Jump to content

ADWD - Chi sono i genitori di Jon Snow?


Recommended Posts

Sì, è una delle cose che ho letto più spesso! Oltre a ciò che hai detto sulla debolezza dei geni Targaryen (quasi di sicuro una delle ragioni del continuo inciuciarsi tra loro), aggiungo che:

 

I tratti somatici del viso sono sicuramente Stark (lo nota praticamente chiunque, da Catelyn a Tyrion a Quorin), così come i colori. Jon però viene descritto anche come "snello, elegante e rapido" da Bran nel suo primo POV: queste caratteristiche penso potrebbe averle ereditate da Rhaegar (non ce lo vedo proprio un Ned "aggraziato"!).

Poi potrebbero esserci altre piccole cose; mi aveva fatto riflettere un pensiero di Areo Hotah a proposito delle Serpi delle Sabbie: vado a memoria perché non ho il libro con me...aveva notato che tutte le ragazze avevano lo stesso taglio degli occhi, e che, nonostante i diversi colori delle iridi, si capiva subito che il padre era Oberyn, perché erano uguali (parliamo di figlie con madri diverse, e differenti tra loro nell'aspetto fisico).

Questa parentesi per dire che anche tra Jon e Rhaegar potrebbe essere così: il viso nell'insieme fa pensare subito agli Stark. ma con qualche particolare in prestito (il naso? La forma delle labbra? Le orecchie? Boh vado a caso...).

 

E questa è solo la parte fisica, poi ci sarebbe il carattere (qui a mio parere la somiglianza è più evidente).

Ho controllato la prima parte, e in effetti nel POV di Bran Jon è descritto come elegante e diverso nella corporaura e nel portamento da Ned. È anche vero che Robb è descritto muscoloso come il padre, quindi può essere che come la parte di madre trasmette i colori e il volto (infatti Jon è chiaro, mentre Robb più scuro) il padre trasmetta la corporatura e quello che ci gira intorno.

 

Il carattere poi secondo me non è troppo indicativo sulla parentela, perché i figli adottati hanno spesso il carattere dei genitori adottivi. Può essere il temperamento o il portamento ad essere collegato, oltre a qualche talento particolare. Ad esempio Gendry viene descritto come molto bravo ad utilizzare il martello da fabbro come Robert era bravo con la mazza da guerra e sotto questo aspetto Jon ricorda benissimo il sangue del drago.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.2k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Penso anche io che Jon possa avere qualche tratto fisico oppure il modo di muoversi o di sorridere che ricorda quello che noi riteniamo essere suo padre. Ned, infatti, si guarda bene dal portare Jon con se ad Approdo del Re mettendolo sotto il naso di persone che hanno conosciuto bene Rhaegar come Varys, Barristan o Jaime e Tywin Lannister.

C'è un altro aspetto che mi ha colpita e che mi è tornato in mente, quando Connington ricorda la visita del Principe e la sua frase "Sono magnifiche le terre di tuo padre" (mi pare) rimane un po' deluso dal commento di Aegon. Non ho potuto fare a meno di pensare a Jon che, risvegliandosi al castello di Craster, ammira il paesaggio gelato e ripensa con nostalgia alle sue sorelle. Ci sono anche altri momenti nei quali, nonostante tutto il pericolo e la tensione, coglie il fascino del mondo oltre la barriera. Forse anche in questo assomiglia a Rhaegar.

Link to post
Share on other sites

Credo che l'unico ancora vivente sia Howland Reed, meno che Varys non abbia intuito qualcosa: dopotutto anche allora era Maestro dei Sussurri, e può essere venuto a conoscenza della fissa del principe di essere destinato a generare il figlio del ghiaccio e del fuoco.

 

Secondo me Varys non lo sa...visto quante energie ha speso per sostenere Aegon credo che se avesse saputo di un altro figlio di Rhaegar lo avrebbe tolto di mezzo, soprattutto se (come penso) il ragazzo non è nemmeno quello vero. Varys non è onnipresente, potrebbe essergli sfuggito. Rhaegar è stato lontano parecchi mesi, e si è assicurato un alto livello di segretezza per quanto riguarda la Torre della Gioia.

