Jump to content
Sign in to follow this  
sharingan

Politica internazionale

Recommended Posts

 

Dovrebbero anche tenere aggiornato il conto dei bambini uccisi in siria dal regime di bashar. E dovrebbero pure tenere il conto dei bambini uccisi dall'invasione ucraina da parte dei russi. E tra l'altro c'è pure da aggiornare il conto dei bambini uccisi dall'avanzata delle milizie islamiche in Iraq.

 

In proposito, la confusione sta raggiungendo nuove vette. Da una parte l'attuale governo filo scita appoggiato dagli iraniani ee dagli americani. Dall'altro milizie sunnite che avanzano senza incontrare resistenza. L'esercito irakeno si sfalda con una rapidità incredibile, segno di una volontà di combattere praticamente nulla. Segno della volontà da parte di buona parte dell'esercito di non voler appoggiare l'attuale governo scita?

Ancora, ad appoggiare l'attacco a quanto pare ci sarebbe la turchia (sunnita). E i sauditi? Resteranno a guardare, appoggiano l'azione, o cercheranno di mettere in campo un'ulteriore fazione? Onestamente ci sto capendo poco. E' surreale (ma non incredibile) vedere ora gli iraniani che cercano l'appoggio degli americani per cercare di mantenere il controllo politico dell'iraq. un minestrone da pazzi.

 

In ucraina intanto solito conto da macello (con buona parte degli 'insorti' uccisi che si rivelano cittadini russi inviati ad invadere un altro paese, i famosi omini verdi insomma), condito da manifestazioni anche violente di fronte al consolato russo e molotov lanciate. Putin ora si ricorda di appellarsi alle convenzioni.

 

 

Non so se siano stati uccisi bambini dai separtisti, e se lo fosse sarebbe ugualmente grave ma questo di certo non diminuirebbe le spaventose colpe di questi terrificanti governanti di Kiev. Hanno assaltato l'ambasciata di Russia con le Molotov e il ministro degli esteri in mezzo a questi stupendi personaggi ha insultato gravemente Putin. Ora Putin potrebbe essere anche il peggior politico del mondo ma un uomo di governo di un paese civile in qualunque parte del mondo non va in mezzo alle folle a incitarle all'odio e a insultare un Presidente straniero e poi dicendo che era un modo per placare la gente?? Mi domando quanto gli Europei debbano vedere e sentire prima di rendersi conto con quali folli tipi abbiano a che fare a Kiev. Almeno Putin lo conosciamo da quasi 20 anni e tutti hanno fatto e fanno affari con lui mentre questi qui sono incapaci, pericolosi, inadeguati e pronti a tutto per mantenere il potere. Hanno molti piů morti sulla coscenza in pochi mesi di quanti se ne possono addossare a Yanukovic in quei pochi terribili giorni di piazza Maidan.

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Il-ministro-degli-Esteri-dellUcraina-sicuro-gli-insulti-a-Putin-hanno-salvato-lambasciata-russa-a-Kiev-7183/

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Mosca-sarcastica-dopo-gli-insulti-a-Putin-del-ministro-degli-Esteri-ucraino-5538/

 

 

Non so, se il "politico" in questione va a dire in televisione che il tuo stato e la tua nazione non esiste e che al massimo non siete altro che schiavi, reagiresti meglio? Se poi oltre alle parole ci mette pure armi, uomini e mezzi e ti invade militarmente il paese, continui a reagire in modo grazioso? Se il suddetto è lo stesso che ti ha inviato pulman di squadristi per impedire di manifestare pacificamente continui a reagire in modo grazioso? Se sempre lo stesso fa di tutto per impedire il regolare svolgimento delle elezioni e non ha di meglio da fare che sbandierarlo alle sue tv, continui a reagire in modo grazioso?

 

Onestamente ci sono dei limiti. Putin e quelli che lo seguono li hanno oltrepassati. Tutto il resto è ovvia conseguenza. Dopo è inutile (o meglio è propaganda) fare gli scandalizzati a senso unico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Dovrebbero anche tenere aggiornato il conto dei bambini uccisi in siria dal regime di bashar. E dovrebbero pure tenere il conto dei bambini uccisi dall'invasione ucraina da parte dei russi. E tra l'altro c'è pure da aggiornare il conto dei bambini uccisi dall'avanzata delle milizie islamiche in Iraq.

 

In proposito, la confusione sta raggiungendo nuove vette. Da una parte l'attuale governo filo scita appoggiato dagli iraniani ee dagli americani. Dall'altro milizie sunnite che avanzano senza incontrare resistenza. L'esercito irakeno si sfalda con una rapidità incredibile, segno di una volontà di combattere praticamente nulla. Segno della volontà da parte di buona parte dell'esercito di non voler appoggiare l'attuale governo scita?

Ancora, ad appoggiare l'attacco a quanto pare ci sarebbe la turchia (sunnita). E i sauditi? Resteranno a guardare, appoggiano l'azione, o cercheranno di mettere in campo un'ulteriore fazione? Onestamente ci sto capendo poco. E' surreale (ma non incredibile) vedere ora gli iraniani che cercano l'appoggio degli americani per cercare di mantenere il controllo politico dell'iraq. un minestrone da pazzi.

 

In ucraina intanto solito conto da macello (con buona parte degli 'insorti' uccisi che si rivelano cittadini russi inviati ad invadere un altro paese, i famosi omini verdi insomma), condito da manifestazioni anche violente di fronte al consolato russo e molotov lanciate. Putin ora si ricorda di appellarsi alle convenzioni.

