Jump to content
Sign in to follow this  
sharingan

Politica internazionale

Recommended Posts

Mah... in Siria potrà finire la guerra sul campo (anche se c'è sempre l'incognita israeliana, che più o meno fa sempre ciò che le pare), ma sul piano politico/diplomatico la vedo ancora lunga.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che altro il massacro di Idlib permette ad Assad e Putin di liberare l'ultima roccaforte dei ribelli della Siria Occidentale, l'unica con sbocco diretto a mare per consentire alle forze russe di fare terra bruciata in una regione che ospita 2.5 milioni di profughi che, chissà perché, scappa dai territori rioccupati dal macellaio Assad. Servirà solo ad eliminare i ribelli riconducibili ai gruppi islamisti non allineati con lo stato islamico. Perché ad Idlib le principali forze ribelli residue sono filoturche e non avranno problemi a sconfinare nella contea di Afrin occupata  (perché Sì ) da Erdogan.

 

Al momento Assad ed i suoi alleati ( Russia e Iran senza i quali se lo saremmo tolto dai piedi da un pezzo) dialogano solo con la Turchia

 

Peccato che vi sono i ribelli filogiordani al confine con la Giordania che sono supportati da una base USA. 

 

Resta ancora parte del territorio controllato da Daesh ma Assad delega ad altri di combatterli.

 

E soprattutto un terzo della Siria è territorio dell'attuale Rojava curdo, ospitante basi operative USA.

 

Pur facendo finta che non esista, la combriccola del Sarin dovrà fare i conti con gli USA per chiudere la faccenda, i quali possono permettersi di aspettare e rafforzarsi nella regione (cosa che stanno facendo).

 

Inoltre lo YPG armato dagli americani dubito si arrenderà al macellaio siriano. Ed anche se Trump pugnalasse alle spalle i curdi dopo  avergli fatto fare il lavoro sporco in Siria, lo YPG è supportato dal PKK.

Ed infine il kurdistan iraqeno è oggetto di una missione europea che al momento stiamo proprio comandando noi. I peshmerga iraqeni che hanno fermato Daesh in iraq sono competenza europea e seppure non amicissimi dello YPG dubito che resteranno a guardarli crepare sotto le bombe russe.

 

Io la fine della guerra non la vedo. Vedo solo un gran macello.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se Assad riesce a eliminare la sacca ribelle/terrorista in Idlib è comunque grasso che cola. Poi ci sarà modo per dialogare con turchi e americani (che, ricordiamo, occupano porzioni del territorio siriano illegalmente).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Idlib è un'ecatombe annunciata più che un successo. Ed è l'unica cosa che potevano fare senza ripercussioni. L'onu abbaia ma non fa nulla.

 

7 anno di guerra civile. Cosa è legale? Assad è legittimato? Perché a mio avviso gli USA occupano suolo illegalmente come la Turchia ed Israele ma anche come tutti quei soggetti stabilitisi su invito di Assad, quindi anche Russia e Iran.

 

Ed a mio avviso ben venga l'occupazione di suolo da parte degli USA che ha permesso ai curdi di debellare lo stato Islamico da parte del suo territorio. E che evita alla gang del Sarin di sterminare civili e oppositori nel Rojava.

 

Lo stesso per la missione UE che ha addestrato e armato i peshmerga in Iraq. Ben venga. Ha supportato l'unica istituzione che non è implosa all'avanzata dei tagliagole.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il gas viene usato dai vari ribelli e non da assad che ha fatto il furbo e l' ha fatto eliminare dagli americani. La siria verrà liberata dai vari ribelli islamici ma il problema successivo sarà far sloggiare gli americani e i turchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 hours fa, ziowalter1973 dice:

Il gas viene usato dai vari ribelli e non da assad che ha fatto il furbo e l' ha fatto eliminare dagli americani. La siria verrà liberata dai vari ribelli islamici ma il problema successivo sarà far sloggiare gli americani e i turchi.

 

Hai prove? Io dico che è falso ed è propaganda russa. 