 

Tra quelli che potrebbero venirlo a sapere in un futuro prossimo, punto su Bran (grazie agli alberi diga e a Bloodraven) e Jaime (so che sembra strano, ma il suo frequente rimuginare sul senso di colpa verso Aegon e Rhaenys e certi suoi sogni potrebbero voler dire qualcosa...).

 

Ah, e penso che anche i figli di Reed sappiano ...magari non tutto, ma qualcosa sì.

Link to post
Share on other sites

 

Credo che l'unico ancora vivente sia Howland Reed, meno che Varys non abbia intuito qualcosa: dopotutto anche allora era Maestro dei Sussurri, e può essere venuto a conoscenza della fissa del principe di essere destinato a generare il figlio del ghiaccio e del fuoco.

 

Secondo me Varys non lo sa...visto quante energie ha speso per sostenere Aegon credo che se avesse saputo di un altro figlio di Rhaegar lo avrebbe tolto di mezzo, soprattutto se (come penso) il ragazzo non è nemmeno quello vero. Varys non è onnipresente, potrebbe essergli sfuggito. Rhaegar è stato lontano parecchi mesi, e si è assicurato un alto livello di segretezza per quanto riguarda la Torre della Gioia.

 

Tra quelli che potrebbero venirlo a sapere in un futuro prossimo, punto su Bran (grazie agli alberi diga e a Bloodraven) e Jaime (so che sembra strano, ma il suo frequente rimuginare sul senso di colpa verso Aegon e Rhaenys e certi suoi sogni potrebbero voler dire qualcosa...).

 

Ah, e penso che anche i figli di Reed sappiano ...magari non tutto, ma qualcosa sì.

 

Beh alla fine Jon è pur sempre un bastardo, per di più è di circa un anno più piccolo di Aegon: di certo non potrebbe intralciare il principino nella questione di diritto (se conoscesse Jon, poi, Varys dormirebbe su sette cuscini). Pensavo che, se Ned, che non era Machiavelli, è riuscito a capire il motivo per il quale Arryn è morto (ok che l'ha assassinato la moglie, ma mi pare che comunque Pycelle, al soldo di Cersei, non gli avesse fornito le cure adatte), dalla lettura di un libro, Varys potrebbe aver fatto in due secondi due più due, magari venendo a conoscenza del libro in cui era contenuta la profezia che Rhaegar aveva letto.

Ovviamente sono solo supposizioni mie :)

Link to post
Share on other sites

Beh alla fine Jon è pur sempre un bastardo, per di più è di circa un anno più piccolo di Aegon: di certo non potrebbe intralciare il principino nella questione di diritto (se conoscesse Jon, poi, Varys dormirebbe su sette cuscini). Pensavo che, se Ned, che non era Machiavelli, è riuscito a capire il motivo per il quale Arryn è morto (ok che l'ha assassinato la moglie, ma mi pare che comunque Pycelle, al soldo di Cersei, non gli avesse fornito le cure adatte), dalla lettura di un libro, Varys potrebbe aver fatto in due secondi due più due, magari venendo a conoscenza del libro in cui era contenuta la profezia che Rhaegar aveva letto.

 

 

Ovviamente sono solo supposizioni mie :)

 

 

Eheh anche le mie, purtroppo non ho il manoscritto di ADOS in anteprima, Martin si rifiuta di inviarmelo <img alt="><img alt=">

 

Varys avrebbe avuto di certo le possibilità e la capacità di scoprire la verità su Jon. Solo che io, essendo super convinta che, se lo avesse saputo, avrebbe cercato di toglierlo di mezzo (non perché era un reale pericolo, ma sempre meglio essere un pochino più previdenti in certe questioni), ipotizzo che non lo sapesse per nulla.

