Jump to content

Politica internazionale


Recommended Posts

4 ore fa, Metamorfo ha scritto:

 

Oltretutto, la resistenza all'idea dell'invasione di un paese sovrano da parte di tutta la comunità internazionale è fondamentale per evitarne altre in futuro.

Che è quello che non è successo quando la Russia ha invaso l'ossezia del sud, l'abkhazia, la Crimea, il donbass e, prima ancora, quando non se ne è andata dalla Transnistria, chi lo sa, se la comunità internazionale fosse insorta ed avesse minacciato pesanti sanzioni a suo tempo magari ci saremmo risparmiati tanto bullismo internazionale.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 3.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

23 ore fa, ziowalter1973 ha scritto:

Ok.. Io non capisco nulla.. Cosa vuoi da me? Che ti dica che i russi sono brutti e cattivi? Che fanno propaganda come e quanto gli americani? Che gli USA le guerre le sanno fare molto meglio e non sbagliano mai un colpo? Che i russi prima di usare le loro armi nucleari o muovere le loro truppe all' interno dei loro confini devono chiedere il permesso agli americani? Che nel dombass zelensky avrebbe dovuto continuare a bambardare gli ucraini filorussi? Sarò succube della propaganda russa e allergico a quella americana ma il discorso che fai io lo chiamo sudditanza. Non puoi ridurre la russia alle tue regole che crei e disfi come ti pare. Gli USA hanno giocato sporco con la russia per anni e ora è il turno di zelensky e degli ascari europei.. Il problema è che al momento in occidente nessuno vuole la pace e ancora meno la vuole zelensky. Alla casa bianca c' è un vecchio presumibilmente affetto da demenza senile e uno stuolo di lobbysti che si fregano le mani per i contratti molto remunerativi da proporre agli idioti europei.. E' un periodo di me**a.. 

 


Da te personalmente stai tranquillo che non voglio proprio nulla. Stavo semplicemente ponendo delle obiezioni puramente logiche, oggettive, non personali e soggettive. Simpatie e pensieri non c'entrano proprio niente. Che sono quelle risposte? Che dovrei farmene? Che maniera di argomentare è mai questa? Non sei obbligato a rispondere, ma se lo fai e ti viene fatta notare la fallacia del ragionamento, è forse colpa del tizio di turno?

Che c'entra la sparata sugli USA? Di che sudditanza parli?? Ma dico io, prova almeno a metter su un ragionamento altrimenti sono solo parole in libertà, a che serve ? Se gli USA sbagliano, sbagliano, mica sono giustificati loro e tanto meno la Russia. "Le tue regole". Quelle dell'ONU e dell'intera Comunità internazionale di cui la Russia fa parte. 

 

"Giocato sporco per anni". Ma cosa vuoi che gliene importi agli USA della Russia? Un gigantesco pezzo di ghiaccio con un pil inferiore a quello dell'Italia nonostante sia 50 volte più grande. La popolazione di Francia e Germania messe insieme, ma rispetto a queste due prova a confrontare la rispettiva economia, il pil pro capite, l'indice di sviluppo umano, eccetera. Gli USA non ci confinano, non hanno dispute territoriali, non hanno da temere invasioni o alcuna inferiorità militare, non hanno particolari legami economici, non hanno alcun rapporto energetico. La Russia potrebbe letteralmente non esistere, trasformarsi in puro mar glaciale artico e credi che agli americani cambierebbe qualcosa? Gli USA avevano smesso di fregarsene dell'intera area MENA e pure del Vecchio Continente, tutti quanti dichiaravano la morte cerebrale della NATO, per te diventa giocare sporco. Ma cosa? Ma di che parli.