 

 

Non so se siano stati uccisi bambini dai separtisti, e se lo fosse sarebbe ugualmente grave ma questo di certo non diminuirebbe le spaventose colpe di questi terrificanti governanti di Kiev. Hanno assaltato l'ambasciata di Russia con le Molotov e il ministro degli esteri in mezzo a questi stupendi personaggi ha insultato gravemente Putin. Ora Putin potrebbe essere anche il peggior politico del mondo ma un uomo di governo di un paese civile in qualunque parte del mondo non va in mezzo alle folle a incitarle all'odio e a insultare un Presidente straniero e poi dicendo che era un modo per placare la gente?? Mi domando quanto gli Europei debbano vedere e sentire prima di rendersi conto con quali folli tipi abbiano a che fare a Kiev. Almeno Putin lo conosciamo da quasi 20 anni e tutti hanno fatto e fanno affari con lui mentre questi qui sono incapaci, pericolosi, inadeguati e pronti a tutto per mantenere il potere. Hanno molti piů morti sulla coscenza in pochi mesi di quanti se ne possono addossare a Yanukovic in quei pochi terribili giorni di piazza Maidan.

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Il-ministro-degli-Esteri-dellUcraina-sicuro-gli-insulti-a-Putin-hanno-salvato-lambasciata-russa-a-Kiev-7183/

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Mosca-sarcastica-dopo-gli-insulti-a-Putin-del-ministro-degli-Esteri-ucraino-5538/

Non so, se il "politico" in questione va a dire in televisione che il tuo stato e la tua nazione non esiste e che al massimo non siete altro che schiavi, reagiresti meglio? Se poi oltre alle parole ci mette pure armi, uomini e mezzi e ti invade militarmente il paese, continui a reagire in modo grazioso? Se il suddetto è lo stesso che ti ha inviato pulman di squadristi per impedire di manifestare pacificamente continui a reagire in modo grazioso? Se sempre lo stesso fa di tutto per impedire il regolare svolgimento delle elezioni e non ha di meglio da fare che sbandierarlo alle sue tv, continui a reagire in modo grazioso?

 

Onestamente ci sono dei limiti. Putin e quelli che lo seguono li hanno oltrepassati. Tutto il resto è ovvia conseguenza. Dopo è inutile (o meglio è propaganda) fare gli scandalizzati a senso unico.

Exall se questa gente tenesse davvero al loro paese e non al potere credi che consentirebbe i massacri ai civili che stanno avvenendo? Come quelle regioni potranno rientrare mai in maniera stabile a far parte dell'Ucraina e non solo per le interferenze russe ma i cittadini semplici compresi quelli anche pochi che fossero contrari alla separazione potranno mai dimenticare le stragi di questi giorni? Come possono pensare di controllare quei territori in futuro dopo quello stanno facendo? Neppure militarizzandolo per sempre gli abitanti potranno perdonare e dimenticare. Come ho sempre detto sarebbe stato meglio fin da subito dividere il paese in due parti che insieme non possono piú stare. Che convivenza ci potrà mai essere in questo paese? Il senso di comunità unita oramai ė perduto per sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Dovrebbero anche tenere aggiornato il conto dei bambini uccisi in siria dal regime di bashar. E dovrebbero pure tenere il conto dei bambini uccisi dall'invasione ucraina da parte dei russi. E tra l'altro c'è pure da aggiornare il conto dei bambini uccisi dall'avanzata delle milizie islamiche in Iraq.

 

In proposito, la confusione sta raggiungendo nuove vette. Da una parte l'attuale governo filo scita appoggiato dagli iraniani ee dagli americani. Dall'altro milizie sunnite che avanzano senza incontrare resistenza. L'esercito irakeno si sfalda con una rapidità incredibile, segno di una volontà di combattere praticamente nulla. Segno della volontà da parte di buona parte dell'esercito di non voler appoggiare l'attuale governo scita?

Ancora, ad appoggiare l'attacco a quanto pare ci sarebbe la turchia (sunnita). E i sauditi? Resteranno a guardare, appoggiano l'azione, o cercheranno di mettere in campo un'ulteriore fazione? Onestamente ci sto capendo poco. E' surreale (ma non incredibile) vedere ora gli iraniani che cercano l'appoggio degli americani per cercare di mantenere il controllo politico dell'iraq. un minestrone da pazzi.

 

In ucraina intanto solito conto da macello (con buona parte degli 'insorti' uccisi che si rivelano cittadini russi inviati ad invadere un altro paese, i famosi omini verdi insomma), condito da manifestazioni anche violente di fronte al consolato russo e molotov lanciate. Putin ora si ricorda di appellarsi alle convenzioni.

 

Non so se siano stati uccisi bambini dai separtisti, e se lo fosse sarebbe ugualmente grave ma questo di certo non diminuirebbe le spaventose colpe di questi terrificanti governanti di Kiev. Hanno assaltato l'ambasciata di Russia con le Molotov e il ministro degli esteri in mezzo a questi stupendi personaggi ha insultato gravemente Putin. Ora Putin potrebbe essere anche il peggior politico del mondo ma un uomo di governo di un paese civile in qualunque parte del mondo non va in mezzo alle folle a incitarle all'odio e a insultare un Presidente straniero e poi dicendo che era un modo per placare la gente?? Mi domando quanto gli Europei debbano vedere e sentire prima di rendersi conto con quali folli tipi abbiano a che fare a Kiev. Almeno Putin lo conosciamo da quasi 20 anni e tutti hanno fatto e fanno affari con lui mentre questi qui sono incapaci, pericolosi, inadeguati e pronti a tutto per mantenere il potere. Hanno molti piů morti sulla coscenza in pochi mesi di quanti se ne possono addossare a Yanukovic in quei pochi terribili giorni di piazza Maidan.

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Il-ministro-degli-Esteri-dellUcraina-sicuro-gli-insulti-a-Putin-hanno-salvato-lambasciata-russa-a-Kiev-7183/

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Mosca-sarcastica-dopo-gli-insulti-a-Putin-del-ministro-degli-Esteri-ucraino-5538/

Non so, se il "politico" in questione va a dire in televisione che il tuo stato e la tua nazione non esiste e che al massimo non siete altro che schiavi, reagiresti meglio? Se poi oltre alle parole ci mette pure armi, uomini e mezzi e ti invade militarmente il paese, continui a reagire in modo grazioso? Se il suddetto è lo stesso che ti ha inviato pulman di squadristi per impedire di manifestare pacificamente continui a reagire in modo grazioso? Se sempre lo stesso fa di tutto per impedire il regolare svolgimento delle elezioni e non ha di meglio da fare che sbandierarlo alle sue tv, continui a reagire in modo grazioso?

