Differenze tra le versioni di "Chayle"

Da La Barriera Wiki.
Jump to navigation Jump to search
Riga 17: Riga 17:
 
Nel corso del suo servizio a [[Grande Inverno]] ogni tanto [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] lo invita a mangiare al suo tavolo.<ref name="AGOT22">[[AGOT22]]</ref>
 
Nel corso del suo servizio a [[Grande Inverno]] ogni tanto [[Eddard Stark|Lord Eddard Stark]] lo invita a mangiare al suo tavolo.<ref name="AGOT22">[[AGOT22]]</ref>
  
Un giorno, durante il periodo della permanenza di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] a [[Grande inverno]], si mette a leggere una biografia di [[Aethelmure]] e si addormenta sul libro. Anche [[Tyrion Lannister|Tyrion]] in quel momento si trova nella biblioteca e, quando esce per fare colazione, lascia sul suo tavolo alcune pergamene valyriane raccomandando a [[Septon]] Chayle di prendersene cura.<ref name="AGOT09" />
+
Un giorno, durante il periodo della permanenza di [[Re dei Sette Regni|Re]] [[Robert Baratheon]] a [[Grande Inverno]], si mette a leggere una biografia di [[Aethelmure]] e si addormenta sul libro. Anche [[Tyrion Lannister|Tyrion]] in quel momento si trova nella biblioteca e, quando esce per fare colazione, lascia sul suo tavolo alcune pergamene valyriane raccomandando a [[Septon]] Chayle di prendersene cura.<ref name="AGOT09" />
  
 
== Note ==
 
== Note ==

Versione delle 13:53, 24 nov 2013

Chayle
IMS 001.png
Dati personali
Septon
Il Credo
Apparizioni
A Game of Thrones

Septon Chayle è il custode del tempio e della biblioteca di Grande Inverno.[1]


Descrizione fisica

È giovane. Al collo porta un cristallo simboleggiante del suo ordine.[2]

Resoconto biografico

Nel corso del suo servizio a Grande Inverno ogni tanto Lord Eddard Stark lo invita a mangiare al suo tavolo.[3]

Un giorno, durante il periodo della permanenza di Re Robert Baratheon a Grande Inverno, si mette a leggere una biografia di Aethelmure e si addormenta sul libro. Anche Tyrion in quel momento si trova nella biblioteca e, quando esce per fare colazione, lascia sul suo tavolo alcune pergamene valyriane raccomandando a Septon Chayle di prendersene cura.[2]

Note