Jump to content

Jacaerys Velaryon

Utente
  • Content Count

    1,158
  • Joined

  • Last visited

4 Followers

About Jacaerys Velaryon

  • Rank
    Confratello

Profile Information

  • Sesso
    Maschio

Recent Profile Visitors

2,497 profile views
  1. Per esempio le tecnologie informatiche, se impiegate correttamente, potrebbero essere utilizzate per favorire lo sviluppo di referendum e di leggi di iniziativa popolare e potrebbero essere utilizzate per rendere più trasparente l'attività dei membri delle istituzioni.
  2. Stai confondendo due discorsi diversi. Il discorso sulla democrazia diretta è utopico come avevo scritto. Per quanto riguarda la mia proposta di sistema di governo, il senso è quello di rendere più stabili i governi e i primi ministri, ma ciò sarebbe comunque bilanciato dal fatto che la maggioranza parlamentare potrà essere di segno politico diverso rispetto al premier e quindi potrà contrastarlo. I sondaggi davano FI in vantaggio sulla Lega, il sorpasso fu certificato solo dalle elezioni. È vero, sarebbe una riforma non solo elettorale ma anche costituzionale. Le leggi Calderoli e Italicum non c'entrano nulla, forse ti confondi con la riforma costituzionale che propose Berlusconi nel 2006, anche lì c'era il premierato ma le analogie finiscono lì secondo me (infatti io ero contro quella proposta).
  3. Se ragioniamo in termini utopici la democrazia diretta dovrebbe essere l'esito al quale le democrazie rappresentative dovrebbero tendere, un mondo in cui ogni individuo informato e coscenzioso possa partecipare concretamente all'attività politica. Di per sé non reputo sbagliato il concetto, l'enorme problema è il come si dovrebbe arrivare a ciò e i 5S non ispirano grossa fiducia in tal senso.
  4. Secondo me il ballottaggio è necessario per scongiurare elezioni vinte da candidati con maggioranze relative basse. Applicando la mia proposta alle elezioni 2018 avremmo avuto un cdx che avrebbe dovuto scegliere subito il candidato premier e presumo che sarebbe stato Tajani, dato che la Lega non era ancora la prima forza del cdx. Ci sarebbe stato quindi un ballottaggio fra Tajani e Di Maio con cinque scenari possibili: 1) Tajani vince e forma una grande coalizione con tutto il cdx e il PD 2) Tajani vince ma il progetto di large intese fallisce e si forma un governo di minoranza, o senza il PD o senza la destra radicale 3) Di Maio vince e si accorda con la Lega 4) Di Maio vince e si accorda col csx 5) Di Mario vince e forma un governo di minoranza pentastellato
  5. Io sarei per l'introduzione del premierato, ossia un sistema dove gli elettori scelgono direttamente il capo del governo. Farei in questo modo: * Legge proporzionale con sbarramento al 5%, preferenze e obbligo di candidatura nel solo collegio di residenza per la scelta dei parlamentari * I partiti solitari e le coalizioni presentano i candidati premier che vengono eletti con un maggioritario a doppio turno: 50% + 1 con eventuale ballottaggio per i due più votati * Il primo ministro, essendo stato scelto direttamente dall'elettorato, è sfiduciabile dal parlamento solo con maggioranza qualificata (una specie di impeachment). Allo stesso tempo la questione di fiducia, usata spesso dai governi per scavalcare il parlamento in occasione del voto di leggi ordinarie, viene abolita
  6. https://www.open.online/2020/09/21/referendum-2020-intervista-a-roberto-d-alimonte/ L'analisi del voto da parte del politologo D'Alimonte. Cito il passaggio che reputo più significativo: «Sono contento e allo stesso tempo preoccupato. Sono stato un sostenitore del sì e penso che il risultato sia un fatto positivo perché è un segnale di cambiamento. Ma sono preoccupato perché la vittoria del sì porta con sé il rischio di una legge elettorale sbagliata. Quella annunciata dai Cinque Stelle, che Di Maio chiama impropriamente “un proporzionale germanico”, è un ritorno al passato italiano».
  7. Secondo me il dettaglio dell'altezza dell'erba superiore a quella umana è collegato alla descrizione di Tyrion come un "gigante" fra gli uomini. Uniamo ciò al leone e al colore bianco e abbiamo un riferimento, vero o presunto, al Folletto Lannister. Se la maggioranza non è d'accordo evitiamo di farne menzione, e pazienza.
  8. Jacaerys Velaryon