 

Onestamente ci sono dei limiti. Putin e quelli che lo seguono li hanno oltrepassati. Tutto il resto è ovvia conseguenza. Dopo è inutile (o meglio è propaganda) fare gli scandalizzati a senso unico.

Exall se questa gente tenesse davvero al loro paese e non al potere credi che consentirebbe i massacri ai civili che stanno avvenendo? Come quelle regioni potranno rientrare mai in maniera stabile a far parte dell'Ucraina e non solo per le interferenze russe ma i cittadini semplici compresi quelli anche pochi che fossero contrari alla separazione potranno mai dimenticare le stragi di questi giorni? Come possono pensare di controllare quei territori in futuro dopo quello stanno facendo? Neppure militarizzandolo per sempre gli abitanti potranno perdonare e dimenticare. Come ho sempre detto sarebbe stato meglio fin da subito dividere il paese in due parti che insieme non possono piú stare. Che convivenza ci potrà mai essere in questo paese? Il senso di comunità unita oramai ė perduto per sempre.

 

Si, facile facile. Dunque basta che qualcuno mi invade una città e io non posso fare niente perché rischierei di fare male male a qualcuno dei miei. Già, proprio così. Sbaglio o invece approvavi quanto fatto con l'assalto al teatro in mano ai ribelli ceceni? Anche se la cosa provocò perdite civili, non mi sembrò sbagliato. Certo, criticabile, anche orribile, ma non ci trovai niente di strano.

Allo stesso modo, se mi invadono una città, devo riprendermela. I morti andranno in conto agli invasori, c'è poco da fare.

Altrimenti il giochetto 'è semplice. Chi invade ha sempre ragione perché il difensore rischia i propri civili. Si, proprio quello chei russi aspettano per fagocitare le città ucraine una alla volta. Non sparate o ammazzate i vostri stessi civili. Già, proprio una bella propaganda.

 

Sul che convivenza... mah, veramente non trovo che convivenza ci possa essere con gente che urla tutti i giorni in televisione che gli ucraini devono starsene zitti da schiavi quali sono. Onestamente non capisco (senza voler mettere in mezzo tutte le atrocità compiute nel passato contro gli ucraini per ridurli in questa condizione di schiavitù nella quale i russi li vorrebbero mantenere).

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

Dovrebbero anche tenere aggiornato il conto dei bambini uccisi in siria dal regime di bashar. E dovrebbero pure tenere il conto dei bambini uccisi dall'invasione ucraina da parte dei russi. E tra l'altro c'è pure da aggiornare il conto dei bambini uccisi dall'avanzata delle milizie islamiche in Iraq.

 

In proposito, la confusione sta raggiungendo nuove vette. Da una parte l'attuale governo filo scita appoggiato dagli iraniani ee dagli americani. Dall'altro milizie sunnite che avanzano senza incontrare resistenza. L'esercito irakeno si sfalda con una rapidità incredibile, segno di una volontà di combattere praticamente nulla. Segno della volontà da parte di buona parte dell'esercito di non voler appoggiare l'attuale governo scita?

Ancora, ad appoggiare l'attacco a quanto pare ci sarebbe la turchia (sunnita). E i sauditi? Resteranno a guardare, appoggiano l'azione, o cercheranno di mettere in campo un'ulteriore fazione? Onestamente ci sto capendo poco. E' surreale (ma non incredibile) vedere ora gli iraniani che cercano l'appoggio degli americani per cercare di mantenere il controllo politico dell'iraq. un minestrone da pazzi.

 

In ucraina intanto solito conto da macello (con buona parte degli 'insorti' uccisi che si rivelano cittadini russi inviati ad invadere un altro paese, i famosi omini verdi insomma), condito da manifestazioni anche violente di fronte al consolato russo e molotov lanciate. Putin ora si ricorda di appellarsi alle convenzioni.

 

Non so se siano stati uccisi bambini dai separtisti, e se lo fosse sarebbe ugualmente grave ma questo di certo non diminuirebbe le spaventose colpe di questi terrificanti governanti di Kiev. Hanno assaltato l'ambasciata di Russia con le Molotov e il ministro degli esteri in mezzo a questi stupendi personaggi ha insultato gravemente Putin. Ora Putin potrebbe essere anche il peggior politico del mondo ma un uomo di governo di un paese civile in qualunque parte del mondo non va in mezzo alle folle a incitarle all'odio e a insultare un Presidente straniero e poi dicendo che era un modo per placare la gente?? Mi domando quanto gli Europei debbano vedere e sentire prima di rendersi conto con quali folli tipi abbiano a che fare a Kiev. Almeno Putin lo conosciamo da quasi 20 anni e tutti hanno fatto e fanno affari con lui mentre questi qui sono incapaci, pericolosi, inadeguati e pronti a tutto per mantenere il potere. Hanno molti piů morti sulla coscenza in pochi mesi di quanti se ne possono addossare a Yanukovic in quei pochi terribili giorni di piazza Maidan.

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Il-ministro-degli-Esteri-dellUcraina-sicuro-gli-insulti-a-Putin-hanno-salvato-lambasciata-russa-a-Kiev-7183/

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Mosca-sarcastica-dopo-gli-insulti-a-Putin-del-ministro-degli-Esteri-ucraino-5538/

Non so, se il "politico" in questione va a dire in televisione che il tuo stato e la tua nazione non esiste e che al massimo non siete altro che schiavi, reagiresti meglio? Se poi oltre alle parole ci mette pure armi, uomini e mezzi e ti invade militarmente il paese, continui a reagire in modo grazioso? Se il suddetto è lo stesso che ti ha inviato pulman di squadristi per impedire di manifestare pacificamente continui a reagire in modo grazioso? Se sempre lo stesso fa di tutto per impedire il regolare svolgimento delle elezioni e non ha di meglio da fare che sbandierarlo alle sue tv, continui a reagire in modo grazioso?

