo di 18 mesi in appositi centri di accoglienza.......fermo restando che l'UE ha piu volte ribadito che gli accordi di Schengen non si toccano.....

 

NUCLEARE:

al di là delle questioni politiche, economiche e energetiche, SPERO che per una cosa del genere passi per via popolare, siccome era stata bocciata via referndum.

Cambio "spero" con "esigo".......ma per il resto sono d'accordo con te Xay..........

 

Rifiuti:sono d'accordo con Sharingan.....il piano mi sembra buono per affrontare l'emergenza attuale,per il futuro avrei puntato su soluzioni diverse......

 

EDIT:un sondaggio sul nucleare lo sta facendo in questi giorni il sito di repubblica:su un campione di 80.000 votanti,la stragrande maggioranza (62%) dice NO......

 

Non intendevo che le misure europee in tema di sicurezza fossero più severe di quelle di Maroni ma più severe di quelle europee precedenti.

 

Riguardo all'esigere il referendum non è che si possa esigere in quanto per promuoverlo ci vogliono le firme o se non sbaglio l'assenso di 5 regioni.

 

Sui sondaggi io diffiderei da quelli istantanei sui siti. Più attendibili sono quelli scientifici su base nazionale. A quanto ho capito in questo momento prevalgono leggermente i favorevoli.

 

 

al di là delle questioni politiche, economiche e energetiche, SPERO che per una cosa del genere passi per via popolare, siccome era stata bocciata via referndum

Il referendum cosa chiedeva esatttamente? Perché ricordo di aver letto che il risultato non fu un "No" secco e definitivo, quanto piuttosto un fermo temporaneo :unsure:

 

Da Wikipedia ho appreso che i tre quesiti sul nucleare riguardavano:

 

Abrogazione dell'intervento statale se il Comune non concede un sito per la costruzione di una centrale nucleare.

Abrogazione dei contributi di compensazione agli enti locali per la presenza sul proprio territorio di centrali nucleari.

Esclusione della possibilità per l'Enel di partecipare alla costruzione di centrali nucleari all'estero

 

Quindi in effetti non c'è un vero e proprio divieto.

 

 

 

- infine Scajola ha dichiarato "Entro questa legislatura porremo la prima pietra per la costruzione nel nostro paese di un gruppo di centrali nucleari di nuova generazione", che personalmente mi ha quasi commosso;

 

al di là delle questioni politiche, economiche e energetiche, SPERO che per una cosa del genere passi per via popolare, siccome era stata bocciata via referndum.

 

Credo di sì. Basta raccogliere le firme e di solito non è mai stata una grande difficoltà. Più difficile invece il raggiungimento del quorum anche se in un caso importante come questo credo che sarebbe oltrepassato. E penso anche che in questo caso i favorevoli al nucleare vincerebbero.

 

In realtà non è necessario, basta il Parlamento :(

 

Spiegazioni più dettagliate, se le ritenete utili, domani mattina che ora sto crollando.

 

In che senso basta il Parlamento? Per indire il referendum o per non indirlo? :(

 

 

c'è pure da dire che il referendum è stato fatto dopo chernobyl, non credo ci fosse qualche dubbio su come sarebbe finito.... inoltre poi il nucleare, soprattutto dai più "anziani" è visto come possibile causa di catastrofi, purtroppo in Italia non c'è molto informazione a livello popolare su questo argomento.

in ogni caso un eventuale referendum secondo me non sarebbe scontato, anzi...

 

 

sui clandestini ho sentito dire che se uno compie un reato ed è clandestino la pena viene aumentata di un terzo (es: invece che tre anni diventano quattro) a voi risulta? l'espulsione dal paese tramite foglio di via (utile anche come carta igienica) non la concepisco proprio, però questa è la legge...

 

Sul nucleare nussun esito è scontato questo è vero. Sarà importante vedere cosa farà il PD.

 

Sui clandestini mi pare che sia così. Essere clandestini diventa automaticamente un reato quindi c'è un supplemento di pena.

Link to post
Share on other sites

Nel pacchetto sicurezza vi sono diverse cose interessanti, tipo un'abbreviazione per il riutilizzo dei beni sequestrati alla mafia, di cui credo tutti debbano essere contenti.