 

Al più si potrebbe dire che se la Russia diventasse un pelo meno paranoica e arretrata, più vicina all'occidente per fronteggiare insieme la Cina, gli USA ne sarebbero felici. Nel frattempo l'Europa continuava felice a ciucciare il gas russo con cui volente o nolente finanziava tutte le migliori porcate del regime, chi è stato a interrompere questo stato di cose? Chi ha costretto l'UE a trovare nuovi fornitori, meno convenienti? A concentrarsi meno sulla sua eutopia e più sulla difesa comune e le fredde, materiali forniture di armi? Ma dove altro li trovi dei vicini così accomodanti come gli Stati UE che non solo ti pagano, neanche badano alla loro difesa. La vogliamo smettere di fare discorsi celestiali e guardare più i fatti per una volta?

 

"In occidente nessuno vuole la pace". In occidente nessuno vorrebbe l'inflazione e la disoccupazione e le crisi energetiche e quelle economiche e umanitarie. L'occidente vorrebbe solo poter continuare a godersi la sua bella pensione dorata con i tappi nelle orecchie e la benda sugli occhi. In occidente si scende in strada se sale il costo del gasolio e si mettono al bando i motori termici tra 15 anni. Figurati se qualcuno in occidente voleva essere costretto a tornare ai tempi della guerra fredda, a pensare di nuovo ad armi, morte e sofferenza. Ma basta con sti discorsi assurdi.

 

"Ancora meno la vuole Zelensky". Ma come cavolo fai a dire robe del genere senza vergogna??? Zelensky era un cacchio di ATTORE che i russi hanno trasformato in una specie di martire moderno insieme al resto del suo popolo. C'è un'invasione di uno Stato contro un altro Stato. C'è gente che sta MORENDO. Ma ti rendi conto di cosa significa o è solo un risiko online ? Se la Russia smette di combattere, la guerra finisce. Se l'Ucraina smette di combattere,  l'Ucraina finisce. Prova a dimostrare il contrario se sei in grado, altrimenti prima di scrivere certe frasi immonde con una leggerezza che non so come cacchio fai, pensaci di più la prossima volta.

Link to post
Share on other sites
35 minuti fa, Euron Gioiagrigia ha scritto:
3 ore fa, Metamorfo ha scritto:

Come detto, il fatto che qualcuno se la sia cavata dopo aver commesso un delitto, non autorizza o giustifica in alcun modo un altro a compierlo.

 

Anche perché, considerando che gli americani nel 1945 hanno usato le armi atomiche in Giappone, i russi si sentirebbero in diritto di fare lo stesso adesso, ed è meglio non arrivare a questa situazione. Ah no aspe' :ehmmm:


In realtà quando i russi (non ricordo chi precisamente) hanno cercato di farlo passare come precedente, hanno solo dimostrato per l'ennesima volta la pochezza delle loro giustificazioni.

 

Le due situazioni sono totalmente differenti, prima di tutto perchè in quel caso era stato il Giappone ad attaccare gli USA e non viceversa. Secondo perchè i due bombardamenti arrivarono al termine di lunghi anni di guerra, per porvi termine, guerra con già decine di milioni di morti, più della metà dei quali civili. Quando noi ripensiamo inorridendo a Hiroshima e Nagasaki, in realtà tendiamo a non mettere l'evento nella giusta prospettiva. Terzo, ed è molto terra terra il motivo più importante, all'epoca gli USA erano i soli a possedere armi nucleari, non esisteva alcuna possibilità di subire un corrispondente attacco (addirittura in passato è stato considerato un errore americano non atomizzare impunemente metà del pianeta quando avrebbero potuto, della serie "i normali discorsi psicotici su alla Barriera"). Da quando è venuto il monopolio americano, le armi nucleari sono automaticamente diventate un tabù e uno strumento deterrente rispetto al loro utilizzo, per quanto paradossale possa sembrare. Che Putin e i russi hanno puntualmente violato, perchè è una cosa ragionevole da fare naturalmente.



Ah tra l'altro mi viene in mente che negli anni 90 l'Ucraina accettò di disfarsi sul grooosso arsenale sovietico presente all'epoca sul suo territorio. Col senno di poi, chissà, magari Putin non si sarebbe azzardato.

Link to post
Share on other sites
42 minuti fa, Mar ha scritto:

Ah tra l'altro mi viene in mente che negli anni 90 l'Ucraina accettò di disfarsi sul grooosso arsenale sovietico presente all'epoca sul suo territorio. Col senno di poi, chissà, magari Putin non si sarebbe azzardato.