 

Onestamente ci sono dei limiti. Putin e quelli che lo seguono li hanno oltrepassati. Tutto il resto è ovvia conseguenza. Dopo è inutile (o meglio è propaganda) fare gli scandalizzati a senso unico.

Exall se questa gente tenesse davvero al loro paese e non al potere credi che consentirebbe i massacri ai civili che stanno avvenendo? Come quelle regioni potranno rientrare mai in maniera stabile a far parte dell'Ucraina e non solo per le interferenze russe ma i cittadini semplici compresi quelli anche pochi che fossero contrari alla separazione potranno mai dimenticare le stragi di questi giorni? Come possono pensare di controllare quei territori in futuro dopo quello stanno facendo? Neppure militarizzandolo per sempre gli abitanti potranno perdonare e dimenticare. Come ho sempre detto sarebbe stato meglio fin da subito dividere il paese in due parti che insieme non possono piú stare. Che convivenza ci potrà mai essere in questo paese? Il senso di comunità unita oramai ė perduto per sempre.

 

Si, facile facile. Dunque basta che qualcuno mi invade una città e io non posso fare niente perché rischierei di fare male male a qualcuno dei miei. Già, proprio così. Sbaglio o invece approvavi quanto fatto con l'assalto al teatro in mano ai ribelli ceceni? Anche se la cosa provocò perdite civili, non mi sembrò sbagliato. Certo, criticabile, anche orribile, ma non ci trovai niente di strano.

Allo stesso modo, se mi invadono una città, devo riprendermela. I morti andranno in conto agli invasori, c'è poco da fare.

Altrimenti il giochetto 'è semplice. Chi invade ha sempre ragione perché il difensore rischia i propri civili. Si, proprio quello chei russi aspettano per fagocitare le città ucraine una alla volta. Non sparate o ammazzate i vostri stessi civili. Già, proprio una bella propaganda.

 

Sul che convivenza... mah, veramente non trovo che convivenza ci possa essere con gente che urla tutti i giorni in televisione che gli ucraini devono starsene zitti da schiavi quali sono. Onestamente non capisco (senza voler mettere in mezzo tutte le atrocità compiute nel passato contro gli ucraini per ridurli in questa condizione di schiavitù nella quale i russi li vorrebbero mantenere).

 

 

 

Secondo questo assioma allora anche dei morti tra chi assediava i palazzi del potere con Yanukovic nel momento in cui sono arrivati i poliziotti poteva essere messo nel conto. Il punto ė che questo paese non ha piú nessuno che possa dire di avere il diritto di rappresentarlo secondo me. E' stato eletto un Presidente con il 40 % di votanti quindi neppure la metå e di questo 40 ha preso poco piů del 50%, pertanto se non sbaglio i calcoli ė stato eletto da poco piů del 20% degli ucraini votanti. Puó quindi parlare a nome di tutto il popolo? Non credo. Yanukovic almeno fu eletto nel 2010 a maggioranza. Exall il nodo ė sempre questo. Anche i separatisti possono dire di poter parlare a nome di una fetta del popolo ma non della maggioranza. Senza un voto completo e tenuto in una situazione stabile nessuno puó parlare a nome degli ucraini. Come il referendum della Crimea anche il voto del 25 Maggio ė stata una farsa dato che non c'erano possibilitå di scelta differenti ma solo candidati che in pratica rappresentavano solo una parte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

 

Dovrebbero anche tenere aggiornato il conto dei bambini uccisi in siria dal regime di bashar. E dovrebbero pure tenere il conto dei bambini uccisi dall'invasione ucraina da parte dei russi. E tra l'altro c'è pure da aggiornare il conto dei bambini uccisi dall'avanzata delle milizie islamiche in Iraq.

 

In proposito, la confusione sta raggiungendo nuove vette. Da una parte l'attuale governo filo scita appoggiato dagli iraniani ee dagli americani. Dall'altro milizie sunnite che avanzano senza incontrare resistenza. L'esercito irakeno si sfalda con una rapidità incredibile, segno di una volontà di combattere praticamente nulla. Segno della volontà da parte di buona parte dell'esercito di non voler appoggiare l'attuale governo scita?

Ancora, ad appoggiare l'attacco a quanto pare ci sarebbe la turchia (sunnita). E i sauditi? Resteranno a guardare, appoggiano l'azione, o cercheranno di mettere in campo un'ulteriore fazione? Onestamente ci sto capendo poco. E' surreale (ma non incredibile) vedere ora gli iraniani che cercano l'appoggio degli americani per cercare di mantenere il controllo politico dell'iraq. un minestrone da pazzi.

 

In ucraina intanto solito conto da macello (con buona parte degli 'insorti' uccisi che si rivelano cittadini russi inviati ad invadere un altro paese, i famosi omini verdi insomma), condito da manifestazioni anche violente di fronte al consolato russo e molotov lanciate. Putin ora si ricorda di appellarsi alle convenzioni.

 

Non so se siano stati uccisi bambini dai separtisti, e se lo fosse sarebbe ugualmente grave ma questo di certo non diminuirebbe le spaventose colpe di questi terrificanti governanti di Kiev. Hanno assaltato l'ambasciata di Russia con le Molotov e il ministro degli esteri in mezzo a questi stupendi personaggi ha insultato gravemente Putin. Ora Putin potrebbe essere anche il peggior politico del mondo ma un uomo di governo di un paese civile in qualunque parte del mondo non va in mezzo alle folle a incitarle all'odio e a insultare un Presidente straniero e poi dicendo che era un modo per placare la gente?? Mi domando quanto gli Europei debbano vedere e sentire prima di rendersi conto con quali folli tipi abbiano a che fare a Kiev. Almeno Putin lo conosciamo da quasi 20 anni e tutti hanno fatto e fanno affari con lui mentre questi qui sono incapaci, pericolosi, inadeguati e pronti a tutto per mantenere il potere. Hanno molti piů morti sulla coscenza in pochi mesi di quanti se ne possono addossare a Yanukovic in quei pochi terribili giorni di piazza Maidan.

