Jump to content

Giantz91

Utente
  • Content Count

    209
  • Joined

  • Last visited

2 Followers

About Giantz91

  • Rank
    Confratello
  • Birthday February 3

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

439 profile views
  1. Roose Bolton ha avuto un ruolo importante nell'economia del gioco del trono. e la sua morte, per quanto ridicola, è una citazione alle nozze rosse. Merita il primo voto. Xaro Xoan Daxos non so bene cosa sia, Lady è più sfigata di Sansa, e le Nozze Rosse sono così tristi che Vento Grigio mi fa piangere ogni volta che rivedo la sua morte. Tommen/Martyn Lannister (o meglio Dean-Charles Chapman), d'altro canto, è uno Sean Bean provetto, muore due volte in una sola serie. Ha un futuro da morto illustre, ragazzo. Voto per lui quindi.
  2. Mi sono arreso al passaggio di Cat, personaggio più odiato delle intero got. Sperando che uno dei due possa eliminarla voto Grenn e Yoren, anche con il rischio di eliminare Tyrion
  3. anch'io uso il mio secondo voto per Sam il Distruttore...
  4. Primo voto ad una degna giocatrice al gioco del trono, Olenna Tyrell. Basta solo l'aver ucciso Joffrey per meritarselo. Il secondo voto è un ex aequo a tre. Sam, Osha, Brynden. Qualcuno vuole comprare questo voto in cambio di un voticino per la biondina platinata quando sarà il suo turno?
  5. Barristan il Coraggioso. Forse il personaggio più onesto delle cronache. Il secondo voto lo do a ser Rodrick Cassell perché è stato per anni maestro d'armi di Grande Inverno e ha servito con onore gli Stark. Gli altri sinceramente sono un pochetto insignificanti anche se Kinvara poteva essere un ottimo personaggio, se sviluppato.
  6. ADWD12 (Guerrieri12 - Theon/Reek1) Primo pov di Theon. Fino ad ora lo abbiamo conosciuto solo attraverso gli altri. Spocchioso, arrogante e sempre sorridente. Catelyn diffidava di lui e, per quanto non mi piaccia il personaggio, almeno in questo caso aveva ragione. Questo pov è piuttosto breve ma spiega bene come la mente di Theon stia andando in mille pezzi. E' il punto di rottura: la vittima che implora il suo aguzzino di servirlo. Per quanto si sforzi di ricordare chi era, per quanto gli venga ancora naturale pensare a se come a Theon Greyjoy, sa di non esserlo più. Sa che l'unico modo per evitarsi altre sofferenze è essere Reek. E esserlo vuol dire annullare se stesso fino ad essere costretto a mangiare topi. Il lord dalle spalle asimmetriche è chiaramente Arnolf Karstark che a questo punto ha fatto la sua scelta e si è schierato con i Bolton. Sappiamo però da un capitolo precedente di Jon che i Karstark hanno giurato fedeltà a Stannis. Da qui le basi per una grande cospirazione che è in atto nel nord con lord che agiscono da infiltrati dall'una e dall'altra parte. Quanto all'altro lord presente al banchetto immagino sia un Umber ma in questo momento ho difficoltà ad individuare quale.
  7. ADWD07 (Guerrieri07 - Jon2) Non mi ero mai accorto che questo pov si sovrapponesse al corrispondente di Samwell in AFFC. Martin ci da entrambe i punti di vista degli amici che si separano. Ovviamente quello che perde di più è Jon. Il suo ruolo richiederebbe l'aiuto di uno come Sam ma il desiderio di proteggerlo e di proteggere il regno è più forte. Jon Snow ha seguito il consiglio dell'uomo più saggio che abbia mai conosciuto (e anche prozio o qualcosa del genere): ha ucciso il ragazzo. Il modo in cui ordina a Gilly di lasciare il Castello Nero lasciandosi dietro suo figlio per proteggere il figlio di Mance ha un ché di crudele ma Jon sa che va fatto. Cito a braccio Jon fa quello che ha fatto suo padre. Proteggere il figlio di qualcun altro da un destino atroce sacrificando in parte il suo onore visto che tradisce Stannis come Eddard ha tradito Robert. Fa ciò che ritiene giusto e cioè proteggere un innocente dal fanatismo di Melisandre. Il corvo di Mormont