 

28 minutes fa, Euron Gioiagrigia dice:

 

Hai prove per dimostrare quello che dici?

 

Hai prove per smentire quello che dico?

 

Belli miei il sarin è stato usato in città ribelli da Assad. Perché i ribelli ammazzerebbero i propri civili?

Ricordo ancora che ad Idlib risiedono 2.5 milioni di profughi che scappano da Assad.

Lo sanno pure i sassi. Cercare le prove è una offesa alla mia intelligenza. È pieno di video e fonti appena lo si googla. Quindi ammotora Google Euron, leggi le centinaia di fonti e poi portami evidenza contro quello che dico, ti attendo qua.

 

 

L'ONU dice che è stato Assad. Operatori umanitari internazionali dicono sia stato Assad. L'ONU ha prodotto un rapporto di 200 pagine circa il contributo nord coreano alla produzione di sarin in siria. Uno dei motivi che hanno posto Kim al centro dello scacchiere americano.

 

Anche alla vigilia dello scontro a Idlib la macchina mediatica di Putin si è messa in moto facendo vedere riprese tarocche di ribelli che mostrerebbero i russi usare il sarin.

L'altra volta dopo, stavolta prima della frittata.

La Buon vecchia sputniknews finanziata dal governo russo che diffonde bufale. 

Mettono le mani avanti...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Assad che sta al centro del mirino di tutto il mondo usa il sarin per ammazzare civili random, sapendo che verrebbe subito bersagliato dall'Occidente? Scusami ma sono un pò scettico. Preferisco ragionare con la mia testa piuttosto che dare retta alle fonti da te sopracitate.

 

Poi a me dell'ONU francamente non frega niente, hanno permesso il succedersi del caos in Libia e delle altre primavere arabe, si vede quanto stanno attenti a ciò che succede nel mondo.

 

E tra parentesi, non leggo sputnik news

 

EDIT: quando "ammotoro" Google, fra l'altro, leggo solo commenti di gente, sotto i principali giornali italiani e stranieri, che dice di non credere più alle notizie che parlerebbero di un Assad massacratore della sua gente e dei ribelli che sono "moderati" e civili. E sono commenti con un sacco di likes, che denota che molta altra gente è d'accordo con loro. Propagando russa anche questa? Certo che è davvero potente Putin per influenzare tutta stà gente.

Share this post


Link to post
Share on other sites

L' imparzialità dell' onu è una leggenda metropolitana.. Ong e associazioni varie sono al soldo di chi vuole il caos in libia.. Il gas usato in siria era già di assad prima ancora che venisse usato.. I media mainstream ultimamente non se la passano molto bene visto che la loro credibilità è in picchiata..

Share this post


Link to post
Share on other sites
%d/%m/%Y %i:%s, Euron Gioiagrigia dice:

Assad che sta al centro del mirino di tutto il mondo usa il sarin per ammazzare civili random, sapendo che verrebbe subito bersagliato dall'Occidente?

 

La guerra civile in Siria non l'ha iniziata "l'Occidente". E l'occidente non mi pare abbia fatto granché in Siria eccetto gli USA. 

Emblematico l'immobilismo di Nato e Onu. Anche di fronte all'uso del Sarin. 

Ma come, se l'Occidente interviene in Libia al minimo pretesto è cattivo e in Siria, dove ha permesso 7 anni di guerra civile senza fate nulla di serio e corale, è cattivo lo stesso?

 

%d/%m/%Y %i:%s, Euron Gioiagrigia dice:

Scusami ma sono un pò scettico. Preferisco ragionare con la mia testa piuttosto che dare retta alle fonti da te sopracitate.

 

Puoi ragionare e devi ragionare quanto vuoi, ma a meno che tu non ti trovi in Siria, delle fonti ti serviranno comunque. 

 

%d/%m/%Y %i:%s, Euron Gioiagrigia dice:

E tra parentesi, non leggo sputnik news

Sputniknews era la fonte del recente servizio circa i ribelli di cui parlavo. 