    serie tv

    La differenza tra Better Call Saul e The Boys è che la prima ha sempre seguito una cadenza settimanale mentre la seconda ha esordito con tutti gli episodi in contemporanea e poi è passata alla formula dell'episodio a settimana.
  9. (Fonte: https://ladygwynhyfvar.com/2014/02/03/lemuncloaked-the-true-identity-of-lem-lemoncloak/ ) Chi è veramente Lemoncloak, noto anche come Lem? Uno dei leader della Brotherhood Without Banners, Lem appare senza un vero nome e senza una storia pregressa, sebbene conosciamo i nomi e le storie di molti dei suoi compagni. Una teoria interessante collega Lem a Ser Richard Lonmouth, ex scudiero del principe Rhaegar Targaryen. Ci sono parecchi suggerimenti testuali che supportano la connessione. Osserviamoli insieme, cercando anche di capire quale potrebbe essere lo scopo di questo personaggio. Parte 1 – Baci, teschi e limoni Nel capitolo 43 di AsoS, il Ghost of High Heart richiede un pagamento per le sue visioni: In precedenza, il GoHH è stato consultato riguardo al luogo in cui si trovava Lord Beric. In quell'incontro, la piccola donna, la quale identifica i vari personaggi con simboli personali o relativi alle loro Case, ha avuto questo dialogo con Lem: Con il bardo Tom o’ Sevens il riferimento usato in entrambi gli incontri è una canzone. Per Lem i baci. Lo stemma di Casa Lonmouth è descritto come "squartato di sei: labbra rosse sparse su campo giallo, teschi gialli sparsi su campo nero". Ecco quindi che abbiamo un collegamento fra Ser Richard e Lerm basato su baci, teschi (ossa) e il colore giallo. Ma le connessioni non finiscono qui. Quando Arya incontra Lem per la prima volta, pensa che abbia l'aspetto di un soldato: Non abbiamo nessun elemento per pensare che Lem fosse uno dei membri della compagnia originaria che partì da Approdo del Re con Lord Beric, bensì appare più probabile che fosse uno di quelli che si unirono alla Confraternita nelle Terre dei Fiumi. Eppure questa versione dei fatti è smentita dallo stesso Lem: Come spiegare questa apparente contraddizione? Diamo uno sguardo a ciò che sappiamo di Richard Lonmouth. Sappiamo che una volta era un compare del principe Rhaegar: Sappiamo anche che Casa Lonmouth ha sede nelle Stormlands, e che Ser Richard era un compagno di bevute di Robert Baratheon: Conoscendo la reputazione di Robert come un bevitore prodigioso, Ser Richard doveva essere di un livello simile. Come Robert, Lem è un uomo corpulento che ha la fama di reggere molto bene l'alcol: Non ci viene mai detto con quale fazione Ser Richard abbia combattuto durante la Ribellione di Robert. Di Myles Mooton, al contrario, sappiamo che combatté per i Targaryen e fu ucciso a Stoney Sept dallo stesso Robert Baratheon. Anche l'ultima volta che abbiamo sentito parlare di Lonmouth non ci fornisce un'indicazione chiara. Dopo l'apparizione del Cavaliere dell'Albero che Ride al torneo di Harrenhal: In TWoIaF è inoltre scritto che ser Richard Lonmouth era tra i sostenitori di Rhaegar a corte nel corso della faida tra il principe e re Aerys: Non abbiamo dunque una chiara indicazione della Casa con cui si schierò: quella del suo amico e mentore Rhaegar Targaryen o quella del suo compagno di bevute e signore regionale Robert Baratheon? Tuttavia il motto di House Lonmouth potrebbe suggerirci che alla fine Ser Richard si è davvero schierato con una delle due fazioni: il motto, infatti, è “The Choose Is Yours”. Parte 2 – La scelta è tua Nel suo ruolo di boia per la BWB, Lem esegue condanne basate su una scelta. Nel caso di Merret Frey, Lem dà la scelta a Lady Stoneheart: In occasione del processo a Brienne, la scelta è presentata dal northman e la sentenza da Lem: Ci sono anche prove sufficienti per ipotizzare che Lem abbia compiuto delle scelte fatali nel suo passato. Sebbene il tema della "scelta" possa essere visto come un tema principale di ASoIaF, il fatto che sia presente in modo prominente nel motto di una casa minore sembra uno dei tanti messaggi in codice di