Oggettivista

Utente
  • Content count

    719
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    7

Oggettivista last won the day on September 17 2016

Oggettivista had the most liked content!

Community Reputation

96 Neutral

6 Followers

About Oggettivista

  • Rank
    confratello
  • Birthday December 17

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Trieste

Recent Profile Visitors

292 profile views
  1. THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Ma non direi che con la sua dichiarazione Gaiman sia stato offensivo verso qualcuno... Anzi, quello che intendeva è proprio che Martin non deve nulla a nessuno. Quindi casomai gli si potrebbe obiettare che è stato troppo lassista con la sua dichiarazione, che non è vero che uno scrittore ha tutti i diritti che vuole di non finire una sua opera o di metterci una vita, ma non certo che è stato offensivo... In che modo? Direi che se si obietta con quanto detto da Gaiman, allora è perché si pensa che in qualche modo e misura uno scrittore ha effettivamente dei doveri o delle responsabilità verso i propri lettori: cominci una saga? Allora devi ai tuoi lettori, che hanno pagato per i tuoi libri, il rispetto di cercare di finirla o almeno l'onestà di averci provato ammettendo nel caso di non riuscirci o di avere difficoltà... Ecco, io su questo non sono d'accordo. Ossia concordo con Gaiman: uno scrittore non deve proprio niente a nessuno, non deve nemmeno delle spiegazioni se non vuole. Probabilmente è chiaro che cercherà di non lasciare opere incompiute perché ci tiene lui stesso, per soddisfazione personale o per il guadagno, o magari anche per cortesia nei confronti dei lettori (ma non penso che uno scriva interi libri solo per cortesia), ma non è che da qui allora si passa al punto che se non lo fa invece non va più bene e manca di qualcosa. Se non lo fa è un peccato, certo, ma affari suoi... Poi è chiaro che ogni cosa ha le sue conseguenze, e nello specifico Martin temo non possa aspettarsi nulla di diverso da frotte di haters pronti ad attaccarlo o anche semplicemente da lunghe discussioni nei forum in cui si specula su quanti anni potrà ancora campare e sul suo aspetto fisico più o meno in salute... Cose che per inciso lui detesta e di cui si lamenta spesso Ma è proprio qui che sbaglia se pensa di poterlo evitare. Su questo si deve attaccare al tram pure lui.
  2. THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Non sono d'accordo, e in generale non concordo con tutti quelli che ritengono Martin abbia un qualche tipo di dovere morale, etico o lavorativo nei confronti dei lettori. Martin grazie a Dio fa ciò che vuole. Al di fuori di quanto previsto nei relativi contratti, scrittori, medici, spazzini, operai, eccetera sono tutti liberi di fare ciò che più desiderano. Se una persona vuole lavorare bene, se non vuole lavorare buon per lui e ci mancherebbe che possa essere in qualche modo costretto a farlo. In realtà, anche nei contratti più vincolanti al di là di qualche penale da pagare è difficile che possa essere previsto qualcos'altro, e menomale... Quanto a Martin nello specifico, non credo proprio possa mai aver firmato qualche contratto particolarmente vincolante con i propri editori che gli imponesse scadenze ben precise o altro. E se anche fosse, al massimo avrebbe pagato a loro tot dollari di risarcimento... briciole rispetto al suo invidiabile conto in banca. Quanto ai suoi fedeli lettori... beh, si attaccano al tram (me compreso eh). No, Martin non ha alcun dovere verso nessuno e nessuno può rivalersi su di lui su nulla, nemmeno sul piano morale (perché sulla morale giustamente lui può sputarci sopra quanto desidera). L'unica cose che si può dire è che Martin, che poteva essere un grande scrittore, ricordato per decenni, autore di una saga meravigliosa, ha ceduto alla pigrizia o non è stato all'altezza del suo stesso monumentale lavoro (perché per me c'è poco da dire, l'ultimo libro è una ciofeca rispetto ai precedenti... non ci sta impiegando secoli perché è un maniaco della precisione e vuole il capolavoro, ma perché non sa più nemmeno lui dove andare a parare senza concludere la saga in maniera penosa rispetto alle premesse dei primi tre libri), ha deluso schiere di fan, ha venduto i diritti della sua opera a due cialtroni che hanno creato una serie televisiva mediocre, a tratti ridicola, trash, stupida, prevedibile, che ha fatto successo solo perché ci sono milioni di spettatori che amano le storie di serie B, le serie tv prevedibili, prive di trame troppo complicate e dove il top sono cose come Agents of Shields o The Walking Dead. Martin ha svenduto il lavoro di una vita per una serie tv che tempo 3-4 anni da adesso sarà completamente dimenticata. È riuscito poi a dar vita a migliaia di fan incattiviti, delusi, scontenti o nel migliore dei casi con delle aspettative giustamente così alte, per il tempo atteso e per la frustrazione, che non potranno mai essere soddisfatte ma solo inevitabilmente deluse. Secondo me Martin a vedere in tv a quale schifezza si è ridotta la sua saga, non se la sta ridendo sotto i baffi conscio che i suoi nuovi libri, appena li avrà pubblicati, spazzeranno via il lerciume e verranno consacrati a capolavori, come qualcuno in questo topic scherzava in qualche messaggio qui sopra, ma per me si sta mangiando le mani, si sta soffocando con la sua stessa bile, è amareggiato da tutto, disgustato dal trash che vede, frustrato dal non riuscire a essere più veloce, pentito di aver venduto i diritti della sua opera che per anni si era rifiutato di vendere proprio perché non voleva che finisse rovinata dal luridume a cui ci abitua la tv. Insomma, secondo me Martin le sta pagando tutte e non ci sono dollari che tengono per alleviare il suo inferno... e infatti l'unica soluzione che trova è il non pensarci, fare altro, godersi le fiere della salsiccia in giro per l'america e cercar di dormire la notte nonostante tutto. Ma magari mi sbaglio e si sta godendo al massimo la vita e i suoi dollaroni. Chissà... se così fosse buon per lui, tutti i suoi soldi se li è guadagnati e che ci faccia tutto ciò che desidera, quindi se se li gode meglio così. Alla facciaccia di tutti noi fan che giustamente non possiamo farci proprio nulla... solo perdere l'interesse per la sua opera e pian piano dimenticarlo...
  3. THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    La cosa triste è che se davvero scrivesse una sola paginetta al giorno, TWOW l'avrebbe finito circa due anni fa...
  4. Killer Game.