 

Varys, e con lui Ditocorto e molti altri "giocatori", si concentra solo sul Trono. Non immagina nemmeno che il vero problema sia un altro (Estranei e compagnia bella di profezie). Penso che avesse archiviato gli studi di Rhaegar sulla questione come una stranezza del principe, non curandosene più di tanto. Anche in collegamento ad Aegon (che Rhaegar stesso pensò essere il PcfP, almeno per un periodo) non vengono mai fatte dichiarazioni in merito...e Varys fa un vero e proprio sproloquio a proposito del ragazzo, mettendoci dentro ogni minima qualità, vera o presunta. Se lo avesse saputo, non penso si sarebbe risparmiato un bel "ed è anche il salvatore del mondo!" o qualche cosa simile.

Link to post
Share on other sites

 

Beh alla fine Jon è pur sempre un bastardo, per di più è di circa un anno più piccolo di Aegon: di certo non potrebbe intralciare il principino nella questione di diritto (se conoscesse Jon, poi, Varys dormirebbe su sette cuscini). Pensavo che, se Ned, che non era Machiavelli, è riuscito a capire il motivo per il quale Arryn è morto (ok che l'ha assassinato la moglie, ma mi pare che comunque Pycelle, al soldo di Cersei, non gli avesse fornito le cure adatte), dalla lettura di un libro, Varys potrebbe aver fatto in due secondi due più due, magari venendo a conoscenza del libro in cui era contenuta la profezia che Rhaegar aveva letto.

 

 

Ovviamente sono solo supposizioni mie :)

 

 

Eheh anche le mie, purtroppo non ho il manoscritto di ADOS in anteprima, Martin si rifiuta di inviarmelo <img alt=" /><img alt=" />

 

Varys avrebbe avuto di certo le possibilità e la capacità di scoprire la verità su Jon. Solo che io, essendo super convinta che, se lo avesse saputo, avrebbe cercato di toglierlo di mezzo (non perché era un reale pericolo, ma sempre meglio essere un pochino più previdenti in certe questioni), ipotizzo che non lo sapesse per nulla.

 

Varys, e con lui Ditocorto e molti altri "giocatori", si concentra solo sul Trono. Non immagina nemmeno che il vero problema sia un altro (Estranei e compagnia bella di profezie). Penso che avesse archiviato gli studi di Rhaegar sulla questione come una stranezza del principe, non curandosene più di tanto. Anche in collegamento ad Aegon (che Rhaegar stesso pensò essere il PcfP, almeno per un periodo) non vengono mai fatte dichiarazioni in merito...e Varys fa un vero e proprio sproloquio a proposito del ragazzo, mettendoci dentro ogni minima qualità, vera o presunta. Se lo avesse saputo, non penso si sarebbe risparmiato un bel "ed è anche il salvatore del mondo!" o qualche cosa simile.

 

Mm, Varys dice più volte di agire per il bene del reame, e, istintivamente, gli credo. Per quante poche informazioni abbiamo su di lui, non mi sembra rancoroso e viscido quanto Baelish, ma mi sembra abbastanza votato ad agire per qualcosa di buono (grazie ad un sovrano giusto, che lui stesso si è impegnato a 'formare'). Ora, non so quanto io possa ricordare sugli antefatti, ma magari Varys propendeva per lo spodestamento da parte di Rhaegar, che ancora oggi è ricordato da tutti come il principe perfetto, colto, intelligente, bello, nonchè ottimo combattente: quindi, morto il Principe del Drago, ha puntato tutto sul figlio maschio, salvandolo dal massacro, impegnandosi a proteggerlo per poter fargli reclamare, poi, il Trono che avrebbe dovuto essere del compianto padre. Potenzialmente non ci sarebbe nulla di strano nel pensare che tra il ''bene del reame'' l'eunuco intenda anche la salvezza da un pericolo ben più grande, che il principe credeva di sconfiggere grazie al figlio che avrebbe generato, magari impuntandosi sull'unione tra Ghiaccio e Fuoco. Insomma, Rhaegar rapisce una nobile ragazzina, già promessa sposa ad un potente Lord, trascorre con lei dei mesi in una Torre; poi termina la guerra, Rhaegar è morto, Lyanna pure, chissà in quali circostanze (se l'è mai domandato qualcuno?) e l'integerrimo Ned torna a casa con un pupo.