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Il-ministro-degli-Esteri-dellUcraina-sicuro-gli-insulti-a-Putin-hanno-salvato-lambasciata-russa-a-Kiev-7183/

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Mosca-sarcastica-dopo-gli-insulti-a-Putin-del-ministro-degli-Esteri-ucraino-5538/

Non so, se il "politico" in questione va a dire in televisione che il tuo stato e la tua nazione non esiste e che al massimo non siete altro che schiavi, reagiresti meglio? Se poi oltre alle parole ci mette pure armi, uomini e mezzi e ti invade militarmente il paese, continui a reagire in modo grazioso? Se il suddetto è lo stesso che ti ha inviato pulman di squadristi per impedire di manifestare pacificamente continui a reagire in modo grazioso? Se sempre lo stesso fa di tutto per impedire il regolare svolgimento delle elezioni e non ha di meglio da fare che sbandierarlo alle sue tv, continui a reagire in modo grazioso?

 

Onestamente ci sono dei limiti. Putin e quelli che lo seguono li hanno oltrepassati. Tutto il resto è ovvia conseguenza. Dopo è inutile (o meglio è propaganda) fare gli scandalizzati a senso unico.

Exall se questa gente tenesse davvero al loro paese e non al potere credi che consentirebbe i massacri ai civili che stanno avvenendo? Come quelle regioni potranno rientrare mai in maniera stabile a far parte dell'Ucraina e non solo per le interferenze russe ma i cittadini semplici compresi quelli anche pochi che fossero contrari alla separazione potranno mai dimenticare le stragi di questi giorni? Come possono pensare di controllare quei territori in futuro dopo quello stanno facendo? Neppure militarizzandolo per sempre gli abitanti potranno perdonare e dimenticare. Come ho sempre detto sarebbe stato meglio fin da subito dividere il paese in due parti che insieme non possono piú stare. Che convivenza ci potrà mai essere in questo paese? Il senso di comunità unita oramai ė perduto per sempre.

 

Si, facile facile. Dunque basta che qualcuno mi invade una città e io non posso fare niente perché rischierei di fare male male a qualcuno dei miei. Già, proprio così. Sbaglio o invece approvavi quanto fatto con l'assalto al teatro in mano ai ribelli ceceni? Anche se la cosa provocò perdite civili, non mi sembrò sbagliato. Certo, criticabile, anche orribile, ma non ci trovai niente di strano.

Allo stesso modo, se mi invadono una città, devo riprendermela. I morti andranno in conto agli invasori, c'è poco da fare.

Altrimenti il giochetto 'è semplice. Chi invade ha sempre ragione perché il difensore rischia i propri civili. Si, proprio quello chei russi aspettano per fagocitare le città ucraine una alla volta. Non sparate o ammazzate i vostri stessi civili. Già, proprio una bella propaganda.

 

Sul che convivenza... mah, veramente non trovo che convivenza ci possa essere con gente che urla tutti i giorni in televisione che gli ucraini devono starsene zitti da schiavi quali sono. Onestamente non capisco (senza voler mettere in mezzo tutte le atrocità compiute nel passato contro gli ucraini per ridurli in questa condizione di schiavitù nella quale i russi li vorrebbero mantenere).

 

 

 

Secondo questo assioma allora anche dei morti tra chi assediava i palazzi del potere con Yanukovic nel momento in cui sono arrivati i poliziotti poteva essere messo nel conto. Il punto ė che questo paese non ha piú nessuno che possa dire di avere il diritto di rappresentarlo secondo me. E' stato eletto un Presidente con il 40 % di votanti quindi neppure la metå e di questo 40 ha preso poco piů del 50%, pertanto se non sbaglio i calcoli ė stato eletto da poco piů del 20% degli ucraini votanti. Puó quindi parlare a nome di tutto il popolo? Non credo. Yanukovic almeno fu eletto nel 2010 a maggioranza. Exall il nodo ė sempre questo. Anche i separatisti possono dire di poter parlare a nome di una fetta del popolo ma non della maggioranza. Senza un voto completo e tenuto in una situazione stabile nessuno puó parlare a nome degli ucraini. Come il referendum della Crimea anche il voto del 25 Maggio ė stata una farsa dato che non c'erano possibilitå di scelta differenti ma solo candidati che in pratica rappresentavano solo una parte.

 

Si, come al solito, sono sempre gli stessi che impedivano di votare requisendo timbri etc. e minacciando chi voleva votare. E chi sono questi? Sempre i famosi omini verdi, russi invasori. E sempre il loro capo, Putin, sbandierava che avrebbe fatto di tutto per ostacolare il voto in ucraina. Per far che? Leggere risposta data a Sakarov:

"Per dare qualche argomenti ai propri". Non ti ci senti in questa categoria? :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dovrebbero anche tenere aggiornato il conto dei bambini uccisi in siria dal regime di bashar. E dovrebbero pure tenere il conto dei bambini uccisi dall'invasione ucraina da parte dei russi. E tra l'altro c'è pure da aggiornare il conto dei bambini uccisi dall'avanzata delle milizie islamiche in Iraq.

 

In proposito, la confusione sta raggiungendo nuove vette. Da una parte l'attuale governo filo scita appoggiato dagli iraniani ee dagli americani. Dall'altro milizie sunnite che avanzano senza incontrare resistenza. L'esercito irakeno si sfalda con una rapidità incredibile, segno di una volontà di combattere praticamente nulla. Segno della volontà da parte di buona parte dell'esercito di non voler appoggiare l'attuale governo scita?

Ancora, ad appoggiare l'attacco a quanto pare ci sarebbe la turchia (sunnita). E i sauditi? Resteranno a guardare, appoggiano l'azione, o cercheranno di mettere in campo un'ulteriore fazione? Onestamente ci sto capendo poco. E' surreale (ma non incredibile) vedere ora gli iraniani che cercano l'appoggio degli americani per cercare di mantenere il controllo politico dell'iraq. un minestrone da pazzi.