Non intendevo che tu lo leggessi. (E non l'ho scritto infatti)

 

%d/%m/%Y %i:%s, Euron Gioiagrigia dice:

Poi a me dell'ONU francamente non frega niente, hanno permesso il succedersi del caos in Libia e delle altre primavere arabe, si vede quanto stanno attenti a ciò che succede nel mondo.

 

L'ONU osserva tanto e produce poco.

Ma le primavere arabe sono moti interni ai paesi. Evoluzione sociopolitica interna. Come doveva intervenire? Qualunque azione sarebbe stata faziosa e criticabile. Tipo le riserve che leggo anche qua.

 

%d/%m/%Y %i:%s, Euron Gioiagrigia dice:

EDIT: quando "ammotoro" Google, fra l'altro, leggo solo commenti di gente, sotto i principali giornali italiani e stranieri, che dice di non credere più alle notizie che parlerebbero di un Assad massacratore della sua gente e dei ribelli che sono "moderati" e civili. E sono commenti con un sacco di likes, che denota che molta altra gente è d'accordo con loro. Propagando russa anche questa? Certo che è davvero potente Putin per influenzare tutta stà gente.

 

E chi è questa "gente"? Scrive in base a quale esperienza? Che evidenza adduce? Sicuro non siano quaquaraqua la qualunque sul web?

Io per esperienza personale consiglio più fonti, tante fonti, di varia provenienza origine e orientamento politico da giudicare ragionando e secondo il proprio sentito personale (anche come dicevi all'inizio).

Ma più passa il tempo più vedo assottigliarsi i confini tra verità ed opinione. Già stabilire una verità oggettiva è difficile, se ci si mette anche la disinformazione abbiamo fatto tombola. 

 

Ma i commenti della gente... Per favore.... preferisco fonti autorevoli anche se non vanno più di moda.  Ora va di moda il complotto dietro ogni volo di moscerino.

 

Putin ha potere tale da indirizzare elezioni di paesi come USA e Italia. Per dirne due a caso.

 

 

 

56 minutes fa, ziowalter1973 dice:

L' imparzialità dell' onu è una leggenda metropolitana.. Ong e associazioni varie sono al soldo di chi vuole il caos in libia.. Il gas usato in siria era già di assad prima ancora che venisse usato.. I media mainstream ultimamente non se la passano molto bene visto che la loro credibilità è in picchiata..

 

Scusa, ma cosa sarebbero i media mainstream? Quali Ong sono al soldo di chi? Ma quindi era di Assad 'sto gas e non l'ha usato Assad?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 hour fa, Aegon il mediocre dice:

 

Hai prove per smentire quello che dico?

 

In realtà, è sempre il relatore ad avere l’onere della prova di quanto afferma. :) 

 

Detto questo, quale scenario si sta delineando, secondo voi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adesso, Aegon il mediocre dice:

Putin ha potere tale da indirizzare elezioni di paesi come USA e Italia. Per dirne due a caso.

 

Ma certo, ha il potere di influenzare tutto, anche il movimento dei pianeti intorno al Sole.

Mi scuso con i moderatori per il sarcasmo, ma stà storiella che Putin usi le fake news e gli account twitter per influenzare le elezioni dei paesi mi sa tanto di balla colossale, una scusa per non guardare in faccia la realtà e trovare un comodo capro espiatorio. Clinton non ha vinto in America perché è antipatica, e la sinistra ha perso in Italia perché non è stata capace di rimediare ai guai sociali ed economici che ci stanno capitando (figli della gestione dissennata della cosa pubblica degli anni passati, va detto, non è tutta colpa del PD). E' molto semplice, altro che fake news.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ci sono inchieste in corso eh. 

 

A meno che ora non voti PD anche la magistratura statunitense...

Comunque come era inevitabile dalla lunghezza dei post iniziali si è passati ad una unica risposta su Putin.

 

Prendo atto e rispondo alla domanda di Maya invitandola a leggere il mio primo post. L'ha c'è la mia risposta, ben articolata, alla domanda.

 

Circa l'onere della prova, non mi sembra questa discussione un contesto che richieda di linkare ovvietà in materia. Già ho indicato fonti facilmente reperibili. Sono tanti e dai contenuti simili.

