Jump to content

DarkSister

Utente
  • Content Count

    23
  • Joined

  • Last visited

About DarkSister

  • Rank
    Confratello

Profile Information

  • Sesso
    Femmina

Recent Profile Visitors

317 profile views
  1. 1) Chiunque se fide di LittleFinger (Cat, Ned, Sansa). 2) Robb che sposa Talisa andando contro il principio di onorare la parola degli Stark. 3) Sansa che tradisci il suo padre Ned. 4)Cat che cattura Tyrion Lannister e non torna a Grande Inverno abbandonando di fatto i figli minori. 5) Stannis che decide di immolare sua figlia Shiree L'avventura oltre le mura non la considero un errore dei personaggi ma un evento narrativo utilizzato per poter collegare le diverse storie dei personaggi nella serie. Chiudere diversi linee narrative, rapporti.
  2. Jon in parte decide di andare ai guardiani della note per diversi ragioni La sua propria situazione di bastardo sono alla base di questa scelta, perché lui ha già deciso che non avrà figli. Poteva rimanere a GI, si sicuramente, ma sicuramente i recenti eventi in GI con la visita del re dove è stato escluso della vita degli Stark relegandolo a una comparsa scomoda. Senza poter "giostrare" come prima faceva con Rob e gli altri fratelli. Sicuramente gli aprono gli occhi sul suo futuro. Non avrebbe potuto diventare un cavaliere. Rob diventerebbe il signore di GI. E lui? Quale era il suo futuro? Lui ama il suo padre, la sua sorella Arya che stano partendo per Approdo del Re. Ama Rob ma è anche geloso di lui. Ha un buonissimo rapporto con il suo zio Ben cosi decide di seguire il suo esempio. Credendo che tutti quelli che sono nei GN sono come il suo zio. Non penso che Ned avessi in mente di inviarlo alla barriera. A Ned subisci questi eventi, non può negarsi di accettare di diventare la mano del Re. Cat non lo aiuta. Per tanto la scelta di Jon di andare ai GdN, li permette di trovare una soluzione. Possiamo giustificare Ned, con Bran che era in coma, con il Re che fa pressione per partire per il sud, con Cat che ancora in questa situazione scarica tutta la sua rabbia sul ragazzo. No dice la verità a Jon. Questo lo vergognerà fino al giorno della sua morte. Con molta probabilità lui lo sa, il nome li dice tutto che lui era erede al trono di spade. Lui lo vuole proteggere sempre, come lo dice Lyanna apparteneva al nord per tanto anche Jon appartane al nord. Il suo problema e come continuarlo a farlo se lui ora e chiamato a diventare la mano del Re. Di quel Re che continua ad odiare i Targaryen. Non avrebbe mai tradito Robert Baratheon, di politica, di tradimenti, di secreti per secondi usi lui è la persona meno indicata.
  3. Che bella discussione! Mi ci metto a studiare un po per fare un po di ordine nelle miei idee
  4. Una Cercei come Night Queen Dove e Lei che decide per se stessa questa strada nella sua follia di potere assoluto. Cosa la legga ai mondo dei vivi? Non li interessa salvare più nessuno. Ha un consigliere mezzo maestro affascinato dai non morti. Una guardia zombi (non morto). Sola. La mia e solo una battuta in risposta alla domanda.
  5. @BiancaStark sei gentilissima. Ho scelto il mio nome in onore di una delle tante spade perse della famiglia Targaryen, che in qualche forma mi aspettavo fosse ritrovata, ho la mia teoria che il vecchio corvo di 3 occhi fosse Brynden Rivers. E quando fu inviato alla barriera la avesse portato con se.
  6. Come lettrice la 1x10 con la nascita dei draghi e la fidelita nelle diverse storie ma la 6x10 la trovo spettacolare, con uno dei migliori soundtrack Ogni volta che ascolto "Light of Seven" mi viene i brividi della esplosione del tempio La incoronazione di Cersei in solitaria è qualcosa che mi metti in disaggio con quella versione di "Hear my roar" senza aver versato una lacrima per Tommen
  7. ho fatto i compiti e copio questo... "Un dio con sette aspetti. È così, mia signora, e hai ragione a sottolinearlo, ma il mistero dei Sette Che-sono-uno non è facile da comprendere per la gente semplice, e io sono il primo dei semplici, per cui parlo dei sette dei" (Meribald)
  8. Sulle Spade di valyria mi auguro che arrivino molte di più a WI, mi risultavano alcune (poche in realtà) in viaggio. la rifondazione di Giaccio sarebbe bellissimo ma o sarà in un momento dopo la fine della guerra o per l'utilità che potrebbe avere per sconfingere il RN in questo momento sembra che tra le Spade più in vista hanno seguito un percorso tutto loro, cambiando di proprietario per le più diverse ragione.
  9. Complimenti a tutti. Sinceramente molto interessante. Per me quello che li manca a Bran, e de riuscire a comunicare quello che sa, quello che ha visto nei suoi viaggi iniziando per la creazione del Re della Notte. Ero curiosa di capire perché non ha ancora parlato con nessuno di questa importantissima informazione. Parlare, discutere, trovare un senso logico a quello che "vede" cosi come darli una interpretazione. Lui sta usando il suo potere per spiare il Re della Notte. E abbiamo visto che se indirizzato riesci a "vedere" un fatto preciso nel passato sapendo cosa cercare.
