Jump to content

Elvira Targaryen

Utente
  • Content Count

    2,874
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Elvira Targaryen

  1. In 2 c'è anche 7 Wonders: Duel, con relativa espansione che trovo molto bello e meno astratto, ha un prezzo abbastanza contenuto e per come è sviluppato non risulta ripetitivo, quindi te lo consiglio! Io al Modena Play invece ho arraffato un titolo che aspettavo in glora "Bunny Kingdom". Uscito dalla folle mente di Richard Garfield (l'inventore di Magic: The Gathering) che avevo già apprezzato con "King of Tokyo". Bunny Kingdom è davvero bellino e intuitivo, i round sono divisi in tre fasi: draftin, piazzamento conigli/costruzione edifici, calcolo punti. Lo consiglio davvero, l'uni
  2. questa è un'idea interessante, mi pare che Gamora sia la sua unica "debolezza" quindi se fosse come dici magari la cosa lo destabilizzerebbe un minimo e lo renderebbe forse più vulnerabile a livello psicologico.
  3. Mia cognata mi ha raccontato che da bambina con la sua amica giocavano a fare Annette e il mio compagno, più piccolo di lei faceva il piccolo Dani...con tanto di simulazione di caduta dalle montagne per le scale di casa ahahah Annette è stataa un esempio violento per le bambine!
  4. Sono talmente drogata di challenge che non mi trattengo e devo partecipare anche a questa nuova bellissima challenge! Mi scuso in anticipo se ci saranno ripetizioni nelle mie proposte ma non ho una cultura vastissima di anime Cooooomunque: Giorno 1: il primo anime che hai visto in vita tua per quanto molti ricordi si sovrappongono ed è difficile essere sicura al 100%, credo proprio che il mio primo sia stato "Il fiuto di Sherlock Holmes", non se ve lo ricordate o l'ho visto solo io, lo mandavano su Big! intorno al 87/88 e mi feci comprare anche qualche videocassetta eheh,
  5. Aaaah beh, che dire, da dove cominciare? Io sono sempre stata una persona "difficile" per quanto riguarda la questione cinecomics e supereroi (basta pensare che per me il capolavoro assoluto del genere è "Watchmen") ma devo dire che questo film, mi ha soddisfatto oltre ogni aspettativa. E' passato velocissimo, ho bisogno di rivederlo e non riesco a fermarmi dal fare congetture sul prossimo capitolo. Ho trovato il film molto coraggioso per il genere, già dalla partenza, che proietta subito in una possibile fine drammatica che infatti in un certo senso avverrà e per l'incastro di tut
  6. giorno 33: Un dolce con ingredienti strani mia mamma una volta ha fatto un dolce al radicchio e amaretti ed era piuttosto buono. Ingredienti 200 gr di Radicchio di Treviso IGP tardivo 3 uova 150 gr di zucchero di canna 100 gr di burro 1 bustina di lievito in polvere 200 gr di farina 100 gr di farina di mandorle scorza d’arancia zucchero a velo latte se necessario Preparazione Montate il burro con lo zucchero fino ad ottenere una crema spumosa, aggiungete i tuorli e amalgamate. Incorporate, setacciandoli un po’ alla volta, la farina e il lievito e agg
  7. Eh perché è il nome dialettale, il vero nome è buccellato e la ricetta è quella, anche l'uvetta noi la chiamamiamo zibibbo. Qui comunque c'è una simpatica disquisizione sulla "topa" e sulla querelle del nome https://graffiati.wordpress.com/2006/09/29/la-topa-traduzione/
  8. Sono assolutamente d'accordo e vorrei quotare proprio questo punto perché per me è verissimo. Si ha paura ad ammettere di avere "un problema" o un "intoppo", anche perché in situazioni del genere, a volte non si ha i mezzi per risolverlo da soli perché si è troppo coinvolti e non si pensa lucidamente e si ha troppa paura di parlarne anche con gli altri e l'idea di parlare con un analista è quasi "assurda" perché "no, non è bisogno lo psicologo è per i matti" e cose così. Io ci sono andata per diversi anni e mi è capitato anche di suggerirlo ad altre persone e ho visto nonostante siamo nel 2018
  9. Giorno 32: Il dolce più rappresentativo della tua regione oddio, in Toscana che se ne sono diversi, quasi tutti in stile cucina povera, ma non so se ce n'è uno che sia davvero rappresentativo. Forse i più "famosi" sono: I Cantuccini Che non credo necessitino spiegazioni; I Ricciarelli: sono dei biscottoni di pasta di mandorle che si regalano a Natale; Il Castagnaccio: un dolce autunnale a base di farina di castagne e guarnito con pinoli, uvetta e rosmarino; I Brigidini di Lamporecchio: delle cialdone all'anice. Però una menzione speciale
  10. Giorno 31: un dolce letterario Mi vengono in mente le famigerate "tarts" alla marmellata rubate alla Regina di Cuori! La ricetta non c'è, ma dovevano essere davvero buone per aver fatto addirittura un processo contro il povero Fante di cuori.