sembra sapere esattamente quello che Jon sta per fare e sembra quasi aiutarlo. Nel momento decisivo gracchia "Morirà! Morirà" spingendo Gilly ad accettare l'ordine di Jon. E più tardi nello scambio con Sam dice "Sangue" quando il discorso si sposta su Stannis, Mance e Melisandre. Non può essere una casualità. O è il corvo più intelligente mai esistito o Bloodraven ha fatto la sua magia (ma su questo credo siamo un po' tutti d'accordo). Per il resto, l'esecuzione di Slynt è un momento di puro godimento. Jon gode, Stannis gode...e anche Owen il Muflone che si becca un bel paio di stivali imbottiti gode. ADWD10 (Guerrieri10 - Jon3) Come il precedente anche questo è un capitolo pieno di spunti interessanti. Col senno di poi appare chiarissimo lo scambio tra Mance e il Lord delle Ossa. Mai Mance avrebbe rinnegato se stesso anche andando incontro ad un destino orribile. Insieme alla controfigura del Re oltre la Barriera viene bruciato anche il corno di Joramun. Ygritte aveva detto a Jon che non erano riusciti a trovarlo. Ora le ipotesi sono due. O Mance ha mentito ai suoi uomini perché non voleva che la Barriera fosse abbattuta oppure quello non è il vero corno. Sinceramente non so da che parte propendere. Il vero corno di Joramun potrebbe anche essere quello in possesso di Sam, trovato da Spettro alle pendici del Pugno dei Primi Uomini. Fatto sta che Jon, all'oscuro dello scambio di persona e impietosito per la sorte riservata ad un uomo che in ogni caso stima, ordina ai suoi arcieri di porre fine allo spettacolo. Dimostra una certa noncuranza per le regole di Stannis e una forte personalità. Ha davvero ucciso il ragazzo. Stannis e Melisandre l'hanno studiata alla grandissima. Dopo il rogo la maggior parte dei prigionieri decide di attraversare la Barriera anche a costo di dover rinnegare i propri dei. Mettendomi nei loro panni l'avrei fatto anch'io. Brucio un ramoscello di albero diga e mi metto al sicuro a sud della Barriera. Dopodiché adoro gli dei che preferisco. Non vedo il motivo di tutta quella pantomima. Jon, invece, deve cominciare a difendersi dagli attacchi di Bowen Marsh che chiaramente comincia a parteggiare per Alliser Thorne. Far entrare i bruti nei Sette Regni è quello che i guardiani cercano di impedire da sempre e Jon è il lord comandante che ha dato il permesso. Come Jon dice, non avrebbe potuto opporsi a Stannis, ma questo non cambia il fatto che Bowen e gli altri ufficiali, dopo la morte di Slynt cominciano a tramare contro di lui. Tanto da spingere Jon verso i suoi amici, salvo poi rendersi conto che non può più far parte del gruppo. Ora è il lord comandante e tutti, compresi Pyp, Grenn e Toad sono suoi sottoposti. La scelta di allontanarli non la capisco in pieno. Nel pov precedente Jon si interroga sui nemici che ha intorno, Melisandre stessa lo avvisa del pericolo che corre ma lui ignora comunque ogni segnale e si priva degli ultimi veri amici che ha intorno. Non una scelta intelligentissima a dirla tutta. Ultima postilla ma non certo per importanza: il passo de Il compendio di Giada evidenziato per lui da maestro Aemon. Jon ha visto la Portatrice di Luce e dalla descrizione di Colloquo Votar può facilmente capire che c'è qualcosa che non quadra. La spada dovrebbe emanare calore. Maestro Aemon ha capito che Stannis non è il prescelto e passando questa informazione a Jon vuole trasmettergli anche i suoi dubbi sulla vera identità del fantomatico Azor Ahai risorto predicato da Melisandre.
  8. "Quando incontri i tuoi dei dì loro che è stato Shagga figlio di Dolf a mandarti". Solo per questo merita il mio primo voto. C'avevo già provato e ora lo rifaccio. Voto in vendita, modica cifra...