GRRM ai lettori. Riprendiamo una delle precedenti citazioni: L'ipotesi più plausibile è che Richard/Lem scelse il suo Lord Paramount, Robert Baratheon, e combatté per suo conto durante la Ribellione. Subito dopo che Arya, Gendry e Hot Pie vengono accolti dal BWB, la compagnia arriva alla locanda dell'uomo inginocchiato. Qui ai giovani viene data la birra dalla moglie dell'oste perché ella non ha latte né acqua pulita da offrire: Perché Anguy dice una cosa del genere? Potrebbe essere che Lem una volta andò alla deriva nel fiume con i cadaveri? Molto più tardi l'Elder Brother che vive a Quiet Isle racconta a Brienne la sua storia: egli era rimasto mezzo morto nel fiume dopo la Battaglia del Tridente ed era giunto a valle rinato a una nuova vita. Potrebbe essere successo qualcosa di simile a Lem? Più tardi, Lem rivela alcune conoscenze che potrebbero indicare che si trovava nelle Riverlands mentre si verificava la Ribellione: E infine al Peach, il bordello di Stoney Sept dove Robert potrebbe essersi rifugiato in occasione della Battaglia delle Campane, Tansy dice questo a Lem: Se Lem è Richard Lonmouth, potrebbe essere stato presente a Stoney Sept con Robert e aver conosciuto Tansy in quell'evento. Se Tansy avesse saputo che era un cavaliere al servizio dell'uomo che sarebbe diventato il re, ciò potrebbe benissimo spiegare la sua battuta sulla "Guardia Reale". Ma allora perché Richard è svanito nel nulla? La speculazione ci riporta ad AFfC e al PoV di Brienne. Nel capitolo 25 Septon Meribald descrive a Brienne, Pod e Ser Hyle il tumulto interiore dell'uomo spezzato: Meribald chiarisce che chiunque può spezzarsi, in qualsiasi momento. Ogni uomo ha il suo limite ed è possibile che Ser Richard lo abbia raggiunto all'indomani del Tridente. Due riferimenti fanno pensare che ciò potrebbe essere successo a Lem: Ho già spiegato che il commento di Anguy potrebbe indicare che Richard Lonmouth sia caduto nel fiume in occasione della Battaglia del Tridente. Se fosse stato ripescato e curato da un'anima gentile, sarebbe passato del tempo prima che fosse in grado di avere notizie di ciò che era successo nella battaglia e dopo. Sarebbe stato devastato sapendo che il suo amico principe era stato ucciso dal suo signore? La colpa della sua scelta avrebbe pesato molto su di lui? Forse ciò lo avrebbe reso un uomo spezzato, ma penso che ci sia ancora di più in gioco. Perché Ser Richard, avendo combattutto per la fazione vincente della guerra, non ha reclamato la sua ricompensa dal nuovo re? Supponendo che Lem sia Ser Richard, penso che la spiegazione dietro il suo costante odio per i Lannister potrebbe essere l'ultimo pezzo del puzzle. Non sappiamo con certezza perché Lem odi così tanto i Lannister o se Richard Lonmouth sia mai stato sposato. Ma sappiamo che Lem Lemoncloak era sposato e aveva una figlia: È plausibile che la famiglia di Richard Lonmouth fosse ad Approdo del Re durante la Ribellione. Forse sua moglie proveniva da una famiglia lealista, forse pensavano che sarebbe stato un posto sicuro in cui ritirarsi. Ma sappiamo che quando i Lannister saccheggiarono la città non ci fu pietà per nessuno, dalla famiglia reale fino al popolino. È possibile che sua moglie e sua figlia fossero tra le vittime? Ciò potrebbe spiegare la brama di Lem di impiccare i "leoni", ed essendo i Lannister la famiglia alleata di re Robert ed associata a lui per via matrimoniale, sarebbe stato impossibile per Richard presentarsi al cospetto del suo vecchio amico per servire lui e gli assassini della sua famiglia. Per non parlare del fatto che i Lannister erano responsabili anche della morte dei figli e della moglie del suo amico Rhaegar. Parte 3 – Lo scopo di Lemoncloak Poiché una rivelazione di questo tipo richiederebbe una finalità narrativa, torniamo al Torneo di Harrenhal quando il cavaliere di teschi e baci giura di smascherare il Cavaliere dell'Albero che Ride (che la maggior parte di noi presume essere Lyanna Stark). Sappiamo che GRRM utilizza