 

In ucraina intanto solito conto da macello (con buona parte degli 'insorti' uccisi che si rivelano cittadini russi inviati ad invadere un altro paese, i famosi omini verdi insomma), condito da manifestazioni anche violente di fronte al consolato russo e molotov lanciate. Putin ora si ricorda di appellarsi alle convenzioni.

 

Non so se siano stati uccisi bambini dai separtisti, e se lo fosse sarebbe ugualmente grave ma questo di certo non diminuirebbe le spaventose colpe di questi terrificanti governanti di Kiev. Hanno assaltato l'ambasciata di Russia con le Molotov e il ministro degli esteri in mezzo a questi stupendi personaggi ha insultato gravemente Putin. Ora Putin potrebbe essere anche il peggior politico del mondo ma un uomo di governo di un paese civile in qualunque parte del mondo non va in mezzo alle folle a incitarle all'odio e a insultare un Presidente straniero e poi dicendo che era un modo per placare la gente?? Mi domando quanto gli Europei debbano vedere e sentire prima di rendersi conto con quali folli tipi abbiano a che fare a Kiev. Almeno Putin lo conosciamo da quasi 20 anni e tutti hanno fatto e fanno affari con lui mentre questi qui sono incapaci, pericolosi, inadeguati e pronti a tutto per mantenere il potere. Hanno molti piů morti sulla coscenza in pochi mesi di quanti se ne possono addossare a Yanukovic in quei pochi terribili giorni di piazza Maidan.

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Il-ministro-degli-Esteri-dellUcraina-sicuro-gli-insulti-a-Putin-hanno-salvato-lambasciata-russa-a-Kiev-7183/

 

http://italian.ruvr.ru/news/2014_06_15/Mosca-sarcastica-dopo-gli-insulti-a-Putin-del-ministro-degli-Esteri-ucraino-5538/

Non so, se il "politico" in questione va a dire in televisione che il tuo stato e la tua nazione non esiste e che al massimo non siete altro che schiavi, reagiresti meglio? Se poi oltre alle parole ci mette pure armi, uomini e mezzi e ti invade militarmente il paese, continui a reagire in modo grazioso? Se il suddetto è lo stesso che ti ha inviato pulman di squadristi per impedire di manifestare pacificamente continui a reagire in modo grazioso? Se sempre lo stesso fa di tutto per impedire il regolare svolgimento delle elezioni e non ha di meglio da fare che sbandierarlo alle sue tv, continui a reagire in modo grazioso?

 

Onestamente ci sono dei limiti. Putin e quelli che lo seguono li hanno oltrepassati. Tutto il resto è ovvia conseguenza. Dopo è inutile (o meglio è propaganda) fare gli scandalizzati a senso unico.

Exall se questa gente tenesse davvero al loro paese e non al potere credi che consentirebbe i massacri ai civili che stanno avvenendo? Come quelle regioni potranno rientrare mai in maniera stabile a far parte dell'Ucraina e non solo per le interferenze russe ma i cittadini semplici compresi quelli anche pochi che fossero contrari alla separazione potranno mai dimenticare le stragi di questi giorni? Come possono pensare di controllare quei territori in futuro dopo quello stanno facendo? Neppure militarizzandolo per sempre gli abitanti potranno perdonare e dimenticare. Come ho sempre detto sarebbe stato meglio fin da subito dividere il paese in due parti che insieme non possono piú stare. Che convivenza ci potrà mai essere in questo paese? Il senso di comunità unita oramai ė perduto per sempre.

Si, facile facile. Dunque basta che qualcuno mi invade una città e io non posso fare niente perché rischierei di fare male male a qualcuno dei miei. Già, proprio così. Sbaglio o invece approvavi quanto fatto con l'assalto al teatro in mano ai ribelli ceceni? Anche se la cosa provocò perdite civili, non mi sembrò sbagliato. Certo, criticabile, anche orribile, ma non ci trovai niente di strano.

Allo stesso modo, se mi invadono una città, devo riprendermela. I morti andranno in conto agli invasori, c'è poco da fare.

Altrimenti il giochetto 'è semplice. Chi invade ha sempre ragione perché il difensore rischia i propri civili. Si, proprio quello chei russi aspettano per fagocitare le città ucraine una alla volta. Non sparate o ammazzate i vostri stessi civili. Già, proprio una bella propaganda.

 

Sul che convivenza... mah, veramente non trovo che convivenza ci possa essere con gente che urla tutti i giorni in televisione che gli ucraini devono starsene zitti da schiavi quali sono. Onestamente non capisco (senza voler mettere in mezzo tutte le atrocità compiute nel passato contro gli ucraini per ridurli in questa condizione di schiavitù nella quale i russi li vorrebbero mantenere).

 

Secondo questo assioma allora anche dei morti tra chi assediava i palazzi del potere con Yanukovic nel momento in cui sono arrivati i poliziotti poteva essere messo nel conto. Il punto ė che questo paese non ha piú nessuno che possa dire di avere il diritto di rappresentarlo secondo me. E' stato eletto un Presidente con il 40 % di votanti quindi neppure la metå e di questo 40 ha preso poco piů del 50%, pertanto se non sbaglio i calcoli ė stato eletto da poco piů del 20% degli ucraini votanti. Puó quindi parlare a nome di tutto il popolo? Non credo. Yanukovic almeno fu eletto nel 2010 a maggioranza. Exall il nodo ė sempre questo. Anche i separatisti possono dire di poter parlare a nome di una fetta del popolo ma non della maggioranza. Senza un voto completo e tenuto in una situazione stabile nessuno puó parlare a nome degli ucraini. Come il referendum della Crimea anche il voto del 25 Maggio ė stata una farsa dato che non c'erano possibilitå di scelta differenti ma solo candidati che in pratica rappresentavano solo una parte.