  10. Nella serie, sembra che Bran non sia consapevole di vedere il futuro. Lui dice a Sam di poter vedere quello che è già successo e quello che sta succedendo in ogni parte del mondo e come abbiamo capito ha dei limiti a "vedere" Ha bisogno di una guida per orientarsi nelle sue visioni. Per andare a cercare l'informazioni.
  11. Una domanda che è rimasta aperta per tanti anni Ci avesse piaciuto che Ned potesse "confesare" di cosa se vergognava, cosa li faceva soffrire. era così incontrasto con il uomo retto è sicuro del nord. Che abbiamo creduto che fosse per non averlo legittimato o per averlo allontanato dalla sua madre.
  12. Questa mi è sfuggita ora vado a cercarla grazie
  13. Aegon, Aegon, Aegon cosi come Bran Bran Bran fino a non sapere di quale parlava la vecchia Nan Non lo nego Non mi piaceva la scelta di Aegon ma ... In quei giorni stavo facendo una rilettura delle profezie su Daenerys con quei famoso numero 3 (3 fuochi, 3 destrieri, 3 tradimenti) Il numero 3 è representativo della sua cassata, della sua storia e la sua principale forza (3 draghi). I numeri sono una semplificazione ma in molte religioni sono carichi di un valore mistico, e Martin lo sa e li usa, li ha disseminato in tutti i suoi libri. Mi ho fatto la domanda: su qual potesse essere il numero che gira in torno a Jon Snow. Così inizia un gioco un po' tortuoso (su dei e poteri superiori e/o numeri), lo so forse un po' troppo cerebrale : La nascita di Jon se verifica quando due gruppi di fazione opposte di valorosi guerrieri se scontrano, i numeri nei libri sono: 3 vs 7 3 spade giurate della guardia reale 7 gli uomini ripresentanti della ribellione con Ned Stark a guida. Jon cresce come uno Stark, Ned è devoto agli antichi dei - (non sono riuscita a chiarirmi se ci fosse un numero per gli antichi dei) ma mi piace pensare che lui riceve un loro dono cosi come gli altri ragazzi Stark: Un metalupo Lui rinnova questa sua fede con il suo giuramento quando entra nei GN. La sua morte lo libera del suo giuramento. Ed un nuovo Dio (Il Signore della Luce) entra con forza nella sua vita a traverso Melisandre quando lo riporta in vita anche se Lui non crede in questo unico Dio. Jon è confuso con la sua nuova vita. Ogni passo che Lui fa sta accumulando diciamo le protezioni di ogni divinità del genere umano nel mondo di westeros. Gia in un altro topic è stato fatto notare come se ci fosse qualche protezione particolare su di lui. In questo momento se lui accettassi la sua eredità sul trono di spade lui diventerebbe Aegon VII Targaryen Ho aggiunto questo numero al suo nome è ho iniziato ad accettarlo, mi e più facile vederlo cosi.
  14. Un matrimonio combinato forse per qualcuno più mite avrebbe dato felicità ma non certo a Lyanna lei non era innamorata dal suo promesso sposo Robert poco romantico, per niente fidele a una promesa Lyanna se lo dice a Ned, facendoli capire che conosci questo comportamento di Robert. Lui prova a difenderlo ma anni dopo Ned stesso compara questi due uomini quando ci trova ad approdo di rei alla ricerca dei bastardi barateons ci chiede per un istante se anche Rhaegar frequentassi i bordelli... rispondendosi quasi subito di non L'incontro tra Lyanna e Rhaeger e casuale Lui era alla ricerca del cavaliere misterioso per ordini del suo padre scoprendo l'identità devi essere rimasto colpito Loro non fuggiranno insieme quel giorno ma passeranno mesi io credo che Lyanna stessa volendo fuggire a un matrimonio senza amore sia participe del suo destino. Un lupo per quello che sapiamo della sua natura sono "fideli" è molto esclusivi nella scelta dei partener con i quali rimangono per tutta la vita.
  15. Sansa, regina di westerns non per carità. Sicuramente in GoT hanno fatto "crescere" il personaggio, ma non se lo merita. Non ha fatto il percorso interiore che porta alla pressa di concienza delle proprie responsabilità. Sansa regente di GI, ci può stare, lei che non voleva essere una Stark. Ma Lei ancora non è uno Stark al 100%. Non e chiara, nasconde informazione importante, prova a manipulare le persone e per ultimo non segui la regola dei lord di GI : "Chi pronuncia la sentenza deve essere colui che cala la spada" contro ditocorto. E vero che ha sofferto, ma la maggior parte della sua soffrenza e Lei e solo Lei averle provocate. No mi riesci a dimenticare che per la sua stupidita e leggerezza, tradisci il proprio padre Ned, informando alla regina del viaggio che lui stava preparando per mettere al sicuro le sue figlie. Non so se leggero mai un su mea colpa di questa specifica azione. Ci sono state tante possibile momenti. Pensavo che con la uscita della vecchia lettera avremmo visto un po di crisi personale ma non, solo giustificazioni che era una ragazzina, che peccato Unica possibilità che le do è che in caso di morte di Jon e Dany, Lei insieme a Tyrion (suo sposo) diventassero reggenti del bambino (o bambina). Ma se decidono di farla sposarla con Gendry, il bastardo Baratheon, meglio che rimanga a GI.
×
×
  • Create New...