frequentemente paralleli tematici nella sua narrazione, e sappiamo anche che Arya Stark somiglia a sua zia: Osservando alcune delle interazioni tra Arya e Lem, spicca un incidente in particolare. Quando Arya scopre di essere in realtà la prigioniera del BwB, tenta di fuggire: È abbastanza facile immaginare una scena simile con Lyanna inseguita su un terreno simile da un gruppo che include ser Richard Lonmouth. Più tardi, quasi come un furbesco cenno a questa possibilità, Tom canta ad Arya: Qui arriviamo a un possibile obiettivo narrativo per Lemoncloak/Richard Lonmouth. Egli potrebbe essere in grado di far luce sulla prima interazione fra Rhaegar e Lyanna, il motivo per cui Rhaegar incoronò Lyanna “Queen of Love and Beauty” e forse sugli eventi che seguirono. Per lo meno sarebbe uno dei pochi partecipanti al torneo di Harrenhal che è ancora vivo. Questo lo collocherebbe nella stessa categoria dell'inafferrabile Howland Reed. Grazie a TwoIaF e a Barristan Selmy apprendiamo a tal proposito che Lonmouth ha quasi sicuramente accompagnato Rhaegar nelle Terre dei Fiumi in quella fatidica missione che ha portato alla scomparsa di Lyanna Stark: Possiamo dunque supporre che la mezza dozzina di compagni erano molto probabilmente i fedelissimi Arthur Dayne e Oswell Whent, nonché Mooton e Lonmouth e forse Connington e il principe Lewyn Martell. Dato che la scomparsa di Rhaegar e Lyanna causò un effetto domino che provocò lo scoppio della guerra, a quel punto Richard Lonmouth si trovò tra due fuochi: da un lato rimanere al fianco del principe facendo un torto al suo Lord Paramount e contribuendo a mantenere al potere il tiranno Aerys, dall'altro abbandonare Rhaegar per aiutare Robert a deporre il sovrano. La sua scelta in favore di Robert fu la causa della morte della sua famiglia, e il rimorso lo rese un uomo spezzato. Comunque, non sembra che dovremo aspettare troppo a lungo per mettere alla prova questa teoria. Al momento c'è una persona nelle Riverlands che potrebbe smascherare Lemoncloak: Jaime Lannister. In conclusione, Ser Richard Lonmouth, i cui colori nobiliari sono il nero e il giallo, non viene praticamente più menzionato dopo il suo cameo al Torneo di Harrenhal. Durante la Guerra dei Cinque Re un fuorilegge senza nome o storia nota appare nelle Terre dei Fiumi indossando un caratteristico mantello giallo di stoffa pesante (e molto probabilmente un tempo costosa). Nel suo arco narrativo, Lem è associato a baci e scelte, entrambi motivi noti di House Lonmouth. Sulla base di queste associazioni, è possibile stabilire una connessione tra i due personaggi, ossia che sono la stessa persona. Una lettura più attenta ci consente inoltre di elaborare alcune speculazioni sugli eventi che hanno portato allo scoppio della Ribellione. Infine, Ser Richard potrebbe conoscere cose molto interessanti sulla storia di Rhaegar Targaryen e Lyanna Stark.
  10. L'editoriale di Stefano Feltri, direttore del nuovo quotidiano Domani, in favore del No. Trovo condivisibile il suo ragionamento. https://editorialedomani.it/idee/commenti/perch-voter-no-al-referendum-sul-taglio-dei-parlamentari-pjc662z1
  11. Sono riuscito a trovare il testo completo. Contrariamente a quello che avevo letto su alcuni articoli, la ricerca non è del 2008 ma del 2007, e ne parlò già allora Il Sole 24 Ore.
  12. Intanto i fautori del Sì hanno presentato una nuova argomentazione: uno studio matematico di due economisti francesi datato 2008 secondo cui il numero adatto di parlamentari per l'Italia sarebbe 570.
  13. I POV che abbiamo al momento secondo il calcolo di WAPOIAF: 2 Theon, 3 Arianne, 3 Barristan, 4 Tyrion, 5 Arya, 1 Sansa, 4 Victarion, 2 Aeron, 2 Areo, 3 Asha, 1 Bran, 2 Cersei, 2 Daenerys, 1 Davos, 2 Connington, 2 Melisandre, 1 Sam, più il prologo. In totale 41 POV, la metà all'incirca di quelli previsti in caso di lunghezza del libro simile a ASOS e ADWD.
  14. Ma il è rapportato agli 8 anni di Obama? Se è così è troppo facile!
×
×
  • Create New...