  11. Questa faccenda, mi tocca personalmente sia perché in passato spesso mi sono sentita una fallita anche io per quanto riguarda il percorso universitario, sia perché proprio due anni fa, uno degli amici d'infanzia del mio compagno ha fatto la medesima cosa, gettandosi dal balcone, il giorno della sua presunta laurea. Lui aveva due genitori dolcissimo, che avevano solo lui e l'hanno avuto in tarda età ed era il loro orgoglio, probabilmente lui si è sentito di aver deluso tutte le loro aspettative e non è riuscito ad accettare la cosa, eppure mi chiedo, se solo ne avesse parlato, sarebbe andata di
  12. Giorno 26- Una dolce merenda Anche per me la merenda dolce per eccellenza quando ero piccola era pane, burro e marmellata, quindi direi quella. Ora mi preparo ogni tanto dei bicchierini da caffè con in fondo biscotti sbriciolati, poi o ricotta, scaglie di cocco e gocce di cioccolato o philadelphia e marmellata, tipo minuscole cheesecake. Giorno 27: Un dolce disastro Eh tutti i miei primi esperimenti per variare le ricette delle mug cake (le torte in tazza da fare nel microonde) nel peggiore dei casi esplodevano direttamente, quando non esplodevano invece me li trovavo che
  13. Giorno 21: Il dolce pasquale Il dolce pasquale tradizionale della mia città è la cosiddetta "Sportellina". E' un dolce povero, a forma di cestino (da me i cestini in cui si mette la frutta e adesso le borse della spesa o in generale un sacchetto atto a trasportare il cibo si chiama "sporta") e si regala a Pasqua come augurio di abbondanza e tanto cibo. E' generalmente fatta di pasta di pane e ricoperta di marzapane e glassa bianca, decorata con uova benedette (tradizionalmente di gallina, ma adesso ci si mettono anche quelle di cioccolato) e chicchi di zucchero. Io ho sempre odiato
  14. Eccomi, mi rimetto in pari dopo lunga latitanza. Giorno 17:un dolce al cucchiaio Il sorbetto al cocomero! è una stupidaggine, è un dolcettino fresco da mangiare l'estate ed è anche carino da servire agli ospiti per variare un po'. noi di solito ne prepariamo a bastimenti eheh Ingredienti: 1/2 kg di polpa di cocomero (peso pulito senza scorza e senza semi) il succo di mezzo limone 1 etto di zucchero semolato Tagliate a pezzi la polpa di anguria, poi frullatela riducendola in una purea. Versate lo zucchero in una casseruola, unitevi il f
  15. Mi rimetto in pari. Giorno 11: Il tuo menù dolce per una festa. Non ho mai fatto un menù interamente dolce, ma di solito se devo preparare qualcosa di dolce e veloce per una festa, ripiego sulle mitiche pallette di cocco che sono piccoli da fare, veloci e di solito accontentano tutti. Pallette di cocco: (ingredienti per circa 30/35 palline) -500 gr di ricotta (di pecora ovviamente) -250 gr di cocco rapè -125 gr di zucchero a velo - cacao amaro e altro cocco rapè, per guarnire, q.b. Semplicemente, setacciate la ricotta per renderla più cremos