Proprio per questo, e anche per quello che successe a Saddam e Gheddafi, incapaci o rinunciatari nel  portare a termine il loro programma atomico, Kim non rinuncierà mai al suo arsenale

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Mar ha scritto:

 

Ok.. la mia diagnosi è che sei semplicemente un suprematista USA.. Solo gli usa possono andare in giro a fare e disfare, mettere sanzioni etc. I russi non hanno diritti perchè sono arretrati tradizionalisti etc. Probabilmente a te piaceva la russia con gorbaciev che faceva la pubblicità di pizza hut. La russia è interessante perchè per anni ha fornito per anni titanio, uranio, motori per razzi spaziali etc. Se fosse uno staterello qualsiasi senza importanza non gli avrebbero messo basi nei vicini stati europei ex sovietici.. Agli stati uniti la russia serve come nemico e non come paese alleato visto che dopo il meeting di pratica di mare e un breve periodo di partenariato con la nato e gli usa è stata messa ai margini. L' europa ha associato le pressioni usa con il suo fanatismo ecogreen per tagliare i ponti con la russia e poi rimanere fredda e deindustrializzata. 

La geopolitica è roba per cinici senza peli sullo stomaco e gli ucraini, per chi muove i fili, sono solo carne da macello in attesa delle elezioni di midterm a novembre. 

Per il resto del tuo post lasciamo perdere.. 

 

 

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Mar ha scritto:

altrimenti prima di scrivere certe frasi immonde con una leggerezza che non so come cacchio fai, pensaci di più la prossima volta.


MODE MOD ON

 

Cerchiamo di moderare i toni, per cortesia. Si può non condividere un’idea e criticarla anche duramente ma sempre argomentando con educazione. Il rispetto alle persone è dovuto.

 

Buon proseguimento 

 

MODE MOD OFF

Link to post
Share on other sites
52 minuti fa, ziowalter1973 ha scritto:

a mia diagnosi è che sei semplicemente un suprematista USA..


MODE MOD ON

 

Naturalmente, l’indicazione ad essere più rispettosi nel rivolgersi agli altri utenti vale per tutti

 

MODE MOD OFF

Link to post
Share on other sites

Non gli va giù di essere inesistenti a livello di soft power. È che pure con il tanto decantato esercito fioccano le figuracce. 

Link to post
Share on other sites

E nel giorno del compleanno di Vladimir Putin cade anche il sedicesimo anniversario della morte di Anna Politkovskaja. Visto che si è parlato di propaganda, di giornalismo "pilotato" ecc. penso che questa storia sia in tema.

 

Politkovskaja è stata giornalista di Novaja Gazeta (tra le poche testate russe che si pone con posizione critiche nei confronti del regime) e autrice di diversi libri, tra cui La Russia di Putin in cui propone una visione critica del regime. 

 

E' rimasta uccisa in un attentato alla sua persona il 7 ottobre 2006. Secondo l'editore di Novaja Gazeta, Politkovskaja aveva  appena ultimato un'inchiesta sulle torture commesse in Cecenia su indicazione di Kadyrov, fedele al Cremlino, che è stata poi pubblicata postuma. Qui trovate un riepilogo della storia fatta all'indomani della condanna delle cinque persone ritenute responsabili dell'omicidio, tra cui un ex-colonnello della polizia.

https://www.ilpost.it/2014/05/21/le-condanne-lomicidio-anna-politkovskaja/

Nonostante la condanna, la Commissione Europea dei diritti dell'uomo ha comunque accusato la Russia di non aver fatto indagini complete per arrivare al mandante che infatti non è mai stato chiaramente appurato.