Si, come al solito, sono sempre gli stessi che impedivano di votare requisendo timbri etc. e minacciando chi voleva votare. E chi sono questi? Sempre i famosi omini verdi, russi invasori. E sempre il loro capo, Putin, sbandierava che avrebbe fatto di tutto per ostacolare il voto in ucraina. Per far che? Leggere risposta data a Sakarov:

"Per dare qualche argomenti ai propri". Non ti ci senti in questa categoria? :)

 

Per me sei unicamente unidirezionale, il male ė tutto da una parte (quella russa) ed il bene dall'altra. Io non dico che la Russia in questa vicenda non abbia fatto i suoi errori ma ha dovuto rispondere a fronte di un colpo di Stato che ha mutato la situazione. Probabilmente la cosa piů grave da parte loro ė stato farsi cogliere impreparati e di sorpresa per la seconda volta in Ucraina. Nel 2005 con la cosidetta Rivoluzione Arancione, che anché lí con moti di folla sovvenzionati dagli americani portó ad un cambio politico, ci poteva pure stare una sottovalutazione ma dopo dovevano essere pronti a reagire quando nuovamente per mesi si sono assediati i palazzi del potere. Innazitutto dovevano dire a quell'incapace di Yanukovich di non fare alcuna mossa. A quest'ora i manifestanti o erano ancora lí a bivaccare oppure la protesta sarebbe rientrata e comunque non utilizzando la polizia sarebbe stato sempre dalla parte della ragione e se le cose precipitavano come Presidente in carica poteva chiedere tramite l'ONU un'intervento internazionale e se gli fosse stato rifiutato allora poteva addirittura chiedere un'aiuto a Mosca e in quel caso chi avrebbe potuto dire qualcosa? Hanno sbagliato tutto su questo non ci piove, ma allo stesso modo ora questi qui di Kiev stanno facendo ben di peggio. Vedi tra Yanukovic e Poroschenko c'ė un'unica differenza, che il primo fu eletto in elezioni diciamo normali e maggioritarie mentre quest'ultimo in un suffragio senza opzioni diverse di scelta e con partecipazione limitata. Per il resto due figuri usciti dal buio dopo la caduta Sovietica e piů furbi a fare soldi e a raccogliere potere di altri.

 

 

Qui intanto un bell'articolo sulla tattica di Putin, che si dimostra molto piů abile dei suoi corrispettivi europei e non solo, finora vincente:

 

 

http://www.danemblog.com/2014/06/putin-sta-vincendo-la-guerra-di.html

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe, Gil, da quel che traspare da quello che affermi, ti si potrebbe accusare della stessa "unicità unidirezionale", ma al contrario......e te lo dico da lettrice esterna....

 

Parlando invece di moderazione.

Guys, perfavore evitate questi mega-quotoni che allungano i post a dismisura ed occupano un sacco di spazio, oltre a togliere fluidità; tanto vi state rispondendo sul medesimo argomento, non vedo necessità di usare per forza il tasto quote

 

Tnx ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Per me sei unicamente unidirezionale, il male ė tutto da una parte (quella russa) ed il bene dall'altra. Io non dico che la Russia in questa vicenda non abbia fatto i suoi errori ma ha dovuto rispondere a fronte di un colpo di Stato che ha mutato la situazione. Probabilmente la cosa piů grave da parte loro ė stato farsi cogliere impreparati e di sorpresa per la seconda volta in Ucraina. Nel 2005 con la cosidetta Rivoluzione Arancione, che anché lí con moti di folla sovvenzionati dagli americani portó ad un cambio politico, ci poteva pure stare una sottovalutazione ma dopo dovevano essere pronti a reagire quando nuovamente per mesi si sono assediati i palazzi del potere. Innazitutto dovevano dire a quell'incapace di Yanukovich di non fare alcuna mossa. A quest'ora i manifestanti o erano ancora lí a bivaccare oppure la protesta sarebbe rientrata e comunque non utilizzando la polizia sarebbe stato sempre dalla parte della ragione e se le cose precipitavano come Presidente in carica poteva chiedere tramite l'ONU un'intervento internazionale e se gli fosse stato rifiutato allora poteva addirittura chiedere un'aiuto a Mosca e in quel caso chi avrebbe potuto dire qualcosa? Hanno sbagliato tutto su questo non ci piove, ma allo stesso modo ora questi qui di Kiev stanno facendo ben di peggio. Vedi tra Yanukovic e Poroschenko c'ė un'unica differenza, che il primo fu eletto in elezioni diciamo normali e maggioritarie mentre quest'ultimo in un suffragio senza opzioni diverse di scelta e con partecipazione limitata. Per il resto due figuri usciti dal buio dopo la caduta Sovietica e piů furbi a fare soldi e a raccogliere potere di altri.

 

 

Qui intanto un bell'articolo sulla tattica di Putin, che si dimostra molto piů abile dei suoi corrispettivi europei e non solo, finora vincente:

 

 

http://www.danemblog.com/2014/06/putin-sta-vincendo-la-guerra-di.html

 

Ma guarda, ad essere unidirezionale sei tu. Non è che se l'ucraina prende e invade la moldavia mi schiero con gli ucraini. Invece tu a prescindere ti schieri con i russi, anche in un caso di evidente e palese aggressione militare, invasione, annessioni, spudorati boicottaggi delle elezioni, evidenti sciacallaggi.

La gente manifestava pacificamente, e contro di loro sono stati sciolti i cani da parte del bruto messo li da Putin. Picchiatori di professione che arrivavano a camionate da Russia e bielorussia. Sulla condotta di Putin molto più abile... <img alt=" />

No, davvero, la necessità di votarsi a un maschio alfa è preoccupante.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bhe, Gil, da quel che traspare da quello che affermi, ti si potrebbe accusare della stessa "unicità unidirezionale", ma al contrario......e te lo dico da lettrice esterna....

 

Parlando invece di moderazione.