Ovviamente finora non abbiamo prove sufficienti, però pensavo che non sia così 'strano' che Varys guardi anche molto oltre, come nessun altro lord fa al momento, e che magari abbia capito qualcosina del rapimento che aveva scatenato la guerra.

Spero di non essere stata troppo contorta <img alt=" />

Link to post
Share on other sites

 

Mm, Varys dice più volte di agire per il bene del reame, e, istintivamente, gli credo. Per quante poche informazioni abbiamo su di lui, non mi sembra rancoroso e viscido quanto Baelish, ma mi sembra abbastanza votato ad agire per qualcosa di buono (grazie ad un sovrano giusto, che lui stesso si è impegnato a 'formare'). Ora, non so quanto io possa ricordare sugli antefatti, ma magari Varys propendeva per lo spodestamento da parte di Rhaegar, che ancora oggi è ricordato da tutti come il principe perfetto, colto, intelligente, bello, nonchè ottimo combattente: quindi, morto il Principe del Drago, ha puntato tutto sul figlio maschio, salvandolo dal massacro, impegnandosi a proteggerlo per poter fargli reclamare, poi, il Trono che avrebbe dovuto essere del compianto padre. Potenzialmente non ci sarebbe nulla di strano nel pensare che tra il ''bene del reame'' l'eunuco intenda anche la salvezza da un pericolo ben più grande, che il principe credeva di sconfiggere grazie al figlio che avrebbe generato, magari impuntandosi sull'unione tra Ghiaccio e Fuoco. Insomma, Rhaegar rapisce una nobile ragazzina, già promessa sposa ad un potente Lord, trascorre con lei dei mesi in una Torre; poi termina la guerra, Rhaegar è morto, Lyanna pure, chissà in quali circostanze (se l'è mai domandato qualcuno?) e l'integerrimo Ned torna a casa con un pupo.

Ovviamente finora non abbiamo prove sufficienti, però pensavo che non sia così 'strano' che Varys guardi anche molto oltre, come nessun altro lord fa al momento, e che magari abbia capito qualcosina del rapimento che aveva scatenato la guerra.

 

Spero di non essere stata troppo contorta <img alt=">

 

 

Non credo che Varys appoggiasse Rhaegar, anzi fu lui a far crescere la paranoia di Aerys nei confronti del figlio, e presumibilmente a dire al Re che il Torneo di Harrenhal era solo un paravento per permettere a Rhaegar di incontrarsi con i Lord e discutere della deposizione di Aerys. Di conseguenza, Aerys lascia la capitale per la prima volta dalla prigionia a Duskendale (non sono sicura che sia scritto giusto) e così il presunto piano sfuma. Penso che se avesse voluto solamente "il bene del reame" avrebbe favorito la deposizione di un Re malato di mente, e la conseguente ascesa di Rhaegar, invece di mettergli i bastoni tra le ruote.

Anche ser Barristan ricorda quanto velenosi furono i sussurri del Ragno...

 

Bella domanda su Lyanna! A Westeros cosa si dice? Robert non chiese nulla? Mi pare che nei ricordi di Ned si nomini la febbre, che abbia venduto quella storia? (Lasciando poi che si pensasse che fosse tenuta in pessime condizioni?).