 

Il caso di Politkovskaja non è isolato. Sono tanti i giornalisti e le giornaliste in Russia che hanno pagato e pagano per le loro idee in opposizione al Governo. Nella classifica sulla libertà di stampa di Reporter sans frontiers la Russia al 155° posto su 180°. Ad oggi più di 500 giornalisti e giornaliste sono stati costretti a lasciare il Paese per via delle proprie idee o per aver scritto contenuti non allineati. 15 sono attualmente detenut* in carcere. 31 sono mort* nei 22 anni di regime putiniano.

Trovate tutte questi dati nelle stories di Will Media di oggi e nel sito di Reporter sans frontiers.

 

Qui un articolo con alcune testimonianze di cosa vuole dire fare giornalismo di opposizione in Russia oggi: https://rsf.org/en/state-waging-war-free-speech-russian-journalists-say-damning-video

Link to post
Share on other sites

 

Chiedo scusa agli altri utenti se ho esagerato, ma finchè uno mi minaccia via web e mi offende personalmente, va bene, riesco ancora a liquidarlo con una risata.  Se però questo stesso si permette di fare accuse gravissime senza neanche degnarsi non dico di provarle ma almeno di argomentarle, e quando di fronte a testimonianze audio, video e fotografiche degli orrori, le torture, le morti, le sofferenze in generale, denti strappati, corpi a pezzi, fosse comuni, stupri, quest'uno pensa di cavarsela dicendo che la geopolitica è roba per cinici senza peli sullo stomaco, almeno per quanto mi riguarda ha superato ogni limite concepibile.

 

 

 

18 ore fa, ziowalter1973 ha scritto:

Ok.. la mia diagnosi è che sei semplicemente un suprematista USA.. Solo gli usa possono andare in giro a fare e disfare, mettere sanzioni etc. I russi non hanno diritti perchè sono arretrati tradizionalisti etc. Probabilmente a te piaceva la russia con gorbaciev che faceva la pubblicità di pizza hut. La russia è interessante perchè per anni ha fornito per anni titanio, uranio, motori per razzi spaziali etc. Se fosse uno staterello qualsiasi senza importanza non gli avrebbero messo basi nei vicini stati europei ex sovietici.. Agli stati uniti la russia serve come nemico e non come paese alleato visto che dopo il meeting di pratica di mare e un breve periodo di partenariato con la nato e gli usa è stata messa ai margini. L' europa ha associato le pressioni usa con il suo fanatismo ecogreen per tagliare i ponti con la russia e poi rimanere fredda e deindustrializzata. 


Continui a tirare in ballo gli USA quando ti è già stato spiegato da più parti che non è per niente una argomentazione valida. Se sei per davvero prossimo ai 50 anni, sei uno zio, hai un qualche lavoro per campare in maniera indipendente, te ne intendi davvero di politica internazionale, allora dovresti avere tutte le carte in regola per essere in grado di discutere come una persona adulta, citando fonti, portando prove, seguendo un filo logico, attenendoti a quanto viene detto (in questo caso scritto) dai tuoi interlocutori senza tentare di manipolare maldestramente le loro parole e senza metterti a dare giudizi personali che non aggiungono nulla a sostegno delle proprie eventuali tesi.

 

 

La Russia non è arretrata perchè lo dico io, e il fatto che la sua arretratezza possa o meno farmi piacere non ha alcun rilievo. La Russia è oggettivamente arretrata, almeno se la si confronta con i suoi diretti competitor, perchè ancora in pieno 2022 è uno degli Stati meno democratici e liberi che ci siano (diritti politici? libertà civili? Putin al potere da 20 anni? di quanti omicidi si è macchiato?) e di conseguenza anche uno dei più corrotti del pianeta, al 140° posto su 180 stando a Transparency International (dacci un'occhiata). La Russia è arretrata perchè ha un'alta mortalità infantile e una bassa speranza di vita alla nascita (72 anni, Putin è molto vicino e ovviamente la sta ulteriormente abbassando con le sue mosse).  


La Russia è arretrata perchè ha un'economia minuscola (1600 miliardi di $, quanto la Corea del Sud), poco diversificata e dalla crescita rachitica, nonostante l'immensità del territorio e la disponibilità di materie prime (esporta per 450 mila milioni di $  - fallo il confronto con gli altri grandi -  ma oltre il 50% di questo valore è dato dal solo commercio estero di idrocarburi).