Guys, perfavore evitate questi mega-quotoni che allungano i post a dismisura ed occupano un sacco di spazio, oltre a togliere fluidità; tanto vi state rispondendo sul medesimo argomento, non vedo necessità di usare per forza il tasto quote

 

Tnx ;)

 

 

Se i russi ammazzano li condanno e li condannerò sempre, quello che invece l'Europa mi pare che non faccia per l'esercito ucraino. La mia posizione poi io la definirei non tanto pro Russia ma piů contro questi nuovi figuri che hanno preso il potere a Kiev. Si dice che i neonazisti siano pochi e contino ancora meno, intanto hanno ministri e sottoministri e senza la loro spinta il golpe sarebbe fallito. Pertanto ora la vedo dura che vengano emarginati. Su Putin ė indubbio Exall nonostante tu rida che sia abile e non lo dico io che non conto nulla ma tutti gli analisti che sento e di cui leggo l'opinione. Il personaggio è antipatico, antidemocratico maschilista gay-fobico e amico di chi sappiamo ma nonostante questo non si può negare che come uomo politico si sappia muovere. Persino l'opinione pubblica americana pur detestandolo ammette le sue capacitå a confronto con le debolezze di Obama. Poi non certo il mio modello. Potendo tornare indietro nella storia direi ai popoli sovietici di dare piů tempo e fiducia a Gorbacev che ho sempre ammirato mentre ancora oggi viene ricordato negativamente in Russia quando invece i suoi meriti sono enormi. Magari se avesse avuto altri anni ed un vero appoggio dall'Occidente non dico che avrebbe potuto riformare il comunismo ma forse introdurre un sistema pienamente democratico forse si senza svendere i beni del paese agli oligarchi come fece Eltsin.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Holodor 1929-33 ti dice niente? Milioni di Ucraini affamati dai Russi e sterminati,eleminazione fisica e deportazione nei territori artici(Siberia).Ripeto,mi spiace per la bambina, mi spiace per i mioni di Ucraini massacrati dal regime bolscevico.Eliminazioni studiate.Eh quante NORIMBERGA dovrebbero esserci state.3,5 Milioni di Ucraini uccisi.Si chiama genocidio,olocausto,ma non sappiamo,chiudiamo un occhio...del resto chi vince la guerra comanda.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Holodor 1929-33 ti dice niente? Milioni di Ucraini affamati dai Russi e sterminati,eleminazione fisica e deportazione nei territori artici(Siberia).Ripeto,mi spiace per la bambina, mi spiace per i mioni di Ucraini massacrati dal regime bolscevico.Eliminazioni studiate.Eh quante NORIMBERGA dovrebbero esserci state.3,5 Milioni di Ucraini uccisi.Si chiama genocidio,olocausto,ma non sappiamo,chiudiamo un occhio...del resto chi vince la guerra comanda.

 

 

Questo ė un punto su cui con Exall ho giå discusso. Nessuno può negare e giustificare i crimini compiuti sotto il regime sovietico soprattutto nel periodo stalinista ma questo non significa che il popolo russo ne debba portare il peso per sempre. Se passasse questo concetto allora i tedeschi per sempre sarebbero colpevoli dei crimini di Hitler, i cambogiani dei massacri di Pol Pot, i cinesi delle follie di Mao e noi di quelli di Mussolini e così via. Le tragedie storiche di una determinata epoca hanno responsabilitå individuali o collettive ma non possono ricadere all'infinito suoi popoli interi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

no ovviamente...ma i popoli ricordano ;)

 

 

Certo la memoria ė fondamentale affinché non si ripetano errori ed orrori della Storia, ma questa crisi ucraina secondo centra ben poco con le tragedie di 70/80 anni fa. Questa ė una lotta di potere tra due gruppi di potenti ed oligarchi che hanno visioni e blocchi opposti in cui Russia e Stati Uniti fanno da "padrini" e padroni della situazione. Io mi domando di chi sia l'Ucraina? La risposta ovvia dovrebbe essere del popolo ucraino tutto, comprese le minoranze come deve essere per ogni nazione che presenta piú gruppi linguistici etnici o religiosi, ma oggi chi rappresenta e può parlare a nome del popolo ucraino? Mi pare nessuno e fino quando questo piccolo particolare non verrà risolto tutte le posizioni sono leggittime e illeggittime allo stesso tempo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Holodor 1929-33 ti dice niente? Milioni di Ucraini affamati dai Russi e sterminati,eleminazione fisica e deportazione nei territori artici(Siberia).Ripeto,mi spiace per la bambina, mi spiace per i mioni di Ucraini massacrati dal regime bolscevico.Eliminazioni studiate.Eh quante NORIMBERGA dovrebbero esserci state.3,5 Milioni di Ucraini uccisi.Si chiama genocidio,olocausto,ma non sappiamo,chiudiamo un occhio...del resto chi vince la guerra comanda.

 

 

Questo ė un punto su cui con Exall ho giå discusso. Nessuno può negare e giustificare i crimini compiuti sotto il regime sovietico soprattutto nel periodo stalinista ma questo non significa che il popolo russo ne debba portare il peso per sempre. Se passasse questo concetto allora i tedeschi per sempre sarebbero colpevoli dei crimini di Hitler, i cambogiani dei massacri di Pol Pot, i cinesi delle follie di Mao e noi di quelli di Mussolini e così via. Le tragedie storiche di una determinata epoca hanno responsabilitå individuali o collettive ma non possono ricadere all'infinito suoi popoli interi.

 

Ma guarda che proprio sfruttando quegli infami genocidi i russi oggi pretendono di farla da padroni sull'uraina. Gli aspetti pertanto non sono per niente da scindere. A maggior ragione considerando che una buona fetta della popolazione russa (per fortuna non tutti, ma chi prova a dire la sua viene messo all'angolo, cacciato, "suicidato" come un direttore televisivo russo, tacciato di essere fascista etc.) approva quanto sta succedendo.

Del resto, finché si terranno Putin per capo, saranno suoi complici. Cercare di far ricadere tutte le colpe su una sola persona è una scusa che si accampa per non riconoscere le proprie responsabilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...