Vi sono altre cose che personalmente disapprovo, ma che immagino rendano felici i leghisti, tipo il prolungamento del tempo di accoglienza nei CPT...

E vi sono porcate colossali. Introduzione del patteggiamento anche nei processi di primo grado. Dubito che un rom sappia cosa sia il patteggiamento. Tuttavia è interessante vedere che il patteggiamento in primo grado allunga il tempo dei processi di un paio di mesi... Ed è interessantissimo osservare come questi due mesi, se la legge passasse in fretta, potrebbero voler dire la prescrizione per la causa Berlusconi-Mills che vede il nostro Presidente del Consiglio ancora indagato. Tuttavia suppongo che si tratti di una mera coincidenza, e che l'utilità del patteggiamento per i rom si dimostri essenziale.

Altra porcata, è la detenzione in Italia nel caso di reato di clandestinità.

 

ICI: qualcuno mi dovrebbe spiegare chi ha un castello come prima casa. :D A parte questo, senza rinnovo dei registri catastali è solo un terzo di riforma. Il terzo terzo dovrebbe essere spiegare dove i Comuni prenderanno i soldi ora che non ci sarà l'ICI (e ricordo che l'ICI da prima casa, in casi estremi, arriva a coprire il 70% del fabbisogno dei comuni, e in ogni caso non è mai sotto al 30%). Certo, eliminare l'ICI può essere ideologicamente esaltante, anche se da un governo che si spaccia per liberista avrei visto più consoni interventi sul reddito e non sulla proprietà, ma se al tempo stesso non si assicura una effettiva riduzione dell'imposta complessiva, spiegando come saranno finanziati gli enti dissestati dall'assenza di questa tassa, si rischia parecchio.

Infatti, fatta 100 la pressione fiscale, è decisamente meglio che questa sia spalmata in tante tasse che in poche: la cosa consente una personalizzazione delle imposte più flessibile e adeguata alla vita di ciascuno.

Esempio: eliminare l'ICI. Bene. Però per eliminare l'ICI, per dire, alziamo l'IRPEF (o meglio, l'addizionale comunale IRPEF, che Tremonti già alzò nel 2002). L'ICI la pagano solo i possessori di casa, l'addizionale IRPEF tutti i lavoratori. Chi vive in affitto, e notoriamente sono le fasce pià deboli a farlo, rischia di essere cornuto, in quanto escluso dai benefici, e mazziato, in quanto si ritroverà a pagare per il risparmio di altri. Naturalmente il mio è solo uno scenario ipotetico, ma non mi pare siano ancora state espresse garanzie in tal senso.

 

Nucleare: nella tanto citata Yucca Mountain stanno studiando da 50 anni se va veramente bene per le scorie, ma suppongo che da noi si possa anche far prima...

Secondo me sarebbe sufficiente uno studio semplice semplice: sia dato un megawatt nucleare e un megawatt a petrolio. Quante scoria produce il primo? Quanta CO2 il secondo? Chi ha le prestazioni peggiori, nello spazio e nel tempo? Si faccia uno studio indipendente in questo senso e si pubblichino i risultati in termini comprensibili per tutti da Science a Eva Tremila. A proposito, qualcuno ha sentito quel rapporto che parla di un buon sito da qualche parte nell'internoRimini? Avremo i discotecari fosforescenti? ;)

 

Rifiuti: dalle proteste per le vecchie discariche e i progetti degli inceneritori alle proteste per le nuove discariche e i progetti degli inceneritori. Non ho capito cosa c'è di nuovo, a parte l'introduzione del reato per chi protesta.