 
La Russia è arretrata perchè le performance socio economiche (sia macro e ovviamente ancora di più quelle micro) del Paese sono anni luce distanti da quelle del G7 e ormai persino dai compari BRICS. Intorno al 100° posto per libertà economica? Spesa per ricerca e sviluppo alla bellezza del'1% del suo piccolo pillino? Hai più o meno idea di quanto sia questo valore per il resto dei Paesi avanzati? Ora non ti pare di avere a che fare con una pompa di benzina e un'armeria male amministrata, travestita da Paese ? Consuma energia per 730 mila ktep. Tanto? Meno della metà UE. Gli USA fanno 2.200 . La Cina addirittura 3.000 .

 

Il secondo più importante partner commerciale russo dopo la Cina? La Germania. La sola Germania, figurati quindi se allarghiamo lo sguardo al resto dell'Eurozona e ancora di più all'UE intera, importa per 34 ed esporta per 31 miliardi $ con la Russia. Solo che lo fa per 111 e 98 con la Cina, 57 e 134 con gli USA (fonte UNCTAD, consulta consulta). Intra UE l'interscambio Germania Italia è 68 - 82, con Francia 83 - 124, con Regno Unito 47 - 97, coi Paesi Bassi 174 - 100. Chiaro il confronto? La Russia vale il 2% dell'economia mondiale !

 

Spesa militare russa in rapporto al pil, pre covid  e guerra io sapevo 4%. Compito a casa : immaginare in che situazione si troverebbe l'orso russo se il Giappone e la Germania pressochè smilitarizzati spendessero appena il 2% dei loro bilanci in armamenti. Poi lo studente quantifichi il 4% di 1 600. E il 2% di 3 800. E di 5 000 ? E di 14 000 ? Invece il 3% di 21 000 ?

 

Bene, ora metti pure da parte il campo economico. Se davvero hai una almeno minima conoscenza riguardo il settore militare, proprio non capisco perchè continui a voler confrontare direttamente Russia e Usa, sono ordini di grandezza totalmente differenti oltre che due realtà non comunicanti (non confinano, non hanno alcun legame energetico, niente rapporti commerciali, no debiti). Vuoi davvero che ti chieda di portaerei e caccia di ultima generazione? Ma pure Russia e Nato non USA eh. Prendi anche solo Regno Unito, Francia, Germania e Italia insieme tra loro, a maggior ragione con la Turchia, pensi davvero siano realtà paragonabili?

 

 

Se i dittatori russi perennemente al potere sprecassero meno risorse in sorveglianza e controllo del loro stesso popolo, in armamenti per piegare i popoli esteri, non pensi diminuirebbe la percentuale di russi costretti a vivere sotto la soglia di povertà? Se anzichè nella spesa militare qualche rublo in più finisse nella sanità e istruzione? Non migliorerebbero le loro condizioni di vita ? Più ricerca e sviluppo in tecnologie civili ? Investimenti nel potenzialmente immenso settore agricolo ed energetico? Liberalizzazione politica ed economica per combattere corruzione, sprechi, inefficienze che impediscono crescita, sviluppo e attrarre maggiori investimenti esteri?

Link to post
Share on other sites

Ok mi hai citato tutti i dati economici sull' arretratezza della russia ma cosa me ne faccio? So benissimo che a livello economico nessuno può competere con gli stati uniti ma il confronto c' è eccome! Confronto militare, economico, politico, sulle sfere d' influenza, stili di vita, tradizioni etc. Gli stati uniti non vivono in un mondo a parte ma essendo la prima potenza economica e politica del globo esercitano la loro egemonia ovunque sia possibile. La russia e altri si confrontano quotidianamente contro gli stati uniti e le dispute geopolitiche nascono da questi confronti. Facciamo un esempio economico: la corea del nord. Ovviamente è un paese autoisolatosi, con pil sconosciuto, problemi di malnutrizione, democrazia che? etc. Economicamente e politicamente è un nano ma si confronta quotidianamente con gli stati uniti, la corea del sud, il giappone etc. Nessuno ha mai pensato di attaccare la corea del nord per poi eliminare il dittatore di turno perchè sanno benissimo che tempo un secondo e in corea del sud ci sarebbero milioni di morti per via dell' artiglieria al confine. Torniamo alla russia nano economico. Secondo te i bombadieri che partono da arkangel nell' estremo nord, fanno il giro della gran bretagna, entrano in meditarreneo e atterrano in siria non fanno parte del confronto politico militare con i paesi nato? La flotta nato che si è fatta un giro nel mar nero, (prima del 24 febbraio) sfiorando le acque territoriali non era un confronto con la russia? 