 

Magari Maya invitiamo tutti ad addurre evidenza alle proprie opinioni e tesi no? Magari anche in altri topic, sarebbe divertente e costruttivo e magari non solo a me ;)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Innanzitutto il mio invito È esattamente rivolto a tutti qui ed è anche molto genericamente rivolto a tutti gli utenti che desiderano partecipare alle discussioni nella sezione che modero. Non solo questa. La tua battuta ha offerto solo lo spunto per ricordarlo. ;) 

 

Il tuo primo post l’ho letto e riletto, come leggo tutti quelli che vengono pubblicati nella sezione. Non avere dubbi o timori in merito. :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cosa succederà in Siria? La pace della dittatura è sempre la pace della tomba, il silenzio della repressione.

 

3 hours fa, Euron Gioiagrigia dice:

ma stà storiella che Putin usi le fake news e gli account twitter per influenzare le elezioni dei paesi mi sa tanto di balla colossale, una scusa per non guardare in faccia la realtà e trovare un comodo capro espiatorio.


Posto che stiamo parlando di un ricchissimo oligarca colonnello del KGB a capo del corrotto regime di una delle Nazioni più potenti e influenti della Storia, su cui regna con poteri dittatoriali da anni e anni nel corso dei quali ha eliminato le più basilari libertà e principi di ogni stato "civilizzato", che non esita ad avvelenare ex spie, giornalisti scomodi o avversari politici non solo all'interno del suo dominio ma anche in altri Paesi sovrani ...


... non bisogna per forza immaginarselo in mezzo alla tundra siberiana a petto nudo a cavallo di un orso mentre regge un bazooka in una mano e un laptop nell'altra intento a rispondere ai tweet di Bernie Sanders o della Boldrini.

Senza bisogno di  arrivare a chiamare in causa gli attacchi hacker (ma sempre parte del problema), sui social in occasioni particolari come le elezioni si attivano (letteralmente) migliaia di falsi account, "troll", non riconducibili ad identità reali, puntualmente inondano la rete con i loro "attacchi" che possono essere accuse e insulti a personalità avvertite come nemiche, ma anche la banale diffusione di bufale e fake news costruite ad arte.

Il fine ? l'indebolimento delle istituzioni, dei valori fondamentali, far apparire la vera informazione come falsa e la falsa informazione vera.
La Democrazia è tanto bella ma ha un costo pesante: è estremamente precaria, funziona bene solo se tutte le sue componenti girano al meglio contemporaneamente e richiede sforzi e sacrifici costanti.
Invece è facile dare per scontate la pace e la prosperità, cadere nell'eccitazione del nazionalismo, cedere alla tentazione del totalitarismo. Che per sopravvivere deve mascherare le sue deficienze andando sempre all'attacco, avere nemici interni ed esterni da combattere, dividere, indebolire.

N.B. Vi ricordate (tanto per fare un esempio recente) le offese a Mattarella in occasione dell'impeachment (???) partirono in massa da misteriosi account pro... indovinate voi.


P.S. Tra quelli monitorati, l'Italia è il Paese (gli USA ci seguono a ruota) con la maggiore distorsione tra fenomeni percepiti e reali...ecco spiegata la nostalgia per l'infame regime che ha distrutto una Nazione e una generazione. Ma pensate anche all'Ungheria, che ha subito gli effetti della Cortina di Ferro e ora da 4 mandati a Orban.

La malattia non è solo italiana o americana o europea. Si tratta di un'ondata globale di nazionalismo e autoritarismo che il "mondo libero" non ha saputo prevenire e contrastare.
Il senso di frasi come quella di Tucidide <<conoscere il passato per capire il presente e prevedere il futuro>> o la massima <<la storia si ripete>> intendono che non ci dovrebbe essere bisogno ogni volta di toccare il fondo prima di poter risalire, in virtù degli errori del passato da non ripetere. Qua entra in gioco l' "analfabetismo civico", dramma delle democrazie contemporanee.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...