 

Straordinari: questa, da lavoratore, è una boiata immensa. A parte l'esclusione di categorie di lavoratori, di redditi e di quantità di straordinario ammissibile che rende la riforma decisamente limitata (al massimo 300 euro all'anno di risparmio per chi sfrutta al massimo la riforma), avrei preferito che la mia categoria ne fosse rimasta esclusa. In teoria questo strumento dovrebbe premiare gli impiegati più meritevoli. Bene. Io vado dal mio capo, e gli chiedo un aumento. Lui mi dice: "no, l'aumento non te lo do, ma ti consento di segnare un'ora alla settimana di straordinario anche se non al fai". Io e il mio capo siamo contentissimi: io guadagno di più a parità di lavoro, il mio capo paga meno tasse che se mi avesse dato l'aumento, e insieme appassionatamente frodiamo lo Stato. Poi la mia azienda affronta un periodo di crisi, e qui c'è la gabola! Per legge il mio stipendio non può diminuire, ma il mio capo potrebbe benissimo chiedermi di rinunciare a segnare gli straordinari, aggirando la normativa vigente e riducendomi di fatto lo stipendio. Infine, se io cambiassi lavoro, il mio reddito annuo sarebbe sempre quello a monte degli straordinari, e io potrei utilizzare solo quel valore come termine di contrattazione verso la nuova azienda. Se a questo sommiamo le maggiori facoltà di licenziamento che il governo intende assegnare ai datori di lavoro, la situazione diventa particolarmente spinosa.

Naturalmente si tratta di utilizzi scorretti del provvedimento di Tremonti, ma il fatto che non sia stato indicato nulla in termini di controlli e sanzioni per gli abusi, che sarebbe stato di un'ingenuità pazzesca non cogliere, mi fa pensare che sotto sotto questo provvedimento sia un "pagamento elettorale" per certe categorie imprenditoriali da sempre legate al Cavaliere.

 

Mutui: la rinegoziazione del mutuo consente di spalmare le rate in più tempo. Il provvedimento è ancora nebuloso, ma consentirebbe di evitare l'incremento della rata mensile a fronte di un allungamento del mutuo, con il vantaggio per il cittadino di guadagnarci qualcosa in termini di tempo. Il vantaggio legato all'inflazione (pago dopo invece che ora la stessa cifra, che però in caso di inflazione positiva varrà di meno) dovrebbe essere colmato dal prolungamento dell'interesse, quindi diciamo che il provvedimento merità sì la sufficienza, e quindi il voto in Aula, ma non ci farei i salti mortali

 

Infine, la pubblicazione dei dati relativi all'assentesimo degli impiegati statali. Di certo è una buona cosa, ma l'equazione presenza = efficienza e produttività non mi pare scontata. Dopotutto, io ora sarei al lavoro... :(

Link to post
Share on other sites
Vero........una promessa è una promessa......ma ciò non toglie che,allo stato dei fatti,è un provvedimento che cambia poco e nulla,e che la proposta fosse uno specchio per le allodole già in campagna elettorale......

 

Non sono d'accordo, chi possiede una casa sa quanto paga di ICI e quindi sa quanto va a risparmiare. La promessa fatta in campagna elettorale è stata "aboliremo l'ICI sulla prima casa" non "abbasseremo l'IRPEF" (sebbene si sia impegnato in caso di ripresa economica di agire anche in quel senso) e quindi è stato giusto fare così. Ripeto, la gente sa quanto paga(va) di ICI e quindi sicuramente il voto che è stato dato al centrodestra non era basato sul miraggio di risparmiare miliardi ma su un valore preciso e concreto.

 

Rifiuti: dalle proteste per le vecchie discariche e i progetti degli inceneritori alle proteste per le nuove discariche e i progetti degli inceneritori. Non ho capito cosa c'è di nuovo, a parte l'introduzione del reato per chi protesta

 

Nessuno ha pensato che non ci fossero proteste, ora c'è un piano finalmente detto ad alta voce, c'è la promessa di essere fermi nel mantenere quanto proposto. Da notare che il centrodestra in Campania ha preso più del 50% dei voti, dubito che questa scelta sia stata fatta pensando di non intervenire nel senso di discariche ed inceneritori.

Link to post
Share on other sites

l

Non sono d'accordo, chi possiede una casa sa quanto paga di ICI e quindi sa quanto va a risparmiare. La promessa fatta in campagna elettorale è stata "aboliremo l'ICI sulla prima casa" non "abbasseremo l'IRPEF" (sebbene si sia impegnato in caso di ripresa economica di agire anche in quel senso) e quindi è stato giusto fare così. Ripeto, la gente sa quanto paga(va) di ICI e quindi sicuramente il voto che è stato dato al centrodestra non era basato sul miraggio di risparmiare miliardi ma su un valore preciso e concreto.