  9. ADWD03 (Guerrieri03 - Jon) Per riprendere il filo della storyline del nord sono andato a rileggere gli ultimi pov della Barriera di ASOS. Jon, grazie all'astuzia di Sam, è diventato lord comandante dei Guardiani della Notte. Nel momento in cui sembrava propenso ad accettare l'offerta di Stannis di diventare Jon Stark, l'arrivo di Spettro gli ha ricordato chi è. Ormai Jon è consapevole dei suoi poteri da metamorfo e riesce anche ad interpretare i sogni di lupo. Spettro è fuori a caccia e percepisce i suoi fratelli ancora in vita dando a Jon una visione di quello che sta accadendo in altre parti del continente. Spettro riesce perfino a capire che Estate è a nord della Barriera. Il discorso con Stannis dimostra che Jon Snow è pronto per il ruolo per il quale è stato scelto e nasconde anche una certa astuzia quando vende a Stannis la storia di Gilly e del piccolo di Mance. Lato di Jon estremamente sottovalutato dalla serie. Jon ha le capacità per trattare con un re ed uscire vincitore dallo scambio. Interessante come Stannis abbia passato ore a colloquio con Mance Rayder. L'unico vero re non lascia niente al caso. Sa bene che Mance può essergli molto utile, come lo sa Jon, ma sa anche che concedergli il perdono istigherebbe altri a seguire le sue orme. Per questo credo che sia complice dello scambio con Rattleshirt. Il capitolo si chiude con l'avvertimento di Melisandre. Avvertimento che Jon prende piuttosto alla leggera perché scettico riguardo ai poteri di Melisandre. Più che gli avvertimenti quello che Melisandre davvero cerca di fare è conquistarsi la fiducia di Jon dimostrandogli che sa cose del suo passato che non dovrebbe conoscere. Le parole di Ygritte hanno un significato molto profondo per Jon, visto che le ricorda quasi in tutti i pov. Il fatto che a pronunciarle sia un'estranea per quanto inquietante deve avere un certo effetto. ADWD04 (Guerrieri04 - Bran) Manifredde continua a guidarli verso il profondo nord e la caverna del corvo con tre occhi. Il gruppo è scortato da uno stormo di corvi che sembrano comunicare con il ranger. Chiaramente Bloodraven sta seguendo il percorso di Bran con attenzione. Ma perché si serve di un morto per scortare la persona che dovrà imparare come salvare il mondo dai morti? La risposta più plausibile sarebbe che... SPOILER SERIE TV Manifredde lascia il gruppo per occuparsi di alcuni inseguitori che Bran scopre essere dei guardiani della notte. Plausibile che il ranger uccida quelli che una volta erano i suoi confratelli per impedire che possano ostacolarli. Ma cosa ci fanno dei guardiani della notte così a nord? Non ricordavo ci fossero ranger in missione. Bran nel frattempo continua a compiere abomini. Scivola in Hodor quando gli pare e cacciando con Estate si ciba proprio dei guardiani della notte uccisi da Manifredde. Quando i ragazzi scoprono che Manifredde è un non-morto (non che il ranger lo nasconda eh) cominciano a diffidare di lui e anche del corvo con tre occhi dal quale li sta portando. Tutti tranne Jojen nonostante la spiegazione di Manifredde su chi sia davvero il corvo non è per niente chiara. AFFC05 (Dominio05 - Samwell) Per ordine di Jon, Sam sta scavando negli annali dei guardiani delle notte e tra i libri antichi del Castello Nero alla ricerca di più informazioni possibili sugli estranei. Dal suo rapporto le informazioni che ha messo insieme sono piuttosto esaustive. 1. Gli Estranei arrivano quando c'è il gelo o sono loro a portarlo e odiano la luce del sole. 2. Cavalcano animali morti. 3. La loro armatura non può essere scalfita da lame convenzionali e le loro spade disintegrano l'acciaio. 4. Il fuoco li spaventa e sono vulnerabili al vetro di drago. 