Link to post
Share on other sites

 

 

Mm, Varys dice più volte di agire per il bene del reame, e, istintivamente, gli credo. Per quante poche informazioni abbiamo su di lui, non mi sembra rancoroso e viscido quanto Baelish, ma mi sembra abbastanza votato ad agire per qualcosa di buono (grazie ad un sovrano giusto, che lui stesso si è impegnato a 'formare'). Ora, non so quanto io possa ricordare sugli antefatti, ma magari Varys propendeva per lo spodestamento da parte di Rhaegar, che ancora oggi è ricordato da tutti come il principe perfetto, colto, intelligente, bello, nonchè ottimo combattente: quindi, morto il Principe del Drago, ha puntato tutto sul figlio maschio, salvandolo dal massacro, impegnandosi a proteggerlo per poter fargli reclamare, poi, il Trono che avrebbe dovuto essere del compianto padre. Potenzialmente non ci sarebbe nulla di strano nel pensare che tra il ''bene del reame'' l'eunuco intenda anche la salvezza da un pericolo ben più grande, che il principe credeva di sconfiggere grazie al figlio che avrebbe generato, magari impuntandosi sull'unione tra Ghiaccio e Fuoco. Insomma, Rhaegar rapisce una nobile ragazzina, già promessa sposa ad un potente Lord, trascorre con lei dei mesi in una Torre; poi termina la guerra, Rhaegar è morto, Lyanna pure, chissà in quali circostanze (se l'è mai domandato qualcuno?) e l'integerrimo Ned torna a casa con un pupo.

Ovviamente finora non abbiamo prove sufficienti, però pensavo che non sia così 'strano' che Varys guardi anche molto oltre, come nessun altro lord fa al momento, e che magari abbia capito qualcosina del rapimento che aveva scatenato la guerra.

 

Spero di non essere stata troppo contorta <img alt=" />

 

 

Non credo che Varys appoggiasse Rhaegar, anzi fu lui a far crescere la paranoia di Aerys nei confronti del figlio, e presumibilmente a dire al Re che il Torneo di Harrenhal era solo un paravento per permettere a Rhaegar di incontrarsi con i Lord e discutere della deposizione di Aerys. Di conseguenza, Aerys lascia la capitale per la prima volta dalla prigionia a Duskendale (non sono sicura che sia scritto giusto) e così il presunto piano sfuma. Penso che se avesse voluto solamente "il bene del reame" avrebbe favorito la deposizione di un Re malato di mente, e la conseguente ascesa di Rhaegar, invece di mettergli i bastoni tra le ruote.

Anche ser Barristan ricorda quanto velenosi furono i sussurri del Ragno...

 

Bella domanda su Lyanna! A Westeros cosa si dice? Robert non chiese nulla? Mi pare che nei ricordi di Ned si nomini la febbre, che abbia venduto quella storia? (Lasciando poi che si pensasse che fosse tenuta in pessime condizioni?).

 

Sì, ricordo questa cosa del torneo, solo che mi è sempre sembrato strano che Varys appoggiasse un folle contro un principe molto amato... ci sono molte cose che non tornano su quel periodo :/

Per quanto riguarda Lyanna, Ned nei suoi pensieri, nomina la febbre, che tutti hanno ovviamente interpretato come dovuta alle complicazioni di un parto, ma non so se si è mai chiarito come abbia spiegato al mondo, e a Robert soprattutto, della morte della sorella. Certo pare strano che tra le maldicenze di Westeros, e di Approdo, nessuno abbia mai pensato che Rhaegar e Lyanna si siano anche 'amati' a Dorne: dopotutto hanno trascorso alcuni mesi insieme, praticamente da soli.

Link to post
Share on other sites

 

Che avessero anche consumato credo che a Westeros lo sappiano tutti, rimane in sospeso la faccenda del consensuale o meno...anche Robert, che continua a parlare di stupri ripetuti.

Boh, dopo essere stato a Stelle al Tramonto sarà tornato ad Approdo del Re e si sarà inventato qualcosa da dire...cercando di parlarne il meno possibile per non farsi sgamare, dato la sua poca predisposizione alle bugie...

 

Ci sono in effetti parecchi misteri riguardo quegli anni e certi eventi...dovremo aspettare <img alt="><img alt="> Ora che è saltato fuori Aegon, sono fiduciosa del fatto che anche Varys uscirà allo scoperto, e ci mostrerà da che parte sta davvero...