Sarà anche così,ma cio non cambia il fatto che il comune d'Italia con l'ICI piu alta è Bologna,dove si pagano 355 euri l'anno (neanche 30 euro al mese)........non questo gran risparmio,quindi......

 

Per il resto quoto Beric che ha questo punto propongo come futuro candidato del partito della Barriera........ :D

;) :( :(

Link to post
Share on other sites
Sarà anche così,ma cio non cambia il fatto che il comune d'Italia con l'ICI piu alta è Bologna,dove si pagano 355 euri l'anno (neanche 30 euro al mese)........non questo gran risparmio,quindi......

 

E' così, sai quanto paghi e quindi sai quanto risparmi. Poi l'ICI dipende dalla casa la quale dipende dalla posizione sociale. Ognuno risparmierà in linea con il suo stile di vita e le sue possibilità, cosa che secondo me è più che giusta. Poi, una famiglia che fatica ad arrivare a fine mese non sputerà su 30 euro che servono per fare la spesa e mangiare.

Link to post
Share on other sites

l

E' così, sai quanto paghi e quindi sai quanto risparmi. Poi l'ICI dipende dalla casa la quale dipende dalla posizione sociale. Ognuno risparmierà in linea con il suo stile di vita e le sue possibilità, cosa che secondo me è più che giusta.

Esatto.....l'ICI dipende dalla casa,che dipende dalla condizione sociale:ciò vuol dire che piu la casa è grande piu alto sarà il risparmio.Un altro favore ai ricconi con case chilometriche con buona pace degli operai e degli impiegati......

E poi,come faceva notare giustamente Beric:i soldi per i comuni da dove saltano fuori?Perche il buco nel budget di una città come Bologna sara di 130 milioni di euro:chi glieli rida i soldi a Cofferati?Ovviamente lui,cosi come tutti gli altri sindaci d'Italia si trovera costretto ad aumentare le altre tasse varie ed eventuali......e noi,invece di pagare l'ICI,pagheremo il "rimborso dell'ICI al comune"..........

Link to post
Share on other sites
Vi sono altre cose che personalmente disapprovo, ma che immagino rendano felici i leghisti, tipo il prolungamento del tempo di accoglienza nei CPT...

 

Quali sono le alternative ai CPT?

 

E vi sono porcate colossali. Introduzione del patteggiamento anche nei processi di primo grado. Dubito che un rom sappia cosa sia il patteggiamento. Tuttavia è interessante vedere che il patteggiamento in primo grado allunga il tempo dei processi di un paio di mesi... Ed è interessantissimo osservare come questi due mesi, se la legge passasse in fretta, potrebbero voler dire la prescrizione per la causa Berlusconi-Mills che vede il nostro Presidente del Consiglio ancora indagato. Tuttavia suppongo che si tratti di una mera coincidenza, e che l'utilità del patteggiamento per i rom si dimostri essenziale.

 

Diciamo che dopo una serie di leggi simili fatte nel passato il sospetto che siano anche queste ad personam è molto più forte. Io avevo sentito però che forse questa parte la toglievano. Speriamo.

 

Altra porcata, è la detenzione in Italia nel caso di reato di clandestinità.

 

Ma è vero che una cosa simile c'è anche in altri Paesi?

 

Rifiuti: dalle proteste per le vecchie discariche e i progetti degli inceneritori alle proteste per le nuove discariche e i progetti degli inceneritori. Non ho capito cosa c'è di nuovo, a parte l'introduzione del reato per chi protesta.

 

Di nuovo mi pare che ci siano le maniere forti. Sono d'accordo ma temo che non duri.

 

Sarà anche così,ma cio non cambia il fatto che il comune d'Italia con l'ICI piu alta è Bologna,dove si pagano 355 euri l'anno (neanche 30 euro al mese)........non questo gran risparmio,quindi......

 

Però io credo che più che la quantità di una singola tassa, il problema italiano sia una serie di tasse e tassine che messe insieme diventano insostenibili. Quindi è bene che si inizi a tagliarne qualcuna. Quello che mi chiedo è come saranno coperti gli introiti che venivano ai comuni tramite l'ICI. In sostanza con altre tasse immagino. E' per questo che non mi sembra una gran trovata. L'unica è che se ti fidi di più della regione e del comune rispetto allo Stato hai più garanzie che quelle tasse saranno usate per qualcosa di utile. Giusto?