5. L'ultimo degli eroi li combatteva usando una spada in acciaio di drago, probabilmente acciaio di Valyria. In pratica le uniche cose che non sanno sono: da dove vengono e quali motivazioni li spingono. Paradossalmente, scopriamo più cose su Jon Snow in questo pov di Sam che in quello precedente di Jon stesso. Jon ha iniziato a comportarsi diversamente con i suoi amici ora che è il loro lord comandante memore di uno degli insegnamenti di suo padre. "Un lord può voler bene ai suoi uomini ma non può essere loro amico perché un giorno potrebbe essere costretto a metterlo a morte". Per Grenn e Pyp, si è semplicemente montato la testa ma Samwell è abbastanza sveglio da capire che c'è dell'altro. Jon sta facendo quello che Ned Stark ha fatto con lui. Sta proteggendo il figlio di Mance Rayder da Stannis esattamente come Ned difese lui da Robert, facendolo passare come il bastardo di qualcun altro. Ma sotto tutti gli inganni e le bugie, quello che sta facendo davvero è mettere al sicuro il suo migliore amico e la sua famiglia. Jon sa che l'inverno arriverà prima che Sam possa forgiare la sua catena e tornare al nord ma lo costringe comunque ad andare. Ha pensato addirittura a come sistemare Gilly. Jon sta perdendo il suo migliore amico. Gli sta probabilmente dicendo addio ma si preoccupa comunque per lui più che per se stesso. Questo velo di malinconia mi ricorda l'aura che circonda la figura di Rhaegar. Entrambi amati da tanti, ma comunque soli nell'andare in contro al proprio destino.
  10. La canzone di Jenny di Vecchie Pietre con annessa scena davanti al focolare è, a mio parere, il momento più emozionante dell'ottava (orribile) stagione. Per questo il mio primo voto va a Podrick Payne. Per questo e anche per quello che ha fatto nel bordello di Ditocorto... strabiliante a quanto sembra! Per il secondo voto ho un po' più di difficoltà. Ho amato alla follia Bronn nelle prime stagioni. Era la spalla ideale per il Folletto. Dopodiché un po' si perde e il suo epilogo è inspiegabile. E ho amato Margary Tyrell, uno dei pochi personaggi ad essere migliore della sua controparte cartacea anche grazie a Natalie Dormer... Quindi diciamo che il mio secondo voto è in vendita...
  11. Myrcella... sperando che abbia una sorte migliore in TWOW
  12. "Re Robert era forte. Trionfò da ribelle e distrusse la dinastia dei Targaryen. E partecipò a tre riunioni del concilio ristretto in diciassette anni. E passò il suo tempo con le puttane cacciando e bevendo finché le ultime due cose lo uccisero" Come non amarlo se si alza tre volte in una notte per "PISCIARE IN UN PAIOLO. VINOOOH..." Si è capito no?! Primo voto per il meraviglioso Robert Baratheon del grande Mark Addy. E se la Leonessa di Castel Granito non arriva almeno in semifinale prendo il nero, guardate. Lena Headey avrebbe meritato un Emmy per stagione come minimo. Secondo voto per Cersei Lannister. Bel plebiscito per il matrimonio che per diciassette anni ha tenuto insieme il regno!
  13. Non posso esimermi dal votare la Vipera Rossa. Oltre alla magistrale interpretazione di Pascal, è anche l'unico dorniano a non essere stato rovinato da quei geni di D&D. Quindi primo voto per Oberyn Martell. Il secondo voto va a Jaqen H'ghar anche se nelle ultime stagioni si perde come tutti i personaggi secondari. Mi sono sempre chiesto cosa avesse combinato per essere prigioniero nelle celle nere.
  14. Voto lo Sterminatore di Re, ser Jaime Lannister, nonostante sul finale il suo personaggio si impalli un po' (come tutti del resto). Il mio secondo voto va a ser Kevan per manifesta superiorità su ogni altro concorrente. Quindi tornata Lannister per me
  15. Pochi dubbi stavolta. Il mio primo voto va a ser Jorah Mormont. è un buon consigliere per Daenerys, nonostante l'abbia tradita, e meglio di tutti riesce a smussare gli spigoli del suo carattere esuberante. Perderlo è un duro colpo per la bionda platinata. Degli altri non so proprio cosa dire... Jiqui dice 4 parole (2 volte "tutti sanno"), Barbaro sinceramente mi mette i brividi e Cagnaccio è utile quanto il suo padrone, quindi il mio secondo voto va all'Alto Passero. Cersei gliela serve su un piatto d'argento ma lui non si fa certo pregare...
×
×
  • Create New...