Jump to content

J. R. R. TOLKIEN


Recommended Posts

6 ore fa, Phoenix ha scritto:

 

Io sono ancora sotto shock per l'ultimo adattamento di Harry Potter, con un sacco di nomi variati. Si configura una cosa del genere anche qui? 

La correzione alla vecchia di HP era sacrosanta imho. Segue tirata ot.

Spoiler

Era uno schifo la vecchia, fra nomi tradotti alcune volte si e altre no rendendo impossibile fare il collegamento fra personaggi dello sfondo, half e mud blood tradotto con la stessa parola, medaglioni che diventano lucchetti (altro che cervi e unicorni), seicento tipi di folletti per non mettere parole strane tipo goblin e pixie... la nuova traduzione corregge tutta sta robaccia. I nomi cambiati ok, non sono quelli a cui siamo affezionati ma sono gli originali quindi mi va anche bene. Capisco anche il fatto di lasciare invariati invece Piton e Silente, sono iconici. L'unica cosa che non sopporto è tassofrasso, non ha senso se le altre tre case sono rimaste uguali a prima, a questo punto cambia anche loro. 

 

Tornando IT. Come si sarà capito io non sono una nazi delle cose vecchie perché sì, sennò avrei tirato fango sul rimaneggiamento di HP. Però davvero, io ci ho provato a dare fiducia al nuovo LOTR, ma niente, non fa per me...

 

Per quel che riguarda l'atlante, io ve lo consiglio anche se ha i nomi nuovi, perché merita veramente tanto! Oppure ve lo pigliate in inglese e tagliate la testa al toro, dipende quanto siete sensibili ;p

 

Vi metto una pagina a caso del mio, così vedete l'interno!

https://ibb.co/3fXkBtZ

Link to post
Share on other sites
  • Replies 773
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

18 ore fa, Lady Volpe ha scritto:

Da quel che ho letto la riedizione presenta nomi e località fedeli alla nuova traduzione di LOTR a cura di Fatica.

:shock: l'orrore!! Oh no! Allora non lo prenderò di certo. Ecco magari seguo il tuo consiglio e prendo quella inglese.

 

Su HP giuste le tue critiche, però tassofrasso effettivamente non si può sentire. 

Link to post
Share on other sites

@Lady Volpe

 

Certo, in linea di massima concordo col tuo pensiero. Anzi, per me i nomi propri non andrebbero MAI variati in sede di traduzione o adattamento. Non mi era piaciuto molto il ragionamento in prefazione delle ultime e definitive (spero) edizioni, ma tant'è. In ogni caso per me Minerva sarà sempre la McGranitt :ehmmm:

Link to post
Share on other sites
6 ore fa, Phoenix ha scritto:

@Lady Volpe

 

Certo, in linea di massima concordo col tuo pensiero. Anzi, per me i nomi propri non andrebbero MAI variati in sede di traduzione o adattamento. Non mi era piaciuto molto il ragionamento in prefazione delle ultime e definitive (spero) edizioni, ma tant'è. In ogni caso per me Minerva sarà sempre la McGranitt :ehmmm:

Anche per me :figo:

Link to post
Share on other sites

Sono d'accordo sui nomi propri, da quel che ho visto però adesso succede meno, anche nei libri per ragazzi che sono quelli messi un pochino peggio da questo punto di vista (almeno stando a quello che leggo io). 

 

Poi all'alba del 2020 ti trovi davanti a ritorni di fiamma dell'italianizzazione feroce.. vero Meriadoc Brandaino? (Sospiro lungo e sconsolato)

Link to post
Share on other sites

Non ho letto la nuova edizione di LOTR a cura di Ottavio Fatica, ma non dev'essere uscito un buon lavoro, almeno secondo questo articolo. Anzi, tutta la faccenda ricorda in modo inquietante il recente adattamento di Gualtiero Cannarsi di Evangelion, con arcaismi inopportuni e traduzioni letterali di vari termini.

Viste tali polemiche, farò bene a tenermi stretta, come detto in precedenza, la mia vecchia edizione di LOTR di Quirino Principe.

 

Link to post
Share on other sites

Comunque ho comprato l'Atlante in questione e non mi pare che venga citato tra i traduttori Ottavio Fatica. Viene detto che la traduzione è stata fatto da Isabella Murro con la collaborazione di Giampaolo Canzonieri dell'Associazione Italiana Studi Tolkeniani.

In effetti però leggo anche che è stata l'AIST a consigliare Fatica alla Bompiani (viene detto qui: https://www.staynerd.com/signore-anelli-intervista-canzionieri-aist/), quindi dovrò leggere per capire se nella parte dell'Atlante riguardante LOTR c'è lo zampino di Fatica.

 

EDIT: come non detto, ho letto l'introduzione e per la parte su LOTR hanno usato la traduzione di Fatica.

Link to post
Share on other sites
Il 23/2/2021 at 20:22, Euron Gioiagrigia ha scritto:

Non ho letto la nuova edizione di LOTR a cura di Ottavio Fatica, ma non dev'essere uscito un buon lavoro, almeno secondo questo articolo. Anzi, tutta la faccenda ricorda in modo inquietante il recente adattamento di Gualtiero Cannarsi di Evangelion, con arcaismi inopportuni e traduzioni letterali di vari termini.

Viste tali polemiche, farò bene a tenermi stretta, come detto in precedenza, la mia vecchia edizione di LOTR di Quirino Principe.

 

Infatti, il modus è lo stesso.

Fai bene a tenertela stretta.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...