Link to post
Share on other sites

Ecco un link che spiega dettagliatamente la legislazione vigente in Francie e Gran Bretagna in tema di immigrazione clandestina.

 

Però io credo che più che la quantità di una singola tassa, il problema italiano sia una serie di tasse e tassine che messe insieme diventano insostenibili. Quindi è bene che si inizi a tagliarne qualcuna. Quello che mi chiedo è come saranno coperti gli introiti che venivano ai comuni tramite l'ICI. In sostanza con altre tasse immagino. E' per questo che non mi sembra una gran trovata. L'unica è che se ti fidi di più della regione e del comune rispetto allo Stato hai più garanzie che quelle tasse saranno usate per qualcosa di utile. Giusto?

D'accordissimo.La mia obiezione sull'ICI è che trattandosi,alla fin fine,di un ben misero risparmio,mi pareva strano che se ne facesse tutto sto gran clamore,come se togliendo lICI si togliessero di mezzo tutti i problemi.

ne mi pare sta gran cosa al punto da farci su un intera campagna elettorale.........

Da qualche parte i soldi dovranno uscire,e probabilmente usciranno comunque (mascherate o per via indiretta) alle nostre tasche........

:D ;) :(

Link to post
Share on other sites

anche io ho sentito che per i comuni ci sarà un rimborso dell'ici, non un taglio delle spese

 

tra l'altro l'ici, essendo basata sulla proprietà era anche una tassa impossibile da evadere e toglierla è un po' contradditorio quando si parla di federalismo fiscale, o no?

Link to post
Share on other sites
la pubblicazione dei dati relativi all'assentesimo degli impiegati statali. Di certo è una buona cosa, ma l'equazione presenza = efficienza e produttività non mi pare scontata. Dopotutto, io ora sarei al lavoro

Almeno è un inizio, e mi sento abbastanza sicuro nel dire che tu ieri abbia prodotto di piú, pur scrivendo qui, rispetto al tuo ipotetico collega che si è finto malato :(

 

 

l'ici, essendo basata sulla proprietà era anche una tassa impossibile da evadere e toglierla è un po' contradditorio quando si parla di federalismo fiscale, o no?

A quanto mi risulta, ci sono persone che dichiarano poco o nulla, e poi vanno in giro su auto di lusso, per fare un esempio; non sono cosí certo che fosse impossibile da evadere ;)

Comunque, non ho ben chiaro come vorrebbero fare il federalismo, ma se effettivamente coprisse la diminuzione di entrate con una riduzione di spese diminuirebbero anche i soldi che il Governo dovrebbe trattenere per pagare la macchina politica, no? Questo a parte che anche le singole regioni potrebbero darsi una mossa a ridurre le spese, ricordo ancora il caso di assunzione di consulenti per decidere se assumere consulenti :D

Link to post
Share on other sites

Sul discorso ICI: giusto farla (anche perché la promessa l'aveva fatta), ma prima occorreva rivedere il catasto. Perciò potevano dare un anno/un anno e mezzo di tempo per rivederlo e sistemarlo e poi togliere l'ICI.

Cmq adesso stiamo a vedere quali compensazioni danno ai comuni, perché questi in qualche modo devono vivere...

 

Rifiuti: non mi pronuncio perché la situazione è molto malata e secondo me la camorra ci gioca sopra alla grande.

 

Sicurezza: il reato di clandestinità non mi convince, perché occorre fare dei distinguo. Su espulsioni più facili per chi commette crimini e continuazione dell'opera di collaborazione con i paese coinvolti sono d'accordo.

 

Sul salva-rete4: bè sono sempre stato convinto che i 300 milioni di euro ce li facesse pagare a noi con una tassa ad hoc...forse ha trovato il modo per non farceli pagare, ma cmq tutto va sempre a suo uso e consumo.

Chiamatelo patacca!

 

Cmq difficile da giudicare.

Credo che un governo vada giudicato sui 5 anni e non su un solo consiglio dei ministri o su meno di due anni di governo.

Link to post
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...