 

 

 

PS: per me, con i Blackfyre!

Link to post
Share on other sites

 

 

Mm, Varys dice più volte di agire per il bene del reame, e, istintivamente, gli credo. Per quante poche informazioni abbiamo su di lui, non mi sembra rancoroso e viscido quanto Baelish, ma mi sembra abbastanza votato ad agire per qualcosa di buono (grazie ad un sovrano giusto, che lui stesso si è impegnato a 'formare'). Ora, non so quanto io possa ricordare sugli antefatti, ma magari Varys propendeva per lo spodestamento da parte di Rhaegar, che ancora oggi è ricordato da tutti come il principe perfetto, colto, intelligente, bello, nonchè ottimo combattente: quindi, morto il Principe del Drago, ha puntato tutto sul figlio maschio, salvandolo dal massacro, impegnandosi a proteggerlo per poter fargli reclamare, poi, il Trono che avrebbe dovuto essere del compianto padre. Potenzialmente non ci sarebbe nulla di strano nel pensare che tra il ''bene del reame'' l'eunuco intenda anche la salvezza da un pericolo ben più grande, che il principe credeva di sconfiggere grazie al figlio che avrebbe generato, magari impuntandosi sull'unione tra Ghiaccio e Fuoco. Insomma, Rhaegar rapisce una nobile ragazzina, già promessa sposa ad un potente Lord, trascorre con lei dei mesi in una Torre; poi termina la guerra, Rhaegar è morto, Lyanna pure, chissà in quali circostanze (se l'è mai domandato qualcuno?) e l'integerrimo Ned torna a casa con un pupo.

Ovviamente finora non abbiamo prove sufficienti, però pensavo che non sia così 'strano' che Varys guardi anche molto oltre, come nessun altro lord fa al momento, e che magari abbia capito qualcosina del rapimento che aveva scatenato la guerra.

 

 

 

Spero di non essere stata troppo contorta <img alt=" />

 

Non credo che Varys appoggiasse Rhaegar, anzi fu lui a far crescere la paranoia di Aerys nei confronti del figlio, e presumibilmente a dire al Re che il Torneo di Harrenhal era solo un paravento per permettere a Rhaegar di incontrarsi con i Lord e discutere della deposizione di Aerys. Di conseguenza, Aerys lascia la capitale per la prima volta dalla prigionia a Duskendale (non sono sicura che sia scritto giusto) e così il presunto piano sfuma. Penso che se avesse voluto solamente "il bene del reame" avrebbe favorito la deposizione di un Re malato di mente, e la conseguente ascesa di Rhaegar, invece di mettergli i bastoni tra le ruote.

Anche ser Barristan ricorda quanto velenosi furono i sussurri del Ragno...

 

Bella domanda su Lyanna! A Westeros cosa si dice? Robert non chiese nulla? Mi pare che nei ricordi di Ned si nomini la febbre, che abbia venduto quella storia? (Lasciando poi che si pensasse che fosse tenuta in pessime condizioni?).

Sì, ricordo questa cosa del torneo, solo che mi è sempre sembrato strano che Varys appoggiasse un folle contro un principe molto amato... ci sono molte cose che non tornano su quel periodo :/

Per quanto riguarda Lyanna, Ned nei suoi pensieri, nomina la febbre, che tutti hanno ovviamente interpretato come dovuta alle complicazioni di un parto, ma non so se si è mai chiarito come abbia spiegato al mondo, e a Robert soprattutto, della morte della sorella. Certo pare strano che tra le maldicenze di Westeros, e di Approdo, nessuno abbia mai pensato che Rhaegar e Lyanna si siano anche 'amati' a Dorne: dopotutto hanno trascorso alcuni mesi insieme, praticamente da soli.