Torniamo in ucraina. La russia ha attaccato e poi invaso l' ucraina annettendo le regioni del dombass. Gli diamo un valore morale e quindi diciamo che i russi sono delle bestie immonde con tutti i video che potresti linkarmi a corredo. Ok. nessuno lo mette in dubbio. La russia ma molti altri stati invadono altri stati per ragioni geopolitiche, economiche, sociali, di razza etc. E' una costante dalla notte dei tempi. La geopolitica analizza le cause e gli effetti dei confronti tra gli stati e delle varie sfere d' influenza. E per fare una minima analisi geopolitica devi comprendere le ragioni delle due fazioni. L' ucraina è solo il terreno per l' ennesimo confronto tra usa e russia. Lasciando da parte i giudizi morali sull' invasione , sui morti etc la russia ha il diritto di avere le sue ragioni geopolitiche per aver invaso l' ucraina e annesso una sua parte. Giuste o sbagliate la russia ha il diritto di dire la sua sulla sua collocazione geopolitica e di comportarsi di conseguenza. La russia è arretrata economicamente, socialmente etc però ha il diritto, che nessuno gli deve concedere, di decidere del suo futuro. Se poi tu stato vicino o lontano (i confronti geopolitici si fanno pure tra stati molto lontani) decidi che la tua posizione geopolitica è minacciata da un altro stato sei autorizzato ad agire di conseguenza. Le azioni potranno andare dal confronto diplomatico, al confronto militare, all' invasione et ma ogni stato ha il diritto di agire come meglio crede. Il diritto internazionale è solo un comodo paravento per la legge del più forte. Se volete potete darmi del lurido putinista e bannarmi ma il confronto tra usa e russia in ucraina covava da anni. Ero convinto che putin non avrebbe attaccato l' ucraina ma evidentemente non vivo al cremlino. 

Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Mar ha scritto:

Putin al potere da 20 anni? di quanti omicidi si è macchiato?

 

Fa effetto pensare che in questi venti anni negli USA ci sono stati quattro presidenti, in Italia un bel po' di governi (vabbè, questo è normale) e in Russia una sola persona, anche durante la parentesi Medvedev. In ogni caso la Russia non ha mai avuto una tradizione democratica, neanche sotto Eltsin.

Paragone con ASOIAF:

Spoiler

Putin è come Tywin Lannister che vista la decadenza durante il governo di Tytos/Eltsin decide che nessuno avrebbe mancato di rispetto alla Russia/famiglia Lannister, portandola così prima alla gloria e subito dopo alla rovina.

 

1 ora fa, ziowalter1973 ha scritto:

La russia ma molti altri stati invadono altri stati per ragioni geopolitiche, economiche, sociali, di razza etc. E' una costante dalla notte dei tempi.

 

Mi viene in mente cosa diceva Stannis sulle azioni buone e cattive.

 

1 ora fa, ziowalter1973 ha scritto:

La russia è arretrata economicamente, socialmente etc però ha il diritto, che nessuno gli deve concedere, di decidere del suo futuro.

 

A spese degli altri, no. Lo so, gli americani se ne sono strafregati in passato e ancora adesso molte nazioni continuano a farlo, quindi conviene che leggi cosa ho scritto sotto.

 

1 ora fa, ziowalter1973 ha scritto:

Il diritto internazionale è solo un comodo paravento per la legge del più forte.