  16. Comunque, io voto il famigerato Brisbane, della Guardia Arcobaleno come l'unico vero AA!
  17. GIORNO 10: Un dolce regalo e qui mi viene in mente un aneddoto ahahah, il mio ragazzo ha scoperto circa un anno e mezzo fa di essere diabetico, lui un dolciaro DOC, di famiglia campana con una zia che fa una pastiera che ti fa quasi commuovere e che vivrebbe di cioccolata...fu un trauma! quindi quando venne Pasqua gli regalai l'uovo di cioccolato per diabetici e...dentro ci ha trovato un bracciale con scritto STAY STRONG!
  18. Bene, lo aspettavo e mi candido per Beric Dondarrion! Non sono stata resuscitata 6 volte ma sono stata 6 volte al pronto soccorso in un anno ed è quasi uguale (i tempi cambiano e invece dei Preti Rossi bisogna affidarci ai dottori) e ho anche la prova che sono sopravvisuta alle stesse ingiurie....
  19. Vabbè mi avete illuso e il coniglietto non si può votare Allora come Joffrey non posso che votare il nostro Viserion è biondo come lui e kattivissimo come lui, nessuno più perfetto di lui per fare il villain dei villains! Come Edd l'Addolorato, ancora più addolorata e ancora più Edd di Edd stesso, (che come Charlie Chaplin, arriverebbe terzo ad un concorso di suoi sosia) voto Maya. Come Cersei devo assolutamente premiare la voglia, la simpatia e la caparbietà di Stella nel portare avanti la sua campagna, secondo me in un futuro DM delle Cronache, se prendi un per
  20. giorno 9: il dolce preferito Lo strudel! amo le mele in ogni contesto e di fronte a uno strudel potrei confessare anche crimini che non ho commesso! perfino il mio liquido preferito per la sigaretta elettronica è allo strudel. Non apprezzo le varianti hipster stile "strudel di bacche norvegesi e noci di macadamia" ecc, lo strudel va fatto con le mele cotte da anziano, come piacea me ahahah!
  21. Giorno 8: un dolce esagerato non ho capito bene cosa richieda questa categoria, io comunque per gusto mio, trovo "esagerato" qualunque dolce con sopra troppa pasta di zucchero, non mi piace e la trovo sempre "troppo"
  22. Gorno 6: Dolce cavallo di battaglia La "Torta Ariosa" che vanta una ricetta antichissima (probabilmente la prima torta gluten free della storia) e signori e signore non entrerò nei dettagli, ma vi informo che si chiama così perché è fatta con la farina di fagioli, immaginate voi quindi, perché sia "ariosa". Ingredienti - 350 g di fagioli, di qualunque qualità vanno bene, ma io mi trovo meglio con quelli borlotti - 150 g di zucchero - 70 grammi farina di mais - 70 g di margarina - 1 limone - mezza bustina di lievito - 3 uova, come uno preferisce
  23. Giorno 5 Un gusto di gelato più che gusto è un'accoppiata: il mio gelato è sempre extra fondente e mora (o frutti di bosco se la mora non c'è)
  24. GIORNO 4: specialità dolciaria estera preferita Io ho una specie di reverenza estrema per lo strudel, però è già stato nominato, quindi me la sento di proporvi un dolce che ho mangiato il Finlandia e che mi è rimasto nel cuore: la Karjalanpiirakka è una torta diversa dalla nostra idea classica di dolce, molto "consistente" e carica e poco dolciosa, adatta ai climi freddi, credo sia anche stata nominata Specialità Tradizionale Garantita dall'Unione Europea. Io che amo queste cose belle rustiche, avrò sempre un posto speciale nel mio cuore per la Karjalanpiirakka Ricetta:
  25. Mia mamma li fa simili, ma freddi, con la ricotta al post degli albumi! Proverò prestissimo questa variante, grazie!
×
×
  • Create New...