Ilyn Payne

Da La Barriera Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Ilyn Payne
IMS 001.png
Dati personali
Giustizia del Re
Ser
Nobile Casa Payne
Apparizioni
A Game of Thrones - A Clash of Kings
Serie TV
Wilko Johnson
Prima stagione - Seconda stagione
St Payne.png

Ser Ilyn Payne è la Giustizia del Re alla corte di Re Robert Baratheon[1] e del suo successore Joffrey.[2]


Descrizione fisica

Ser Ilyn è magro, ha il viso butterato e senza barba, occhi pallidi e incolori e pochi capelli sopra le orecchie, che tiene lunghi. È privo di lingua, strappatagli per ordine del Re Folle.[3]

Indossa abitualmente una maglia di ferro sopra strati di pelle, e porta di traverso sulla schiena una spada lunga a due mani.[3]

Descrizione psicologica

Si dice che la sua lealtà al reame sia indiscutibile.[3]

Va molto fiero del suo lavoro.[4]

Resoconto biografico

Nel 283 circa, Re Aerys II gli fa strappare la lingua con tenaglie arroventate.[3]

Nel 298, fa parte della scorta di Lord Renly Baratheon e Ser Barristan Selmy che raggiunge Re Robert nei pressi del Tridente.[3] Si ferma quindi insieme al resto del gruppo a Darry.[5]

È presente nella Sala del Trono durante il racconto dei massacri compiuti da Ser Gregor Clegane nelle Terre dei Fiumi, restando indispettito dalla scelta del Primo Cavaliere Eddard Stark di assegnare il compito di arrestare Gregor Clegane a Lord Beric Dondarrion anziché a lui in quanto Giustizia del Re.[4]

Tempo dopo assiste alla confessione di Lord Eddard Stark, accusato di tradimento dopo la morte di Robert, nella piazza del Grande Tempio di Baelor, e su ordine di Re Joffrey lo decapita usando Ghiaccio[2] prima che chiunque riesca ad intervenire[6]. Da quel momento prende possesso della spada in acciaio di Valyria degli Stark.[7]

Durante la Battaglia delle Acque Nere, Ser Ilyn viene assegnato dalla Regina Cersei come guardia alla sala da ballo del Fortino di Maegor, per proteggere i nobili lì presenti ed occuparsi di eventuali traditori.[8] La regina gli dà inoltre disposizione di ucciderla insieme a Sansa Stark in caso di vittoria di Stannis Baratheon.[9] Durante la battaglia resta immobile vicino alla porta posteriore della sala, senza accettare né cibo né vino. Quando Osfryd Kettleblack informa la regina del fatto che uno stalliere e alcune serve hanno cercato di scappare dalla porta laterale del castello con tre cavalli del re, su ordine di Cersei si allontana per decapitarli ed esporre le loro teste sulle picche, in modo che siano di monito a tutti; dopo aver eseguito l'ordine, torna nella sala.[9]

Assiste quindi nella Sala del Trono alla grande corte di giustizia indetta per celebrare la vittoria. Quando, tra i prigionieri condotti alla presenza di Re Joffrey, un bastardo dei Florent ribadisce la propria fedeltà a Stannis Baratheon, Ser Ilyn trascina via l'uomo ad un cenno del re per decapitarlo.[10]

Famiglia e genealogia

Podrick Payne è un suo lontano cugino.[2]

Note