 

Più che altro è un'utopia, visto come vanno le cose nel mondo. L'alternativa tuttavia sarebbe sdoganare non solo di fatto ma anche ufficialmente la legge del più forte, e non credo che le cose andrebbero molto meglio.

Link to post
Share on other sites
1 ora fa, ziowalter1973 ha scritto:

La russia ma molti altri stati invadono altri stati per ragioni geopolitiche, economiche, sociali, di razza etc. E' una costante dalla notte dei tempi. La geopolitica analizza le cause e gli effetti dei confronti tra gli stati e delle varie sfere d' influenza. E per fare una minima analisi geopolitica devi comprendere le ragioni delle due fazioni. L' ucraina è solo il terreno per l' ennesimo confronto tra usa e russia. Lasciando da parte i giudizi morali sull' invasione , sui morti etc la russia ha il diritto di avere le sue ragioni geopolitiche per aver invaso l' ucraina e annesso una sua parte. Giuste o sbagliate la russia ha il diritto di dire la sua sulla sua collocazione geopolitica e di comportarsi di conseguenza.

 

Sarebbe bello mettere finalmente da parte la giustificazione "così fan tutti" e la storia "sono secoli che l'umanità ecc." Proviamo a immaginare una razza che evolve, apprende e non è semplicemente schiava delle proprie pulsioni intestine e intrappolata in una spirale senza via di uscita. Se non riusciamo a fare questo probabilmente non ha alcun senso fare un'analisi geopolitica, ma neppure una qualsiasi analisi critica su questo o alcun fatto e probabilmente ci conviene tornare a vivere in uno stato preistorico: ci priviamo in un colpo solo di un comodo ma ingombrante progresso e del peso di doverci continuamente sottoporre a un giudizio morale. Praticamente un atavico "accollo". :stralol:

 

e qui ci vuole una perla di saggezza di Zerocalcare: 

 

 

 

Detto questo mi pare che la tua tesi sia: "è colpa degli USA perché esistono e perché soprattutto hanno creato un precedente". Innanzi tutto, pensa come sto panicando mentre valuto che con lo stesso ragionamento potremmo dire "eh quel Paese X sta perseguitando e sterminando - (che so?) - le persone con i capelli rossi (io ho i capelli rossi)... però lo ha fatto pure la Germania con gli ebrei, no? No, dico, la Germania che è una delle più importanti economie a livello europeo e mondiale, faro dell'EU ecc. E poi, oh, lo dice la storia e pure la filosofia: homo homini lupus".

 

Perdonami se poi non mi sento proprio di "lasciare da parte i giudizi morali sull'invasione" perché questo fatto prima di ogni altra cosa personalmente mi ripugna proprio in ottica morale. La Russia ha proprio invaso uno Stato e (guarda come la rendo semplice) offeso la sua popolazione. Ora io non ho ben capito cosa gli avessero fatto di grave gli ucraini e le ucraine a Putin, ma lui è entrato sfondando la porta e ha iniziato a distruggere tutto. Un po' come se uno mi insultasse per strada e io a quel punto gli faccessi a pezzi la famiglia.

 

Se poi mi dici che il punto non è l'Ucraina ma le relazioni con la Nato, con gli USA ecc. (sfrondiamo il tutto dalla morale e facciamo finta che non si stia parlando di una tragedia umana) allora mi perdo proprio. Quindi la Russia voleva colpire la NATO (?) e/o gli USA (?) e come ha scelto di farlo? Invadendo un piccolo Stato europeo che non fa parte né dell'EU, né della NATO, finendo per fare il gioco degli USA visto che (mi pare fosse una tesi di pagine fa) da questo conflitto ci stanno guadagnando per la storia delle risorse energetiche. Allora forse sotto sotto è una manovra tra Russia e USA e in EU non l'abbiamo capito? :idea:

 

Altra considerazione geopolitica: ma dalla Cina non hanno imparato proprio niente? Il potere non si misura più nella quantità di terra che controlli, ma nella quantità di mercato che controlli! Con questa mossa, se va bene, la Russia conquista un fazzoletto di terra. Ma a quale costo? Relazioni commerciali e diplomatiche distrutte o compromesse per decenni, alleati che ti hanno ridimensionato da un punto di vista morale, se non militare e commerciale, il tuo principale business (oli&gas) consegnato alla Cina e al tuo più acerrimo nemico...