    Colgo l'occasione, mentre Lady DragonSnow organizza il prossimo round, per dire che secondo me c'erano buone potenzialità nel turno organizzato da Jon Snow... Mi rendo conto che ci sono stati anche alcuni problemi o comunque alcuni aspetti poco chiari, d'altra parte mi pare sia un gioco nuovo e con delle regole in via di sviluppo, quindi ci sta avere qualche inghippo qua a là, ma io guarderei più alle potenzialità. Perché messa così come sta andando negli ultimi turni, il gioco forse rischia di diventare un po' banalotto. Perlomeno, mi sa che ora come ora il killer non ha proprio possibilità di vincere: tempo qualche ora dall'inizio del round e già si arriva alla soluzione, e forse questo è un po' un peccato. Almeno nel turno di Snow c'erano state parecchie vittime e anche un po' di panico generale. Se non altro, nel dubbio io proporrei turni il più vari possibili. Insomma, meglio sperimentare regole nuove che fossilizzarci su un sistema che non permette sviluppi. Poi, fosse per me, a me piaceva la regola che chi provava a dire il nome del killer e sbagliava, veniva eliminato. E, sulla base di questa regola, darei la possibilità di tentare d'indovinare chi è il killer anche solo con informazioni parziali o grazie a semplici intuizioni: se si azzecca bene, altrimenti si rischia l'eliminazione diretta. Così da un lato penso si renderebbe più fluido il gioco, con più morti e più spargimenti di sangue (e a chi non piacciono gli spargimenti di sangue?), e dall'altro lato si snellirebbe il gioco senza renderlo troppo cavilloso (cioè, mi pare un po' intricato il dover fornire una lista dettagliata di informazioni che permettono di dedurre chi è il killer con estrema accuratezza e al contempo evitare di dire troppo per non avvantaggiare gli altri potenziali risolutori del caso...). Tenterei anche di trovare un sistema per permettere una potenziale vittoria del killer, perché così come sono ora le regole ciò è impossibile, dato che anche ipotizzando una strage, una volta rimasti in pochi diventa assolutamente certo chi è l'assassino. Non saprei come fare, bisognerebbe pensarci. Introdurre dei collaboratori del killer? Creare una squadra di giocatori che giocano con il killer e che vincono quando il loro numero supera il numero dei buoni ancora in vita? Non so, le mie sono parole al vento, giusto delle idee buttate là tra le tante possibili. Ciò che propongo innanzitutto è la varietà nei turni di gioco, sperimentando regole e possibilità diverse, anche per vedere poi quali ci convincono di più. Insomma, io ci ho visto del buono nel tentativo di Snow come master, non butterei via tutto.
  5. Killer Game.

    Beh, davvero complimenti! Il colpo di scena finale su chi fosse l'assassino mi è piaciuto molto, non ci avevo proprio pensato. :)
  6. Killer Game.

    Se posso, mi iscriverei volentieri. :)
  7. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto Paperone!
  8. THE WINDS OF WINTER: news e speculazioni

    Dai, secondo me è evidente che tra qualche giorno Martin pubblicherà sul suo blog un post del tipo: "Grandi notizie! Ciò che tutti speravamo è divenuto realtà: la sagra della porchetta di Pittsburg è stata grandiosa e quest'anno ho finalmente vinto la gara della bevuta più lunga. Sono stati dieci giorni indimenticabili. Speriamo che il prossimo weekend alla fiera delle oche di Santa Fe sia altrettanto magico, anche perché dopo quello dovrò davvero dedicarmi anima e corpo, finalmente, al mio cinemino altrimenti finisce in disuso... Uff, quante cose da fare e quanto poco tempo... Speriamo che il 2017 si riveli un anno più tranquillo." I venti dell'inverno sono arrivati da un pezzo, ma solo per Martin e per la sua vena creativa temo.
  9. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto il mitico Zio Paperone!
  10. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto senza alcun dubbio per Roland Deschain!
  11. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto Veritas!
  12. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto il grandissimo Paperon de Paperoni!
  13. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto Roland!
  14. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto senza dubbio per Long John Silver! (buuu Silmarillion, buuu!!)
  15. Gran DM Letterario di Barriera

    Voto Sauron!