Ovviamente Varys appoggerebbe un folle, il suo obiettivo è il trono (e se non suo di Lord Baelish o chi per lui da poter manipolare, vedasi il principe). E il caos, come dice Baelish è una scala. Forse Varys non se n'era ancora accorto esplicitamente, ma un uomo (?) furbo ed intelligente come lui ci sarebbe arrivato da solo a capirlo. Se Rhaegar che era così amato fosse salito al trono non ci sarebbero stati spiragli per lui, l'unica maniera è stata creare instabilità. E comunque è strano che nessuno abbia mai pensato a R+L=J all'interno delle cronache, forse tutti credono all'integerrimo Ned, ma non penso sia così semplice la questione, per dire, qualche malfidente almeno fra il popolino poteva esserci. Quella di Rhaegar e Lyanna è una storia comunque molto romantica e sarebbe almeno degno di una canzone o qualcosa di simile, anche se il regno dei (del) Baratheon potrebbe aver frenato gli entusiasmi verso i Targaryen.

Link to post
Share on other sites

Che avessero anche consumato credo che a Westeros lo sappiano tutti, rimane in sospeso la faccenda del consensuale o meno...anche Robert, che continua a parlare di stupri ripetuti.

Boh, dopo essere stato a Stelle al Tramonto sarà tornato ad Approdo del Re e si sarà inventato qualcosa da dire...cercando di parlarne il meno possibile per non farsi sgamare, dato la sua poca predisposizione alle bugie...

 

Ci sono in effetti parecchi misteri riguardo quegli anni e certi eventi...dovremo aspettare <img alt=" /><img alt=" /> Ora che è saltato fuori Aegon, sono fiduciosa del fatto che anche Varys uscirà allo scoperto, e ci mostrerà da che parte sta davvero...

 

 

 

PS: per me, con i Blackfyre!

Io spero che Aegon sia un Targaryen anche solo per vendicare Elia <img alt=" />

Tornando IT, certamente Howland sa, ma chi gli crederebbe? E tu credi che sappiano qualcosa anche Meera e Jojen?

Link to post
Share on other sites

Sono dal cellulare e non riesco a qoutare; scusatemi anche accenti mancati ma ho un tastierino scrauso! Comunque, per rispondere a Rhaenyra_s, ii penso che i fratelli Reed sappiano qualcosa in virtu dei racconti fatti a Bran (es. sul torneo) e dei sogni verdi che potrebbe aver avuto il ragazzo. Mi rendo conto che e un poco <img alt=">

Ahah in effetti a Howland solo non crederebbe nessuno, ma qualche tempo fa si era parlato in questo topic di documenti (magari firmati da Rhaegar o da Hightower) nascosti nelle cripte, che potrebbero confermare la paternita di Jon...

Link to post
Share on other sites

Secondo me Meera e Jojen sanno, anche se su quest'ultimo (a meno che non sia una chicca per chi sceglie di leggere i libri) non possiamo più fare affidamento. Alla fine era lui ad insistere perché Bran raggiungesse il corvo e ha detto più volte di aver visto la minaccia che si avvicinava, secondo me sarà proprio Bran a scoprire la verità. Anche Meera non si era mai opposta a suo fratello nell'impresa, quindi forse sapeva che Bran sarebbe stato determinante nel bene o nel male così come suo cugino (:P) Jon. Sono convinto anche che i due interagiranno di nuovo e che Jon farà parte o al fianco degli estranei o contro di loro nell'inv asione, essendo l'unione del ghiaccio e del fuoco.

 

Cioè avrebbe senso. Meera e Jojen sanno sia dei genitori di Jon che della minaccia e quando vengono a sapere che Bran potrebbe aiutare Jon lo accompagnano, sembrano mossi da un fine superiore, non si spiegherebbero tutti i rischi che corrono altrimenti.

Link to post
Share on other sites

Howland Reed mi sembrerebbe un po' troppo un "deus ex machina" per risolvere la situazione... non si vede mai in cinque libri e arriva giusto per svelare il segreto su Jon... Ora che ci penso non potrebbe essere Melisandre a scoprire qualcosa?? Si trova anche alla barriera al momento, le sue fiamme potrebbero mostrargli che possiede il sangue reale..

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...