 

Potremmo dire: "lo ha fatto per gli abitanti del Dombass che invocavano di staccarsi per riunirsi alla madre patria russa". Ora, posto che il buon cuore di Putin temo si misuri in mm..., ma non volevamo lasciare fuori le ragioni morali?

 

 

Link to post
Share on other sites

Purtroppo guerra e pace si alternano da sempre tra i vari stati e nazioni. Chi più chi meno si tende a rimanere in un periodo di pace. Ogni paese ha i suoi scheletri in un armadio nascosto nei sotterranei che poi vengono dimenticati o esposti in pubblica piazza per pagare pegno. Penso che ogni cancelliere tedesco debba passare a gerusalemme prima durante e dopo aver vinto le elezioni. Poi secondo me i tedeschi comuni non vogliono più portare il peso degli orrori dei nonni e bisnonni.

Gli Usa fanno i loro interessi sia geopolitici che economici solo che lo fanno sempre.. Sono molto intrusivi verso i paesi alleati e pure quelli ostili. 

La russia da quello che ho letto e capito è entrata in ucraina perchè temeva che le truppe di kiev sferrassero un grosso attacco al dombass. Che fosse vero o che sia stata un operazione di intelligence sia ucraina che estera non lo so. I problemi del dombass sono iniziati almeno dal 2014 solo che putin non è mai voluto intervenire. Il dombass è una zona filorussa come la crimea e le politiche di kiev andavano contro i russi di ucraina. 

Il fatto della distruzione lungo tutta l' ucraina è una tattica militare per indebolire la possibilità di rappresaglia. Tanto per fare un paragone durante la prima guerra del golfo per liberare il kuwait ci fu un mese di bombardamenti su tutto l' iraq. 

Gli usa erano molto presenti come consiglieri militari in ucraina e pure con molti interessi economici. Per dirne uno c' erano molte cliniche per l' utero in affitto e ho visto pure qualche video dove si rassicuravano i clienti sulla salute delle gestanti. Durante la campagna aerea è stato colpito un campo di addestramento gestito dagli americani vicino alla frontiera polacca ma nessuno negli usa ha protestato.. 

L' ucraina è un piccolo paese con molti interessi americani (il figlio di biden era consigliere di amministrazione di una società in ucraina ) e voleva entrare nella nato. ovviamente la russia non l' avrebbe mai permesso per la sindrome da accerchiamento. In occidente la chiamano così ma vedere paesi nato spuntano come funghi due dubbi a mosca li avrà fatti venire.. 

Una volta partito l' attacco il blocco euroatlantico ha deciso per le sanzioni monstre verso la russia causando però molti più problemi alla vecchia europa. Chi ha suggerito ai vari capi di governo le sanzioni o aveva molto ottimismo sulla caduta della russia oppure voleva mettere in seria difficoltà l' europa. La russia ha tenuto botta perchè altre sanzioni hanno fatto predisporre misure alternative sul lato produttivo mentre il gas è stato venduto ai cinesi contentissimi di comprarlo a buon prezzo. Avevo seguito una live con un ristoratore italiano a mosca che spiegava che i russi dopo il 2014 non potendo importare formaggio italiano avevano imparato a farlo. 

La cina è un alleato molto importante ma penso che i russi facciano da soli i loro calcoli. Per recuperare il rapporto tra i russi e gli euroatlantici ci vorranno anni e probabilmente i primi non perdoneranno così facilmente il voltafaccia dei secondi. 

Dal punto di vista morale l' invasione è ovviamente deprecabile ma chi prende le decisioni questo problema non se lo mette.. Ci vuole molto cinismo e niente peli sullo stomaco per chi prende certe decisioni.  

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...